CHIMICA E TECNOLOGIA FARMACEUTICHE

StrutturaDIPARTIMENTO DI FARMACIA
Anno Accademico2017/2018
Tipo di CorsoCORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO DI 5 ANNI
NormativaD.M. 270/2004
Anni5
Crediti300
ClasseLM-13 - Classe delle lauree magistrali in Farmacia e farmacia industriale

Gli obiettivi formativi del Corso di Laurea Magistrale in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche sono orientati alla formazione di una figura professionale dotata di una solida preparazione culturale nei settori della produzione, controllo, assicurazione di qualità e marketing dei farmaci e dei prodotti per la salute.

Il corso di Laurea Magistrale in CTF è ad accesso programmato. L’iscrizione è pertanto subordinata al superamento di una specifica prova di ammissione che consiste nella somministrazione di quesiti a risposta multipla vertenti su argomenti inerenti le conoscenze di base richieste per l’accesso.Il numero dei posti disponibili, il contenuto, i tempi, le modalità di svolgimento della prova e le modalità di assegnazione di obblighi formativi aggiuntivi sono indicati ogni anno sul bando di concorso pubblicato all’Albo di Ateneo e sul sito WEB di Ateneo.

Il laureato in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche deve acquisire nel suo corso di studi conoscenze e competenze per operare in complesse realtà di ricerca e industriali e con adeguate capacità progettuali, realizzative e valutative.

Il Corso di Laurea Magistrale (durata quinquennalle -300CFU) fornisce, inoltre, la preparazione essenziale all'esercizio della professione di Farmacista e delle attività professionali connesse. Un aspetto particolarmente qualificante del percorso formativo è rappresentato dalla tipologia della prova finale.

Quest'ultima è costituita dalla discussione di una Tesi di Laurea sperimentale che richiede, obbligatoriamente, lo svolgimento di un'attività sperimentale di laboratorio sotto la supervisione di un docente del Dipartimento. Tale attività consente di maturare un'esperienza di laboratorio stimolante e altamente formativa, finalizzata ad una formazione professionale nell'ambito delle linee di ricerca sviluppate dai docenti del Dipartimento. L'attività sperimentale può essere svolta sia presso uno dei laboratori del Dipartimento di Farmacia, che presso strutture esterne con le quali siano state stipulate apposite convenzioni (altri Dipartimenti dell'Ateneo, laboratori di aziende del settore Farmaceutico e di prodotti per la salute, strutture del Sistema Sanitario, altre Università ed Enti di Ricerca pubblici e privati).

Per essere ammessi al Corso di Laurea Magistrale a ciclo unico in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche occorre essere in possesso del diploma di scuola secondaria di secondo grado o di altro titolo di studio conseguito all’estero, riconosciuto idoneo.

E’ necessario, altresì, il possesso di un’adeguata preparazione iniziale in Matematica, Fisica, Chimica, e Biologia, sulla base dei programmi ministeriali della scuola superiore.

L’adeguatezza della preparazione iniziale dello studente è verificata in ingresso mediante specifica prova di ammissione. Nel caso in cui la verifica non sia positiva sono assegnati specifici obblighi formativi aggiuntivi (OFA) da soddisfare nel primo anno di corso. Le modalità di svolgimento della prova di ammissione e i criteri per l’attribuzione e il recupero di eventuali obblighi formativi sono disciplinate nel Regolamento didattico del corso di studio.

L'Ateneo promuove diverse manifestazioni di orientamento in ingresso organizzate ogni anno dal Centro di Ateneo per l'Orientamento e il Tutorato (CAOT) che coinvolgono tutti i corsi di studio dell'Ateneo e sono destinate ai potenziali futuri studenti:

- UNISAOrienta, che si svolge nei mesi di febbraio/marzo ha l'obiettivo di avvicinare i giovani in procinto di scegliere il futuro percorso di studio alla realtà universitaria e di offrire strumenti atti a favorire una scelta motivata e consapevole del percorso di studio. Nell'arco di diverse giornate, organizzate in sinergia con i Dipartimenti e con i corsi di studio dell'Ateneo, docenti universitari svolgono seminari di orientamento, finalizzati, in particolare, ad illustrare i requisiti di ammissione, gli obiettivi formativi e gli sbocchi occupazionali di tutti i Corsi di studio attivi presso l'Università degli Studi di Salerno.

- Future matricole in Campus – Visita guidata ai luoghi e alle risorse per lo studio”, finalizzata ad offrire agli studenti degli Istituti di Istruzione Superiore la possibilità di trascorrere un'intera giornata nel contesto universitario e di visitare le strutture ed i servizi attivi nel Campus di Fisciano.

Studenti con disabilità o disturbi specifici di apprendimento possono usufruire dei molteplici servizi garantiti dal Servizio Disabilità e Disturbi Specifici di Apprendimento, attivato ai sensi della legge 17/99 e legge 170/2010, afferente all'Ufficio Diritto allo Studio e coordinato dal Delegato del Rettore per la disabilità. Il Servizio effettua colloqui individuali di analisi dei bisogni con gli studentiin presenza o a distanza; un'equipe di figure professionali fornisce informazioni e consulenza sui servizi loro dedicati, sulle richieste di ausili durante lo svolgimento delle prove di accesso, sulle

agevolazioni economiche, e sull'accessibilità ai luoghi dell'Ateneo.

Per maggiori informazioni: http://www.disabilidsa.unisa.it/”

Nel corso di Unisorienta 2017, docenti del Dipartimento di Farmacia sono stati a disposizione degli studenti per illustrare gli obiettivi formativi, le modalità di conseguimento dei medesimi, e gli sbocchi professionali del corso di laurea (vedi pdf allegato per dettagli).

La prova finale consiste nella presentazione e discussione, in seduta pubblica, dinanzi ad apposita commissione di una tesi, elaborata in modo originale dallo studente sotto la guida di un relatore.

La prova finale del corso di laurea magistrale in CTF ha carattere di lavoro originale e sperimentale e costituisce una rilevante attività formativa del percorso di studio, comprensiva dello svolgimento di una significativa esperienza di lavoro sperimentale in laboratorio e del lavoro necessario alla preparazione dell'elaborato scritto (tesi di laurea).

La prova finale costituisce fondamentale momento di verifica delle abilità sperimentali e delle capacità di approfondimento scientifico, elaborazione critica, rigore logico e delle capacità comunicative dello studente.

La valutazione conclusiva tiene conto dell’intera carriera dello studente all’interno del corso di studio, dei tempi e delle modalità di acquisizione dei crediti formativi, della qualità dell'elaborato finale e dell'esposizione del candidato. La valutazione della prova finale è in cento decimi, con eventuale lode. Il contenuto e le modalità di svolgimento della prova finale e i criteri di attribuzione del voto finale sono specificati nel Regolamento didattico del corso di studio.

Chimico e Tecnologo Farmaceutico

Funzione nel contesto lavorativo

Il Chimico e Tecnologo Farmaceutico è una figura professionale altamente qualificata che opera elettivamente, con funzioni di elevata responsabilità, nel settore dell’industria farmaceutica e del farmindotto (farmaceutica, cosmetica, dietetico alimentare, ecc.), e specificamente nella progettazione, nello sviluppo, nella preparazione, nella sperimentazione e nello sviluppo preclinico, nonché nel controllo del farmaco e delle preparazioni medicinali secondo le norme vigenti ed in particolare quelle codificate nelle farmacopee.

Con il conseguimento dell’abilitazione professionale di Farmacista, può svolgere tutte le funzioni previste dalla legge per tale professione.

Con il conseguimento dell’abilitazione professionale di Chimico, può svolgere tutte le funzioni previste dalla legge per tale professione

Competenze associate alla Funzione

Il Chimico e Tecnologo Farmaceutico applica le seguenti conoscenze e competenze:

a) conoscenza dei medicinali e delle sostanze utilizzate per la loro fabbricazione;

b) conoscenza della tecnologia farmaceutica e del controllo fisico, chimico, biologico e microbiologico dei medicinali;

c) conoscenza del metabolismo e degli effetti dei medicinali, nonché dell’azione delle sostanze tossiche e dell’utilizzazione dei medicinali stessi;

d) conoscenze che consentono di valutare i dati scientifici concernenti i medicinali in modo da potere su tale base fornire le informazioni appropriate;

e) conoscenza delle norme e delle condizioni che disciplinano l’esercizio delle attività farmaceutiche.

Sbocchi Professionali

Industria farmaceutica e dei prodotti per la salute (cosmetica, dietetico alimentare, bio-medica, ecc.); Officine Galeniche; Enti e laboratori pubblici o privati che operano nel settore del farmaco; Farmacie territoriali; Farmacie ospedaliere; Settore Sanitario pubblico e privato; settore dell’informazione bio-medicale.

Area Generica

Conoscenza e Comprensione

I laureati magistrali in Chimica e tecnologia farmaceutiche devono avere dimostrato:

- conoscenze e capacità di comprensione degli aspetti della matematica,della fisica e della chimica utili ad applicare l'approccio scientifico qualitativo e numerico/quantitativo alla risoluzione dei problemi;

- conoscenze e capacità di comprensione della chimica organica,della biologia, della biochimica,della anatomia e della fisiologia, della patologia,della farmacologia e della chimica farmaceutica da saper applicare nella progettazione di molecole biologicamente attive;

- conoscenza e capacità di comprensione delle principali tecniche analitiche e della loro applicazione;

- conoscenze dei contesti legislativi in cui operano le farmacie e le industrie del farmaco

- conoscenze scientifiche e tecnologiche essenziali da applicare nel dosaggio dei farmaci, nel riconoscimento dei farmaci, nei saggi di purezza e nella preparazione di medicinali galenici;

- conoscenze utili nella produzione, nel confezionamento, nel controllo di qualità e stabilità e nella valutazione di prodotti di interesse farmaceutico e salutistico;

- conoscenze metodologiche avanzate che forniscano le capacità progettuali e le conoscenze chimico-farmaco-tecnologiche necessarie per affrontare la ricerca a livello universitario e presso laboratori pubblici e privati;

- conoscenza della lingua inglese per accedere alla letteratura scientifica, per interagire con la comunità scientifica internazionale e per elaborare report originali riguardanti la propria attività di ricerca, produzione e controllo di farmaci e prodotti della salute.

Gli strumenti didattici privilegiati per lo sviluppo di tali conoscenze sono lezioni frontali da parte dei docenti, sostenute da attività di tutorato e associate alla modalità di verifica classica del colloquio orale e/o dell'elaborato scritto.

Capacità di applicare Conoscenza e Comprensione

I laureati magistrali in Chimica e tecnologia farmaceutiche sono capaci di:

- applicare le conoscenze della chimica organica,della chimica fisica e della chimica farmaceutica nella sintesi di nuovi composti bioattivi;

- applicare le conoscenze della chimica analitica e della chimica farmaceutica per eseguire e descrivere le analisi quantitative(dosaggio del farmaco)e qualitative dei farmaci (riconoscimento dei farmaci e saggi di purezza;

- applicare le conoscenze della tecnologia e della legislazione farmaceutica nell'allestimento delle preparazioni galeniche e dimostrino abilità pratiche nella produzione e nei controlli tecnologici delle forme farmaceutiche secondo Farmacopea Ufficiale Italiana e Farmacopea Europea;

- applicare e attenersi alla legislazione farmaceutica nello svolgimento della professione.

Lo studente deve inoltre aver acquisito: competenza linguistica e padronanza del linguaggio specifico delle discipline; capacità di fruire dei metodi e strumenti dell’indagine chimico farmaceutica e tecnologica; capacità di applicare le conoscenze generali e specifiche alle problematiche relative al farmaco e ai prodotti della salute.

Gli strumenti didattici utilizzati per raggiungere questi obiettivi includono lezioni frontali, attività di laboratorio, esercitazioni di laboratorio, attività di laboratorio a posto singolo sotto la guida del docente. La verifica di apprendimento avviene sotto forma di colloquio orale e/o di elaborato scritto

DISCIPLINE DI BASE FISICO/MATEMATICHE, CHIMICHE E BIOLOGICHE

Conoscenza e Comprensione

L’ Apprendimento critico di argomenti di base riguardanti le discipline connesse con la sintesi, lo sviluppo, l'uso ed il controllo dei farmaci rappresenta un importante obiettivo delle discipline di base fisico/matematiche chimiche e biologiche. Allo scopo di conferire le conoscenze e le capacità di comprensione descritte si farà uso di strumenti didattici innovativi, che prevedono l'integrazione della didattica frontale impartita dal docente mediante test di autovalutazione singoli e collettivi, verifiche simulate di profitto, discussioni e approfondimenti utilizzando anche strumenti informatici. L'acquisizione delle conoscenze e delle capacità di comprensione desiderate viene stimolata e controllata - a corsi accesi - mediante prove di profitto in itinere e verificata - a corsi conclusi - mediante esame finale opportunamente organizzato.

In questo ambito il percorso formativo intende fornire:

MATEMATICA, FISICA E INFORMATICA:

Un adeguata conoscenza dei principali modelli teorici e le ipotesi su cui tali modelli sono fondati. Un adeguata conoscenza delle basi matematiche, di informatica, di fisica propedeutiche allo studio delle scienze chimiche e biologiche.

CHIMICA GENERALE, CHIMICA FISICA E CHIMICA ANALITICA

Un adeguata conoscenza dei principi della chimica e della reattività degli elementi e dei loro composti, delle proprietà microscopiche con particolare riferimento alle configurazioni elettroniche, ai legami chimici ed alla geometria molecolare.

Un adeguata conoscenza delle proprietà dei gas, liquidi, solidi e soluzioni e degli elementi di base della cinetica, dell’equilibrio e della termodinamica. Conoscenza della Chimica degli elementi dei gruppi principali.

Un adeguata conoscenza delle nozioni fondamentali di chimica analitica utili per l’analisi e il controllo dei medicamenti.

CHIMICA ORGANICA E METODI FISICI IN CHIMICA ORGANICA

Un adeguata conoscenza sulla natura e comportamento chimico dei principali gruppi funzionali, dei concetti di base della chimica organica, della reattività caratteristica dei diversi gruppi funzionali, della stereochimica e dei più importanti sistemi carbociclici e eterociclici.

Un adeguata conoscenza delle principali classi di composti organici di rilevanza biologica.

Un adeguata conoscenza dei fondamenti teorici necessari per identificare e caratterizzare i gruppi funzionali e/o strutture di semplici molecole organiche e biologiche di potenziale interesse biologico e/o farmaceutico

BIOLOGIA GENERALE, FISIOLOGIA E ANATOMIA

Un adeguata conoscenza dei principi di tassonomia applicati allo studio degli organismi viventi, conoscenze sulla logica molecolare, composizione, struttura, funzione degli organismi viventi (cellule animali e vegetali); acquisizioni dei processi di mitosi, meiosi, fotosintesi e respirazione, e loro implicazione nell’economia cellulare.

Un adeguata conoscenza dei meccanismi funzionali e strutturali dell'organismo umano e delle caratteristiche macroscopiche e microscopiche degli organi che lo costituiscono.

Capacità di applicare Conoscenza e Comprensione

MATEMATICA, FISICA E INFORMATICA:

Capacità di applicare correttamente i modelli ed i teoremi della matematica e della fisica alla descrizione qualitativa e quantitativa di casi reali anche e, soprattutto, nei contesti interdisciplinari di interesse per il corso di studi.

CHIMICA GENERALE, CHIMICA FISICA E CHIMICA ANALITICA

Capacità di applicare e sviluppare le varie fasi di un procedimento analitico con particolare riguardo alla valutazione dei dati e la loro attendibilità. Capacità di applicare le basi dei metodi gravimetrici e volumetrici. Applicare le conoscenze stechiometriche necessarie per la determinazione del punto finale delle titolazioni. Applicare le tecniche di estrazione, separazione e purificazione con particolare riferimento ai vari metodi cromatografici e all’interpretazione di un cromatogramma.

Capacità di utilizzare le conoscenze acquisite nell’ambito dell'equilibrio fisico e chimico, delle leggi cinetiche della trasformazione chimica e della struttura delle molecole e le loro interazioni

CHIMICA ORGANICA E METODI FISICI IN CHIMICA ORGANICA

Capacità di progettare brevi sequenze di sintesi multistadio. Essere in grado di individuare proprietà e reattività delle classi di composti organici studiati, descrivere i principali meccanismi di reazione e sviluppare semplici sequenze sintetiche di composti organici polifunzionali.

Capacità di analizzare, discutere ed eseguire correlazioni su semplici dati o ipotesi sperimentali, e di saper valutare in modo autonomo e critico delle diverse procedure sperimentali e spettroscopiche trattate nei corsi.

BIOLOGIA GENERALE, FISIOLOGIA E ANATOMIA

Capacità di applicare le conoscenze sulla struttura della cellula, sui meccanismi di trasporto delle molecole all’interno della cellula e sulle principali reazioni metaboliche alla base dell’economia cellulare per la comprensione dei fenomeni farmacodinamici, farmacocinetici e tossicologici di farmaci e prodotti della salute.

Capacità di comprensione della fisiologia e dell’anatomia per impostare l’analisi delle correlazioni tra struttura e funzione di molecole e cellule tessuti e organi degli organismi viventi.

Capacità di sviluppare protocolli sperimentali nello studio farmacologico e tossicologico di farmaci.

DISCIPLINE CHIMICHE, FARMACEUTICHE E TECNOLOGICHE

Conoscenza e Comprensione

L’ Apprendimento critico di argomenti avanzati riguardanti le problematiche connesse con la sintesi, lo sviluppo, l'uso ed il controllo dei farmaci rappresenta un importante obiettivo dell’discipline chimiche, farmaceutiche e tecnologiche. Allo scopo di conferire le conoscenze e le capacità di comprensione descritte si farà uso di strumenti didattici innovativi, che prevedono l'integrazione della didattica frontale impartita dal docente mediante test di autovalutazione singoli e collettivi, verifiche simulate di profitto, discussioni e approfondimenti utilizzando anche strumenti informatici. L'acquisizione delle conoscenze e delle capacità di comprensione desiderate viene stimolata e controllata - a corsi accesi - mediante prove di profitto in itinere e verificata - a corsi conclusi - mediante esame finale opportunamente organizzato.

In questo ambito il percorso formativo intende fornire:

Caratterizzanti:

ANALISI CHIMICO-FARMACEUTICA

•una adeguata conoscenza delle principali norme di sicurezza in laboratorio, tecniche ed operazioni base, schede di sicurezza, principali attrezzature di laboratorio e loro uso; comprensione delle le differenti potenzialità delle strumentazioni utilizzate.

•una adeguata conoscenza dei metodi dell’analisi dei farmaci, di interpretazione, analisi e presentazione dei dati dei dati comprensione del metodo scientifico nell’analisi farmaceutica

•una adeguata conoscenza dei diversi metodi di analisi sia qualitativa che quantitativa dei farmaci; con particolare riguardo a quelli impiegati nell’industria farmaceutica, cosmetica ed alimentare; comprensione dei principi fondamentali del metodo scientifico nell’analisi di farmaci e prodotti per la salute

•una adeguata conoscenza dei Metodi spettroscopici delle farmacopee.

Capacità di utilizzare il linguaggio specifico proprio di questa disciplina.

CHIMICA FARMACEUTICA E SINTESI

-una adeguata conoscenza degli strumenti, e dei principi che governano la ricerca in campo farmaceutico con attenzione ai metodi più moderni, basati su avanzate tecniche computazionali e multimediali, comprensione del linguaggio specifico attinente la Chimica Farmaceutica e Tossicologica e delle potenzialità dei principi e metodi della ricerca farmaceutica

-una adeguata conoscenza del concetto di farmaco e dei relativi aspetti farmacocinetici e farmacodinamici comprensione delle variabili che regolano l’interazione del farmaco con le controparti biologiche

- una adeguata conoscenza dei mediatori della comunicazione cellulare e dei loro recettori.

-una adeguata conoscenza della chimica, della sintesi, del meccanismo d’azione, delle relazioni struttura-attività, della farmacocinetica e farmaco-dinamica di farmaci chemioterapici, anti/virali ed antimicrobici, farmaci che agiscono sui vari distretti e organi, comprensione delle strategie generali di progettazione, e sintesi, delle varie fasi che portano i principi attivi a manifestare l’attività farmaceutica e capacità di interpretazione dei probabili meccanismi molecolari.

-una adeguata conoscenza delle proprietà chimico-fisiche e stereo-elettroniche dei farmaci comprensione delle relazioni tra proprietà, impiego terapeutico ed effetti collaterali.

-una adeguata conoscenza della sintesi classica, e work-up di una reazione,. sintesi di composti chirali, sintesi in fase solida, sintesi combinatoriale, sintesi combinatoriale in parallelo, delle reazioni in condizioni solvent-free, in liquidi ionici e fluidi supercritici, dei metodi di Click-chemistry, microwave-assisted synthesis, Dynamic combinatorial chemistry comprensione dei meccanismi e delle condizioni di reazione, dei principi della lead discovery and optimization,

-

CHIMICA ED ANALISI DI ALIMENTI

una adeguata conoscenza degli strumenti, dei principi fondamentali della chimica degli alimenti e delle tecniche analitiche applicabili al settore alimentare, comprensione del linguaggio e dei principi fondamentali del metodo scientifico nell’analisi di alimenti

una adeguata conoscenza della classificazione chimica, caratteristiche fisico-chimiche, composizione chimica, proprietà nutrizionali, analisi e fonti alimentari di glucidi, lipidi, proteine, amminoacidi, vitamine, (latte, derivati del latte, oli e derivati, vino e derivati) comprensione delle potenzialità delle differenti tecniche di analisi degli alimenti

una adeguata conoscenza dei contaminanti: micotossine, pesticidi e contaminanti emergenti: tossicità, legislazione e metodi ufficiali di analisi. comprensione delle variabili che regolano l’interazione dei contaminanti con gli alimenti

TECNOLOGIE FARMACEUTICHE

una adeguata conoscenza dei principi di biofarmaceutica e farmacocinetica, dei meccanismi di diffusione e dissoluzione dei farmaci dalle forme farmaceutiche in relazione ai metodi chimici, fisici e tecnologici comprensione delle proprietà delle varie forme farmavceutiche e dei metodi per condizionare la fase ADME dei farmaci,

una adeguata conoscenza delle principali forme farmaceutiche, vie di somministrazione e assorbimento dei farmaci. Biodisponibilità e Bioequivalenza. Polimeri di interesse farmaceutico. Metodi di ottimizzazione, preparazione e di analisi. Saggi f.u. per forme farmaceutiche.

una adeguata conoscenza della normativa che regola il settore farmaceutico, dei principi del diritto nazionale e comunitario, delle norme legislative e deontologiche inerenti all’esercizio dell’attività professionale, dei principi di farmacoeconomia, socioeconomia, e brevettistica comprensione del tariffario nazionale e delle problematiche inerenti la spesa farmaceutica

una adeguata conoscenza della spedizione delle ricette, specialità medicinali e preparazioni galeniche, etichettatura e foglietto illustrativo, della farmacovigilanza

Un adeguata conoscenza delle nozioni di marketing farmaceutico.

VEICOLAZIONE E DIREZIONAMENTO DEI FARMACI

•una adeguata conoscenza degli strumenti avanzati per lo sviluppo di Forme di dosaggio per la veicolazione ed il direzionamento di principi attivi, comprensione dei principi fisici veicolazione ed il direzionamento di principi attivi

•una adeguata conoscenza dei materiali polimerici utilizzati, delle metodiche di preparazione e delle proprietà chimiche e chimico fisiche della veicolazione di principi attivi.

•una adeguata conoscenza degli attuali sviluppi delle forme non convenzionali di somministrazione dei farmaci e delle metodologie in vitro ed ex vivo per la valutazione dell'assorbimento dei farmaci, comprensione delle differenti caratteristiche e potenzialità delle metodologie per la valutazione dell'assorbimento dei farmaci

Affini:

In questo ambito il percorso formativo del CdS offre allo studente la possibilità di completare la propria formazione approfondendo aspetti specifici in settori caratterizzanti ià presenti nell’offerta formativa.

In particolare,

conoscenze di ambito CHIMICO vengono acquisite negli insegnamenti

METODOLOGIE SINTETICHE IN CHIMICA ORGANICA

LABORATORIO DI ESTRAZIONE ED IDENTIFICAZIONE DEI METABOLITI SECONDARI

LABORATORIO DI SPETTROSCOPIA INTERPRETATIVA ORGANICA

Conoscenze di ambito chimico-farmaceutico negli insegnamenti:

CHIMICA DEI RECETTORI

METODOLOGIE AVANZATE IN CHIMICA FARMACEUTICA

Conoscenze di ambito industriale negli insegnamenti:

ASSICURAZIONE DI QUALITA’ NELL’INDUSTRIA FARMACEUTICA

CONTROLLO DI QUALITA’ IN PREPARAZIONE DI ORIGINE NATURALE

CONDUZIONE DEGLI IMPIANTI CHIMICI DELL’INDUSTRIA FARMACEUTICA

Capacità di applicare Conoscenza e Comprensione

ANALISI CHIMICO-FARMACEUTICA

Capacità di eseguire e descrivere le analisi quantitative (dosaggio del farmaco) e qualitative dei farmaci (riconoscimento dei farmaci e saggi di purezza), di utilizzare le tecniche e metodologie analitiche più comuni e di giustificare la scelta della tecnica ritenuta più appropriata per perseguire un determinato obiettivo;

Capacità di proporre il metodo di separazione migliore per un problema analitico, di utilizzare le tecniche cromatografiche, tecniche spettroscopiche, le tecniche elettrochimiche per condurre analisi qualitative e quantitative.

Capacità di documentare l’analisi eseguita, di accogliere, interpretare e analizzare i dati sperimentali.

CHIMICA FARMACEUTICA E SINTESI FARMACEUTICA

Capacità di interpretare dati relativi alla struttura, funzione e sintesi di farmaci ed applicare una procedura sperimentale per la determinazione delle proprietà chimico-fisiche di un preparato farmaceutico, di mettere in atto metodi di controllo dei farmaci in termini di tossicità ed efficacia. Capacità di applicare le conoscenze per lo studio dei fenomeni legati all’attività dei farmaci e mettere a punto strategie sintetiche di nuove molecole utilizzando anche recenti approcci strumentali.

CHIMICA ED ANALISI DEGLI ALIMENTI

Capacità di interpretare di interpretare i dati relativi alla qualità alimentare ed applicare una procedura sperimentale per la determinazione della composizione e delle proprietà chimico-fisiche di un prodotto alimentare,

Capacità di interpretare e di mettere in atto metodi di controllo della sicurezza alimentare, di determinare i componenti di valore sensoriale e salutistico e di selezionare tecniche analitiche sensoriali e strumentali applicate alla valutazione analitica.

TECNOLOGIE FARMACEUTICHE

Capacità di riconoscere la funzione di ogni eccipiente di una formulazione cosmetica e le possibili interazioni tra di essi.

Capacità di riconoscere ed applicare autonomamente le metodologie necessarie per lo sviluppo di una forma di dosaggio.

Capacità di applicare le conoscenze della tecnologia e della legislazione farmaceutica nell'allestimento di prodotti industriali e delle preparazioni galeniche e dimostrare abilità pratiche nella produzione e nei controlli tecnologici delle forme farmaceutiche secondo Farmacopea Ufficiale Italiana e Farmacopea Europea.

Capacità di utilizzare procedure sperimentali o teoriche per il miglioramento e/o per risolvere problemi inerenti le formulazioni di farmaci, sia in ambito della ricerca accademica che industriale.

Capacità di Applicare e attenersi alla legislazione farmaceutica nello svolgimento della professione

VEICOLAZIONE E DIREZIONAMENTO DEI FARMACI

Capacità di riconoscere, ed applicare, le metodologie necessarie per lo sviluppo di sistemi per la veicolazione dei principi attivi

Capacità di riconoscere ed applicare le proprietà di rilascio di farmaci da tali sistemi e quindi alla loro applicazione in campo farmaceutico.

Sbocchi professionale ed occupazionali:

Chimico analista, ricercatori e tecnici nei settore Ricerca, Sviluppo, Produzione e Controllo di qualità in laboratori industriali farmaceutici, in laboratori di analisi e controllo della qualità e sicurezza di farmaci e prodotti per la salute, in strutture tecniche della pubblica amministrazione, ed inoltre in società di consulenza e progettazione. Tecnico e responsabile del Controllo di qualità e processo

Ricercatore per progettazione, produzione e controllo del farmaco e/o prodotti per la salute.

Ricercatore in progetti di ricerca finalizzati alla sintesi di nuovi composti o messa a punto di nuovi processi

Esperto in ricerca e sviluppo in aziende farmaceutiche, chimiche.

Ricercatore in ambiti produttivi affini al farmaco come quello cosmetico e alimentare ricoprendo la figura del Ricercatore e Tecnico nei settori Ricerca, Sviluppo e controllo di qualità

Consulenti in società di consulenza e progettazione.

Informatori per la diffusione di informazioni e aggiornamento nel settore dei medicinali.

Addetto alla documentazione tecnico scientifica di prodotti salutistici

Ricercatori e tecnici nei settore Sviluppo e Controllo di qualità di alimenti e integratori alimentari in laboratori industriali.

Ricercatori e tecnici nel controllo della sicurezza di alimenti e prodotti per la salute in strutture tecniche della pubblica amministrazione,

Ricercatori e tecnici nello Sviluppo e Formulazioni di prodotti farmaceutici presso laboratori industriali farmaceutici,

Farmacista formulatore nelle preparazioni, e nel controllo dei medicinali nelle farmacie pubbliche,

nelle ASL (ospedali e presidi territoriali),

Farmacista nelle fasi di commercio all’ingrosso., di immagazzinamento; e distribuzione dei medicinali nelle farmacie pubbliche e nelle ASL (ospedali e presidi territoriali),

Esperto nelle procedure brevettuali e di registrazione di farmaci e prodotti della salute

Affini

Lo studente può acquisire capacità specifiche offerte dagli insegnamenti affini.

In particolare,

Capacità di ambito CHIMICO vengono acquisite negli insegnamenti

METODOLOGIE SINTETICHE IN CHIMICA ORGANICA

LABORATORIO DI ESTRAZIONE ED IDENTIFICAZIONE DEI METABOLITI SECONDARI

LABORATORIO DI SPETTROSCOPIA INTERPRETATIVA ORGANICA

Capacità di ambito chimico-farmaceutico negli insegnamenti:

CHIMICA DEI RECETTORI

METODOLOGIE AVANZATE IN CHIMICA FARMACEUTICA

Capacità di ambito industriale negli insegnamenti:

ASSICURAZIONE DI QUALITA’ NELL’INDUSTRIA FARMACEUTICA

CONTROLLO DI QUALITA’ IN PREPARAZIONE DI ORIGINE NATURALE

CONDUZIONE DEGLI IMPIANTI CHIMICI DELL’INDUSTRIA FARMACEUTICA

Tali capacità sono legate a una serie di Sbocchi professionale ed occupazionali:

Ricercatore per progettazione di molecole bioattive e per la valutazione degli effetti farmacologici e tossicologici dei principi attivi

Ricercatore in progetti di ricerca finalizzati alla sintesi di nuovi composti o messa a punto di nuovi processi

Chimici analista, ricercatori e tecnici nel settore farmaceutico

Ricerca, Sviluppo e Controllo di qualità in laboratori industriali farmaceutici, in laboratori di analisi e sicurezza di farmaci

Tecnico e responsabile Controllo di qualità

DISCIPLINE BIO-FARMACOLOGICHE

Conoscenza e Comprensione

Il percorso formativo del CdS nell’ambito Bio-Farmacologico intende fornire solide conoscenze e capacità di comprensione delle strategie generali che sottendono i processi vitali attraverso lo studio della struttura e funzione delle principali biomolecole utili alla comprensione del meccanismo d’azione del farmaco, della farmacocinetica, degli usi clinici, degli effetti collaterali e delle dosi dei farmaci utilizzati nelle principali patologie d’organo e di sistema, con particolare riferimento ai nuovi farmaci biologici.

In particolare, si intende fornire le seguenti conoscenze:

Caratterizzanti:

BIOCHIMICA E BIOCHIMICA APPLICATA

una adeguata conoscenza della struttura e funzione delle principali biomolecole; delle principali vie del metabolismo energetico e relativa regolazione; comprensione delle strategie generali che sottendono i processi vitali.

una adeguata conoscenza dei principi teorici alla base delle metodologie più importanti utilizzati negli studi biochimici con particolare attenzione per la logica dell’impostazione degli esperimenti e della raccolta dati.

FARMACOLOGIA E FARMACOTERAPIA, TOSSICOLOGIA E CHEMIOTERAPIA

una adeguata conoscenza del meccanismo d’azione, della farmacocinetica, degli usi clinici, degli effetti collaterali e delle dosi dei farmaci utilizzati nelle principali patologie d’organo e di sistema; comprensione del razionale nell’uso dei farmaci in terapia.

FITOCHIMICA E FARMACOGNOSIA

Conoscenza dei criteri generali da seguire nel riconoscimento delle droghe vegetali, i fattori di variabilita', i metodi di conservazione e di estrazione. Conoscenza, per ciascuna droga vegetale, la fonte botanica, i caratteri macroscopici e microscopici piu' distintivi, i costituenti, l'attivita' biologica e l'impiego terapeutico.capacità dello studente di ipotizzare criticamente le possibili vie metaboliche nella biosintesi di un metabolita secondario. Capacità di collegare l’uso delle droghe ai costituenti chimici in esse contenuti.

MICROBIOLOGIA E PATOLOGIA

una adeguata conoscenza dei principali meccanismi della genetica batterica, della regolazione della trascrizione genica nei procarioti e negli eucarioti semplici; comprensione del loro ruolo nella virulenza e patogenicità.

Affini:

In questo ambito il percorso formativo del CdS offre allo studente la possibilità di allargare la propria formazione approfondendo aspetti specifici in settori caratterizzanti dell’ambito biologico e farmacologico, offrendo i seguenti insegnamenti:

SAGGI FARMACOLOGICI E SPERIMENTAZIONE PRECLINICI

TECNOLOGIE RICOMBINANTI

ENZIMOLOGIA

BIOLOGIA MOLECOLARE

Capacità di applicare Conoscenza e Comprensione

BIOCHIMICA E BIOCHIMICA APPLICATA

capacità di applicare quanto appreso e compreso sia allo studio di materie, quali la farmacologia, patologia, etc., per le quali è indispensabile la conoscenza dei processi biochimici in condizioni fisiologiche quale punto di partenza sia saper gestire problematiche complesse e multidisciplinari.

capacità di analizzare, discutere ed eseguire correlazioni su semplici dati o ipotesi sperimentali.

FARMACOLOGIA E FARMACOTERAPIA, TOSSICOLOGIA E CHEMIOTERAPIA

capacità di applicare le conoscenze acquisite sui farmaci per la terapia di patologie umane e per la valutazione degli eventi avversi e delle interazioni.

FITOCHIMICA E FARMACOGNOSIA

Capacità dello studente di collegare le conoscenze acquisite al riconoscimento ed alla utilizzazione di preparazioni commerciali di droghe e loro derivati presenti sul mercato erboristico e farmaceutico.

Capacità di formulare giudizi riguardo all’opportunità di individuare l’uso di una droga piuttosto che di un farmaco, rispetto all’effetto biologico atteso, anche in riferimento al contenuto dei costituenti bioattivi.

Capacità di saper scegliere ed illustrare la modalità ottimale di preparazione e la efficace attesa di una preparazione erbale ad operatori sanitari che non posseggano una preparazione specifica.

MICROBIOLOGIA E PATOLOGIA

capacità di applicare le conoscenze dei meccanismi molecolari di virulenza dei batteri e funghi patogeni e dei parassiti dell’uomo per contenere e limitare lo sviluppo delle malattie infettive umane.

Affini

Lo studente può acquisire capacità specifiche, legate a competenze strettamente biologiche e farmacologiche, offerte dagli insegnamenti affini.

SAGGI FARMACOLOGICI E SPERIMENTAZIONE PRECLINICI

TECNOLOGIE RICOMBINANTI

ENZIMOLOGIA

BIOLOGIA MOLECOLARE

Sbocchi professionale ed occupazionali

Farmacista nelle farmacie territoriali aperte al pubblico e e nelle ASL (ospedali e presidi territoriali) rispettivamente con le seguenti funzioni: 1) Conservazione e dispensazione delle specialità medicinali e distribuzione dei prodotti per la salute.;-Preparazione e dispensazione di preparati galenici officinali e magistrali; Informazioni sulla conservazione, attività terapeutica, posologia, modalità e tempi di somministrazione, effetti collaterali dei medicinali dispensati; Informazioni in ambito nutrizionale e sul corretto utilizzo degli integratori alimentari. 2) Gestione del farmaco e il restante materiale sanitario , in tutte le fasi che vanno dall'approvvigionamento e conservazione alla dispensazione dei prodotti, inclusi i farmaci sperimentali.

Ricercatori e tecnici nei settore Sviluppo e Controllo chimico e biologico delle materie prime impiegate nelle formulazioni dei farmaci e dei prodotti per la salute di alimenti e integratori alimentari in laboratori industriali.

Informatore scientifico del farmaco, professore o ricercatore universitario, direttore tecnico nelle officine di produzione di medicinali.

Chimici e professioni assimilate2.1.1.2.1
Farmacisti2.3.1.5.0
Maria Antonietta BELISARIO
Giuseppe BIFULCO
Paolo DE CAPRARIIS
Nunziatina DE TOMMASI
Pasquale DEL GAUDIO
Bruno Marcello FUSCO
Carlo MATTIA
Luca PARENTE
Antonello PETRELLA
Anna Lisa PICCINELLI
Stefano PIOTTO PIOTTO
Cosimo PIZZA
Raffaele RICCIO
Rocco ROMANO
Gianluca SBARDELLA
Rosalinda SORRENTINO
Rosalinda SORRENTINO
Rita Patrizia AQUINO
Raffaele RICCIO
Stefano PIOTTO PIOTTO
Giuseppe BIFULCO
Gianluca SBARDELLA
Carlo MATTIA
Pasquale DEL GAUDIO
Luca PARENTE
Antonello PETRELLA
Anna Lisa PICCINELLI
Teresa MENCHERINI
Nunziatina DE TOMMASI
Alessia BERTAMINO
Bruno Marcello FUSCO
Rocco ROMANO
Filomena Saulino
Concetta Figliuolo
Alessio Volzone