MATEMATICA

StrutturaDIPARTIMENTO DI MATEMATICA
Anno Accademico2017/2018
Tipo di CorsoCORSO DI LAUREA
NormativaD.M. 270/2004
Anni3
Crediti180
ClasseL-35 - Classe delle lauree in Scienze matematiche

Il Corso di Laurea in Matematica dell'Università di Salerno si propone di fornire una solida preparazione di base nei diversi ambiti della Matematica, una disciplina antichissima ed in continua evoluzione, le cui applicazioni contribuiscono all'evoluzione di svariati altri campi del sapere.

La Matematica non è solo disciplina di supporto per tutta la ricerca scientifica e tecnologica, ma anche il linguaggio scientifico universale, base di tutte le scienze, fondamento della tecnologia moderna. Il suo studio richiede, e forma, oltre che rigore e disciplina, anche creatività, intuizione e fantasia.

Al Corso di Laurea in Matematica si accede con il diploma di scuola secondaria superiore o titolo estero equipollente. Il titolo si consegue regolarmente in 3 anni maturando 180 crediti formativi.

Il Corso di Laurea in Matematica offre una varietà di insegnamenti dei diversi settori della matematica ed anche insegnamenti mirati all'acquisizione di buone competenze fisiche e informatiche, che concorrono a fornire le nozioni fondamentali della cultura scientifica non solo di chi mira a dedicarsi alla ricerca e all'insegnamento, ma anche di coloro che intendono impegnarsi professionalmente nel campo delle applicazioni economiche, tecnologiche e industriali.

Il corso di Laurea si articola in due curriculum che si diversificano fra loro al terzo anno, dopo un percorso comune di 2 anni, mirando il primo, Matematica ad indirizzo Generale-Didattico, ad una formazione più teorica, prevalentemente rivolta all'insegnamento e alla ricerca, il secondo, Matematica ad indirizzo Applicativo, ad un profilo più adeguato ad un contesto modellistico – applicativo – computazionale.

Per gli studenti intenzionati a dedicarsi all'insegnamento e alla ricerca in campo matematico, lo sbocco naturale è la Laurea Magistrale in Matematica (classe LM-40), anche questa offerta dall'ateneo salernitano.

Anche gli studenti interessati a tematiche più applicative hanno la possibilità di consolidare e accrescere il proprio livello di preparazione proseguendo gli studi nella Laurea Magistrale.

Per essere ammessi al corso di Laurea occorre essere in possesso del diploma di scuola secondaria di secondo grado o di altro titolo di studio conseguito all'estero, riconosciuto idoneo.

E' altresì richiesto il possesso di un'adeguata preparazione iniziale, con particolare riguardo alle conoscenze logico-matematiche. Il livello di approfondimento delle conoscenze richiesto è quello previsto dai programmi delle scuole secondarie di secondo grado.

L'adeguatezza della preparazione iniziale dello studente è verificata in ingresso mediante specifica prova di ammissione. Nel caso in cui la verifica non sia positiva sono assegnati specifici obblighi formativi aggiuntivi (OFA) da soddisfare nel primo anno di corso, nelle forme previste dal Regolamento didattico del corso di studio.

L'Ateneo promuove diverse manifestazioni di orientamento in ingresso organizzate ogni anno dal Centro di Ateneo per l'Orientamento e il Tutorato (CAOT) che coinvolgono tutti i corsi di studio dell'Ateneo e sono destinate ai potenziali futuri studenti:

- UNISAOrienta, che si svolge nei mesi di febbraio/marzo ha l'obiettivo di avvicinare i giovani in procinto di scegliere il futuro percorso di studio alla realtà universitaria e di offrire strumenti atti a favorire una scelta motivata e consapevole del percorso di studio. Nell'arco di diverse giornate, organizzate in sinergia con i Dipartimenti e con i corsi di studio dell'Ateneo, docenti universitari svolgono seminari di orientamento, finalizzati, in particolare, ad illustrare i requisiti di ammissione, gli obiettivi formativi e gli sbocchi occupazionali di tutti i Corsi di studio attivi presso l'Università degli Studi di Salerno.

- Future matricole in Campus – Visita guidata ai luoghi e alle risorse per lo studio”, finalizzata ad offrire agli studenti degli Istituti di Istruzione Superiore la possibilità di trascorrere un'intera giornata nel contesto universitario e di visitare le strutture ed i servizi attivi nel Campus di Fisciano.

Studenti con disabilità o disturbi specifici di apprendimento possono usufruire dei molteplici servizi garantiti dal Servizio Disabilità e Disturbi Specifici di Apprendimento, attivato ai sensi della legge 17/99 e legge 170/2010, afferente all'Ufficio Diritto allo Studio e coordinato dal Delegato del Rettore per la disabilità. Il Servizio effettua colloqui individuali di analisi dei bisogni con gli studenti in presenza o a distanza; un'equipe di figure professionali fornisce informazioni e consulenza sui servizi loro dedicati, sulle richieste di ausili durante lo svolgimento delle prove di accesso, sulle agevolazioni economiche, e sull'accessibilità ai luoghi dell'Ateneo.

Per maggiori informazioni: http://www.disabilidsa.unisa.it/”

Il CdS svolge attività di orientamento in ingresso anche in via autonoma, attraverso conferenze e seminari informativi da parte dei docenti del CdS presso gli Istituti di istruzione secondaria di secondo grado, presentazioni del CdS a studenti e docenti delle Scuole superiori in visita presso le strutture e i laboratori del Dipartimento di Matematica volte ad illustrare il percorso formativo e le prospettive lavorative, organizzazione di progetti realizzati in collaborazione con i docenti e gli studenti dell'ultimo anno delle Scuole superiori finalizzati ad offrire l'opportunità di una prima esperienza nell'ambiente scientifico universitario.

Parte di tali iniziative è realizzata nell'ambito del Piano Lauree Scientifiche (PLS), di Programmi Operativi Nazionali (PON) e di progetti specifici promossi dall'Ufficio Scolastico Regionale (USR) della Campania.

Tutte le informazioni utili per gli studenti e i docenti delle scuole secondarie superiori e le iniziative di orientamento in ingresso sono pubblicate nella pagina web didattica del CdS in Matematica.

Le attività di orientamento in ingresso sono a cura della Commissione Orientamento del CdS, che opera di intesa con il presidente del Consiglio Didattico.

Il titolo di studio è conferito previo superamento di una prova finale. La prova finale consiste nell'esposizione in seduta pubblica dinanzi ad una apposita commissione di un elaborato scritto dallo studente sotto la guida di un docente relatore, in cui è presentato un argomento monografico di matematica di particolare interesse teorico o applicativo.

La valutazione conclusiva tiene conto dell'intera carriera dello studente all'interno del corso di studio, della sua maturità culturale, dei tempi e delle modalità di acquisizione dei crediti formativi e di ogni altro elemento ritenuto rilevante.

La valutazione della prova finale è in centodecimi. Il contenuto e le modalità di svolgimento della prova e i criteri di attribuzione del voto finale sono specificati nel Regolamento didattico del corso di studio.

Matematico

Funzione nel contesto lavorativo

Il laureato di I livello in matematica può esercitare attivita` professionali come supporto modellistico-matematico e computazionale ad attivita` dell'industria, della finanza, dei servizi e nella pubblica amministrazione, nonche' nel campo della diffusione della cultura scientifica. In particolare:

- concorre alla progettazione di modelli matematici applicati all'economia, alla finanza, all`industria, alle scienze statistiche e attuariali, alle scienze ambientali;

- concorre alla progettazione e allo sviluppo software;

- traduce problemi aziendali in linguaggio matematico, utilizzando calcolo scientifico e strumenti software;

- svolge attività di gestione ed elaborazione dati;

- svolge attività di formazione e di divulgazione scientifica.

Per acquisire maggiore autonomia e maggiori livelli di responsabilità nello svolgimento di alcune delle attività e funzioni elencate è necessario acquisire ulteriori competenze mediante la laurea magistrale.

Competenze associate alla Funzione

Per l`esercizio delle attività professionali descritte sono richieste le seguenti competenze:

conoscenze fondamentali nei vari campi della matematica, nonche' di metodi propri della matematica nel suo complesso;

capacità di modellizzazione di fenomeni naturali, sociali ed economici, e di problemi tecnologici e gestionali;

calcolo numerico e simbolico; aspetti computazionali della matematica e della statistica;

adeguate competenze e strumenti per la comunicazione e la gestione dell'informazione;

dimestichezza con l`utilizzo di software scientifico, in particolare di tipo matematico e statistico.

Sbocchi Professionali

I laureati di I livello in matematica trovano occupazione in centri studi di banche, nelle assicurazioni, in centri di ricerca di grandi aziende, nel settore delle telecomunicazioni, nelle società di progettazione e sviluppo di software, negli istituti di sondaggi, nel settore ambientale, nel campo della logistica, della gestione della produzione e dell`elaborazione dei dati, nel settore della formazione e dell'editoria scientifica.

Area delle competenze strutturali

Conoscenza e Comprensione

I laureati in matematica:

a) conoscono e sanno utilizzare calcolo differenziale e integrale in una o più variabili, elementi di base di teoria degli insiemi e di logica, algebra lineare e geometria analitica;

b) posseggono conoscenze di base nei seguenti campi:

- equazioni differenziali;

- matematica discreta;

- superfici negli spazi euclidei a dimensione finita;

- geometria;

- strutture algebriche;

- logica matematica;

- probabilità;

- fisica matematica;

- metodi numerici.

c) conoscono e comprendono gli aspetti di base della fisica e dell’informatica, nonché la loro formulazione matematica;

d) hanno adeguate competenze computazionali e informatiche, comprendenti la conoscenza di linguaggi di programmazione o di software specifici;

e) conoscono un discreto numero di tecniche dimostrative e sono capaci di comprendere l’importanza delle ipotesi e la portata della tesi;

f) sono capaci di leggere e comprendere testi anche avanzati di Matematica, e di consultare articoli di ricerca in Matematica;

Le conoscenze e competenze elencate ai punti a) ÷ e), che concorrono al patrimonio culturale comune a tutti i laureati, vengono acquisite per la maggior parte nei corsi del primo biennio, in cui sono previste lezioni, esercitazioni e eventualmente attività di tutoraggio mirate anche a superare possibili difformità di preparazione individuale, e sono richiamate e utilizzate nei corsi previsti nell’ampio percorso formativo comune.

Le capacità di lettura e comprensione di testi scientifici di cui al punto e) si sviluppano col procedere degli studi, inizialmente con lo studio sui testi di riferimento del corso e poi con il suggerimento di un più ampio materiale bibliografico. In particolare, tali competenze maturano con il lavoro per la prova finale.

Con gli insegnamenti a scelta per un totale di 12 crediti formativi sono acquisibili ulteriori conoscenze e capacità di comprensione per le quali si rinvia alle schede degli insegnamenti stessi.

Capacità di applicare Conoscenza e Comprensione

I laureati in matematica:

a) sono in grado di produrre dimostrazioni rigorose di risultati matematici non identici a quelli già conosciuti ma chiaramente correlati a essi;

b) sono in grado di risolvere problemi di moderata difficoltà in diversi campi della matematica;

c) sono in grado di formalizzare matematicamente problemi di moderata difficoltà formulati nel linguaggio naturale, e di trarre profitto da questa formulazione per chiarirli o risolverli;

d) sono in grado di estrarre informazioni qualitative da dati quantitativi;

e) sono in grado di utilizzare strumenti informatici e computazionali come supporto ai processi matematici, e per acquisire ulteriori informazioni.

La gran parte dei corsi del I e II anno prevede esercitazioni in aula e offre l'aiuto di ore di tutoraggio per facilitare lo studente nell'affrontare esercizi di difficoltà crescente; si mira in particolare a passare gradualmente da situazioni di tipo imitativo, rispetto ad esempi spiegati, a casi in cui occorra uno sforzo autonomo dello studente per affrontare situazioni non puramente ripetitive.

Le modalità di esame, spesso con prova scritta ed orale graduate con diverse difficoltà, permettono di verificare il livello di autonomia via via raggiunto. Alcuni corsi specifici, presentano situazioni di tipo qualitativo e/o quantitativo che permettono allo studente di acquisire le capacità del punto d), anche utilizzando strumenti informatici e metodi specifici. Alcuni corsi prevedono attività di laboratorio, svolgimento di progetti individuali o di gruppo, e

l'utilizzo di software computazionali anche per le verifiche d'esame.

Con gli insegnamenti a scelta per un totale di 12 crediti formativi sono acquisibili ulteriori capacità di applicare conoscenza e comprensione per le quali si rinvia alle schede degli insegnamenti stessi.

Area di specifica competenza generale-didattica

Conoscenza e Comprensione

I laureati in matematica che scelgono i corsi dell’indirizzo generale-didattico acquisiscono maggiori competenze in campo teorico – fondazionale anche con specifico riferimento alle metodologie di insegnamento-apprendimento, anche se non perdono di vista gli aspetti applicativi, conservando comunque doti di versatilità e adattamento che non precludono loro alcuno degli sbocchi professionali del Matematico.

Capacità di applicare Conoscenza e Comprensione

Oltre ad acquisire le capacità sviluppate nei corsi dell’area comune, i laureati dell’indirizzo generale-didattico saranno in particolare anche in grado di:

1. risolvere equazioni differenziali e problemi collegati;

2. risolvere problemi di matematica discreta, eventualmente derivanti dalla discretizzazione di problemi formulati nel continuo;

3. risolvere equazioni algebriche;

4. sperimentare metodi didattici anche basati su supporti tecnologici e tecniche multimediali.

Le modalità di esame sono per la maggior parte basate su un colloquio orale spesso con esposizione alla lavagna, che permette di verificare il livello di padronanza della materia e di autonomia di trattazione degli argomenti via via raggiunto.

Con gli insegnamenti a scelta per un totale di 12 crediti formativi sono acquisibili ulteriori capacità di applicare conoscenza e comprensione per le quali si rinvia alle schede degli insegnamenti riportate in allegato al regolamento didattico.

Area di specifica competenza applicativa

Conoscenza e Comprensione

I laureati in matematica che scelgono i corsi dell’indirizzo applicativo acquisiscono maggiori competenze in campo modellistico – applicativo, anche se non perdono di vista gli aspetti teorici, conservando comunque doti di versatilità e adattamento che non precludono loro alcuno degli sbocchi professionali del Matematico.

In particolare

1. approfondiscono alcune conoscenze di:

- matematica discreta;

- logica matematica per applicazioni informatiche;

- probabilità;

- metodi numerici;

posseggono conoscenze di base in tema di

2. calcolo delle probabilità, statistica e processi stocastici;

3. ricerca operativa con particolare riferimento alla programmazione lineare.

Con gli insegnamenti a scelta per un totale di 12 crediti formativi sono acquisibili ulteriori conoscenze e capacità di comprensione per le quali si rinvia alle schede degli insegnamenti riportate in allegato al regolamento didattico.

Capacità di applicare Conoscenza e Comprensione

Oltre ad acquisire le capacità sviluppate nei corsi dell’area comune, i laureati dell’indirizzo applicativo saranno in particolare anche in grado di:

1. calcolare indicatori statistici;

2. calcolare momenti statici, impostare e risolvere equazioni di sistemi dinamici non eccessivamente complessi;

3. risolvere equazioni differenziali con metodi numerici;

4. modellare e risolvere alcuni problemi di programmazione lineare.

Le modalità di esame sono per la maggior parte basate su un colloquio orale spesso con esposizione alla lavagna o con l’uso di un computer in laboratorio, che permette di verificare il livello di padronanza della materia e di autonomia di trattazione degli argomenti via via raggiunto.

Con gli insegnamenti a scelta per un totale di 12 crediti formativi sono acquisibili ulteriori capacità di applicare conoscenza e comprensione per le quali si rinvia alle schede degli insegnamenti riportate in allegato al regolamento didattico.

Matematica ad indirizzo Generale-Didattico
Matematica ad indirizzo applicativo
Antonio DI CRESCENZO
Virginia GIORNO
Mercede MAJ
Annamaria MIRANDA
Costantino DELIZIA
Francesca PASSARELLA
Fabrizio PUGLIESE
Luca SPADA
Giovanni SPARANO
Maria TOTA
Maria TRANSIRICO
Giovanni VINCENZI
Angelamaria CARDONE
Loredana CASO
Dajana CONTE
Raffaele D'AMBROSIO
Costantino DELIZIA
Barbara MARTINUCCI
Giacomo LENZI
Giovanni SPARANO
Loredana CASO
Maria TRANSIRICO
Patrizia LONGOBARDI
Luca VITAGLIANO
Fabrizio PUGLIESE
Annamaria MIRANDA
Dajana CONTE
Angelamaria CARDONE
Giovanni VINCENZI
Francesco Saverio TORTORIELLO
Antonio DI CRESCENZO
Francesca PASSARELLA
Maria TOTA
Virginia GIORNO
Raffaele CERULLI
Beatrice PATERNOSTER
Mercede MAJ
Luca ESPOSITO
Francesco CARRABS
Paola CAVALIERE
Antonio DI NOLA
Chiara Valente
Lucia Palmieri
Maurizio Mormile
Vincenzina Monaco