LINGUISTICA ITALIANA

4412400013
DIPARTIMENTO DI SCIENZE UMANE, FILOSOFICHE E DELLA FORMAZIONE
CORSO DI LAUREA
SCIENZE DELL'EDUCAZIONE
6 CFU

OBBLIGATORIO
ANNO CORSO 2
ANNO ORDINAMENTO 2016
SECONDO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
636LEZIONE
ROSA TROIANOT
AppelloData
APPELLO GENNAIO18/01/2018 - 09:00
APPELLO FEBBRAIO14/02/2018 - 09:00
Obiettivi
CONOSCENZA E COMPRENSIONE PER POTER COMUNICARE CORRETTAMENTE I CONTENUTI DELLA DISCIPLINA, MA ANCHE PER POTER ESERCITARE PIÙ GENERALMENTE LE FUNZIONI TIPICHE DELL’EDUCAZIONE, I LAUREATI DELLA CLASSE L19 DEVONO POSSEDERE UNA CONOSCENZA ADEGUATA DELLA LINGUA ITALIANA E DELLE SUE FORME ESPRESSIVE. IL CORSO HA COME OBIETTIVI SIA UN ACCOSTAMENTO AI FONDAMENTI DELLA LINGUISTICA ITALIANA, CON ATTENZIONE A PARTICOLARI ASPETTI STORICI, TEORICI E METODOLOGICI, SIA UNA RIFLESSIONE SULLE TECNICHE ESSENZIALI CHE CONSENTONO DI SVILUPPARE LA CAPACITÀ DI SCRIVERE IN MODO CHIARO ED EFFICACE PER NECESSITÀ DI STUDIO O DI LAVORO. CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZE E COMPRENSIONEGLI STUDENTI DEVONO SAPER USARE LA LINGUA ITALIANA IN MODO CORRETTO E CON UN LESSICO APPROPRIATO PER ESPRIMERE ESPERIENZE E CONOSCENZE NEI SETTORI DELLE SCIENZE UMANE.
Prerequisiti
PREREQUISITIIL CORSO PRESUPPONE LE CONOSCENZE NORMALMENTE PREVISTE DAI PROGRAMMI DI LINGUA ITALIANA DELLA SCUOLA MEDIA SUPERIORE.
Contenuti
CONTENUTI DEL CORSO

NEL QUADRO DELL’OFFERTA FORMATIVA IL CORSO DI LINGUISTICA ITALIANA È L’UNICO ESAME IN CUI LO STUDENTE INCONTRA LA DISCIPLINA. IL CORSO SI ARTICOLA IN DUE PARTI; LA PRIMA PARTE PREVEDE UN PERCORSO GRADUALE CHE PARTE DALLA STORIA DELLA LINGUA ITALIANA DALLE ORIGINI FINO ALL’ODIERNA SOCIETÀ DELLA COMUNICAZIONE, SI FOCALIZZA POI SULL’IMPORTANZA SEMPRE MAGGIORE ACQUISITA DAI LINGUAGGI DI AMBITO TECNICO-SPECIALISTICO, SUL RUOLO DEI DIALETTI NELLA STORIA LINGUISTICA DELL’ITALIANO, ED INFINE SUL RAPPORTO TRA LINGUA SCRITTA E LINGUA PARLATA. A QUESTA PRIMA PARTE DEL CORSO SI CORRELA LA SECONDA PARTE CON UNA RIFLESSIONE SULLE STRUTTURE GRAMMATICALI DELLA LINGUA ITALIANA E SULLE TECNICHE ESSENZIALI CHE CONSENTONO DI SVILUPPARE LA CAPACITÀ DI SCRIVERE IN MODO CHIARO ED EFFICACE PER NECESSITÀ DI STUDIO E DI LAVORO. L’INSEGNAMENTO È STRUTTURATO IN UN MODULO DI 6 CFU, IL QUALE SI SVILUPPA INTORNO AI SEGUENTI CONTENUTI REPERIBILI NEI TESTI DI RIFERIMENTO:
-FORMAZIONE E DIFFUSIONE DELL’ITALIANO;
- ITALIANO E DIALETTI;
- IL RAPPORTO DEI LINGUAGGI SPECIALISTICI CON LA LINGUA COMUNE;
- L’ITALIANO DELLA COMUNICAZIONE: DALLA LINGUA DEI GIORNALI ALL’ITALIANO DIGITATO;
- L’ITALIANO E LE ALTRE LINGUE: I PRESTITI LINGUISTICI;
- ARCAISMI E NEOLOGISMI DERIVATIVI;
- NORMA LINGUISTICA ED ERRORE;
- SCRITTO E PARLATO;
- LA PRODUZIONE DEL TESTO SCRITTO: PIANIFICARE E REALIZZARE UNA TESINA O UNA TESI DI LAUREA.

Metodi Didattici
METODI DIDATTICI:

L’INSEGNAMENTO FA USO DELLE SEGUENTI METODOLOGIE:
-LEZIONI FRONTALI SUI TEMI DELLA DISCIPLINA SEGUITE DA DISCUSSIONE CON GLI STUDENTI;

-LEZIONI CHE DANNO CONOSCENZE OPERATIVE E CHE OFFRONO ESERCIZI E PROBLEMI SUI QUALI LO STUDENTE SARÀ INVITATO A SPERIMENTARE L’APPRENDIMENTO CONSEGUITO.


Verifica dell'apprendimento
MODALITÀ DI VERIFICA DELL’APPRENDIMENTO

ALLA CONCLUSIONE DEL CORSO DELLE LEZIONI IL DOCENTE PROPORRÀ UNA PROVA SCRITTA, STRUTTURATA CON DOMANDE A RISPOSTA APERTA SU UNA PARTE CONCORDATA DEL PROGRAMMA SVOLTO. IL SUPERAMENTO DELLA PROVA PERMETTE ALLO STUDENTE NELL’ESAME ORALE FINALE DI ELIMINARE I CONTENUTI DELLA PROVA SCRITTA SOSTENUTA. LE DOMANDE DELLA PROVA ORALE (NON MENO DI 4 O 5) PARTONO DAGLI ARGOMENTI REPERIBILI NEI TESTI DI RIFERIMENTO, TRATTATI E DISCUSSI DURANTE LE LEZIONI DEL CORSO D’INSEGNAMENTO. LA PROVA DURA IL TEMPO STRETTAMENTE NECESSARIO PER ACCERTARE NON SOLO IL GRADO DI COMPRENSIONE DEI CONTENUTI, MA ANCHE LA CAPACITÀ DI ESPRIMERLI IN MODO ADEGUATO.
Testi
TESTI DI RIFERIMENTO

LUCA SERIANNI, GIUSEPPE ANTONELLI, MANUALE DI LINGUISTICA ITALIANA. STORIA, ATTUALITÀ, GRAMMATICA. MILANO, BRUNO MONDADORI, 2011,
RICCARDO GUALDO, LUCIA RAFFAELLI, STEFANO TELVE, SCRIVERE ALL’UNIVERSITÀ. PIANIFICARE E REALIZZARE TESTI EFFICACI, ROMA, CAROCCI EDITORE, 2014.
AGLI STUDENTI CHE RITENGONO DI NON POSSEDERE SICURE CONOSCENZE GRAMMATICALI SI CONSIGLIA LA CONSULTAZIONE DEL SEGUENTE TESTO: PIETRO TRIFONE, MASSIMO PALERMO, GRAMMATICA ITALIANA DI BASE. TERZA EDIZIONE CON ESERCIZI DI AUTOVERIFICA ED ESERCIZI ONLINE DI RIPASSO, BOLOGNA, ZANICHELLI, 2014.
Altre Informazioni
NESSUNA
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2018-01-16]