Informatici Senza Frontiere: Borse di soggiorno per studenti universitari

Rovereto, 13 - 15 ottobre 2017

BORSE DI SOGGIORNO PER STUDENTI UNIVERSITARI

INFORMATICI SENZA FRONTIERE: QUANDO LA TECNOLOGIA È AL SERVIZIO DELLO SVILUPPO UMANO E SOCIALE

1^ EDIZIONE | Rovereto, 13 - 15 ottobre 2017
Un'associazione di volontariato sociale chiama a raccolta per tre giorni studenti interessati a dedicare le proprie competenze a progetti di informatica sociale rivolti a persone con disabilità, a chi è maggiormente esposto ai pericoli della rete, a contesti di disagio e marginalità sociale e ai paesi in via di sviluppo. A Rovereto dal 13 al 15 ottobre, tre giorni di incontri, dibattiti, seminari e laboratori pratici: tutte le informazioni su www.isf-festival.it
Con preghiera di diffusione

Sono aperte le candidature per le borse di soggiorno per studenti per partecipare alla prima edizione del Festival di Informatici Senza Frontiere: un’occasione unica di incontro, scambio e formazione per studenti dei corsi di laurea triennale, specialistica, master e dottorato con focus (non esclusivo) ai seguenti ambiti di studio e ricerca: informatica, ingegneria informatica, ingegneria medica, robotica; cooperazione internazionale, cooperazione allo sviluppo, mediazione sociale; management e responsabilità sociale d'impresa, fundraising.

Da venerdì 13 a domenica 15 ottobre 2017, le borse di soggiorno del "Progetto Studenti" offrono la possibilità agli studenti selezionati di avere accesso a tutti gli eventi (convegni, workshop, seminari) del programma del Festival di Informatici Senza Frontiere, incontrare i protagonisti e gli esperti che affrontano quotidianamente i grandi mutamenti tecnologici della nostra epoca e chi opera nell'ambito della cooperazione sociale e internazionale.

Il Festival sarà anche un'opportunità per visitare la città di Rovereto, il suo MART-Museo di Arte Contemporanea, il Polo Meccatronica e l'ex Manifattura Tabacchi, il più grande insediamento per le start up del Nord Italia.
INFORMATICI SENZA FRONTIERE: L'ASSOCIAZIONE

Informatici Senza Frontiere propone un uso della tecnologia più intelligente, sostenibile e solidale. Tra i progetti sviluppati da Informatici Senza Frontiere: OpenHospital, software open source di gestione ospedaliera sviluppato da ISF per assistere ospedali, ambulatori e centri medici nella gestione dell’operatività quotidiana; Sensoltre, il primo percorso multisensoriale al buio tra quadri tattili in cui arte, musica e tecnologia si fondono in un percorso plurisensoriale; Musical Instruments for Disabilities, per progettare e realizzare strumenti musicali per persone con disabilità; I.S.A. – I Speak Again, un comunicatore gratuito mediante sintesi vocale, disponibile in versione offline web application; e ancora, i progetti dedicati al rapporto tra informatica, formazione attiva e cyberbullismo com "Informatica solidale in tesi", "I nostri figli nella rete" e "Ri-mettiamoci la faccia". Per maggiori informazioni www.informaticisenzafrontiere.org
BORSE DI SOGGIORNO PER PARTECIPARE
AL FESTIVAL DI INFORMATICI SENZA FRONTIERE
Il Festival di Informatici Senza Frontiere guarda con attenzione particolare al coinvolgimento dei giovani delle università italiane, ai quali intende offrire un'occasione unica di incontro, scambio e formazione. A tale scopo, l'organizzazione offre a un numero selezionato di studenti universitari la possibilità di candidarsi alle borse di soggiorno.

Gli studenti selezionati avranno anche accesso illimitato a tutti gli eventi del Festival.

Alcune anticipazioni sul programma: il Festival si svolgerà nel cuore della città di Rovereto e offrirà un programma di oltre 50 appuntamenti tra talk, conferenze, seminari e laboratori.

Tra i relatori già confermati: Diane Whitehouse, presidente dell’International Federation for Informal Processing e una delle massime esperte di etica della tecnologia, che dialogherà con Norberto Patrignani, docente di Computer Ethics alla Scuola di Dottorato del Politecnico di Torino; Francesco Profumo, già Ministro dell’Istruzione, dell'Università e della Ricerca e presidente della Fondazione Bruno Kessler; Gianni Camisa, amministratore delegato Dedagroup, uno dei più importanti attori dell'Information Technology. Interverranno inoltre: Loek Peeters, co-fondatore e amministratore delegato di Human Surge, “social network” professionale che riunisce oltre 6300 specialisti di cooperazione allo sviluppo e interventi in aree di emergenza; Martino Ghielmi, business development manager @E4Impact Foundation e blogger di “VadoinAfrica”; Nabil Al Mureden presidente di SEMA-Associazione Medica Espatriati Siriani; Aldo Bonomi, sociologo e teorico della green society; Franco Mosca, presidente della Fondazione Arpa, Onlus che supporta la ricerca in ambito sanitario. E ancora: Massimo Sideri, direttore di Corriere Innovazione e editorialista del Corriere della Sera, che dialogherà con Umberto Ambrosoli sui temi dell'identità digitale e della tutela della privacy al centro del loro ultimo libro "Diritto all'oblio, dovere della memoria"; Isabella Bossi Fedrigotti, giornalista del Corriere della Sera, con un intervento su "Com'è cambiata la società con la tecnologia?"; Gian Antonio Stella, editorialista del Corriere che, con Giorgio Gori e Riccardo Bonacina, fondatore e direttore di Vita, dialogheranno sui temi della ludopatia e del gioco online; Enrico Prati, ricercatore del CNR e che si confronterà con Giorgio Vallortigara sui sistemi d’intelligenza artificiale. Porteranno inoltre la loro testimonianza Mike Maric, allenatore di Federica Pellegrini e campione mondiale di apnea, che, insieme a Andrea Devicenzi e Massimo Spagnoli, atleti paraolimpici, affronteranno i temi delle sfide umane e sportive sostenuti dalle nuove tecnologie. Il Festival si concluderà con l’intervento di Elsa Fornero, già Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali.
Centrali, nel calendario del Festival, i laboratori di trashware e "Virtual Reality Day", giochi con la realtà aumentata e virtuale, i corsi su cyberbullismo, sull'identità digitale, sulla robotica nell’ambito educativo, sulle tecnologie nell'ambito della disabilità e dello sviluppo.
Saranno presenti, inoltre, le mostre Sensoltre”, percorso sensoriale al buio tra quadri tattili, e “One day in Africa”, che raccoglie 45 immagini realizzate da reporter affermati e fotografi emergenti alle prese con la quotidianità del continente africano.

La manifestazione è promossa dall'associazione Informatici Senza Frontiere e da Goodnet Territori in Rete. Il programma completo della manifestazione sarà reso disponibile nei prossimi giorni sul sito www.isf-festival.it
COSA PREVEDE LA BORSA DI SOGGIORNO
La borsa di soggiorno del Festival Informatici Senza Frontiere prevede:
  • alloggio in strutture convenzionate per i giorni del Festival (notti di venerdì 13 e sabato 14 ottobre);
  • pranzi e cene in strutture che verranno indicate dall’organizzazione;
  • accredito per la partecipazione agli eventi e al programma di attività riservate agli studenti universitari che prevede uno spazio di intervento e di dialogo diretto con i relatori al termine degli incontri;
  • pagamento della tassa di soggiorno;
  • transfer dalle strutture alberghiere ai luoghi del Festival;
  • organizzazione di momenti conviviali;
  • membership annuale a Informatici Senza Frontiere, per chi lo desidera, per iniziare a contribuire in modo attivo alle attività dell'associazione.
A fine manifestazione verrà rilasciato l'attestato di partecipazione ufficiale.
COME PRESENTARE LA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE Il Festival Informatici Senza Frontiere mette a disposizione degli interessati 200 posti a disposizione per il Progetto Studenti. Per candidarsi alle borse di soggiorno, è sufficiente compilare il modulo disponibile cliccando qui sotto entro e non oltre le ore 20.00 del 15 settembre.
Clicca qui per candidarti
Gli studenti selezionati sono tenuti a seguire il programma di eventi che verrà definito dall’organizzazione del Festival di Informatici Senza Frontiere e a prendere parte attivamente alle attività previste nei tre giorni della manifestazione. La selezione delle candidature avverrà a giudizio insindacabile della direzione organizzativa della manifestazione; le domande di partecipazione verranno selezionate e approvate settimanalmente fino ad esaurimento dei posti disponibili.

La borsa di soggiorno copre il 50% dei costi di organizzazione del "Progetto Studenti"; gli studenti selezionati sono tenuti a versare una quota di partecipazione di 150 euro. Le spese di viaggio per e da Rovereto sono a carico degli studenti selezionati.

In caso di disdetta successiva al versamento della quota l'organizzazione provvederà a rimborsare secondo le seguenti modalità:
  • 80% della quota per la disdetta pervenuta almeno 30 giorni prima dell'evento
  • 50% della quota per la disdetta pervenuta almeno 15 giorni prima dell'evento
  • 20% della quota per la disdetta pervenuta almeno 7 giorni prima dell'evento
  • nessun rimborso previsto per la disdetta pervenuta nella settimana che precede la manifestazione.
Lo staff del Festival fornirà agli studenti selezionati tutte le informazioni riguardanti il vitto, l’alloggio e il programma degli appuntamenti, nonché comunicherà le modalità per il versamento della quota di partecipazione (150 euro).
Clicca qui per candidarti
INVITO DI PARTECIPAZIONE AI DOCENTI

Segnaliamo inoltre la possibilità di partecipare al Festival di Informatici Senza Frontiere tramite un progetto rivolto esclusivamente ai docenti universitari che prevede vitto e alloggio in Hotel convenzionati. Per maggiori informazioni scrivere a segreteria@goodnet.it o chiamare 0498757589.
PER INFORMAZIONI

Francesca Salviato
segreteria@goodnet.it

Pubblicato il 29 Agosto 2017