TECNICHE DI ANALISI DEI MERCATI INTERNAZIONALI

Economia Aziendale TECNICHE DI ANALISI DEI MERCATI INTERNAZIONALI

0212100038
DIPARTIMENTO DI SCIENZE ECONOMICHE E STATISTICHE
CORSO DI LAUREA
ECONOMIA AZIENDALE
2022/2023

ANNO CORSO 3
ANNO ORDINAMENTO 2016
SECONDO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
1060LEZIONE
AppelloData
TECNICHE DI ANALISI DEI MERCATI INTERNAZ09/02/2023 - 10:00
Obiettivi

CONOSCENZA E COMPRENSIONE

IL CORSO DI TECNICHE DI ANALISI DEI MERCATI INTERNAZIONALI, DIVISO IN DUE MODULI, HA L’OBIETTIVO DI FORNIRE STRUMENTI PER LO STUDIO DEI MERCATI INTERNAZIONALI ATTRAVERSO L’ANALISI DELLE CARATTERISTICHE PRINCIPALI CHE INFLUENZANO L’ATTRATTIVITÀ E LA STABILITÀ DI UN MERCATO.

CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE

IL CORSO È ORGANIZZATO PER FORNIRE GLI STRUMENTI CHE CONSENTANO DI STRUTTURARE REPORT DI TIPO STATISTICO SULLE CARATTERISTICHE CHE INFLUENZANO I FLUSSI INTERNAZIONALI DI BENI E CAPITALI, DETERMINANTI PER LE SCELTE STRATEGICHE DELLE IMPRESE. L’ANALISI DI CASI STUDIO E L’ANALISI APPLICATIVA SI PROPONGONO DI FORNIRE LE COMPETENZE PER LA COMPRENSIONE DELLE CARATTERISTICHE MACROECONOMICHE ATTRAVERSO L’USO E L’APPLICAZIONI DI INDICATORI, MODELLI E TECNICHE, SU DATI ESTRATTI DALLE PRINCIPALI BANCHE DATI ISTITUZIONALI (ORGANIZZAZIONE MONDIALE DEL COMMERCIO, BANCA MONDIALE, ETC.).
Prerequisiti
MICROECONOMIA (ISTITUZIONI DI ECONOMIA)
Contenuti
IL PRIMO MODULO DEL CORSO, DOPO CHE SI SARÀ LA RILEVANZA DELL’ANALISI DEI MERCATI INTERNAZIONALI NELL’ATTUALE CONTESTO COMPETITIVO GLOBALE, AFFRONTERÀ LO STUDIO DELLE PRINCIPALI VARIABILI MACROECONOMICHE CHE DETERMINANO LA COMPLESSIVA ATTRATTIVITÀ DEI MERCATI INTERNAZIONALI: DIFFERENZE NEI SISTEMI POLITICI, NEL GRADO DI SVILUPPO ECONOMICO, TECNOLOGICO E CULTURALE. INOLTRE, DOPO AVER ANALIZZATO QUALI POSSONO ESSERE LE POSSIBILI DECISIONI STRATEGICHE DELLE IMPRESE NELL’ATTUALE SCENARIO ECONOMICO GLOBALE E LE MODALITÀ DI INGRESSO SUI MERCATI INTERNAZIONALI, SARANNO ANALIZZATE LE DETERMINANTI PRINCIPALI DEI FLUSSI DI CAPITALE (IDE, INVESTIMENTI DIRETTI ESTERI) E DI BENI (ESPORTAZIONI) ANCHE ATTRAVERSO UNA RASSEGNA DEI PRINCIPALI METODI DI SELEZIONE DEI MERCATI INTERNAZIONALI.

MODULO A: INTRODUZIONE AL CORSO; RILEVANZA DELL’ANALISI DI MERCATO NEL CONTESTO ECONOMICO GLOBALE: GLOBALIZZAZIONE, I DRIVER DELLA GLOBALIZZAZIONE, IL DIBATTITO SULLA GLOBALIZZAZIONE; FASI PRINCIPALI NELL’ANALISI DI MERCATO; RILEVANZA DELLE DIFFERENZE NAZIONALI NELLA DETERMINAZIONE DELL’ATTRATTIVITÀ COMPLESSIVA DEI MERCATI ESTERI (DIFFERENZE NEI SISTEMI POLITICI, NEL GRADO DI SVILUPPO ECONOMICO E CULTURALI); DETERMINANTI DELLO SVILUPPO ECONOMICO DI UN PAESE: HUMAN DEVELOPMENT INDEX (HDI), FREEDOM IN THE WORLD (FIW), “DOING BUSINESS INDICATORS” (DBI). STRATEGIE DI ESPANSIONE GLOBALE; LE SCELTE STRATEGICHE DELL’IMPRESA: L’IMPRESA COME CATENA DEL VALORE, ESPANSIONE GLOBALE, PROFITTABILITÀ E CRESCITA, LEARNING EFFECTS ED ECONOMIE DI SCALA; STRATEGIE DI ENTRATA ED ESPANSIONE STRATEGICA, MODALITÀ DI INGRESSO NEI MERCATI INTERNAZIONALI(ESPORTAZIONI, IDE, OUTSOURCING). L’ANALISI DEI FLUSSI INTERNAZIONALI DI CAPITALI; DETERMINARE L’ATTRATTIVITÀ COMPLESSIVA DI UN MERCATO: BENEFICI (DIMENSIONE, CRESCITA POTENZIAL), COSTI (CORRUZIONE, INFRASTRUTTURE, COSTI LEGALI), RISCHI (RISCHIO POLITICO; RISCHIO ECONOMICO; RISCHIO LEGALE), CORRUPTION PERCEPTION INDEX (CPI); GLI INVESTIMENTI DIRETTI ESTERI: DEFINIZIONE ED EVOLUZIONE DEGLI FDI, MARKET SEEKING E LOW-COST-SEEKING, BROWNFIELD VS GREENFIELD, BENEFICI/COSTI PER IL PAESE HOST E PER IL PAESE HOME. OVERVIEW DEI METODI DI SELEZIONE DEI MERCATI INTERNAZIONALI PER L’ESPANSIONE DELLE ESPORTAZIONI; METODI DI ANALISI DEI MERCATI COUNTRY-LEVEL; OUTSOURCING.


IL SECONDO MODULO SARÀ INCENTRATO SULL’ACQUISIZIONE DELLE COMPETENZE NECESSARIE PER LA STIMA DI MODELLI GRAVITAZIONALI E PER L’ANALISI DEGLI EFFETTI DELL’INTEGRAZIONE ECONOMICA REGIONALE SUL COMMERCIO INTERNAZIONALE. TRAMITE L’UTILIZZO DI APPROPRIATE BANCHE DATI, SI PROCEDERÀ ALLA STIMA DI MODELLI GRAVITAZIONALI PER IL COMMERCIO INTERNAZIONALE CHE CONSIDERINO L’IMPATTO DELLE PIÙ RILEVANTI CARATTERISTICHE DEI MERCATI INTERNAZIONALI ANALIZZATE NEL CORSO DEL PRIMO MODULO.
SARANNO ANALIZZATI, INOLTRE, GLI EFFETTI DELL’INTEGRAZIONE ECONOMICA REGIONALE E LE CONSEGUENZE PRINCIPALI SCATURITE DAI PIÙ IMPORTANTI ACCORDI INTERNAZIONALI

MODULO B: STRUMENTI ANALITICI PER L’ANALISI DEI FLUSSI DI COMMERCIO. INDICI DI INTEGRAZIONE: INDICI DI APERTURA AL COMMERCIO; INDICI DI COMPOSIZIONE DEL COMMERCIO INTERNAZIONALE; ORIENTAMENTO SETTORIALE E GEOGRAFICO DEL COMMERCIO: COMMERCIO INTRA-INDUSTRIALE, MARGINI DELLA CRESCITA DELL’EXPORT, DIVERSIFICAZIONE DELLE ESPORTAZIONI. ANALISI DEI PRINCIPALI INDICI DI SPECIALIZZAZIONE E VANTAGGIO COMPARATO; MODELLO GRAVITAZIONALE: TEORIA E STIMA. INTEGRAZIONE ECONOMICA REGIONALE: COMMERCIO REGIONALE, DEFINIZIONE E LIVELLI DI INTEGRAZIONE ECONOMICA REGIONALE, PRINCIPALI ACCORDI INTERNAZIONALI E ANALISI DEGLI EFFETTI.

Metodi Didattici
LEZIONI: PRESENTAZIONE DEI CONTENUTI DEL CORSO ANCHE CON L’AUSILIO DI SLIDES
ESERCITAZIONI: APPLICAZIONI ANCHE NUMERICHE E STUDI DI CASO.
UTILIZZO DI SOFTWARE PER L'ANALISI DESCRITTIVA DEI DATI E LA STIMA DEL MODELLO GRAVITAZIONALE
Verifica dell'apprendimento
PER GLI STUDENTI FREQUENTANTI IL CORSO:
PROVA INTERCORSO (FACOLTATIVA); PROVA SCRITTA: DOMANDE A RISPOSTA MULTIPLA, DOMANDE CON BREVE MOTIVAZIONE DELLA RISPOSTA ED ESERCIZI QUANTITATIVI. LA VALUTAZIONE SARÀ ESPRESSA IN TRENTESIMI .

AL TERMINE DEL CORSO SARÀ RICHIESTA LA STESURA DI UN REPORT DI TIPO STATISTICO SU ARGOMENTI CONCORDATI CON IL DOCENTE. LA VALUTAZIONE DEL REPORT SARÀ ESPRESSA IN TRENTESIMI.

ESAME FINALE (QUALORA NON VENGA SOSTENUTA LA PROVA DI METÀ CORSO): PROVA SCRITTA CON DOMANDE A RISPOSTA MULTIPLA CON MOTIVAZIONE DELLA RISPOSTA ED ESERCIZI QUANTITATIVI. L’OBIETTIVO DELLA PROVA SCRITTA È DI VERIFICARE IL LIVELLO DI CONOSCENZA E DI CONSAPEVOLEZZA DEGLI ARGOMENTI TRATTATI DURANTE IL CORSO.

PROVA ORALE: ESPOSIZIONE E DISCUSSIONE DELLE TEORIE E DEI MODELLI ANCHE TRAMITE L’UTILIZZO DI GRAFICI CON L’OBIETTIVO DI ACCERTARE SIA IL LIVELLO DI CONOSCENZA E LA CAPACITÀ DI COMPRENSIONE, DEGLI ARGOMENTI OGGETTO DEL CORSO, RAGGIUNTI DALLO STUDENTE, CHE LA CAPACITÀ ESPOSITIVA CON TERMINOLOGIA APPROPRIATA. L'ESAME ORALE HA L’OBIETTIVO DI ACCERTARE CHE GLI STUDENTI ABBIANO COMPRESO QUALI SONO GLI ASPETTI DETERMINANTI NELL’ANALISI DEI MERCATI INTERNAZIONALI, GLI EFFETTI CHE QUESTI ANNO NELLE POSSIBILI STRATEGIE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE E LE PRINCIPALI TECNICHE DI ANALIS. L’ESAME ORALE, INOLTRE, CONSENTIRÀ ANCHE DI VALUTARE GLI STUDENTI CHE ABBIANO ASSIMILATO I CONTENUTI ESPOSTI DURANTE LE ATTIVITÀ SEMINARIALI CHE SARANNO ORGANIZZATE DURANTE IL CORSO. LA VALUTAZIONE FINALE SARÀ ESPRESSA IN TRENTESIMI .

PER GLI STUDENTI NON FREQUENTANTI:

ESAME: PROVA SCRITTA CON DOMANDE A RISPOSTA MULTIPLA CON MOTIVAZIONE DELLA RISPOSTA ED ESERCIZI QUANTITATIVI. L’OBIETTIVO DELLA PROVA SCRITTA È DI VERIFICARE IL LIVELLO DI CONOSCENZA E DI CONSAPEVOLEZZA DEGLI ARGOMENTI OGGETTO DEL CORSO.

PROVA ORALE: ESPOSIZIONE E DISCUSSIONE DELLE TEORIE E DEI MODELLI FACENDO USO ANCHE DI GRAFICI. L'ESAME ORALE HA L’OBIETTIVO DI ACCERTARE CHE GLI STUDENTI ABBIANO COMPRESO QUALI SONO GLI ASPETTI DETERMINANTI NELL’ANALISI DEI MERCATI INTERNAZIONALI, GLI EFFETTI CHE QUESTI ANNO NELLE POSSIBILI STRATEGIE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE E LE PRINCIPALI TECNICHE DI ANALIS. L’ESAME ORALE, INOLTRE, CONSENTIRÀ ANCHE DI VALUTARE GLI STUDENTI CHE ABBIANO ASSIMILATO I CONTENUTI ESPOSTI DURANTE LE ATTIVITÀ SEMINARIALI CHE SARANNO ORGANIZZATE DURANTE IL CORSO. LA VALUTAZIONE FINALE SARÀ ESPRESSA IN TRENTESIMI.
Testi
MATERIALE DIDATTICO E LETTURE CONSIGLIATE

HILL, CHARLES W.L. “INTERNATIONAL BUSINESS. ECONOMIA E STRATEGIA INTERNAZIONALE: L’IMPRESA DEI MERCATI GLOBALI” HOEPLI (2008). CAPITOLI 1,2,3,6,7,8,9,12,14, 15.

TRIULZI, U. “GUIDA ALL’ANALISI DELLE STATISTICHE DEL COMMERCIO ESTERO” (2000)

SLIDE

MATERIALE AGGIUNTIVO:

ITALIAN TRADE AGENCY (ITA) “RAPPORTO ICE 2019-2020: L’ITALIA NELL’ECONOMIA INTERNAZIONALE” (2020)

ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA (ISTAT) “RAPPORTO SULLA COMPETITIVITÀ DEI SETTORI PRODUTTIVI” EDIZIONE 2020.

MATERIALE IN INGLESE

HILL, CHARLES W.L. “INTERNATIONAL BUSINESS. COMPETING IN THE GLOBAL MARKETPLACE” MCGRAW HILL (2019). CHAPTERS 1,2,3,8,9,13,15,17.

CUYVERS, L. (ED.). (2012). EXPORT PROMOTION: A DECISION SUPPORT MODEL APPROACH. CAP: 3 E 4.

WORLD TRADE ORGANIZATION (WTO), “A PRACTICAL GUIDE TO TRADE POLICY ANALYSIS” (2012)

OECD. 2008. “HANDBOOK ON CONSTRUCTING COMPOSITE INDICATORS: METHODOLOGY AND USER GUIDE”.

UNITED NATIONS CONFERENCE ON TRADE AND DEVELOPMENT (UNCTAD)

UNITED NATIONS CONFERENCE ON TRADE AND DEVELOPMENT (UNCTAD) “KEY STATISTICS AND TRENDS IN INTERNATIONAL TRADE” (2019)

UNITED NATIONS CONFERENCE ON TRADE AND DEVELOPMENT (UNCTAD) “KEY STATISTICS AND TRENDS IN INTERNATIONAL TRADE – TRADE TRENDS UNDER THE COVID-19 PANDEMIC” (2020)

WORLD BANK, DOING BUSINESS REPORT 2020

WORLD BANK, WORLD DEVELOPMENT REPORT (2020)
Altre Informazioni
ULTERIORE MATERIALE DI SUPPORTO SARÀ FORNITO DAL DOCENTE.
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2023-01-23]