ECONOMIA DELL'ORGANIZZAZIONE

Economia Aziendale ECONOMIA DELL'ORGANIZZAZIONE

0212100039
DIPARTIMENTO DI SCIENZE ECONOMICHE E STATISTICHE
CORSO DI LAUREA
ECONOMIA AZIENDALE
2022/2023

OBBLIGATORIO
ANNO CORSO 3
ANNO ORDINAMENTO 2016
SECONDO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
1060LEZIONE
AppelloData
ECONOMIA DELL'ORGANIZZAZIONE14/02/2023 - 09:30
Obiettivi
OBIETTIVO DELL'INSEGNAMENTO E' QUELLO DI FORNIRE AGLI STUDENTI CONOSCENZE SULLE MOTIVAZIONI ECONOMICHE DELL'ESISTENZA DELL'IMPRESA COME ALTERNATIVA AL MERCATO, SUI COMPORTAMENTI STRATEGICI CHE UN’IMPRESA PUO’ ADOTTARE IN PRESENZA DI MERCATI IMPERFETTI E SUL RUOLO CHE PER UN’IMPRESA HA IL POSIZIONAMENTO STRATEGICO.

GLI STUDENTI ACQUISIRANNO GLI STRUMENTI ANALITICI(SIA DI STAMPO NEOCLASSICO CHE STRATEGICO)UTILI ALLO STUDIO DELLE MOTIVAZIONI ECONOMICHE DELL'ESISTENZA DELL'IMPRESA COME ALTERNATIVA AL MERCATO, DEI COMPORTAMENTI STRATEGICI CHE L'IMPRESA PUO’ ADOTTARE IN PRESENZA DI MERCATI IMPERFETTI E DEL RUOLO CHE PER UN’IMPRESA HA IL POSIZIONAMENTO STRATEGICO.

GLI STUDENTI SARANNO IN GRADO DI APPLICARE I PRINCIPI ECONOMICI E I MODELLI MICROECONOMICI OGGETTO DI STUDIO ALLA DESCRIZIONE DI FENOMENI DEL MONDO REALE DOVE E’ PRESENTE L'IMPRESA ANZICHÉ IL MERCATO, AL COMPORTAMENTO STRATEGICO CHE L’IMPRESA IN MERCATI IMPERFETTI PUÒ ADOTTARE, AD ESEMPIO, IN TERMINI DI QUANTITÀ, PREZZO O INVESTIMENTO IN RICERCA E SVILUPPO ED AL RUOLO DEL POSIZIONAMENTO STRATEGICO SUL MERCATO.
Prerequisiti

CONOSCENZA DEI PRINCIPI E DEI MODELLI MICROECONOMICI.

Contenuti

INTRODUZIONE:STRATEGIA ED ECONOMIA(4H).

PRINCIPI DI ECONOMIA:I CONCETTI BASE(4H).

I PRINCIPI DI ECONOMIA IN UNA PROSPETTIVA STORICA(2H).

I CONFINI ORIZZONTALI DELL'IMPRESA(6H).

I CONFINI VERTICALI DELL'IMPRESA(6H).

INTEGRAZIONE VERTICALE(6H).

CONCORRENTI E CONCORRENZA(6H).

ENTRATA E USCITA DAL MERCATO(6H).

POSIZIONE STRATEGICA E VANTAGGIO COMPETITIVO(8H).
Metodi Didattici

LEZIONI FRONTALI(48H), ESERCITAZIONI(10H), SEMINARI(2H)

Verifica dell'apprendimento

IL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI DELL’INSEGNAMENTO È CERTIFICATO MEDIANTE IL SUPERAMENTO DI UN ESAME CON VALUTAZIONE IN TRENTESIMI CON UN MINIMO DI 18/30.

L’ESAME PREVEDE UNA PROVA SCRITTA ED UNA PROVA ORALE.

LA PROVA SCRITTA, DELLA DURATA DI 1 ORA , E' COSTITUITA DA 30 DOMANDE RELATIVE AD ASPETTI TEORICI ED ESERCIZI.

LA PROVA ORALE CONSISTE IN UN COLLOQUIO DELLA DURATA DI CIRCA 20 MINUTI,CON DOMANDE E DISCUSSIONE SUI CONTENUTI TEORICI E METODOLOGICI INDICATI NEL PROGRAMMA DI INSEGNAMENTO (MOTIVAZIONI ECONOMICHE DELL'ESISTENZA DELL'IMPRESA COME ALTERNATIVA AL MERCATO E COMPORTAMENTI STRATEGICI DELL'IMPRESA IN MERCATI IMPERFETTI).TALE COLLOQUIO È FINALIZZATO AD ACCERTARE IL LIVELLO DI CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE RAGGIUNTO DALLO STUDENTE,NONCHÉ A VERIFICARE LA CAPACITÀ DI ESPOSIZIONE RICORRENDO ALLA TERMINOLOGIA APPROPRIATA E LA CAPACITÀ DI ORGANIZZAZIONE AUTONOMA NELL’ESPOSIZIONE DEGLI ARGOMENTI TEORICI.

Testi

BESANKO D.,DRANOVE D.,SHANLEY M.,SHAEFER S.-ECONOMIA DELL'INDUSTRIA E STRATEGIE D'IMPRESA, ISEDI,2013:

INTRODUZIONE(PP.3-12).

PRINCIPI DI ECONOMIA:I CONCETTI BASE(PP.15-47).

CAPP.1,2(ESCL.2.7,2.8,2.9.2.10,2.11),3,4(ESCL.4.5),5,6,9(ESCL.9.3,9.4)


Altre Informazioni
ULTERIORI INFORMAZIONI POSSONO ESSERE RICHIESTE VIA EMAIL: ABARONE@UNISA.IT .
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2023-01-23]