METODI E TECNICHE DI CAMPIONAMENTO PER LE ANALISI DI MERCATO

Consulenza e Management Aziendale METODI E TECNICHE DI CAMPIONAMENTO PER LE ANALISI DI MERCATO

0222100055
DIPARTIMENTO DI SCIENZE AZIENDALI - MANAGEMENT & INNOVATION SYSTEMS
CORSO DI LAUREA MAGISTRALE
CONSULENZA E MANAGEMENT AZIENDALE
2014/2015

ANNO CORSO 1
ANNO ORDINAMENTO 2014
PRIMO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
630LEZIONE
Obiettivi
1.CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE.
GLI STUDENTI AQUISIRANNO CONOSCENZE:
- SULLA PROGETTAZIONE E SULLA REALIZZAZIONE DI INDAGINI CAMPIONARIE;
- SUI PRINCIPALI PIANI DI CAMPIONAMENTO, ANCHE COMPLESSI, E SULLA LORO APPLICAZIONE IN CONTESTI REALI;
- SUI FONDAMENTI DELLA TEORIA DEI CAMPIONI;
- SUI PRINCIPALI METODI DI STIMA DELLE CARATTERISTICHE DELLA POPOLAZIONE;
2. CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE.
DURANTE IL CORSO SONO PROPOSTI CASI STUDIO MEDIANTE I QUALI GLI STUDENTI POSSONO APPREZZARE I VANTAGGI DELLA RACCOLTA DI INFORMAZIONE SU CAMPIONE E DELLA STIMA DELLE CARATTERISTICHE SALIENTI DEL FENOMENO DI INTERESSE IN CONTESTI AZIENDALI CON PARTICOLARE RIFERIMENTO ALL'ANALISI DI MERCATO.
3. AUTONOMIA DI GIUDIZIO.
I METODI E LE TECNICHE PROPOSTI DURANTE IL CORSO SONO OGGETTO DI LARGO IMPIEGO NELLA RILEVAZIONE E NELL'ANALISI DI FENOMENI ECONOMICI E NELLE RICERCHE DI MERCATO. ALLO STUDENTE È DATA EVIDENZA DI COME SELEZIONARE ED APPLICARE OPPORTUNAMENTE TALI STRUMENTI NONCHÉ DI COME COMMENTARE I RISULTATI DELLE INDAGINI CAMPIONARIE E DELLE ANALISI EFFETTUATE A PARTIRE DA POPOLAZIONI REALI.
4. ABILITÀ COMUNICATIVE.
GLI STRUMENTI DI RILEVAZIONE E DI INDAGINE PROPOSTI SONO PRESENTATI CHIARENDONE LE POTENZIALITÀ EMPIRICHE NELL'AMBITO DELL'ANALISI DI MERCATO. PARTICOLARE ENFASI È DATA ALLA PROGETTAZIONE DELL'INDAGINE, ALL'ANALISI DEI DATI RACCOLTI E ALLA PRESENTAZIONE DEI RISULTATI FINALI, QUALI MOMENTI DI SINERGIA CON IL CONTESTO APPLICATIVO DI RIFERIMENTO.
5. CAPACITÀ DI APPRENDIMENTO.
IL CORSO SI PROPONE DI SOLLECITARE LA CAPACITÀ CRITICA DELLO STUDENTE NELLA SELEZIONE DEGLI STRUMENTI DI INDAGINE DA UTILIZZARE IN DIVERSI CONTESTI APPLICATIVI. LE CONOSCENZE ACQUISITE CONSENTIRANNO ALLO STUDENTE LA PROGETTAZIONE DI INDAGINI CAMPIONARIE CON ATTENZIONE AGLI ASPETTI CHE RENDONO AFFIDABILE L'ESTENSIONE DEI RISULTATI PARZIALI OTTENUTI SU CAMPIONI ALL'INTERA POPOLAZIONE DI RIFERIMENTO.
Prerequisiti
STATISTICA
Contenuti
MODULO I
A) L'INDAGINE STATISTICA CAMPIONARIA. LA RILEVAZIONE DEI DATI. LE TECNICHE DI INTERVISTA E IL QUESTIONARIO. QUALITÀ DEL DATO. ERRORI CAMPIONARI E NON CAMPIONARI. IL PROBLEMA DEI NON RISPONDENTI.
B) L'INFERENZA BASATA SUL PIANO DI CAMPIONAMENTO. CAMPIONI PROBABILISTICI E NON PROBABILISTICI. PIANO DI CAMPIONAMENTO CASUALE SEMPLICE CON E SENZA RIPETIZIONE. CAMPIONAMENTO CON PROBABILITÀ VARIABILI. L'IMPIEGO DI VARIABILI AUSILIARIE: STIMATORI PER QUOZIENTE E PER REGRESSIONE.

MODULO II
IL CAMPIONAMENTO STRATIFICATO. LA POST-STRATIFICAZIONE. IL CAMPIONAMENTO CASUALE A GRAPPOLO. CAMPIONAMENTO A GRAPPOLO CON PROBABILITÀ VARIABILE. ALTRI PIANI DI CAMPIONAMENTO. CAMPIONAMENTO A DUE STADI. CAMPIONAMENTO A PIÙ STADI. PIANI DI CAMPIONAMENTO COMPLESSI. DIMENSIONE DEL CAMPIONE ED ALLOCAZIONE DELLE UNITÀ.

Metodi Didattici
LEZIONI FRONTALI, ESERCITATIONI
Verifica dell'apprendimento
METODI DI VALUTAZIONE:
PROVA SCRITTA,
PROVA ORALE,
PROJECT WORK

CRITERI DI GIUDIZIO.
- CONOSCENZA DEGLI ARGOMENTI TRATTATI.
- PADRONANZA DEGLI STRUMENTI ANALITICI.
- CHIAREZZA ESPOSITIVA.
- CAPACITÀ CRITICA.
- CAPACITÀ DI INTERPRETAZIONE DEI RISULTATI DELLE ANALISI.
Testi
P.L. CONTI, D. MARELLA, CAMPIONAMENTO DA POPOLAZIONI FINITE. IL DISEGNO CAMPIONARIO. SPRINGER, 2012.
G. CICCHITELLI, A. HERZEL, G.E. MONTANARI, IL CAMPIONAMENTO STATISTICO. IL MULINO, BOLOGNA, 1997.
G. DIANA, A. SALVAN, CAMPIONAMENTO DA POPOLAZIONI FINITE, CLEUP, PADOVA, 1989.
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2016-09-30]