PIANIFICAZIONE STRATEGICA DEI VANTAGGI COMPETITIVI DEL TERRITORIO

Consulenza e Management Aziendale PIANIFICAZIONE STRATEGICA DEI VANTAGGI COMPETITIVI DEL TERRITORIO

0222100130
DIPARTIMENTO DI SCIENZE AZIENDALI - MANAGEMENT & INNOVATION SYSTEMS
CORSO DI LAUREA MAGISTRALE
CONSULENZA E MANAGEMENT AZIENDALE
2020/2021



ANNO CORSO 1
ANNO ORDINAMENTO 2014
SECONDO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
1060LEZIONE
Obiettivi
1.OBIETTIVI
OBIETTIVI FORMATIVI
NEGLI ULTIMI ANNI, CON L’AFFERMARSI DI UNA MAGGIORE CONSAPEVOLEZZA DELLE ESIGENZE DI GOVERNANCE TERRITORIALE (COME ESITO SIA DEL PROCESSO DI DECENTRAMENTO DELLE COMPETENZE SIA DI UNA CRESCENTE NECESSITÀ DI COOPERAZIONE TRA I DIVERSI SOGGETTI PUBBLICI E PRIVATI COINVOLTI NEI SETTORI DI INTERVENTO), IL TEMA DELLA PIANIFICAZIONE STRATEGICA HA ASSUNTO ACCEZIONI E IMPLICAZIONI NUOVE, COME PROCESSO DI COSTRUZIONE DI CONSENSO E COOPERAZIONE INTORNO A UNA VISION, A UNO SCENARIO DA REALIZZARE PER UNO SVILUPPO INTEGRATO DEL SISTEMA LOCALE.
IL CORSO, DOPO UN RAPIDO INQUADRAMENTO STORICO E UNA INTRODUZIONE RELATIVA AGLI ASPETTI TERRITORIALI DELLE TRASFORMAZIONI ECONOMICO-SOCIALI, ANALIZZA LE PRINCIPALI STRATEGIE MESSE IN ATTO E APPROFONDISCE UNA SERIE DI ELEMENTI STRUTTURANTI LO SPAZIO GEOGRAFICO, QUALI FONDAMENTI PER LA DEFINIZIONE DEI FATTORI DI COMPETITIVITÀ.
IN PARTICOLARE, SARANNO ANALIZZATE LE PRINCIPALI METODOLOGIE DI ANALISI TERRITORIALE CHE CARATTERIZZANO LA GEOGRAFIA POLITICO-ECONOMICA DEL TURISMO, ATTRAVERSO UNA LETTURA TERRITORIALE, A SCALA GLOBALE E REGIONALE, TESA A VALORIZZARE LA COMPETITIVITÀ E GLI IMPATTI SULLE RISORSE TERRITORIALI.
CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE
IL CORSO INTENDE FORNIRE LE CONOSCENZE PER COMPRENDERE IL RUOLO DELLA DIMENSIONE TERRITORIALE NEI MECCANISMI DI SVILUPPO; ANALIZZARE CRITICAMENTE LE POLITICHE TERRITORIALI, ATTRAVERSO I PRINCIPALI STRUMENTI OPERATIVI ALLE DIVERSE SCALE (REGIONALE E LOCALE) E GLI ATTORI CHE LE PROMUOVONO (COME ISTITUZIONI DI GOVERNO TERRITORIALE, ISTITUZIONI EUROPEE, AGENZIE TECNICHE SPECIALISTICHE).
CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZE E COMPRENSIONE
ALLA FINE DEL CORSO, GLI STUDENTI SARANNO IN GRADO DI APPLICARE LE CONOSCENZE ACQUISITE ALL'ANALISI DELL'IMPATTO DELLE POLITICHE TERRITORIALI E DI CONTRIBUIRE ALLA PROGETTAZIONE DI PROGRAMMI DI SVILUPPO COMPETITIVO.
A TALE SCOPO, SI PROPONE, TRA L’ALTRO, L’ANALISI DEI DATI E DI DOCUMENTI UFFICIALI, NONCHÉ LA LETTURA E L’INTERPRETAZIONE ARGOMENTATA DI TESTI SU TEMATICHE E/O PROBLEMATICHE TRATTATE (SVOLTA ANCHE IN TEAM), ATTRAVERSO L’UTILIZZO E L’APPLICAZIONE DEGLI STRUMENTI TEORICO-CONCETTUALI E METODOLOGICI APPRESI.
Prerequisiti
NESSUNA
Contenuti
3.CONTENUTI/PROGRAMMA
IL PERCORSO FORMATIVO È STRUTTURATO IN DUE MODULI E IN ATTIVITÀ DI RICERCA APPLICATA & SVILUPPO PRESSO L’OPSAT - OSSERVATORIO PER LA PROGRAMMAZIONE DELLO SVILUPPO SOSTENIBILE E L’ASSETTO DEL TERRITORIO (STRUTTURA SCIENTIFICA DEL DIEM).
IL PRIMO MODULO (18 ORE – 3 CFU) AFFRONTA LE CARATTERISTICHE PECULIARI DEL PIANO STRATEGICO TERRITORIALE E APPROFONDISCE LE DIVERSE FASI DEL PROCESSO – PREPARAZIONE, ELABORAZIONE, STESURA, ATTUAZIONE E MONITORAGGIO –, NONCHÉ LE IMPLICAZIONI PER GLI ENTI LOCALI E, PIÙ IN GENERALE, LE RELAZIONI TRA IL DOCUMENTO DI ORIENTAMENTO STRATEGICO E LE DINAMICHE DI INNOVAZIONE E DI CAMBIAMENTO ORGANIZZATIVO, FINALIZZATE ANCHE ALLA SELEZIONE DEI VANTAGGI COMPETITIVI.
TRA I TEMATISMI ANALIZZATI,
–I SISTEMI TERRITORIALI LOCALI, COME UNITÀ D’ANALISI DEL PROCESSO DI PIANIFICAZIONE;
–IL TERRITORIO, COME ORGANIZZAZIONE E PRODOTTO MULTIVENDITA;
–L’AMBITO STRATEGICO;
–LA VOCAZIONE STRATEGICA: INDUSTRIALE-ESPORTATRICE VS TURISTICO-RESIDENZIALE;
–LA FORMA RETICOLARE DELL’AMBITO STRATEGICO;
–L’ATTORE PUBBLICO E IL DUPLICE RUOLO DELL’ATTORE PRIVATO;
–LE RISORSE STRATEGICHE;
–LE COMPETENZE DEL SISTEMA TERRITORIALE LOCALE;
–IL VANTAGGIO COMPETITIVO DI COSTO RELATIVO: ECONOMIE ESTERNE E INCENTIVI;
–IL VANTAGGIO COMPETITIVO DI DIFFERENZIAZIONE: LA DISTINTIVITÀ DELL’IMMAGINE;
–IL VANTAGGIO COMPETITIVO DI SPECIALIZZAZIONE: LA SPECIALIZZAZIONE INDUSTRIALE O TURISTICA;
–L’ANALISI STRATEGICA DEL SISTEMA TERRITORIALE LOCALE;
–L’ANALISI COMPETITIVA TRA SISTEMI TERRITORIALI LOCALI E LA FORMULAZIONE DELLE STRATEGIE DI SVILUPPO LOCALE;
–L’AUTENTICITÀ DEI LUOGHI TURISTICI.
IL SECONDO MODULO (18 ORE – 3 CFU) AFFRONTA LE TEMATICHE DA UN PUNTO DI VISTA PROGETTUALE, ANALIZZANDO ALCUNI CASE STUDIES, CON IL SUPPORTO TECNICO-SCIENTIFICO DELL’OPSAT.
È PREVISTA, INFINE, L’ELABORAZIONE DI UN’IDEA-PROGETTO DI TEAM (24 ORE – 4 CFU), SUDDIVISA IN DUE FASI, 1) LA PIANIFICAZIONE ORGANIZZATIVA, CHE IDENTIFICA, DOCUMENTA E ASSEGNA I RUOLI DEL PROGETTO, LE RESPONSABILITÀ E LE RELAZIONI; 2) LO SVILUPPO DEL TEAM, CON IL COMPITO DI SELEZIONARE LE COMPETENZE INDIVIDUALI E DI GRUPPO PER MIGLIORARE LE PERFORMANCES.
AUTONOMIA DI GIUDIZIO
IL CORSO INTENDE SOLLECITARE LO SPIRITO CRITICO, L’AUTONOMIA E LA CAPACITÀ DI GIUDIZIO PER L’ANALISI DEI PROCESSI DI PIANIFICAZIONE STRATEGICA DEI VANTAGGI COMPETITIVI DEL TERRITORIO E DEI LORO IMPATTI, STIMOLANDO L’INTERPRETAZIONE E LA DISCUSSIONE DEI RISULTATI.
ABILITÀ COMUNICATIVE
GLI STUDENTI ACQUISIRANNO PROPRIETÀ DI LINGUAGGIO SPECIALISTICO, UTILE A RELAZIONARSI NEI CONTESTI INTRA ED EXTRA ORGANIZZATIVI DI IMPRESE E DI ORGANISMI PUBBLICI, CHE SVOLGONO UN RUOLO DI GOVERNO E DI DIREZIONE ED HANNO IL COMPITO E LA RESPONSABILITÀ DI ELABORARE INDIRIZZI E FORMULARE STRATEGIE COMPETITIVE, ANCHE MEDIANTE LA PARTECIPAZIONE A SEMINARI DI ESPERTI E ATTIVITÀ DI LABORATORIO DI RICERCA APPLICATA & SVILUPPO PRESSO L’OPSAT.
CAPACITÀ DI APPRENDIMENTO
GLI STUDENTI SARANNO IN GRADO DI APPROFONDIRE LE CONOSCENZE E SVILUPPARE COMPETENZE SU COME IMPOSTARE UN PERCORSO DI PIANIFICAZIONE STRATEGICA COMPETITIVO, ANCHE MEDIANTE LA CONSULTAZIONE CRITICA DELLA LETTERATURA SCIENTIFICA SPECIALISTICA, NONCHÉ DEI DOCUMENTI REDATTI DA ENTI E ISTITUZIONI.
Metodi Didattici
4.METODI DIDATTICI
CONSIDERATA LA NECESSITÀ PER GLI STUDENTI DI ACQUISIRE CONOSCENZE TEORICO-METODOLOGICHE E TECNICHE, L’ATTIVITÀ FORMATIVA È ARTICOLATA IN
-LEZIONI FRONTALI (18 ORE – 3 CFU), STRUTTURATE SUL COINVOLGIMENTO ATTIVO DEGLI STUDENTI, CHE CONSENTANO DI ELABORARE IN MODO PERSONALE I CONTENUTI COSÌ DA ADATTARLI ALLO STILE DI APPRENDIMENTO PERSONALE;
-ATTIVITÀ DI RICERCA APPLICATA & SVILUPPO OPSAT (18 ORE – 3 CFU), CHE SI CONFIGURA COME UN AMBIENTE INFORMALE E CREATIVO PER SVILUPPARE PROGETTI INNOVATIVI, CON L’OBIETTIVO DI GARANTIRE IL SUPERAMENTO DELL’IMPOSTAZIONE MONODISCIPLINARE A VANTAGGIO DI UN APPROCCIO METODOLOGICO E OPERATIVO INTERDISCIPLINARE ALLE TEMATICHE;
-IDEA-PROGETTO DI TEAM (24 ORE – 4 CFU).
Verifica dell'apprendimento
5.MODALITÀ DI VERIFICA DELL’APPRENDIMENTO
LA VALUTAZIONE SARÀ EFFETTUATA MEDIANTE TRE VERIFICHE,
1.PROVA INTERCORSO,
2.REDAZIONE DELL’IDEA-PROGETTO,
3.ESAME FINALE (EVENTUALMENTE, SCRITTO E ORALE).
I CONTENUTI DELLE TRE VERIFICHE VERTONO SUI CONTRIBUTI FORMATIVI FORNITI DURANTE LO SVOLGIMENTO DEL CORSO DI PSVCT.
L’EVENTUALE ESITO NEGATIVO DELLA PROVA INTERCORSO NON PRECLUDERÀ L’ACCESSO ALL’ESAME FINALE.
Testi
6.REFERENCE TEXTS
–GUIDO G., PINO G., IL MARKETING TERRITORIALE. PIANIFICAZIONE E RICERCHE, BOLOGNA, IL MULINO, 2019.
–GAVINELLI D., ZANOLIN G., GEOGRAFIA DEL TURISMO CONTEMPORANEO. PRATICHE, NARRAZIONI, LUOGHI, ROMA, CAROCCI EDITORE, 2019.
Altre Informazioni
LO STUDENTE PUÒ SVOLGERE LA SUA PREPARAZIONE SU LIBRI DI TESTO DIVERSI DA QUELLI CONSIGLIATI, SOTTOPONENDO PREVENTIVAMENTE AL TITOLARE DELL'INSEGNAMENTO LE SUE SCELTE.
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2022-05-23]