SISTEMI INFORMATICI INDUSTRIALI

Consulenza e Management Aziendale SISTEMI INFORMATICI INDUSTRIALI

0222100144
DIPARTIMENTO DI SCIENZE AZIENDALI - MANAGEMENT & INNOVATION SYSTEMS
CORSO DI LAUREA MAGISTRALE
CONSULENZA E MANAGEMENT AZIENDALE
2022/2023



ANNO CORSO 1
ANNO ORDINAMENTO 2014
SECONDO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
1060LEZIONE
Obiettivi
OBIETTIVI FORMATIVI
L’INSEGNAMENTO VUOLE INTRODURRE LO STUDENTE ALLA MODELLAZIONE DI SISTEMI INDUSTRIALI E ALLE APPLICAZIONI DEI SISTEMI INFORMATICI NELLE INDUSTRIE DI MANIFATTURA.

CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE:

LA CONOSCENZA E LA CAPACITÀ DI COMPRENSIONE SI SVILUPPERANNO MEDIANTE: A) L’USO DI LINGUAGGI FORMALI PER LA RAPPRESENTAZIONE DI ARCHITETTURE D’IMPRESA; B) LA MODELLAZIONE DI SISTEMI INDUSTRIALI IN AMBITO MANIFATTURIERO.

CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE:
ALLA FINE DELL’INSEGNAMENTO, LO STUDENTE SARÀ IN GRADO DI USARE UN APPROCCIO FORMALE PER LA MODELLAZIONE, ANALISI E GESTIONE DI SISTEMI INDUSTRIALI.

ABILITÀ COMUNICATIVE:
LE ABILITÀ COMUNICATIVE SI CONCRETIZZERANNO ATTRAVERSO LA CAPACITÀ DI CONDIVIDERE CON GLI ALTRI MEMBRI DI UN GRUPPO DI LAVORO MODELLI E DOCUMENTI RELATIVI ALLA GESTIONE DI SISTEMI INDUSTRIALI. SI ACQUISIRÀ ANCHE LA PADRONANZA DI MECCANISMI CHE CARATTERIZZANO LA COMUNICAZIONE NELL’AMBITO DI PROGETTI DI GRUPPO, COME MEETING, REPOSITORY CONDIVISI DI PROGETTO E PRESENTAZIONE DEI RISULTATI DELLE ATTIVITÀ SVOLTE. SARÀ INCORAGGIATO L’USO DI STRUMENTI SOFTWARE CHE FAVORISCONO LA COMUNICAZIONE A DISTANZA.


AUTONOMIA DI GIUDIZIO:
GLI STUDENTI SONO GUIDATI AD APPRENDERE IN MANIERA CRITICA E RESPONSABILE TUTTO CIÒ CHE VIENE SPIEGATO LORO IN CLASSE E AD ARRICCHIRE LE PROPRIE CAPACITÀ DI GIUDIZIO ATTRAVERSO LO STUDIO DEL MATERIALE DIDATTICO INDICATO DAL DOCENTE. L’AUTONOMIA DI GIUDIZIO SI CONCRETIZZA INOLTRE ATTRAVERSO IL LAVORO DI GRUPPO E IL CONFRONTO CON GLI ALTRI MEMBRI DEL TEAM DI PROGETTO.

CAPACITÀ DI APPRENDERE:
ALLA FINE DI OGNI CICLO FORMATIVO DI 2/3 SETTIMANE, LO STUDENTE DEVE ESSERE IN GRADO DI
- DESCRIVERE IN FORMA SCRITTA E/O ORALE GLI ARGOMENTI APPRESI;
- APPLICARE QUANTO APPRESO AI PROBLEMI CHE GLI SARANNO ASSEGNATI.
Prerequisiti
GLI STUDENTI DEVONO CONOSCERE I CONCETTI DI INFORMATICA GENERALE E SAPERE USARE GLI STRUMENTI DI PRODUTTIVITÀ INDIVIDUALE.
Contenuti
L’INSEGNAMENTO È SUDDIVISO IN TRE PARTI FONDAMENTALI: 1) INTRODUZIONE ALL’ARCHITETTURA D’IMPRESA, 2) GESTIONE DI SISTEMI INDUSTRIALI E 3) INGEGNERIA DEI PROCESSI AZIENDALI.


1. INTRODUZIONE ALL’ARCHITETTURA D’IMPRESA (ORE LEZ. 14, ORE ESERC. 6)

ARCHITETTURA A LAYER DEL FRAMEWORK ARCHIMATE: BUSINESS, APPLICATION E TECHNOLOGY LAYER. ELEMENTI STRUTTURALI ATTIVI, COMPORTAMENTALI E PASSIVI. ORIENTAMENTO AL SERVIZIO DELLE ARCHITETTURE D’IMPRESA, LA COLLABORAZIONE AZIENDALE.

2. GESTIONE DI SISTEMI INDUSTRIALI (ORE LEZ. 20, ORE ESERC. 4)
STRUTTURE DI PRODUZIONE, OPERAZIONI DI PRODUZIONE, METRICHE PER LA VALUTAZIONE DELLE PRESTAZIONI. PIANIFICAZIONE DEL PROCESSO PRODUTTIVO, PIANIFICAZIONE DELLA PRODUZIONE E SISTEMI DI CONTROLLO. SOFTWARE DI SUPPORTO ALLA GESTIONE DELL’INDUSTRIA MANIFATTURIERA: MATERIAL REQUIREMENT PLANNING (MRP), CAPACITY PLANNING, MANUFACTURING EXECUTION SYSTEM (MES), MANUFACTURING RESOURCE PLANNING (MRP II), CAD/CAM/CIM, ENTERPRISE RESOURCE PLANNING (ERP).
INTERNET INDUSTRIALE. DEFINIZIONE DI INDUSTRY 4.0, DIGITALIZZAZIONE DELL’OFFERTA DI PRODOTTI E SERVIZI, DIGITALIZZAZIONE E INTEGRAZIONE DELLE CATENE DEL VALORE ORIZZONTALI E VERTICALI. SPECIFICHE DI SMARTAPP DI SUPPORTO AL WORLD CLASS MANUFACTURING.


3. INGEGNERIA DEI PROCESSI AZIENDALI (ORE LEZ. 12, ORE ESERC. 4)
MODELLAZIONE DI PROCESSI PRODUTTIVI E AMMINISTRATIVI. PRINCIPI E SCOPI DEL BUSINESS PROCESS MANAGEMENT (BPM). IL CICLO DI VITA DEL BPM. IL LINGUAGGIO BUSINESS PROCESS MODEL & NOTATION (BPMN): ATTIVITÀ, EVENTI, E GATEWAY; FLUSSO DI CONTROLLO, FLUSSO DI MESSAGGI, POOL E LANE. LA SEMANTICA DEI DIAGRAMMI BPMN. MODELLI E ISTANZE DI PROCESSO.
Metodi Didattici
IL CORSO PREVEDE LA FREQUENZA COSTANTE DEGLI STUDENTI ALLE LEZIONI. GLI STUDENTI VERRANNO ORGANIZZATI IN GRUPPI DI LAVORO E AD OGNI GRUPPO VERRANNO ASSEGNATI PROBLEMI RIFERITI A CASI REALI DA RISOLVERE. A VALLE DELLE LEZIONI DI CARATTERE TEORICO, SARANNO PIANIFICATE ESERCITAZIONI PRATICHE FINALIZZATE A UNA MIGLIORE ASSIMILAZIONE DEI CONCETTI TRASMESSI DURANTE LE LEZIONI FRONTALI.
Verifica dell'apprendimento
LE ATTIVITÀ DI VERIFICA DELL’APPRENDIMENTO INIZIERANNO GIÀ DOPO IL PRIMO MESE DI CORSO E CONTINUERANNO ALLA FINE DI OGNI PARTE SIGNIFICATIVA DEL CORSO (DESCRIZIONE DELLE ARCHITETTURE D’IMPRESA, DEI SISTEMI DI PRODUZIONE E DEI PROCESSI AZIENDALI).

PROVA FINALE


A)PROVA ORALE SUI CONTENUTI TEORICI DEL CORSO (20 PUNTI).
B)DISCUSSIONE DEL PROGETTO E PROVA PRATICA SUGLI STRUMENTI SOFTWARE APPRESI DURANTE IL CORSO (10 PUNTI)
Testi
1.THE OPEN GROUP. “ARCHIMATE 3.0 SPECIFICATION”, THE OPEN GROUP SERIES, 2016.
2.M. DUMAS ET AL. “FUNDAMENTALS OF BUSINESS PROCESS MANAGEMENT”, SPRINGER2013.
3.M. P. GROOVER, “AUTOMATION, PRODUCTION SYSTEMS, AND COMPUTER-INTEGRATED MANUFACTURING”, PEARSON 2016.
4. APPUNTI DEL CORSO.
Altre Informazioni
SARANNO USATI STRUMENTI PER LA DIDATTICA A DISTANZA (MICROSOFT TEAMS) E PER LA CONDIVISIONE DI DOCUMENTI (GOOGLE DRIVE)
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2022-11-30]