GOVERNO D'IMPRESA

Economia GOVERNO D'IMPRESA

0222200006
DIPARTIMENTO DI SCIENZE ECONOMICHE E STATISTICHE
CORSO DI LAUREA MAGISTRALE
ECONOMIA
2013/2014

OBBLIGATORIO
ANNO CORSO 1
ANNO ORDINAMENTO 2011
PRIMO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
1GOVERNO D'IMPRESA MODULO 1
530LEZIONE
2GOVERNO D'IMPRESA MODULO 2
530LEZIONE
Obiettivi
CONOSCENZE E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE
AL TERMINE DEL PERCORSO FORMATIVO, LO STUDENTE AVRÀ MATURATO CONOSCENZE IN MERITO ALLE PROBLEMATICHE E TECNICHE DI GOVERNO IMPRENDITORIALE ATTRAVERSO UN APPROCCIO BASATO SU DI UNA TEORIA GENERALE DELL’AGIRE E, CONSEGUENTEMENTE, DEL GOVERNO DELLA STESSA.

CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE
IL PERCORSO FORMATIVO SI PROPONE DI TRASFERIRE AGLI STUDENTI UNA DOTAZIONE DI CONOSCENZE ATTE A COMPRENDERE LE VARIEGATE E COMPLESSE DINAMICHE DI GOVERNO IMPRENDITORIALE CERCANDO DI ANALIZZARE IL GOVERNO COME IL MOBILE TRADE-OFF TRA AUTO-COSCIENZA DEL SOGGETTO DECISORE (ORGANO DI GOVERNO) E CONTINUE INTERAZIONI CON IL CONTESO DI RIFERIMENTO.

AUTONOMIA DI GIUDIZIO
ACQUISIRE E SVILUPPARE CAPACITÀ DI ANALISI CRITICA PER LA FORMULAZIONE DI GIUDIZI E DI VALUTAZIONE IN MERITO ALLE PECULIARI PROBLEMATICHE DI GOVERNO D’IMPRESA.

ABILITÀ COMUNICATIVE
SVILUPPARE NELLO STUDENTE IDONEE CAPACITÀ TESE AD INTERPRETARE, CON RIFERIMENTO ALLE DIFFERENTI TEORIE DI GOVERNO TRASFERITE NEL PERCORSO DIDATTICO, DA UN LATO LA COERENZA EX-ANTE DELLE SCELTE DI GOVERNO TESE ALLA RICERCA DI UN SUCCESSO GIUSTO, EQUO E SOSTENIBILE E, DALL’ALTRO, L’EFFICACIA E LA BONTÀ DELLE SCELTE IMPLEMENTATE NEL PERCORSO DELLA DINAMICA DI GOVERNO.

CAPACITÀ DI APPRENDIMENTO
SVILUPPARE NELLO STUDENTE CAPACITÀ ATTE A SISTEMATIZZARE, NELL’AMBITO DELLE VARIEGATE DINAMICHE IMPRENDITORIALI UNA SEMANTICA CORRETTA DEL GOVERNO, CENTRATA SULLE RELAZIONI E CHE RIDUCA E SINTETIZZI LA INDETERMINATA COMPLESSITÀ FENOMENICA DELL’AZIONE, CON L’INTENTO DI INTERPRETARE, PROGETTARE ED IMPLEMENTARE OPZIONI E MODALITÀ ATTE A MODIFICARE A FAVORE DELL’IMPRESA L’ALEATORIETÀ DEGLI EVENTI.
Prerequisiti
NESSUNO
Contenuti
LE 3 G: GOVERNO, GOVERNMENT,GOVERNANCE; L'ETICA NEL GOVERNO IMPRENDITORIALE; UNA RICOSTRUZIONE DEFINITORIA DI STRATEGIA;LA STRATEGIA TRA PIANO E POTENZIALE; IL CONFLITTO STRATEGICO ED IL PROCESSO DI GOVERNO E NEGOZIAZIONE DEGLI INTERESSI;IL RAPPORTO TRA ETICA E CONVENIENZA STRATEGICA;LA PIANIFICAZIONE STRATEGICA;IL DECLINO DELLA PIANIFICAZIONE FORMALE;LA PIANIFICAZIONE COME SIMULAZIONE; DINAMICA EVOLUTIVA E CREAZIONE DI VALORE: MODELLI DI ANALISI E AZIONE DI GOVERNO.
Metodi Didattici
LEZIONI FRONTALI, CASI AZIENDALI, ESERCITAZIONI.
Verifica dell'apprendimento
PROVE INTERCORSO SCRITTE.
PROVA FINALE ORALE.
Testi
CIAPPEI C., IL REALISMO STRATEGICO NEL GOVERNO D'IMPRESA; FIRENZE; UNIVERSITY PRESS, 2006.
IN ALTERNATIVA:
GOLINELLI G.M., L'APPROCCIO SISTEMICO AL GOVERNO D'IMPRESA, VOL.II-VERSO LA SCIENTIFICAZIONE DELL'AZIONE DI GOVERNO, CEDAM, PADOVA, 2008
TESTO IN LINGUA INGLESE:
HITT M.A., DUANE IRELAND R., HOSKISSON R.E., STRATEGIC MANAGEMENT COMPETITIVENESS AND GLOBALIZATION: CONCEPTS, 6TH EDITION, THOMSON, 2005
Altre Informazioni
DURANTE IL CORSO, SARANNO DISTRIBUITI
CASI AZIENDALI E ARTICOLI DI APPROFONDIMENTO.



  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2016-09-30]