ECONOMIA DEL SETTORE BANCARIO E FINANZIARIO

Economia ECONOMIA DEL SETTORE BANCARIO E FINANZIARIO

0222200020
DIPARTIMENTO DI SCIENZE ECONOMICHE E STATISTICHE
CORSO DI LAUREA MAGISTRALE
ECONOMIA
2013/2014



OBBLIGATORIO
ANNO CORSO 1
ANNO ORDINAMENTO 2011
SECONDO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
1ECONOMIA DEL SETTORE BANCARIO E FINANZIARIO MODULO 1
530LEZIONE
2ECONOMIA DEL SETTORE BANCARIO E FINANZIARIO MODULO 2
530LEZIONE
Obiettivi
CONOSCENZE E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE (KNOWLEDGE AND UNDERSTANDING)

IL CORSO FORNISCE UN’INTRODUZIONE AGLI ELEMENTI DI TEORIA MICROECONOMICA APPLICABILI A SOGGETTI CHE OPERANO NEL SETTORE BANCARIO E FINANZIARIO FORNENDO GLI STRUMENTI PER LO STUDIO DELLE MODALITÀ DI FUNZIONAMENTO DEL MERCATO COME STRUMENTO DI COORDINAMENTO DELLE DECISIONI INDIVIDUALI.

CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE (APPLYING KNOWLEDGE AND UNDERSTANDING)

GLI STUDENTI SARANNO IN GRADO DI FORMULARE E RISOLVERE PROBLEMI MICROECONOMICI ED APPLICARE LE CONOSCENZE ACQUISITE AD UNA GAMMA DI PROBLEMI DECISIONALI E DI POLITICA ECONOMICA IN PARTICOLARE NEL SETTORE BANCARIO E FINANZIARIO.

AUTONOMIA DI GIUDIZIO (MAKING JUDGEMENTS)

GLI STUDENTI SARANNO IN GRADO DI FORMULARE E COSTRUIRE UN QUADRO DI ANALISI E VALUTAZIONE CRITICA RELATIVO AL FUNZIONAMENTO DEL SISTEMA ECONOMICO DAL PUNTO DI VISTA DELLE DIVERSE CATEGORIE DI ATTORI IN ESSO OPERANTI, CON PARTICOLARE ATTENZIONE A QUELLI OPERANTI NEL SETTORE BANCARIO E FINANZIARIO.

ABILITÀ COMUNICATIVE (COMMUNICATION SKILLS)

GLI STUDENTI SARANNO IN GRADO DI SPIEGARE E INTERPRETARE IL COMPORTAMENTO DEI SINGOLI OPERATORI ECONOMICI, IN PARTICOLARE DEGLI OPERATORI FINANZIARI, NONCHÉ I PRINCIPI CHE REGOLANO IL FUNZIONAMENTO DEL MERCATO, CON PARTICOLARE ATTENZIONE AL MERCATO BANCARIO E FINANZIARIO.

CAPACITÀ DI APPRENDIMENTO (LEARNING SKILLS)

GLI STUDENTI SARANNO IN GRADO DI APPLICARE I METODI E GLI STRUMENTI DELLA TEORIA MICROECONOMICA PER ANALIZZARE E RISOLVERE PROBLEMI DECISIONALI E DI POLITICA ECONOMICA CONCRETI E PER INTERPRETARE I PRINCIPALI ACCADIMENTI DI RILEVANZA MICROECONOMICA, CON PARTICOLARE ATTENZIONE A QUELLI RELATIVI AL SETTORE BANCARIO E FINANZIARIO.
Prerequisiti
NESSUNO
Contenuti
TEORIA E APPLICAZIONI DEI PROBLEMI DI AGENZIA NEI MERCATI FINANZIARI ED ASSICURATIVI:
IL PROBLEMA DEL MORAL HAZARD: VINCOLI FINANZIARI ALL'ESPANSIONE DELL'IMPRESA, RUOLO DELLE GARANZIE, DEL MONITORAGGIO, DELLA DIVERSIFICAZIONE, ECC;
IL PROBLEMA DELL’ADVERSE SELECTION: I MODELLI DI AKERLOF, STIGLITZ E WEISS, ROTSHILD E STIGLITZ, ROSS.
I MODELLI DI COMPORTAMENTO DELLE BANCHE, IL RAZIONAMENTO DEL CREDITO, REGOLE E DISCREZIONALITÀ NELLA POLITICA MONETARIA.
Metodi Didattici
LEZIONI FRONTALI, SEMINARI, ESERCITAZIONI, DISCUSSIONI IN AULA.
Verifica dell'apprendimento
PROVA SCRITTA E ORALE
Testi
TIROLE, J., THE THEORY OF CORPORATE FINANCE, 2006, MIT PRESS.
Altre Informazioni
NESSUNA
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2016-09-30]