ECONOMIA DEGLI INTERMEDIARI FINANZIARI E CREDITIZI

Economia ECONOMIA DEGLI INTERMEDIARI FINANZIARI E CREDITIZI

0222200024
DIPARTIMENTO DI SCIENZE ECONOMICHE E STATISTICHE
CORSO DI LAUREA MAGISTRALE
ECONOMIA
2013/2014

OBBLIGATORIO
ANNO CORSO 2
ANNO ORDINAMENTO 2011
SECONDO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
1060LEZIONE
Obiettivi
CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE:
LO STUDENTE ACQUISIRÀ CONOSCENZE IN MATERIA DI STRUTTURA TECNICA E FUNZIONAMENTO DEI MERCATI FINANZIARI, DI CONTROLLI DI VIGILANZA SUGLI INTERMEDIARI FINANZIARI E CREDITIZI, DI CARATTERISTICHE DEGLI STRUMENTI FINANZIARI E DEI SERVIZI BANCARI. INOLTRE ACQUISIRÀ COMPETENZE IN MATERIA DI RISCHI FINANZIARI CON PARTICOLARE RIGUARDO ALLA MISURAZIONE DEL RISCHIO DI CREDITO.

CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE:
LO STUDENTE SARÀ IN GRADO DI UTILIZZARE GLI INDICATORI DI RISCHIO E DI RENDIMENTO AL FINE DI MISURARE L'ADEGUATEZZA DEGLI STRUMENTI FINANZIARI RISPETTO A POSSIBILE SCELTE DI INVESTIMENTO. SARÀ IN GRADO DI CONTRIBUIRE EFFICACEMENTE ALLA VALUTAZIONE DI OPPORTUNE SCELTE DI GESTIONE DELLA LIQUIDITÀ E DI RICORSO ALLE FONTI DI FINANZIAMENTO.

AUTONOMIA DI GIUDIZIO:
LO STUDENTE ACQUISIRÀ CAPACITÀ CRITICHE DI SCELTA DI STRUMENTI E MERCATI FINANZIARI, SARÀ IN GRADO DI ADATTARE IN MODO AUTONOMO GLI STRUMENTI AI PORTAFOGLI DI INVESTIMENTO, DI VALUTARE LE OFFERTE DI SERVIZI DA PARTE DELLE BANCHE, NONCHÉ DI EFFETTUARE SCELTE ORIENTATE AD OTTIMIZZARE LE PROPRIE PERSONALI SITUAZIONI E/O QUELLE DEL CONTESTO LAVORATIVO DI INSERIMENTO.

ABILITÀ COMUNICATIVE:

PER CIASCUNA TIPOLOGIA DI INVESTIMENTO LO STUDENTE SARÀ IN GRADO DI DESCRIVERNE CARATTERISTICHE, MISURARNE RISCHIO E VERIFICARNE L’ADATTABILITÀ AI PROFILI PRESENTI ALL'INTERNO DEI CONTESTI DI INSERIMENTO. SARÀ IN GRADO DI RELAZIONARSI EFFICACEMENTE SIA COL PERSONALE BANCARIO SIA CON EVENTUALI ESPERTI DI CONTABILITÀ E FINANZA.

CAPACITÀ DI APPRENDIMENTO:
LO STUDENTE SI CARATTERIZZERÀ PER UNA GENERALE CAPACITÀ DI AFFRONTARE TEMATICHE E PROBLEMI IN CAMPO BANCARIO E FINANZIARIO, DI ACCEDERE A FONTI INFORMATIVE DI TIPO DIVERSO DA QUELLE UTILIZZATE NEL CORSO DEGLI STUDI, NONCHÉ DI RICERCARE DALLE FONTI ISTITUZIONALI, AGGIORNAMENTI ALLE PROPRIE CONOSCENZE.
Prerequisiti
NON SPECIFICAMENTE RICHIESTI, MA CONSIGLIABILE UNA CONOSCENZE DELL'ECONOMIA AZIENDALE E DI ALCUNI SUPPORTI DI MATEMATICA FINANZIARIA
Contenuti
SISTEMA FINANZIARIO. FUNZIONI OBIETTIVO DELL’INVESTITORE E DEL PRENDITORE DI FONDI. INTERMEDIARI FINANZIARI. MERCATO FINANZIARIO. RISCHI FINANZIARI. AUTORITÀ DI VIGILANZA. MECCANISMI DI FORMAZIONE DEI PREZZI. ANALISI DEI RISCHI E MISURAZIONE DEI RENDIMENTI. RATING. INVESTIMENTO IN TITOLI A REDDITO FISSO. VOLATILITÀ, DURATION, CONVESSITÀ. TITOLI DI STATO. CORPORATE BONDS. AZIONI E DIRITTI CONNESSI. RISCHIO E RENDIMENTO DEGLI INVESTIMENTI AZIONARI. OBBLIGAZIONI CONVERTIBILI E CON WARRANT.
ELEMENTI CARATTERISTICI DELL’ATTIVITÀ BANCARIA. REGOLAMENTAZIONE E CONTROLLI DI VIGILANZA. FORME TECNICHE DI RACCOLTA. SERVIZI DI PAGAMENTO.GESTIONE ATTIVA DEI RISCHI CREDITIZI. POLITICA DEI PRESTITI E SELEZIONE DELLA CLIENTELA. ANALISI DI AFFIDAMENTO E MISURAZIONE DEL RISCHIO DI CREDITO. TECNICHE DI PROFILING E MODELLI AVANZATI DI VALUTAZIONE. PRESTITI BANCARI. CREDITO AL CONSUMO E MUTUI IPOTECARI.
Metodi Didattici
LEZIONI FRONTALI ED ESERCITAZIONI IN AULA.
Verifica dell'apprendimento
PROVA SOTTO FORMA DI TEST A RISPOSTA MULTIPLA SELETTIVO, INTEGRATO DA DOMANDE A RISPOSTA APERTA E/O ESERCIZI APPLICATIVI; VERIFICA ORALE. VALUTAZIONE IN TRENTESIMI UNICA FORMULATA AL SUPERAMENTO DI TUTTE LE MODALITÀ DI VERIFICA DELL'APPRENDIMENTO.
Testi
HTTP://WWW.UNISA.IT/DOCENTI/ANTONIOFASANO/ANTONIO
HTTP://ANTONIOFASANO.WORDPRESS.COM/COURSES/
Altre Informazioni
DISPENSE E MATERIALI DI LETTURA SARANNO FORNITI DURANTE LE LEZIONI SU ARGOMENTI DI ATTUALITÀ NEL CAMPO BANCARIO E FINANZIARIO
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2016-09-30]