INTERMEDIARI FINANZIARI E REGOLAMENTAZIONE BANCARIA

Economia INTERMEDIARI FINANZIARI E REGOLAMENTAZIONE BANCARIA

0222200041
DIPARTIMENTO DI SCIENZE ECONOMICHE E STATISTICHE
CORSO DI LAUREA MAGISTRALE
ECONOMIA
2020/2021

ANNO CORSO 1
ANNO ORDINAMENTO 2018
PRIMO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
1060LEZIONE
Obiettivi
CONOSCENZA DETTAGLIATA DEI MERCATI E DELLE ISTITUZIONI FINANZIARIE CON FOCUS SU PRICING

DESCRITTORI DI DUBLINO
======================
CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE
CONOSCENZA DEI MERCATI FINANZIARI, DELLE LORO ISTITUZIONI, DEI REGOLAMENTI E DEI MODELLI QUANTITATIVI CHE LI GOVERNANO.

CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE APPLICATE
VALUTAZIONE DEL PROFILO RISCHIO-RENDIMENTO DEGLI STRUMENTI E PORTAFOGLI DI MERCATO E COMPRENSIONE DELLA MICROSTRUTTURA E DELLE CARATTERISTICHE DEI MARKET CENTRE.
APPLICAZIONE DI MODELLI TEORICI A SPECIFICI MERCATI E STRUMENTI FINANZIARI.

AUTONOMIA DI GIUDIZIO
COMPRENSIONE DELLE CARATTERISTICHE DISTINTIVE DEI SINGOLI STRUMENTI FINANZIARI E INDIVIDUAZIONE DELLE OPPORTUNITÀ DI ARBITRAGGIO INDOTTE DALLA REGOLAMENTAZIONE O DALLA MICROSTRUTTURA DEL MERCATO.

ABILITÀ COMUNICATIVE
GLI STUDENTI SARANNO IN GRADO DI COMUNICARE LE DIVERSE CARATTERISTICHE DI MERCATI E CONTRATTI FINANZIARI A UN PUBBLICO PROFESSIONALE E NON PROFESSIONALE. INOLTRE, SARANNO IN GRADO DI ILLUSTRARE CARATTERISTICHE DEI MODELLI D'ANALISI A UN'UTENZA PROFESSIONALE.

CAPACITÀ DI APPRENDERE
CAPACITÀ DI APPROCCIARE STRUMENTI E MERCATI REALI, PROPONENDO SOLUZIONI DI INVESTIMENTO E CRITERI DI SELEZIONE TRA MODELLI DI RISK MANAGEMENT ALTERNATIVI.
Prerequisiti
BASI DI STATISTICA E ANALISI MATEMATICA.
Contenuti
PERCHÉ STUDIARE LE ISTITUZIONI ED I MERCATI FINANZIARI.
SISTEMA FINANZIARIO UNO SGUARDO DI INSIEME.
PERCHÉ ESISTONO LE ISTITUZIONI FINANZIARIE
PERCHÉ LE ISTITUZIONI FINANZIARIE SONO PIÙ RILEVANTI IN ALCUNI PAESI
BANCHE FONDAMENTI DELLE ATTIVITÀ E DELLA GESTIONE
SETTORE BANCARIO: STRUTTURA E CONCORRENZA
REGOLAMENTAZIONE BANCARIA E FINANZIARIA
FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO
COMPAGNIE DI ASSICURAZIONE E FONDI PENSIONE
BANCHE DI INVESTIMENTO, BROKER E DEALER, SOCIETÀ DI VENTURE CAPITAL
LE OPERAZIONI BANCARIE
IL BILANCIO E ALCUNI PRINCIPI DI GESTIONE DELLE BANCHE
LE BANCHE CENTRALI
MERCATI MONETARI
IL MERCATO OBBLIGAZIONARIO
MERCATO AZIONARIO
MERCATO DEI DERIVATI
LE PATOLOGIE DEI MERCATI FINANZIARI

ORDER BOOK MARKETS
DEALER MARKETS
ASTE
BATCH MARKETS
FLOOR MARKETS
LIQUIDITA’
LIQUIDITA’ NASCOSTA
MISURA DEI COSTI DI TRANSAZIONE (MODELLO DI BERTSIMAS E LO 1998)
BID ASK SPREAD (MODELLI DI GLOSTEN E MILGROM E DI EASLEY E O’HARA)
MODELLO DI ROLL PER LE SERIE DEI PREZZI
MODELLO DI KYLE
PROPOSTA DI CRAMTON, BUDISH E SHIM SULLE MICROASTE
Metodi Didattici
L'INSEGNAMENTO PREVEDE 60 ORE DI LEZIONI FRONTALI (10 CFU), CHE SI SVOLGONO IN AULA CON L'AUSILIO DI PROIEZIONI. NON E' PREVISTO OBBLIGO DI FREQUENZA MA SI CONSIGLIA VIVAMENTE DI PARTECIPARE ALLE LEZIONI.
Verifica dell'apprendimento
L'ESAME CONSISTE IN UNA PROVA SCRITTA ED UNA PROVA ORALE. LE DUE PROVE POSSONO ESSERE SVOLTE INDIPENDENTEMENTE E IL VOTO FINALE E' CALCOLATO COME MEDIA DEI DUE RISULTATI.

LA PROVA SCRITTA COMPRENDE UNA SERIE DI DOMANDE A RISPOSTA MULTIPLA E ALCUNE DOMANDE APERTE.
Testi
TESTI CONSIGLIATI:

HARRIS L., TRADING AND EXCHANGES: MARKET MICROSTRUCTURE FOR
PRACTITIONERS, OXFORD UNIVERSITY PRESS.

HASBROUCK J., EMPIRICAL MARKET MICROSTRUCTURE, OXFORD UNIVERSITY PRESS.

MISHKIN FREDERIC S.,EAKINS STANLEY G., BECALLI E. PEARSON. ISTITUZIONI E MERCATI FINANZIARI. NONA EDIZ. MYLAB.
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2022-05-23]