BUSINESS PLAN DELL'IMPRESA INTERNAZIONALE

Economia BUSINESS PLAN DELL'IMPRESA INTERNAZIONALE

0222200059
DIPARTIMENTO DI SCIENZE ECONOMICHE E STATISTICHE
CORSO DI LAUREA MAGISTRALE
ECONOMIA
2022/2023

OBBLIGATORIO
ANNO CORSO 1
ANNO ORDINAMENTO 2018
SECONDO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
1060LEZIONE
Obiettivi
L’INSEGNAMENTO MIRA AD INQUADRARE LA PROGETTAZIONE, LA GESTIONE ED IL CONTROLLO DEL BUSINESS PLAN NELLE IMPRESE PROIETTATE SUI MERCATI INTERNAZIONALI. LA TRADIZIONALE IMPOSTAZIONE DEL BUSINESS PLAN (PIANO ORGANIZZATIVO, PIANO FINANZIARIO E PIANO COMMERCIALE) SARÀ DECLINATA NELLA PROSPETTIVA DELLE IMPRESE IMPEGNATE IN PROCESSI DI INTERNAZIONALIZZAZIONE, CHE SIA ADOTTATA COME STRATEGIA AZIENDALE FIN DALLA COSTITUZIONE D’IMPRESA (BUSINESS PLAN PER LO START-UP INTERNAZIONALE) OPPURE COME SCELTA STRATEGICA DI OPPORTUNITÀ NEL CORSO DELLA VITA D’IMPRESA (BUSINESS PLAN PER LO SVILUPPO INTERNAZIONALE). IL PRINCIPALE ASPETTO FORMATIVO DELL’INSEGNAMENTO RIGUARDERÀ LA VISIONE DEL BUSINESS PLAN NON COME STRUMENTO PER LA PROGETTAZIONE STATICA DELL’IMPRESA, MA COME CRUSCOTTO INFORMATIVO DI CONTROLLO STRATEGICO E OPERATIVO DELLA DINAMICA D’IMPRESA. CONOSCENZE E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE. LO STUDENTE SARÀ STIMOLATO AD ACQUISIRE CONOSCENZE E COMPETENZE FUNZIONALI ALLO SVILUPPO DELL’INTERNATIONAL BUSINESS PLAN, QUALE STRUMENTO PER LA PIANIFICAZIONE E LA GESTIONE DI AZIENDE BORN GLOBAL, NONCHÉ DI ORGANIZZAZIONI CHE INTENDONO ACQUISIRE UNA PROIEZIONE INTERNAZIONALE DELLE PROPRIE ATTIVITÀ. IL DISCENTE SARÀ ALTRESÌ IN GRADO DI EFFETTUARE ATTIVITÀ DI ANALISI, VALUTAZIONE E CONTROLLO DI PROGETTI DI SVILUPPO PER NEWCO INTERNAZIONALI.CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONEAL TERMINE DEL CORSO LO STUDENTE SARÀ IN GRADO DI APPLICARE LE CONOSCENZE ACQUISITE NELLA VALUTAZIONE E GESTIONE DI PROGETTI DI INTERNAZIONALIZZAZIONE, CONSIDERANDONE, A FRONTE DEI RISCHI E DELLE PROBLEMATICHE LEGATE AD UNO SVILUPPO OLTRE CONFINE, L’IMPATTO SULL’ORGANIZZAZIONE E SULL’ASSETTO ECONOMICO-FINANZIARIO SIA PER IMPRESE DI NUOVA COSTITUZIONE, CHE PER QUELLE GIÀ ATTIVE IN SPECIFICHE AREE-MERCATO.AUTONOMIA DI GIUDIZIOLO STUDENTE SVILUPPERÀ UNA PIENA CAPACITÀ DI ANALISI DEI MERCATI INTERNAZIONALI E DELLE CRITICITÀ CONNESSE ALL’INDIVIDUAZIONE ED ALLO SFRUTTAMENTO DI OPPORTUNITÀ IMPRENDITORIALI SOPRANAZIONALI, CON UN APPROCCIO DI TIPO PROBLEM SOLVING. ABILITÀ COMUNICATIVELO STUDENTE SARÀ IN GRADO DI REDIGERE UN INTERNATIONAL BUSINESS PLAN E DI PRESENTARE EFFICACEMENTE IL CONTENUTO AI DIVERSI INTERLOCUTORI (ENTI PUBBLICI, FINANZIATORI, ALTRE IMPRESE) COINVOLTI NEI PROCESSI DI VALUTAZIONE DI NUOVE INIZIATIVE IMPRENDITORIALI.CAPACITÀ DI APPRENDIMENTOLO STUDENTE SVILUPPERÀ UNA BUONA AUTONOMIA NELL’UTILIZZO DI UNA SERIE DI STRUMENTI DIAGNOSTICI E GESTIONALI PER L’EFFICACE ED EFFICIENTE ELABORAZIONE DI PROGRAMMI DI INTERNAZIONALIZZAZIONE, NONCHÉ CAPACITÀ DI ASCOLTO, ANALISI ED INTERPRETAZIONE DI SITUAZIONI AD ELEVATA COMPLESSITÀ.
Prerequisiti
NESSUNO
Contenuti
ALL’INTERNO DELL’INQUADRAMENTO DEL PROCESSO DI INTERNAZIONALIZZAZIONE COME OPPORTUNITÀ DI CRESCITA E SVILUPPO PER LE PMI ATTIVE O DI NUOVA COSTITUZIONE, IL CORSO SI CONCENTRERÀ SUI SEGUENTI ARGOMENTI:IL PROCESSO DI PIANIFICAZIONE STRATEGICA PER L’INTERNAZIONALIZZAZIONE. L’ARTICOLAZIONE DELL’INTERNATIONAL BUSINESS PLAN. LA CONOSCENZA DEI MERCATI ESTERI: RISCHI ED OPPORTUNITÀ PER LO SVILUPPO AZIENDALE. LA SCELTA DEL MODELLO DI BUSINESS ED I MODELLI DI GOVERNANCE. LE PRINCIPALI STRATEGIE PER L’INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE IMPRESE. LA VALUTAZIONE ECONOMICO-FINANZIARIA ED IL CONTROLLO DI FATTIBILITÀ DI UN PROGETTO DI INTERNAZIONALIZZAZIONE. L’INDIVIDUAZIONE DELLE FONTI DI FINANZIAMENTO. LA DETERMINAZIONE DEI PIANI OPERATIVI E LA DETERMINAZIONE DEL BUDGET. IL COORDINAMENTO DELLE ATTIVITÀ NEI DIVERSI MERCATI ESTERI.
Metodi Didattici
L’INSEGNAMENTO È ARTICOLATO IN LEZIONI FRONTALI E LEZIONI INTERATTIVE (SEMINARI, PROJECT WORK).
Verifica dell'apprendimento
LA VERIFICA DELL’APPRENDIMENTO CONSISTE IN UN COLLOQUIO ORALE DI CIRCA 30 MINUTI SUI CONTENUTI TEORICI E METODOLOGICI INDICATI NEL PROGRAMMA DELL’INSEGNAMENTO. IL COLLOQUIO CONSENTE DI ACCERTARE, UNITAMENTE ALLE CONOSCENZE ACQUISITE, LE CAPACITÀ DI ESPOSIZIONE DELLO STUDENTE, DI COMPRENSIONE DEI PROBLEMI E DI ELABORAZIONE DI SOLUZIONI IN AUTONOMIA DI GIUDIZIO. LA VALUTAZIONE È ESPRESSA IN TRENTESIMI.
Testi
1. PITONI L., L'INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLA PICCOLA MEDIA IMPRESA NEL CONTESTO GLOBALIZZATO, ARACNE EDITRICE, ROMA, 2013 (ESCLUSO CAP. IV) 2. AA.VV. DALLA STRATEGIA AL PIANO. ELEMENTI INFORMATIVI E DI SUPPORTO, G. GIAPPICHELLI EDITORE, TORINO, 2016
IN ALTERNATIVA AL N. 1:
A) MANELLI M., DI GREGORIO A.,FONTANAG., L'INTERNAZIONALIZZAZIONE D'IMPRESA, FRANCO ANGELI, 2017B.
B) GALDINI D., L'INTERNAZIONALIZZAZIONE DELL'IMPRESA. PROCESSI, METODI E STRATEGIE, GIAPPICHELLI EDITORE, 2009
Altre Informazioni
ALTRI TESTI CONSIGLIATI PER L’APPROFONDIMENTO SARANNO COMUNICATI ALL’INIZIO DEL CORSO.
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2022-09-16]