DIRITTO SOCIETARIO E DELL'IMPRESA IN CRISI

Economia DIRITTO SOCIETARIO E DELL'IMPRESA IN CRISI

0222210018
DIPARTIMENTO DI SCIENZE ECONOMICHE E STATISTICHE
CORSO DI LAUREA MAGISTRALE
ECONOMIA
2022/2023

OBBLIGATORIO
ANNO CORSO 1
ANNO ORDINAMENTO 2018
SECONDO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
1060LEZIONE
Obiettivi
CONOSCENZE E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE
GLI STUDENTI ACQUISIRANNO UNA COMPIUTA E SISTEMATICA CONOSCENZA DEI PRINCIPI E DELLA NORMATIVA COMMERCIALE NEI SUOI ASPETTI GENERALI ED APPLICATIVI, SVILUPPANDO UNA CAPACITÀ DI UTILIZZO CONSAPEVOLE DELLE TECNICHE ERMENEUTICA E DI ANALISI CRITICA DELLA DISCIPLINA DELLE SOCIETÀ DI CAPITALI E DELLE PROCEDURE FALLIMENTARI.
CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE
GLI STUDENTI SARANNO IN GRADO DI ACQUISIRE LA CAPACITÀ CRITICA PER AFFRONTARE LE DIVERSE PROBLEMATICHE GIURIDICHE TRATTATE E PER APPLICARE LE CONOSCENZE ACQUISITE, CON PIENA PADRONANZA DI LINGUAGGIO, AL FINE DI SVILUPPARE GLI STRUMENTI COGNITIVI PER L'INDIVIDUAZIONE DELLE SOLUZIONI PIÙ EFFICIENTI.
GLI STUDENTI ACQUISIRANNO LE COMPETENZE TECNICO-GIURIDICHE AL FINE DI FORMULARE GIUDIZI AUTONOMI E CONSAPEVOLI IN MERITO ALLA DISCIPLINA DELL’IMPRESA ED AI RELATIVI RISVOLTI APPLICATIVI.
Prerequisiti
DIRITTO COMMERCIALE (CONSIGLIATA)
Contenuti
1) LE SOCIETÀ – LA SOCIETÀ SEMPLICE – LA SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO – LA SOCIETÀ IN ACCOMANDITA SEMPLICE – LA SOCIETÀ PER AZIONI – LE AZIONI – LE PARTECIPAZIONI RILEVANTI – I GRUPPI DI SOCIETÀ – L’ASSEMBLEA – AMMINISTRAZIONE – CONTROLLI – IL BILANCIO – LE MODIFICAZIONI DELLO STATUTO – LE OBBLIGAZIONI – LO SCIOGLIMENTO DELLA SOCIETÀ PER AZIONI – LA SOCIETÀ IN ACCOMANDITA PER AZIONI – LA SOCIETÀ A RESPONSABILITÀ LIMITATA – LE SOCIETÀ COOPERATIVE – TRASFORMAZIONE. FUSIONE E SCISSIONE - LE SOCIETÀ EUROPEE. (30H LEZIONE).

2) LE PROCEDURE CONCORSUALI – IL FALLIMENTO: IL PRESUPPOSTO SOGGETTIVO – IL PRESUPPOSTO OGGETTIVO – IL PROCEDIMENTO PER LA DICHIARAZIONE DI FALLIMENTO – GLI ORGANI – GLI EFFETTI DEL FALLIMENTO PER IL FALLITO – GLI EFFETTI DEL FALLIMENTO PER I CREDITORI – GLI EFFETTI DEL FALLIMENTO SUI RAPPORTI PENDENTI – LA REINTEGRAZIONE DELLA GARANZIA PATRIMONIALE – LA CUSTODIA DEL PATRIMONIO – L’ACCERTAMENTO DEL PASSIVO – LA LIQUIDAZIONE DEL PATRIMONIO – LA RIPARTIZIONE DELL’ATTIVO – CHIUSURA DEL FALLIMENTO – IL CONCORDATO FALLIMENTARE – L’ESDEBITAZIONE – IL FALLIMENTO DELLE SOCIETÀ – IL CONCORDATO PREVENTIVO – GLI ACCORDI DI RISTRUTTURAZIONE – LA LIQUIDAZIONE COATTA AMMINISTRATIVA – L’AMMINISTRAZIONE STRAORDINARIA DELLE GRANDI IMPRESE IN STATO DI INSOLVENZA – I PRINCIPI DELLA NUOVA DISCIPLINA DELLA CRISI E DELL’INSOLVENZA – LA COMPOSIZIONE NEGOZIATA DELLA CRISI – LA SOCIETÀ NEL CODICE DELLA CRISI E DELL’INSOLVENZA.(30H LEZIONE).
Metodi Didattici
LEZIONI FRONTALI, SEMINARI, ESERCITAZIONI, DISCUSSIONI IN AULA, PROBLEM SOLVING INDIVIDUALI.
Verifica dell'apprendimento
IL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI DELL’INSEGNAMENTO È CERTIFICATO MEDIANTE IL SUPERAMENTO DI UN ESAME DI VALUTAZIONE IN TRENTESIMI. L’ESAME PREVEDE UNA PROVA INTERCORSO, NON OBBLIGATORIA, E UNA PROVA ORALE, SU ARGOMENTI INDICATI DAL DOCENTE. NELLA PROVA INTERCORSO SARANNO SOMMINISTRATE 5 DOMANDE SCRITTE A RISPOSTA MULTIPLA E 1 DOMANDA SCRITTA A STIMOLO APERTO CON RISPOSTA APERTA (LE DOMANDE VERTERANNO SUI SEGUENTI ARGOMENTI: LE SOCIETÀ IN GENERALE: NOZIONE E TIPI DI SOCIETÀ – LE SOCIETÀ DI PERSONE: LA SOCIETÀ SEMPLICE, LA SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO E LA SOCIETÀ IN ACCOMANDITA SEMPLICE – LA SOCIETÀ IN ACCOMANDITA PER AZIONI – LA SOCIETÀ A RESPONSABILITÀ LIMITATA – LE SOCIETÀ COOPERATIVE E LE MUTUE ASSICURATRICI – LA TRASFORMAZIONE, LA FUSIONE E LA SCISSIONE. SONO ESCLUSI: I GRUPPI DI SOCIETA', LA SOCIETA' EUROPEA E LA SOCIETA' COOPERATIVA EUROPEA.
IN QUELLA ORALE LE DOMANDE VERTERANNO SUI SEGUENTI ARGOMENTI: LE PROCEDURE CONCORSUALI: PRINCIPI E FINALITA'- IL FALLIMENTO: PRESUPPOSTI SOGGETTIVO ED OGGETTIVO, PROCEDIMENTO PER LA DICHIARAZIONE DI FALLIMENTO, GLI ORGANI DELLA PROCEDURA, GLI EFFETTI DEL FALLIMENTO (PER IL FALLITO, PER I CREDITORI, SUI RAPPORTI PENDENTI), LA REINTEGRAZIONE DELLA GARANZIA PATRIMONIALE, LA CUSTODIA DEL PATRIMONIO, L'ACCERTAMENTO DEL PASSIVO, LA LIQUIDAZIONE DEL PATRIMONIO, LA RIPARTIZIONE DELL'ATTIVO, LA CHIUSURA DEL FALLIMENTO, IL CONCORDATO FALLIMENTARE, L'ESDEBITAZIONE, IL FALLIMENTO DELLE SOCIETA'- IL CONCORDATO PREVENTIVO - GLI ACCORDI DI RISTRUTTURAZIONE.
LA PROVA INTERCORSO SI SVOLGERÀ A METÀ DEL CORSO CON UNA DURATA DI 40 MINUTI. LA PROVA ORALE SI SVOLGERÀ NELLE DATE PREVISTE DAL CALENDARIO DEGLI APPELLI. AI FINI DELLA VALUTAZIONE, IN SEDE DI PROVA INTERCORSO, SARÀ ATTRIBUITO UN PUNTEGGIO DI 3 PER OGNI RISPOSTA MULTIPLA CORRETTA E DI 0 PUNTI PER OGNI RISPOSTA MULTIPLA ERRATA O NON INDICATA E UN PUNTEGGIO DA 0 A 15 PER LA RISPOSTA A STIMOLO APERTO CON RISPOSTA APERTA (SECONDO LA SEGUENTE SCALA DI VALORI: GRAVEMENTE INSUFFICIENTE; INSUFFICIENTE; SUFFICIENTE; DISCRETO; BUONO): PER UN TOTALE DI 30 PUNTI. IN SEDE DI ESAME ORALE L’ESPOSIZIONE DELLO STUDENTE SARÀ VALUTATA CON UN PUNTEGGIO TOTALE DI 30 PUNTI, SECONDO LA SEGUENTE SCALA DI VALORI: GRAVEMENTE INSUFFICIENTE; INSUFFICIENTE; SUFFICIENTE; DISCRETO; BUONO. LE PROVE S’INTENDONO SUPERATE CON IL VOTO MINIMO DI 18/30. LA PROVA INTERCORSO E LA PROVA ORALE HANNO L’OBIETTIVO DI VALUTARE IL LIVELLO DI COMPRENSIONE E DI CONOSCENZA RAGGIUNTO DALLO STUDENTE SUI CONTENUTI INDICATI NEL PROGRAMMA, LA PADRONANZA DEGLI STRUMENTI METODOLOGICI, NONCHÉ LA CAPACITÀ DI APPLICARE LA CONOSCENZA PER RISOLVERE PROBLEMI TEORICI E PRATICI. LA VALUTAZIONE FINALE RISULTERÀ DAL VALORE MEDIO DELLE VALUTAZIONI DELLA PROVA INTERCORSO E DELLA PROVA ORALE, SALVO CHE LO STUDENTE NON INTENDA AVVALERSI DEL RISULTATO DELLA PROVA INTERCORSO. IN QUESTO CASO, L’ESAME ORALE VERTERÀ SU TUTTO IL PROGRAMMA, COMPRESI GLI ARGOMENTI PREVISTI PER LA PROVA INTERCORSO.
LA PROVA S’INTENDE SUPERATA CON IL VOTO MINIMO DI 18/30.
Testi
PER LA PRIMA PARTE:
- G.F. CAMPOBASSO, DIRITTO COMMERCIALE VOL II, DIRITTO DELLE SOCIETÀ, TORINO, UTET, ULT. ED.

PER LA SECONDA PARTE ENTRAMBI I SEGUENTI TESTI:
G. FAUCEGLIA - N.ROCCO DI TORREPADULA, DIRITTO DELL'IMPRESA IN CRISI, BOLOGNA, ZANICHELLI, ULT. ED.
E PER LA PARTE DELLA NUOVA DISCIPLINA DEL CODICE DELL'INSOLVENZA E DELLA CRISI: G. FAUCEGLIA, IL NUOVO DIRITTO DELLA CRISI E DELL'INSOLVENZA, TORINO, GIAPPICHELLI, ULT. ED.

E' NECESSARIO L'UTILIZZO DEL CODICE CIVILE, DELLA LEGGE FALLIMENTARE E DEL NUOVO CODICE DELLA CRISI E DELL'INSOLVENZA NEI TESTI AGGIORNATI.
Altre Informazioni
TESTI NORMATIVI, PROVVEDIMENTI DI MAGGIOR INTERESSE E SENTENZE RECENTI SONO PUBBLICATE SUL SITO WEB DEL DOCENTE.
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2022-09-16]