MATEMATICA ATTUARIALE E FINANZA MATEMATICA

Scienze Statistiche per la Finanza MATEMATICA ATTUARIALE E FINANZA MATEMATICA

0222400012
DIPARTIMENTO DI SCIENZE ECONOMICHE E STATISTICHE
CORSO DI LAUREA MAGISTRALE
SCIENZE STATISTICHE PER LA FINANZA
2022/2023



OBBLIGATORIO
ANNO CORSO 1
ANNO ORDINAMENTO 2014
PRIMO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
1060LEZIONE
Obiettivi
IL CORSO DI MATEMATICA ATTUARIALE E FINANZA MATEMATICA, IN LINEA CON GLI OBIETTIVI FONDAMENTALI DEL CORSO DI LAUREA, È DEDICATO AI MODELLI MATEMATICI UTILI ALLA SOLUZIONE DI PROBLEMI DI NATURA ASSICURATIVA E FINANZIARIA. IN PARTICOLARE, GLI STUDENTI IMPARERANNO A SELEZIONARE ED USARE METODI MATEMATICI PER LA SOLUZIONE DI PROBLEMI LEGATI ALLA COSTRUZIONE DI PORTAFOGLI AZIONARI, ALL’UTILIZZO DI STRUMENTI DERIVATI, ALLA COPERTURA ASSICURATIVA DAI RISCHI LEGATI ALLA DURATA DI VITA.
CONOSCENZE E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE
LE CONOSCENZE FORNITE DURANTE IL CORSO SARANNO UTILI STRUMENTI CHE GLI STUDENTI POTRANNO APPREZZARE NON SOLO PER I CONTENUTI TEORICI MA ANCHE PER IL FINE APPLICATIVO DI OGNI ARGOMENTO TRATTATO, CHE SARÀ CARATTERIZZATO SEMPRE DALLA CONIUGAZIONE DI QUESTI DUE ASPETTI. I MODELLI SARANNO TUTTI TRATTATI CON L’OBIETTIVO DI STIMOLARE LA CURIOSITÀ SCIENTIFICA E LE CAPACITÀ CRITICHE DEGLI STUDENTI. IN SINTESI, I CARDINI DEL CORSO SARANNO COSTITUITI DAI SEGUENTI PUNTI:
•COSTRUZIONE DI PORTAFOGLI AZIONARI ADEGUATI ALLE ASPETTATIVE DEGLI INVESTITORI
•COMPRENSIONE DELLA TEORIA ALLA BASE DEL FUNZIONAMENTO DEI MERCATI FINANZIARI
•GLI STRUMENTI DERIVATI COME STRUMENTI DI CONTROLLO DEL RISCHIO
•TEORIA DELL’UTILITÀ APPLICATA ALLA RELAZIONE ASSICURATORE-ASSICURATO
•MODELLI MATEMATICI ALLA BASE DEL PREZZAMENTO DI COPERTURE ASSICURATIVE SULLA DURATA DI VITA E DELLA GESTIONE DI PORTAFOGLI ASSICURATIVI VITA.
CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE
GLI STRUMENTI QUANTITATIVI PRESENTATI E COMMENTATI DURANTE IL CORSO CONSENTIRANNO AGLI STUDENTI DI:
•COSTRUIRE PORTAFOGLI FINANZIARI MASSIMIZZANDO IL RENDIMENTO ATTESO E MINIMIZZANDO LA RISCHIOSITÀ
•APPLICARE I TEOREMI E I RISULTATI DELLA TEORIA DEI MERCATI FINANZIARI PER ELABORARE STRATEGIE OTTIMALI DI GESTIONE DI PORTAFOGLI FINANZIARI
•PREZZARE I DERIVATI FINANZIARI ED UTILIZZARLI IN STRATEGIE SPECULATIVE E DI ARBITRAGGIO
•CONTROLLARE I RISCHI CHE IMPATTANO SUI CONTRATTI ASSICURATIVI VITA E GESTIRE GLI ACCANTONAMENTI E GLI UTILI DEI PORTAFOGLI VITA.
COMPETENZE TRASVERSALI
GLI STUDENTI ACQUISIRANNO CAPACITÀ CRITICHE CHE, APPLICATE IN AMBITO QUANTITATIVO, SARANNO UTILISSIME NEL:
•PRENDERE DECISIONI IN CONTESTI DI SCELTE DA EFFETTUARE IN AMBITO FINANZIARIO-ASSICURATIVO
•COMUNICARE IN MODO SINTETICO SEMPLICE E AL CONTEMPO RIGOROSO I CONTENUTI DI UN’ANALISI FINANZIARIA E/O ATTUARIALE
•COMPRENDERE DOCUMENTI DI ATTUALITÀ SPECIALIZZATA ED AVANZATA NEL SETTORE FINANZIARIO E ASSICURATIVO
Prerequisiti
SI CONSIGLIANO I CORSI DI METODI MATEMATICI PER L’ECONOMIA, MATEMATICA FINANZIARIA (I MODULO DEL CORSO DI METODI QUANTITATIVI) E STATISTICA.

Contenuti
IL CORSO DI MATEMATICA ATTUARIALE E FINANZA MATEMATICA SI COMPONE DI DUE MODULI:
MODULO I – FINANZA MATEMATICA – 30 ORE DI LEZIONE FRONTALE CON SOLUZIONE DI ESERCIZI E APPLICAZIONI PER OGNI ARGOMENTO.
IL MODELLO DI MARKOWITZ. MODELLO DI TOBIN. IL MODELLO MONOINDICE. IL CAPM. L’ARBITRAGE PRICING THEORY. ESEMPI ED ESERCIZI. FUTURES. GLI OPERATORI NEL MERCATO FUTURE. PREZZO. L’HEDGE RATIO. ESEMPI ED ESERCIZI. OPZIONI FINANZIARIE. OPZIONE CALL E OPZIONE PUT EUROPEA. LIMITAZIONI, STRATEGIE, RELAZIONI. PREZZAMENTO DI UNA OPZIONE EUROPEA: IL MODELLO BINOMIALE. LA FORMULA DI BLACK-SCHOLES. ESEMPI ED ESERCIZI. IL VALUE AT RISK PER PORTAFOGLI FINANZIARI. ESEMPI ED ESERCIZI.
MODULO II – MATEMATICA ATTUARIALE– 30 ORE DI LEZIONE FRONTALE CON SOLUZIONE DI ESERCIZI E APPLICAZIONI PER OGNI ARGOMENTO.
LA FUNZIONE DI UTILITÀ E APPLICAZIONI ATTUARIALI. IL PUNTO DI VISTA DELL’ASSICURATO E DELL’ASSICURATORE. ESEMPI ED ESERCIZI. IL ”PREZZO” DI UN’OPERAZIONE FINANZIARIA - DURATA ALEATORIA DI VITA DI UNA PERSONA. ASSICURAZIONI SULLA DURATA DI VITA. PREMI E PREZZI DI UNA COPERTURA ASSICURATIVA SULLA VITA. ASSICURAZIONI SU GRUPPI DI PERSONE. LA RISERVA MATEMATICA. VALUTAZIONE DELL’UTILE. FLESSIBILITÀ DELLE PRESTAZIONI. LA VALUTAZIONE DELLE LIABILITIES: IL FAIR VALUE. ESERCIZI E APPLICAZIONI SUI VARI ARGOMENTI TRATTATI.
IL PROGRAMMA DETTAGLIATO DEL CORSO E DISPONIBILE SUL SITO WEB DEL DOCENTE.
Metodi Didattici
IL CORSO DI MATEMATICA ATTUARIALE E FINANZA MATEMATICA È COSTITUITO DA 60 ORE DI DIDATTICA IN AULA. LE LEZIONI SARANNO FRONTALI E SVOLTE CON COSTANTE ATTENZIONE ALLE APPLICAZIONI E AGLI ESERCIZI, CHE SARANNO SVOLTI CONTESTUALMENTE ALLA TRATTAZIONE DEGLI ARGOMENTI TEORICI.

Verifica dell'apprendimento
LA VERIFICA DELL’APPRENDIMENTO È ORIENTATA A STIMOLARE LO STUDIO E LA COMPRENSIONE DEGLI ARGOMENTI TRATTATI DA PARTE DEGLI STUDENTI, CON PARTICOLARE ATTENZIONE ALLA CAPACITÀ DI APPLICARE I MODELLI A SITUAZIONI CONCRETE.
LA VALUTAZIONE FINALE DELLO STUDENTE SARÀ COSTITUITA DA UNA PROVA SCRITTA ED UNA PROVA ORALE PER CIASCUN MODULO. OGNI MODULO SI INTENDERÀ SUPERATO SE SIA LA PROVA SCRITTA CHE LA PROVA ORALE AVRÀ OTTENUTO UNA VALUTAZIONE ALMENO SUFFICIENTE. SI EFFETTUERANNO PROVE SCRITTE E ORALI ALLA FINE DI CIASCUN MODULO, OLTRE ALLE SESSIONI PREVISTE NEL CALENDARIO DEL DIPARTIMENTO. CIASCUNA PROVA PER CIASCUN MODULO SARÀ VALUTATA IN 30MI: OGNI MODULO SARÀ VALUTATO FACENDO LA MEDIA ARITMETICA DELLE VALUTAZIONI OTTENUTE PER LO SCRITTO E PER L’ORALE E IL VOTO FINALE SARÀ LA MEDIA DELLE VALUTAZIONI OTTENUTE AI DUE MODULI.
LA PROVA SCRITTA, PER ENTRAMBI I MODULI, AVRÀ UNA FORTE CARATTERIZZAZIONE APPLICATIVA E PRATICA. LA PROVA ORALE SARÀ INVECE DI CARATTERE TEORICO
Testi
E. PITACCO – ELEMENTI DI MATEMATICA DELLE ASSICURAZIONI – LINT TRIESTE – 2000
D. G. LUENBERGER – FINANZA E INVESTIMENTI. FONDAMENTI MATEMATICI – ED APOGEO - 2011
P. WILMOTT, 2003, INTRODUZIONE ALLA FINANZA QUANTITATIVE, EGEA EDITORE

  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2022-11-21]