SOCIOLOGIA DEL LAVORO E DEL WELFARE

Economia Governo e Amministrazione SOCIOLOGIA DEL LAVORO E DEL WELFARE

0223100008
DIPARTIMENTO DI SCIENZE ECONOMICHE E STATISTICHE
CORSO DI LAUREA MAGISTRALE
ECONOMIA GOVERNO E AMMINISTRAZIONE
2022/2023



OBBLIGATORIO
ANNO CORSO 1
ANNO ORDINAMENTO 2018
SECONDO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
1SOCIOLOGIA DEL LAVORO E DEL WELFARE.
640LEZIONE
2SOCIOLOGIA DEL LAVORO E DEL WELFARE
320LEZIONE
AppelloData
SOCIOLOGIA DEL LAVORO E DEL WELFARE18/01/2023 - 10:30
SOCIOLOGIA DEL LAVORO E DEL WELFARE15/02/2023 - 10:30
Obiettivi
SOCIOLOGIA DEL LAVORO E DEL WELFARE (SGA)
SOCIOLOGIA DEL WELFARE E DELLO SVILUPPO (PIT)

FORNIRE AGLI ALLIEVI GLI STRUMENTI CONCETTUALI PER L’ANALISI SOCIOLOGICA DI FENOMENI QUALI IL MERCATO DEL LAVORO E LE POLITICHE ECONOMICHE E SOCIALI PUBBLICHE, ANCHE IN RAPPORTO AI PROCESSI DI MUTAMENTO E DI SVILUPPO.
LA CAPACITÀ DI INDIVIDUARE LE CAUSE E GLI EFFETTI SOCIALI DEI PROCESSI DI MUTAMENTO E DI SVILUPPO E DELLE DINAMICHE DEL MERCATO DEL LAVORO, DELLE POLITICHE PER L’OCCUPAZIONE E DELLE POLITICHE SOCIALI IN SENSO PIÙ GENERALE.
LA CAPACITÀ DI DOMINARE IN MANIERA CONSAPEVOLE E RAZIONALE IL DIBATTITO SCIENTIFICO E POLITICO IN MERITO AI PROCESSI DI MUTAMENTO E DI SVILUPPO, AL MERCATO DEL LAVORO, AI SISTEMI DI WELFARE ED ALLE SINGOLE POLITICHE SOCIALI.
LA CAPACITÀ DI ANALIZZARE AUTONOMAMENTE I DATI STATISTICI, I DOCUMENTI POLITICI E NORMATIVI E LA LETTERATURA SCIENTIFICA SUGLI ARGOMENTI INTERESSATI DAL CORSO.
LA CAPACITÀ DI ILLUSTRARE CRITICAMENTE, CON PROPRIETÀ DI LINGUAGGIO E CON ESAUSTIVE ESEMPLIFICAZIONI, I PROBLEMI TEORICI E I DILEMMI INTERPRETATIVI FONDAMENTALI DELLE DISCIPLINE INTERESSATE.
LA CAPACITÀ DI RACCORDARE LE COMPETENZE ACQUISITE CON QUELLE APPRESE NELL’AMBITO DEI CORSI DI STUDIO PIÙ AFFINI, SIA DELL’AREA DISCIPLINARE DELLE SCIENZE POLITICHE E SOCIALI CHE DI QUELLA ECONOMICA E DI QUELLA GIURIDICA.



Prerequisiti
SOCIOLOGIA DEL LAVORO E DEL WELFARE


E’ UTILE UNA CONOSCENZA DELLE NOZIONI BASILARI DELLA SOCIOLOGIA, DELLA SCIENZA POLITICA, DELLA FILOSOFIA POLITICA, DELLA STORIA CONTEMPORANEA, DELLA STORIA ECONOMICA, DEL DIRITTO PUBBLICO, DELL’ECONOMIA POLITICA, DELLA POLITICA ECONOMICA.
Contenuti
A. IL CORSO DI SOCIOLOGIA DEL LAVORO E DEL WELFARE È ARTICOLATO IN DUE MODULI.

1. SOCIOLOGIA DEL LAVORO

II MODULO FORNIRÀ GLI STRUMENTI CONCETTUALI E MODELLI TEORICI PER L’ANALISI COMPARATA DEL MERCATO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE PER L’OCCUPAZIONE. AFFRONTERÀ:
LA TEMATICA DELLA REGOLAZIONE DEL MERCATO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE AD ESSO CONNESSE;
LE POLITICHE DEL LAVORO IN EUROPA IN RELAZIONE AI DIVERSI SISTEMI DI WELFARE STATE;
LE DISEGUAGLIANZE NELLA PARTECIPAZIONE AL LAVORO E NELLE CARRIERE LAVORATIVE NELLE SOCIETÀ CAPITALISTICHE AVANZATE;
LA PARTECIPAZIONE FEMMINILE AL MERCATO DEL LAVORO IN ITALIA E IN EUROPA;
I MODELLI DI DISOCCUPAZIONE IN EUROPA CON PARTICOLARE APPROFONDIMENTO DEL MODELLO DI DISOCCUPAZIONE MEDITERRANEA ;
L’IMPATTO DELLA CRISI SULLA PARTECIPAZIONE AL MERCATO DEL LAVORO IN EUROPA;
L’IMPATTO DELLA FLESSIBILIZZAZIONE DEL MERCATO DEL LAVORO SULL’OCCUPAZIONE GIOVANILE E FEMMINILE NEI DIVERSI CONTESTI ISTITUZIONALI NAZIONALI;
LE CONOSCENZE DI BASE LEGATE ALLE TEORIE E ALLE RICERCHE INERENTI I PROCESSI MIGRATORI.

2. SOCIOLOGIA DEL WELFARE

IL MODULO FORNISCE GLI STRUMENTI TEORICI E CONCETTUALI PER L'ANALISI COMPARATA DEI SISTEMI DI WELFARE, CON PARTICOLARE RIFERIMENTO A:
IL RUOLO DELLO STATO NELLA PRODUZIONE DI SERVIZI E TRASFERIMENTI SOCIALI; I MUTAMENTI DEI SISTEMI DI WELFARE IN RELAZIONE ALLE TRASFORMAZIONI DEMOGRAFICHE, ECONOMICHE, SOCIALI, POLITICHE, CULTURALI; LE POLITICHE PER L'ASSISTENZA.
INOLTRE SARANNO APPROFONDITE LE REGOLE E LE PROCEDURE CHE GOVERNANO IL SISTEMA INTEGRATO DEI SERVIZI SOCIALI, IN PARTICOLARE IN CAMPANIA. L'OBIETTIVO È RIANNODARE LE VARIE FASI DEL PROCESSO NORMATIVO. RECUPERARE, ALTRESI', UN FILO CONDUTTORE, CRONOLOGICO E FUNZIONALE RICOMPONENDO QUELLE FASI IN UNO SCHEMA UNITARIO, RAGIONATO. SARÀ PIÙ AGEVOLE, COS, PERCEPIRE LE POLITICHE SOCIALI COME TUTELA, FINALMENTE EFFICACE, DEI CITTADINI A MAGGIOR RISCHIO DI ESCLUSIONE MA, NEL CONTEMPO, LEVA FONDAMENTALE DELLO SVILUPPO COMPLESSIVO DI UN TERRITORIO, IN GRADO DI MODULARE LE RELAZIONI SOCIALI SUL PRINCIPIO, IRRINUNCIABILE, DELLA DIGNITÀ DELLA PERSONA


Metodi Didattici
LEZIONI FRONTALI. ESERCITAZIONI ALLA CONCLUSIONE DI CIASCUNA PARTE DEL PROGRAMMA.
GLI STUDENTI POTRANNO PRESENTARE UNA RELAZIONE SU PAPER IDENTIFICATI A LEZIONE, CONCORDANDO L'ATTIVITA' CON IL DOCENTE.

Verifica dell'apprendimento
L'ESAME CONSISTERÀ IN UN COLLOQUIO SUI CONTENUTI DEL CORSO. LA PARTECIPAZIONE AD ESERCITAZIONI (CON ATTRIBUZIONE DI VOTO) O AD ATTIVITÀ SEMINARIALI CHE GENERINO L’ESONERO DA UNA PARTE DEL PROGRAMMA DI ESAME È FACOLTATIVA.
Testi
SOCIOLOGIA DEL LAVORO E DEL WELFARE

1. SOCIOLOGIA DEL LAVORO
PROGRAMMA PER I FREQUENTANTI:
A. APPUNTI DELLE LEZIONI; ANALISI SOCIALE DEL MERCATO DEL LAVORO DI GIUSTINA ORIENTALE CAPUTO, IL MULINO, 2021
B. UN VOLUME A SCELTA: L. GALLINO, LA LOTTA DI CLASSE DOPO LA LOTTA DI CLASSE, EDITORI LATERZA, 2012; AMBROSINI, M., SOCIOLOGIA DELLE MIGRAZIONI, IL MULINO, BOLOGNA, 2011; MOFFA G. ,LA RESISTIBILE ASCESA DEL LAVORO FLESSIBILE, EDIESSE, 2012
PROGRAMMA PER NON FREQUENTANTI:
MANUALE DI SOCIOLOGIA DEL LAVORO DI RENATA SEMENZA, UTET 2022
B. MANUALE DI SOCIOLOGIA DEL LAVORO DI RENATA SEMENZA, UTET 2022; SVIMEZ, RAPPORTO SVIMEZ 2020 SULL’ECONOMIA DEL MEZZOGIORNO, IL MULINO, BOLOGNA, 2021 (ALCUNI BRANI DA CONCORDARE CON LA DOCENTE).

2. SOCIOLOGIA DEL WELFARE
PROGRAMMA:
A. SALVATORE GARGIULO. IL DOVERE DI STARE ACCANTO. PIANI DI ZONA E SERVIZI ALLA PERSONA. LA NUOVA GUIDA PER GLI AMBITI SOCIALI IN REGIONE CAMPANIA.
ED. CENTRO CULTURALE ARCHÈ, 2020.
B. ALCUNI BRANI DA CONCORDARE CON IL DOCENTE.



Altre Informazioni
NESSUNA
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2022-11-30]