ITALIANO ISTITUZIONALE

Scienze della Comunicazione ITALIANO ISTITUZIONALE

0312200082
DIPARTIMENTO DI SCIENZE POLITICHE E DELLA COMUNICAZIONE
CORSO DI LAUREA
SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE
2019/2020

ANNO CORSO 3
ANNO ORDINAMENTO 2017
PRIMO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
640LEZIONE
Obiettivi
L'INSEGNAMENTO È FINALIZZATO A FAR APPRENDERE I TRATTI E GLI USI DELLA VARIETÀ LINGUISTICA DELL’ITALIANO ISTITUZIONALE PER OPERARE PROFESSIONALMENTE NELLE STRUTTURE DI COMUNICAZIONE DELLE ORGANIZZAZIONI PUBBLICHE E PRIVATE. LE LEZIONI TEORICHE SARANNO ACCOMPAGNATE DA ESERCITAZIONI PRATICHE FINALIZZATE ALLO SVILUPPO DELLE COMPETENZE DI LETTURA E COMPRENSIONE DEI DIFFERENTI TIPI DI TESTO ISTITUZIONALE; IN PARTICOLARE PER ACQUISIRE:
- ABILITÀ DI INDIVIDUAZIONE E DI COMPRENSIONE DELLE TERMINOLOGIE SPECIALISTICHE DEI LESSICI ISTITUZIONALI;
- ABILITÀ DI INDIVIDUAZIONE DELLE INFORMAZIONI LINGUISTICHE E DI ESTRAZIONE DELLE UNITÀ INFORMATIVE DAI TESTI ISTITUZIONALI IN LINGUA ITALIANA ALLO SCOPO DI REDIGERE LESSICI E GLOSSARI;
- PADRONANZA DELLE SCRITTURE ISTITUZIONALI ATTRAVERSO L’APPRENDIMENTO DELLE TECNICHE DI SEMPLIFICAZIONE, DI RILEVANZA E DI REDAZIONE DI TESTI ISTITUZIONALI PER MEDIA DIFFERENTI E CONVERGENTI PER LA COMUNICAZIONE PUBBLICA E D’IMPRESA.
Prerequisiti
NESSUNO.
PER GLI/LE STUDENTI STRANIERI E ERASMUS CHE NON CONOSCONO LA LINGUA ITALIANA È NECESSARIO AVER
FREQUENTATO CON PROFITTO IL CORSO DI ITALIANO AL CENTRO LINGUISTICO DELL'ATENEO.
Contenuti
IL CORSO È FINALIZZATO ALLO STUDIO DELLA VARIETÀ LINGUISTICA DELL'ITALIANO ISTITUZIONALE ATTRAVERSO I VARI LIVELLI DI ANALISI LINGUISTICA. IN PARTICOLARE, APPLICANDO NOZIONI DI MORFOLOGIA E TERMINOLOGIA, SONO AFFRONTATI GLI ASPETTI DI CARATTERE VARIAZIONALE SOCIOLINGUISTICO E PRAGMALINGUISTICO ATTRAVERSO LO STUDIO DELLA FORMAZIONE DEI TERMINI ISTITUZIONALI.
ARGOMENTI: LE VARIETÀ LINGUISTICHE DELL'ITALIANO CONTEMPORANEO; ITALIANO STANDARD E ITALIANO NEO STANDARD; I REGISTRI LINGUISTICI; LA VARIETÀ DELL’ITALIANO ISTITUZIONALI E I SUOI DIFFERENTI USI, LA FORMAZIONE DELLE PAROLE NELLA LINGUA COMUNE E DEI TERMINI ISTITUZIONALI. IN PARTICOLARE, SARANNO STUDIATI I LESSICI E I TESTI DEI LINGUAGGI ISTITUZIONALI NEI DIFFERENTI CONTESTI D'USO SPECIALI E MEDIALI.
Metodi Didattici
LEZIONI ED ESERCITAZIONI
Verifica dell'apprendimento
PROVA SCRITTA E COLLOQUIO. LA PROVA SCRITTA È FINALIZZATA AD ACCERTARE, IN MODO TRASPARENTE ED OGGETTIVO, IL LIVELLO DI CONOSCENZA E LA CAPACITÀ DI COMPRENSIONE RAGGIUNTI DALLO/A STUDENTE SUI CONTENUTI TEORICI E METODOLOGICI INDICATI NEL PROGRAMMA, NONCHÉ LA CAPACITÀ DI APPLICARE LE CONOSCENZE TEORICHE ACQUISITE. LA PROVA ORALE CONSISTE IN UN COLLOQUIO, CON DOMANDE E DISCUSSIONE SUI CONTENUTI TEORICI E METODOLOGICI INDICATI NEL PROGRAMMA, IN MODO DA ACCERTARE NON SOLO IL LIVELLO DI CONOSCENZA E LA CAPACITÀ DI COMPRENSIONE RAGGIUNTI DALLO/A STUDENTE, MA ANCHE LA CAPACITÀ DI ESPOSIZIONE DEGLI ARGOMENTI CON LA TERMINOLOGIA APPROPRIATA.
Testi
D. VELLUTINO, L’ITALIANO ISTITUZIONALE PER LA COMUNICAZIONE PUBBLICA, BOLOGNA IL MULINO, 2018.
G. ADAMO, V. DELLA VALLE, LE PAROLE DEL LESSICO ITALIANO, ROMA, CAROCCI, 2012.

PER I CORSISTI SI AGGIUNGE IL TESTO:
M.T. ZANOLA, CHE COS'È LA TERMINOLOGIA, ROMA, CAROCCI, 2018
Altre Informazioni
PER GLI/LE STUDENTI ERASMUS: IL CORSO È FINALIZZATO ALLO STUDIO COMPARATIVO TRA LA FORMAZIONE DEI TERMINI ISTITUZIONALI IN ITALIANO E L'ANALOGA VARIETÀ DELLA LORO LINGUA MADRE.
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2021-02-19]