TEORIA E TECNICHE DELLA COMUNICAZIONE RADIOTELEVISIVA

Scienze della Comunicazione TEORIA E TECNICHE DELLA COMUNICAZIONE RADIOTELEVISIVA

0312200103
DIPARTIMENTO DI SCIENZE POLITICHE E DELLA COMUNICAZIONE
CORSO DI LAUREA
SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE
2021/2022

OBBLIGATORIO
ANNO CORSO 2
ANNO ORDINAMENTO 2019
SECONDO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
960LEZIONE
Obiettivi
OBIETTIVO GENERALE

IL CORSO HA L’OBIETTIVO DI FORNIRE CONOSCENZE GENERALI DI STORIA DELLA RADIO E DELLA TELEVISIONE ITALIANE E DELLE LORO TECNICHE DI COMUNICAZIONE DALLE ORIGINI AI NOSTRI GIORNI.


CONOSCENZA E COMPRENSIONE

LO STUDENTE:
-CONOSCERÀ LE PRINCIPALI VICENDE STORICHE RELATIVE ALLE COMUNICAZIONI DI MASSA NEL MONDO OCCIDENTALE
-CONOSCERÀ L’EVOLUZIONE DELLE TEORIE E DELLE TECNICHE DELLA COMUNICAZIONE DELLA RADIO E DELLA TELEVISIONE NELL’ITALIA DEL NOVECENTO E DUEMILA
-COMPRENDERÀ LE CORRELAZIONI STORICO-SOCIALI DEI FENOMENI LEGATI ALLA DIFFUSIONE DEI MEDIA ELETTRONICI
-COMPRENDERÀ LE TRASFORMAZIONI DEI COMPORTAMENTI, DEI MODELLI CULTURALI E DELLA MENTALITÀ GRAZIE ALL’ANALISI DELLE TRASFORMAZIONI DELL’UTILIZZO DI RADIO E TELEVISIONE


CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE

ATTRAVERSO IL CORSO, LO STUDENTE SARÀ IN GRADO DI:
-ANALIZZARE CRITICAMENTE LE PRINCIPALI DINAMICHE STORICO SOCIALI DELL’EVOLUZIONE E DIFFUSIONE DELLA RADIO E DELLA TELEVISIONE NELL’ITALIA DEL XX E XXI SECOLO
-VALUTARE LE RELAZIONI TRA LA SOCIETÀ E I PROGRAMMI DI SUCCESSO DI RADIO E TELEVISIONE
-ELABORARE PROBLEMATICAMENTE LE CORRELAZIONI STORICO SOCIALI DEI COMPORTAMENTI, DEI MODELLI CULTURALI E DELLA MENTALITÀ DEL PUBBLICO RADIOFONICO E TELEVISIVO

AUTONOMIA DI GIUDIZIO

LO STUDENTE SARÀ IN GRADO DI:
-INDIVIDUARE I PRINCIPALI MOMENTI DI DIFFUSIONE E TRASFORMAZIONE DEI MEDIA IN RELAZIONE AI DIVERSI CONTESTI NAZIONALI E INTERNAZIONALI

-RICONOSCERE LE PRINCIPALI DINAMICHE DI COMUNICAZIONE RELATIVE AI PROGRAMMI E ALLE TECNICHE DI COMUNICAZIONE RADIOFONICA E TELEVISIVA NEL CONTESTO STORICO ITALIANO ATTRAVERSO L’ANALISI CRITICA DELLE PIÙ SVARIATE TIPOLOGIE DEI PROGRAMMI

-TROVARE NUOVE CHIAVI DI LETTURA E DI INTERPRETAZIONE DELL’IDENTITÀ ITALIANA ATTRAVERSO L’INTERROGAZIONE DELLE FONTI AUDIO-VISIVE E ANALIZZARE CRITICAMENTE GLI STRUMENTI DI COMUNICAZIONE DI MASSA

ABILITÀ COMUNICATIVE

LO STUDENTE SARÀ IN GRADO DI:

- SOSTENERE CONVERSAZIONI SU DIVERSE QUESTIONI RELATIVAMENTE ALLE TECNICHE DI COMUNICAZIONE E DI LINGUAGGIO DI RADIO E TELEVISIONE TRA XX E XXI SECOLO, MOSTRANDO UNA BUONA CONOSCENZA DEI PRINCIPALI SNODI RELATIVI AI MEDIA

- ESPRIMERE GIUDIZI CRITICI PERSONALI SU DIVERSE TIPOLOGIE DI PROGRAMMI AUDIOVISIVI ATTRAVERSO L’ANALISI DELLE DIVERSE TECNICHE DI REALIZZAZIONE E DI PRESENTAZIONE DEI PROGRAMMI



CAPACITÀ DI APPRENDIMENTO

LO STUDENTE SARÀ IN GRADO DI:

- UTILIZZARE CRITICAMENTE GLI STRUMENTI BIBLIOGRAFICI TRADIZIONALI E LE RISORSE AUDIOVISIVE TROVATE ANCHE IN RETE

- SVOLGERE ATTIVITÀ DI RICERCA, COMPRENDERE E INTERPRETARE TESTI SONORI E AUDIOVISIVI DI DIVERSE TIPOLOGIE

- PROCEDERE ALL’AGGIORNAMENTO CONTINUO DELLE PROPRIE CONOSCENZE, UTILIZZANDO LA LETTERATURA SCIENTIFICA DI RIFERIMENTO
Prerequisiti
CONOSCENZA DELLA STORIA ITALIANA TRA OTTOCENTO E NOVECENTO
Contenuti
IL CORSO SI PROPONE DI RILEGGERE CRITICAMENTE LA STORIA E L’EVOLUZIONE DELLE TECNICHE DI COMUNICAZIONE DELLA RADIO E DELLA TELEVISIONE ITALIANE NEL CORSO DEL NOVECENTO, ESAMINANDO ANCHE LE TRASFORMAZIONI DEI COMPORTAMENTI, DEI MODELLI CULTURALI E DELLA MENTALITÀ INFLUENZATI DA TALI MEZZI DI COMUNICAZIONE DI MASSA. COME PARTE MONOGRAFICA SI STUDIERANNO LE STRATEGIE DI COMUNICAZIONE TELEVISIVE DELL’ENI DI ENRICO MATTEI.
Metodi Didattici
IL CORSO SI SVOLGERÀ ATTRAVERSO LEZIONI FRONTALI.
LA FREQUENZA DELLE LEZIONI È CONSIGLIATA.
Verifica dell'apprendimento
L’ESAME ORALE È VOLTO A VALUTARE LA PREPARAZIONE DELLO STUDENTE, SIA PER QUANTO RIGUARDA I CONTENUTI SPECIFICI DEL PROGRAMMA DI STUDIO, SIA SUL PIANO DELLE METODOLOGIE DI ANALISI.
Testi
TESTI DI RIFERIMENTO:
1) IRENE PIAZZONI, STORIA DELLE TELEVISIONI IN ITALIA. DAGLI ESORDI ALLE WEB TV, ROMA, CAROCCI, 2014.

2) ELIO FRESCANI, ENERGIA, CULTURA E COMUNICAZIONE. STORIA E POLITICA DELL’ENI FRA STAMPA E TELEVISIONE (1955-1976), MILANO-UDINE, MIMESIS, 2020.

3) PER I FREQUENTANTI MATERIALI DISTRIBUITI DURANTE IL CORSO E UN EVENTUALE LAVORO DI RICERCA.

PER I NON FREQUENTANTI IL PROGRAMMA È:

1) IRENE PIAZZONI, STORIA DELLE TELEVISIONI IN ITALIA. DAGLI ESORDI ALLE WEB TV, ROMA, CAROCCI, 2014.

2) ELIO FRESCANI, ENERGIA, CULTURA E COMUNICAZIONE. STORIA E POLITICA DELL’ENI FRA STAMPA E TELEVISIONE (1955-1976), MILANO-UDINE, MIMESIS, 2020.

3) MASSIMO SCAGLIONI, ANNA SFARDINI (A CURA DI), LA TELEVISIONE. MODELLI TEORICI E PERCORSI D’ANALISI, CAROCCI 2017.
Altre Informazioni
ALTRE INFORMAZIONI POTRANNO ESSERE RICHIESTE DIRETTAMENTE AL DOCENTE.
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2022-11-21]