ORGANIZZAZIONE AZIENDALE

Scienze della Comunicazione ORGANIZZAZIONE AZIENDALE

0312200068
DIPARTIMENTO DI SCIENZE POLITICHE E DELLA COMUNICAZIONE
CORSO DI LAUREA
SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE
2022/2023



OBBLIGATORIO
ANNO CORSO 1
ANNO ORDINAMENTO 2019
SECONDO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
960LEZIONE
Obiettivi
IL CORSO HA UN DUPLICE OBIETTIVO. IL PRIMO, DI BASE, CONSISTE NEL FORNIRE AGLI STUDENTI LE PRINCIPALI CATEGORIE CONCETTUALI ED I PRINCIPALI STRUMENTI DI ANALISI DELLE ORGANIZZAZIONI; IL SECONDO, PIÙ SPECIFICO, CONSISTE, NEL FORNIRE GLI STRUMENTI OPERATIVI PER ANALIZZARE LE VARIABILI CHIAVE DEL COMPORTAMENTO ORGANIZZATIVO.
CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE: GLI STUDENTI ACQUISIRANNO GLI STRUMENTI CONCETTUALI PER COMPRENDERE LA NASCITA, LA GESTIONE, E LE TRASFORMAZIONI CHE INTERESSANO LE ORGANIZZAZIONI, ACQUISIRANNO ALTRETTANTO LE NOZIONI CHIAVE PER DISTINGUERE SCELTE EFFICIENTI DA SCELTE NON EFFICIENTI.
CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE: GLI STUDENTI SARANNO IN GRADO DI APPLICARE A CONCRETI CASI DI STUDIO LE CONOSCENZE TEORICHE.
AUTONOMIA DI GIUDIZIO: GLI STUDENTI SARANNO IN GRADO DI INTERPRETARE LE RELAZIONI TRA VARIABILI ORGANIZZATIVE E TIPOLOGIE ORGANIZZATIVE; DI VALUTARE LE DIMENSIONI EFFICIENTI DELLE ORGANIZZAZIONI PER UN DETERMINATO TIPO DI ATTIVITÀ, E, AL CONTRARIO LE TIPOLOGIE ORGANIZZATIVE EFFICIENTI, A SECONDA DELLE DIMENSIONI DELLE ATTIVITÀ.

ABILITÀ COMUNICATIVE: GLI STUDENTI MATURERANNO UN LINGUAGGIO SPECIALISTICO. SARANNO COINVOLTI NELLA STESURA E NELLA PRESENTAZIONE DI REPORT E NELLO SVOLGIMENTO SETTIMANALE DI CASE STUDY SUI TEMI OGGETTO DI LEZIONE
CAPACITÀ DI APPRENDIMENTO: GLI STUDENTI APPRENDERANNO CHIAVI DI LETTURA DELL’EFFICIENZA ORGANIZZATIVA SIMULANDO LA COSTRUZIONE DI MODELLI ORGANIZZATIVI IN DIFFERENTI CAMPI ED IN FASI ORGANIZZATIVE DIFFERENTI. POTRANNO APPROFONDIRE ULTERIORMENTE LE TEMATICHE SVOLTE IN AULA ATTRAVERSO LA CONSULTAZIONE DI RIVISTE DI SETTORE

Prerequisiti
NESSUNA PROPEDEUTICITÀ
Contenuti
ORGANIZZAZIONE, DISCIPLINA O OGGETTO DI DISCIPLINA. I MECCANISMI DI COORDINAMENTO: IL PREZZO, IL VOTO, L'AUTORITÀ E L'AGENZIA, I GRUPPI, LE NORME E LE REGOLE. FORME DI ORGANIZZAZIONE. I MODELLI GENERALI DI ANALISI E CONFIGURAZIONE DELL'ORGANIZZAZIONE. LE VARIABILI DELLA PROGETTAZIONE ORGANIZZATIVA. ORGANIZZAZIONE ED ORGANIZZAZIONI: CONFINI INTERNI ED ESTERNI.
Metodi Didattici
LEZIONI :ORE 40
SEMINARI: ORE 20
TOTALE ORE: 60
Verifica dell'apprendimento
MODALITÀ DI SVOLGIMENTO DELLA PROVA DI ESAME: IL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI DELL’INSEGNAMENTO È CERTIFICATO MEDIANTE IL SUPERAMENTO DI UN ESAME CON VALUTAZIONE IN TRENTESIMI. L’ESAME PREVEDE UNA PROVA SCRITTA ED UNA PROVA ORALE CHE POSSONO AVER LUOGO IN GIORNI DIVERSI (LA PROVA SCRITTA È PROPEDEUTICA ALLA PROVA ORALE), CIASCUNA È VALUTATA IN TRENTESIMI E SI INTENDE SUPERATA CON UN VOTO MINIMO DI 18/30. IL VOTO FINALE È DATO DALLA MEDIA DEI VOTI RIPORTATI IN CIASCUNA PROVA.
LA PROVA SCRITTA, DELLA DURATA DI UN’ORA E MEZZO CIRCA, È FINALIZZATA AD ACCERTARE, IN MODO TRASPARENTE ED OGGETTIVO, IL LIVELLO DI CONOSCENZA E LA CAPACITÀ DI COMPRENSIONE RAGGIUNTI DALLO STUDENTE SUI CONTENUTI TEORICI E METODOLOGICI INDICATI NEL PROGRAMMA, NONCHÉ LA CAPACITÀ DI APPLICARE LE CONOSCENZE TEORICHE ACQUISITE.
LA PROVA ORALE, DELLA DURATA DI 20 MINUTI CIRCA, CONSISTE IN UN COLLOQUIO, CON DOMANDE E DISCUSSIONE CHE MIRANO AD APPROFONDIRE ALCUNE DELLE RISPOSTE DATE CORRETTAMENTE NEL CORSO DELLA PROVA SCRITTA. IN QUESTO MODO SI ACCERTA IL GRADO DI CONOSCENZA E LA CAPACITÀ DI COMPRENSIONE RAGGIUNTI DALLO STUDENTE, OLTRE CHE LA PADRONANZA DELLA MATERIA.
Testi
TESTI CONSIGLIATI:
GRANDORI; ANNA, ORGANIZZAZIONE E COMPORTAMENTO ECONOMICO, IL MULINO , BOLOGNA
Altre Informazioni
LINK UTILI
HTTP://WWW.DISPC.UNISA.IT/
HTTP://CORSI.UNISA.IT/SCIENZE-DELLA-COMUNICAZIONE
HTTP://WWW.UNISA.IT/DOCENTI/ROBERTATROISI/INDEX
PER ULTERIORI INFORMAZIONI : RTROISI@UNISA.IT
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2022-11-30]