FILOSOFIA DELLA STORIA B

Filosofia FILOSOFIA DELLA STORIA B

0312500052
DIPARTIMENTO DI SCIENZE DEL PATRIMONIO CULTURALE
CORSO DI LAUREA
FILOSOFIA
2016/2017

ANNO CORSO 3
ANNO ORDINAMENTO 2010
PRIMO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
630LEZIONE
Obiettivi
OBIETTIVO PRIMARIO DELL’INSEGNAMENTO È L’AVVIAMENTO ALLA COMPRENSIONE FILOSOFICA DELLA STORIA DELL’UMANITÀ MEDIANTE L’ACQUISIZIONE DI STRUMENTI PER LA RIFLESSIONE SUL SIGNIFICATO DEL PROCEDERE DELLE VICENDE UMANE, NONCHÉ SUL POSSIBILE SENSO O NON SENSO DELLA STORIA. QUESTO INSEGNAMENTO È FINALIZZATO SPECIFICAMENTE AD APPROFONDIMENTI TEMATICI SPECIFICI, METODOLOGICI E MONOGRAFICI DELLA DISCIPLINA.
CONOSCENZA E COMPRENSIONE:
CONOSCERE, COMPRENDERE, APPROFONDIRE LE PROBLEMATICHE E LE QUESTIONI RELATIVE ALLA FILOSOFIA DELLA STORIA.
CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE:
ACQUISIZIONE E SVILUPPO DI METODOLOGIE DI APPRENDIMENTO PROBLEMATICO.
Prerequisiti
NESSUNO
Contenuti
VOLTAIRE TRA OTTIMISMO E PESSIMISMO

L'INSEGNAMENTO MUOVE DALLA CONSIDERAZIONE CHE IN VOLTAIRE OTTIMISMO E PESSIMISMO, PIÙ CHE PRESENTARSI COME OPPOSTI POLARIZZATI, RIVELINO UN RAPPORTO DI CONTINUA TENSIONE. QUEST’ASPETTO DEL PENSIERO VOLTAIRIANO È PRESENTE IN MODO EVIDENTE IN UN’OPERA PUBBLICATA DALLO STESSO VOLTAIRE NEL 1756, CHE RACCOGLIEVA DUE POEMI SCRITTI IN DIVERSI PERIODI: IL POEMA SULLA LEGGE NATURALE (1752) E IL POEMA SUL DISASTRO DI LISBONA (1756).
NEL PRIMO POEMA, VOLTAIRE SI ERA OPPOSTO AL “CINICO ATEISMO” DI LA METTRIE ESPRESSO NELL’ANTI-SÉNÈQUE OU LE SOUVERAIN BIEN (1748-1751) PER RIAFFERMARE I TEMI DEL DEISMO E L’IDEA D’UNA COSCIENZA MORALE DI ESSENZA DIVINA.
MENTRE IL POEMA SULLA LEGGE NATURALE ERA POSTO SOTTO IL SEGNO DI LEIBNIZ E DI POPE, IL POEMA SUL DISASTRO DI LISBONA SI MOSTRAVA UNA CONFUTAZIONE DELL’OTTIMISMO E D’OGNI FORMA DI TEODICEA. TALE POEMA TROVA LA PROPRIA FONTE IDEATIVA NELLA VOLONTÀ, ESPRESSA DA VOLTAIRE, DI DIMOSTRARE CHE “IL MIGLIORE DEI MONDI POSSIBILI DI LEIBNIZ È UN PICCOLO INFERNO”.
I DUE SCRITTI DIVENTANO COSÌ “POEMI A SPECCHIO”, ESPRESSIONE, CIOÈ, DI UNA SPECULARITÀ TRA OTTIMISMO E PESSIMISMO, FELICITÀ E MELANCONIA, CHE È PRESENTE NELL’INTERA OPERA DI VOLTAIRE E CHE SEGNA MOMENTI SIGNIFICATIVI DEL SUO PERCORSO FILOSOFICO.

Metodi Didattici
LEZIONI FRONTALI
Verifica dell'apprendimento
ESAME ORALE
Testi
1)VOLTAIRE, LA FELICITÀ MONDANA, A CURA DI ENZO COCCO, IL RAMO, RAPALLO 2006.
2)VOLTAIRE, IL SOMMO MALE, A CURA DI ENZO COCCO, IL RAMO, RAPALLO 2004.
3)VOLTAIRE, CANDIDO O L’OTTIMISMO, A CURA DI S. GARGANTINI, FELTRINELLI, MILANO 2009.
GLI STUDENTI NON FREQUENTANTI DOVRANNO CONCORDARE IL PROGRAMMA CON IL TITOLARE DELL’INSEGNAMENTO.

Altre Informazioni
NESSUNA
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2019-03-11]