LETTERATURA ITALIANA

Lettere LETTERATURA ITALIANA

0312600024
DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI
CORSO DI LAUREA
LETTERE
2017/2018



OBBLIGATORIO
ANNO CORSO 1
ANNO ORDINAMENTO 2015
PRIMO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
1 LETTERATURA ITALIANA
630LEZIONE
2LETTERATURA ITALIANA
630LEZIONE


Obiettivi
CONOSCENZA E COMPRENSIONE: 1. CONOSCERE LE PRINCIPALI CORRENTI E GLI AUTORI DEL PATRIMONIO LETTERARIO ITALIANO, ATTRAVERSO UN APPROFONDITO STUDIO DEI CLASSICI DELLA LETTERATURA OCCIDENTALE, ANTICA E MODERNA; 2. FORNIRE COMPETENZE SUI METODI DI INDAGINE STORICA E DI ANALISI TESTUALE.
CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE: 1. SAPER ANALIZZARE DAL PUNTO DI VISTA LINGUISTICO E LETTERARIO LE DIVERSE FORME TESTUALI E DI AGIRE LINGUISTICAMENTE, ORALMENTE E PER ISCRITTO IN DIVERSI AMBITI CULTURALI E PROFESSIONALI; 2. CAPACITÀ DI UTILIZZARE LE COMPETENZE ACQUISITE NEL PIÙ GENERALE CONTESTO CULTURALE, SOCIALE ED ECONOMICO E IN PARTICOLAR MODO DIMOSTRARE DI SAPER RIFLETTERE SULLE TEMATICHE DEL PROPRIO LAVORO, DI ESSERE IN GRADO DI ARGOMENTARLE CON CHIAREZZA E DI RIUSCIRE AD IMPOSTARE E RISOLVERE GLI EVENTUALI PROBLEMI CONNESSI SIA A LIVELLO STORICO-CRITICO CHE INTERPRETATIVO.

Prerequisiti
CONOSCENZA DI BASE DELLA LETTERATURA ITALIANA, GIÀ ACQUISITA DURANTE IL PERCORSO DI STUDI SUPERIORI.
Contenuti
LA PRIMA PARTE DEL CORSO È INCENTRATA SULLO STUDIO DEGLI AUTORI E DEI TESTI PIÙ SIGNIFICATIVI DELLA LETTERATURA ITALIANA, DAL MEDIOEVO ALL’ETÀ POSTUNITARIA. IN PARTICOLARE: DANTE (COMPRESA LA LECTURA DANTIS DI INFERNO: V, X, XXVI; PURGATORIO: III, VI, XVI; PARADISO: I, XVII, XXXIII), PETRARCA, BOCCACCIO, BOIARDO, PULCI, ARIOSTO, MACHIAVELLI, GUICCIARDINI, BRUNO, CAMPANELLA, TASSO, MARINO, GALILEI, METASTASIO, VICO, A. E P. VERRI, GOLDONI, PARINI, ALFIERI, MONTI, FOSCOLO, MANZONI, LEOPARDI, NIEVO, VERGA, DE ROBERTO, CARDUCCI, PASCOLI, D'ANNUNZIO (I PASSI ANTOLOGICI SARANNO INDICATI DURANTE IL CORSO). LA SECONDA PARTE DEL CORSO È DEDICATA, ATTRAVERSO L’ANALISI DEGLI ASPETTI LINGUISTICI E STILISTICI, AI PIÙ SEGRETI AFFETTI, IRREGOLARI E CONTRADDITTORI, AFFIORANTI DAI CANTI DI GIACOMO LEOPARDI, IN RAPPORTO ANCHE ALL’IDEA DEL “SUBLIME”, ELABORATA IN EUROPA DALLE TEORIE ESTETICHE TRA SETTE E OTTOCENTO. SI STUDIERÀ, COLLEGANDOLA ANCHE ALLA CRITICA PIÙ MODERNA, LA «MONOGRAFIA DINAMICA» (W. BINNI), DA CUI COMINCIA LA VERA E PROPRIA ESEGESI LEOPARDIANA, DI FRANCESCO DE SANCTIS, UN OMAGGIO AL GRANDE CRITICO LETTERARIO IN OCCASIONE DEL BICENTENARIO DELLA NASCITA.
Metodi Didattici
LEZIONI FRONTALI ED ESERCITAZIONI
Verifica dell'apprendimento
ESAME ORALE SUI CONTENUTI DEL CORSO, EVENTUALI VERIFICHE INTERCORSO.
Testi
PRIMA PARTE DEL CORSO:
UN’ANTOLOGIA DELLA LETTERATURA ITALIANA E UN’EDIZIONE DELLA DIVINA COMMEDIA GIÀ ADOTTATE NELLA SCUOLA SUPERIORE.
SECONDA PARTE DEL CORSO:
-PIER VINCENZO MENGALDO (A CURA DI), ANTOLOGIA LEOPARDIANA. LA POESIA, CAROCCI ROMA 2011;
-FRANCESCO DE SANCTIS, STUDIO SU GIACOMO LEOPARDI, A CURA DI E. GHIDETTI, OSANNA, VENOSA 2001;
-ROSA GIULIO, IL NAUTA E IL FLÂNEUR. SCRITTURE DELL’ALTERITÀ, EDISUD, SALERNO 2013.
Altre Informazioni
FREQUENZA CONSIGLIATA.
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2019-05-14]