PALEOGRAFIA GRECA

Lettere PALEOGRAFIA GRECA

0312600044
DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI
CORSO DI LAUREA
LETTERE
2021/2022

ANNO CORSO 3
ANNO ORDINAMENTO 2015
SECONDO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
630LEZIONE
Obiettivi
IL CORSO SI PROPONE DI DELINEARE LE PRINCIPALI FASI DEL PROCESSO EVOLUTIVO DELLA SCRITTURA GRECA DAL IV AL XIII SECOLO, CON APPROFONDIMENTI SUGLI ASPETTI MATERIALI DEL LIBRO MANOSCRITTO. INOLTRE, ESSO INTENDE FORNIRE UN PANORAMA DEGLI AMBITI D’USO DELLA SCRITTURA GRECA (EPIGRAFICO, LIBRARIO, DOCUMENTARIO) CON RIFERIMENTO ALLE MODALITÀ DI PRODUZIONE DELLE RISPETTIVE TESTIMONIANZE, ALLE LORO CARATTERISTICHE FORMALI E CONTENUTISTICHE, ALLE LORO SPECIFICHE FUNZIONI.

CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE (DESCRITTORE 1 DUBLINO)
LO STUDENTE:
-CONOSCERÀ I FONDAMENTI DISCIPLINARI DELLA PALEOGRAFIA GRECA;
-COMPRENDERÀ LE RELAZIONI TRA I SISTEMI GRAFICI DELLA SCRITTURA MAIUSCOLA E MINUSCOLA LIBRARIA GRECA;
-DISTINGUERÀ I DIVERSI SISTEMI GRAFICI A SECONDA DEL SUPPORTO MATERIALE SU CUI SONO TRASMESSI;
-CONTESTUALIZZERÀ E DATERÀ UN MANUFATTO LIBRARIO A PARTIRE DALL’ANALISI DELLA SCRITTURA IN ESSO ADOPERATA;
-LEGGERÀ TESTI E/O DOCUMENTI IN SCRITTURA GRECA MEDIEVALE;
-CONOSCERÀ LE TECNICHE DI CONFEZIONAMENTO DEL LIBRO MANOSCRITTO.

CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE (DESCRITTORE 2 DUBLINO) - LO STUDENTE SARÀ IN GRADO DI:
-APPLICARE LE CONOSCENZE NEL RICONOSCIMENTO E NELLA DATAZIONE DELLE PRINCIPALI SCRITTURE GRECHE LIBRARIE;
-ORIENTARSI NELLA LETTURA, CRITICA ED INTERPRETATIVA, DEI FACSIMILI DI MANOSCRITTI PRESENTATI;
-UTILIZZARE I REPERTORI TRADIZIONALI DI COPISTI E LE RISORSE INFORMATICHE PER LO STUDIO DELLA SCRITTURA LIBRARIA GRECA;
-INDIVIDUARE E TRASCRIVERE TESTI O DOCUMENTI DELL’ANTICHITÀ O DEL MEDIOEVO TRASMESSI PER TRADIZIONE LIBRARIA;
-DATARE E LOCALIZZARE UN MANUFATTO LIBRARIO, ANALIZZANDONE LA SCRITTURA E GLI ASPETTI MATERIALI DEL CONFEZIONAMENTO;
-AGGIORNARE AUTONOMAMENTE LE CONOSCENZE ACQUISITE, RICORRENDO ALLE RISORSE DIGITALI E ALLA LETTERATURA SCIENTIFICA DI RIFERIMENTO.

AUTONOMIA DI GIUDIZIO (DESCRITTORE 3 DUBLINO)
LO STUDENTE SARÀ IN GRADO DI:
-VALUTARE LE SCRITTURE LIBRARIE GRECHE;
-DATARE MANUFATTI LIBRARI IN LINGUA GRECA;
-LOCALIZZARE MANOSCRITTI E CENTRI DI COPIA;
-CONTESTUALIZZARE UN MANOSCRITTO NEL SUO LUOGO DI PRODUZIONE;
-ISTITUIRE RAFFRONTI TRA MANI DI EPOCA DIVERSA

ABILITÀ COMUNICATIVE (DESCRITTORE 4 DUBLINO)
LO STUDENTE SARÀ IN GRADO DI:
-ESPORRE CON LINGUAGGIO TECNICO APPROPRIATO;
-POSSEDERE UN KNOW-HOW DI TIPO SPECIALISTICO;
-RAPPRESENTARE E COMUNICARE, MEDIANTE TESTI O STRUMENTI VIRTUALI, I RISULTATI DI RICERCHE O ELABORAZIONI PROPRIE

CAPACITÀ DI APPRENDIMENTO 8DESCRITTORE 5 DUBLINO)
LO STUDENTE SARÀ IN GRADO DI:
-UTILIZZARE GLI STRUMENTI BIBLIOGRAFICI TRADIZIONALI;
-SVOLGERE ATTIVITÀ DI RICERCA, COMPRENDERE E INTERPRETARE MANOSCRITTI O DOCUMENTI;
-PROCEDERE ALL’AGGIORNAMENTO CONTINUO DELLE PROPRIE CONOSCENZE, UTILIZZANDO LA LETTERATURA TECNICA E SCIENTIFICA.
Prerequisiti
SI RICHIEDE UNA CONOSCENZA ADEGUATA DEL GRECO CLASSICO.
Contenuti
INTRODUZIONE ALLA PALEOGRAFIA GRECA; STORIA DELLA SCRITTURA GRECA MAIUSCOLA, CON PARTICOLARE RIFERIMENTO AI CANONI DEI SECOLI IV-IX; ORIGINE DELLA MINUSCOLA; LA MINUSCOLA GRECA DAL IX/X AL XIII SECOLO (CON ELEMENTI DI CRONOLOGIA BIZANTINA).
Metodi Didattici
SARANNO UTILIZZATE LE METODOLOGIE PROPRIE DELLA RICERCA PALEOGRAFICA (METODO DELLA PALEOGRAFIA FORMALE) ABBINATE AI CRITERI DELL'INDAGINE SCIENTIFICA IN CAMPO FILOLOGICO E STORICO. LE LEZIONI COMPRENDERANNO SIA UNA PARTE DI ESPOSIZIONE TEORICA SIA APPLICAZIONI PRATICHE SU FACSIMILI DI SCRITTURE.
Verifica dell'apprendimento
VERIFICA DELL'APPRENDIMENTO DURANTE LE ESERCITAZIONI E ESAME ORALE FINALE SUI TEMI DEL CORSO. I CRITERI DI GIUDIZIO DI MASSIMA COMPRENDERANNO UNA VALUTAZIONE SULLE CAPACITÀ DI APPRENDIMENTO ACQUISITE (LETTURA DI FACSIMILI ED ESPOSIZIONE DELLE PRINCIPALI TEMATICHE AFFRONTATE), SULL'IMPIEGO DI UN LINGUAGGIO APPROPRIATO, COSÌ COME SULL'ABILITÀ NELL'INQUADRARE IL FENOMENO GRAFICO NEL CONTESTO STORICO-CULTURALE DI CUI È ESPRESSIONE.
Testi
1) L. PERRIA, GRAPHIS. PER UNA STORIA DELLA SCRITTURA GRECA LIBRARIA (SECOLI IV A.C. - XVI D.C.), ROMA - CITTÀ DEL VATICANO 2011 (QUADERNI DI NEA RHOME, 1) [PASSI SCELTI, A SUPPORTO DEGLI APPUNTI DELLE LEZIONI]. ––

2) H. FOLLIERI, CODICES GRAECI BIBLIOTHECAE VATICANAE SELECTI TEMPORUM LOCORUMQUE ORDINE DIGESTI COMMENTARIIS ET TRANSCRIPTIONIBUS INSTRUCTI, CITTÀ DEL VATICANO, BIBLIOTECA APOSTOLICA VATICANA, 1969 (EXEMPLA SCRIPTURARUM, IV) [SELEZIONE DI TAVOLE CON TRASCRIZIONE]. ––

3) P. CANART – A. JACOB – S. LUCÀ – L. PERRIA, FACSIMILI DI CODICI GRECI DELLA BIBLIOTECA VATICANA, 1. TAVOLE, CITTÀ DEL VATICANO, BIBLIOTECA APOSTOLICA VATICANA, 1998 (EXEMPLA SCRIPTURARUM, V) [SELEZIONE DI TAVOLE CON TRASCRIZIONE]. ––

GLI STUDENTI NON FREQUENTANTI DOVRANNO AGGIUNGERE:
4) G. DE GREGORIO, MATERIALI VECCHI E NUOVI PER UNO STUDIO DELLA MINUSCOLA GRECA FRA VII E IX SECOLO, IN I MANOSCRITTI GRECI TRA RIFLESSIONE E DIBATTITO. ATTI DEL V COLLOQUIO INTERNAZIONALE DI PALEOGRAFIA GRECA, A CURA DI G. PRATO, FIRENZE, GONNELLI, 2000 (PAPYROLOGICA FLORENTINA, 31), PP. 83-151.
Altre Informazioni
LA FREQUENZA NON È OBBLIGATORIA MA VIVAMENTE CONSIGLIATA; GLI STUDENTI NON FREQUENTANTI DEVONO CONCORDARE IL PROGRAMMA D'ESAME CON IL DOCENTE PRIMA DELLA CONCLUSIONE DEL CORSO.
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2022-11-21]