LINGUAGGI E TEORIE DELL’IMMAGINE A

Filosofia LINGUAGGI E TEORIE DELL’IMMAGINE A

0322600073
DIPARTIMENTO DI SCIENZE DEL PATRIMONIO CULTURALE
CORSO DI LAUREA MAGISTRALE
FILOSOFIA
2019/2020

ANNO ORDINAMENTO 2017
SECONDO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
630LEZIONE
Obiettivi
I. CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE: APPLICAZIONE SPECIALISTICA DI STRUMENTI, TEMI E CATEGORIE PRINCIPALI DELL’ESTETICA IN RELAZIONE ALLE TEORIE E ALLE PRATICHE DELLE ARTI, CON PARTICOLARE ATTENZIONE ALLA PRODUZIONE DI MODELLI ICONOGRAFICI E ALL’ELABORAZIONE DEI DIVERSI LINGUAGGI PROPRI DELL’IMMAGINE, STUDIATI NELLA LORO RELAZIONE ORIGINARIA CON LE DIVERSE FORME DI PRODUZIONE ARTISTICA ED ESPRESSIVA.
II. CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE: LO STUDENTE APPLICHERÀ LE CONOSCENZE ACQUISITE SU DI UN PIANO TEORICO A OPERE PITTORICHE CHE VERRANNO PROPOSTE DURANTE IL CORSO.
Prerequisiti
NESSUNO
Contenuti
MODULO A:
INTRODUZIONE ALL'OPERA ARTISTICA E TEORICA DI JEAN-LUC GODARD, REGISTA E CRITICO FRANCESE, PROTAGONISTA DELLA NOUVELLE VAGUE E AUTORE DI NUMEROSI SAGGI DEDICATI ALLA TEORIA E ALLA STORIA DEL CINEMA. IN PARTICOLARE, IL CORSO TENTERÀ DI ESTRAPOLARE DALL'OPERA DI GODARD UNA CONCEZIONE DEL MONTAGGIO AUDIO-VISIVO INTESO COME SCRITTURA PLURIDIMENSIONALE. A QUESTO SCOPO, CONFRONTEREMO LA TEORIA CON LE REALIZZAZIONI CINEMATOGRAFICHE DELL'AUTORE.

MODULO B:
IL CORSO È DEDICATO A "NOUVELLE HISTORIE(S) DU CINEMA" DI JEAN-LUC GODARD. SI TRATTA DI UN'OPERA AUDIO-VISIVA CHE AMBISCE A PRODURRE UNA TEORIA DEL CINEMA UTILIZZANDO IL MEZZO AUDIO-VISIVO. LA LETTURA DEI TESTI SARÀ ACCOMPAGNATA DALLA VISIONE ED ANALISI DELL'OPERA DI GODARD QUALE ESEMPIO DI SCRITTURA PLURI-DIMENSIONALE APPLICATA ALL'INTERPRETAZIONE DELLA STORIA E ALLA SUA COSTRUZIONE.
Metodi Didattici
LETTURA, COMMENTO E DISCUSSIONE DEI TESTI OGGETTO DEL CORSO. LETTURA, COMMENTO E DISCUSSIONE DI TESTI DI APPROFONDIMENTO E RELATIVI ALLA CONTESTUALIZZAZIONE STORICA E TEMATICA DEI TESTI OGGETTI DEL CORSO.
Verifica dell'apprendimento
LA PROVA CONSISTE IN UN ESAME ORALE VOLTO A VERIFICARE LA PREPARAZIONE DELLO STUDENTE E L’IDONEITÀ AD UTILIZZARE LE CONOSCENZE SPECIFICHE DELLA MATERIA NEL CAMPO DEI LINGUAGGI E DELLE TEORIE DELL’IMMAGINE. NEL CORSO DEL COLLOQUIO VERRÀ VALUTATA LA CAPACITÀ DI SAPER COMUNICARE IN MODO CHIARO E UNIVOCO LE CONOSCENZE CONTENUTISTICHE E METODOLOGICHE ACQUISITE.
Testi
MODULO A:
J.-L. GODARD, "DUE O TRE COSE CHE SO DI ME. SCRITTI E CONVERSAZIONI SUL CINEMA", MINIMUM FAX, 2018.
A. FARASSINO, "JEAN-LUC GODARD", IL CASTORO, 1996.

MODULO B:
J.-L. GODARD, "INTRODUZIONE ALLA VERA STORIA DEL CINEMA", PGRECO, 2012.
A. CERVINI, A. SCARLATO, L. VENZI, "SPLENDORE E MISERIA DEL CINEMA. SULLE HISTOIRE(S) DI JEAN-LUC GODARD", PELLEGRINI, 2010.
Altre Informazioni
NESSUNA
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2021-02-19]