DIDATTICA DELLA LINGUA ITALIANA

Linguistica e Didattica dell'Italiano nel Contesto Internazionale DIDATTICA DELLA LINGUA ITALIANA

0324000008
DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI
CORSO DI LAUREA MAGISTRALE
LINGUISTICA E DIDATTICA DELL'ITALIANO NEL CONTESTO INTERNAZIONALE
2022/2023

OBBLIGATORIO
ANNO CORSO 1
ANNO ORDINAMENTO 2017
SECONDO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
945LEZIONE
Obiettivi
L’OBIETTIVO DEL CORSO È QUELLO DI FORNIRE AGLI STUDENTI UNA SOLIDA CONOSCENZA DEI FONDAMENTI SIGNIFICATIVI DELLA DIDATTICA DELLA LINGUA ITALIANA E DI RIFLETTERE SU QUALE ITALIANO INSEGNARE (STANDARD, NEO-STANDARD, SCOLASTICO) E COME INSEGNARLO.

CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE
LO STUDENTE:
- ACQUISIRÀ LE BASI ISTITUZIONALI DELLA DISCIPLINA;
- RAFFORZERÀ LE SUE COMPETENZE LINGUISTICO-COMUNICATIVE E METALINGUISTICHE;
- SI FOCALIZZERÀ SULLO SVILUPPO DELLE ABILITÀ LINGUISTICHE, SULLA RIFLESSIONE METALINGUISTICA, SULL’APPRENDIMENTO DEL LESSICO, SULLE TIPOLOGIE TESTUALI, SULLA COMPETENZA LINGUISTICA E COMUNICATIVA.

CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE
LO STUDENTE SARÀ IN GRADO DI:
-PADRONEGGIARE I CONTENUTI LINGUISTICI ALLA BASE DELL’'INSEGNAMENTO DELL’ITALIANO;
-COSTRUIRE PERCORSI DIDATTICI COERENTI PER LO SVILUPPO DELLE ABILITÀ LINGUISTICHE;
-INDIVIDUARE PER CIASCUN ARGOMENTO OBIETTIVI, STRUMENTI E MODALITÀ DIDATTICHE;
-UTILIZZARE CORRETTAMENTE LA TERMINOLOGIA SPECIALISTICA DELLA DISCIPLINA.

AUTONOMIA DI GIUDIZIO
LO STUDENTE SARÀ IN GRADO DI VALUTARE E INTERPRETARE METODI E STRATEGIE DIDATTICHE E MATERIALI DIDATTICI DI DIVERSO TIPO PER CONTESTI EDUCATIVI DIVERSIFICATI

ABILITÀ COMUNICATIVE
LO STUDENTE SARÀ IN GRADO DI PRESENTARE, IN MODO CHIARO E CON OPPORTUNA PROPRIETÀ DI LINGUAGGIO, I CONTENUTI APPRESI DURANTE IL CORSO.

CAPACITÀ DI APPRENDIMENTO
LO STUDENTE SARÀ IN GRADO DI:
- SVILUPPARE UN RAGIONAMENTO CRITICO;
- TRASMETTERE INFORMAZIONI, IDEE, PROBLEMI E SOLUZIONI SULL’INSEGNAMENTO DELL’ITALIANO;
- UTILIZZARE GLI STRUMENTI BIBLIOGRAFICI TRADIZIONALI E RISORSE DIGITALI.
Prerequisiti
BUONA CONOSCENZA DELLE STRUTTURE GRAMMATICALI DELLA LINGUA ITALIANA.

Contenuti
IL CORSO INTENDE FORNIRE AGLI STUDENTI APPROFONDIMENTI SUI SEGUENTI TEMI:

A) STRUTTURE DELL’ITALIANO DI OGGI

B) PROBLEMI DELLA NORMA GRAMMATICALE, ITALIANO NEOSTANDARD

C) VARIETÀ DEL REPERTORIO

D) TIPOLOGIE DEI TESTI

E) L’ITALIANO A SCUOLA E IL SUO INSEGNAMENTO

F) FORMAZIONE DELL’INSEGNANTE DI ITALIANO

G) ITALIANO COME L2

H) RIFLESSIONI SUGLI USI DELL’ITALIANO NEL NUOVO MILLENNIO.
Metodi Didattici
LEZIONI FRONTALI, DISCUSSIONI PLENARIE, OSSERVAZIONE GUIDATA DI DATI, ESERCITAZIONI PRATICHE.
IL CORSO SI BASA ESSENZIALMENTE SULLA DIDATTICA FRONTALE. DURANTE LE LEZIONI È PREVISTA LA PROIEZIONE DI SLIDES UTILI AD ILLUSTRARE ED APPROFONDIRE GLI ARGOMENTI DEI TESTI ADOTTATI MEDIANTE GRAFICI, SCHEMI ED OPPORTUNI ESEMPI.



Verifica dell'apprendimento
LA VERIFICA DELLE CONOSCENZE E ABILITÀ ACQUISITE AVVERRÀ MEDIANTE UNA PROVA SCRITTA (DELLA DURATA DI UN’ORA).
L'ESAME È VOLTO A VALUTARE IL LIVELLO RAGGIUNTO DALLO STUDENTE NELLA COMPRENSIONE DEGLI STRUMENTI TEORICI FORNITI DURANTE IL CORSO E NELLA LORO APPLICAZIONE A TESTI E DATI LINGUISTICI REALI.
Testi
- G. LO DUCA, LINGUA ITALIANA ED EDUCAZIONE LINGUISTICA, ROMA, CAROCCI, 2013.
- S. LUBELLO (A CURA DI), LEZIONI D'ITALIANO, BOLOGNA, IL MULINO, 2014.
- L. SERIANNI, PRIMA LEZIONE DI GRAMMATICA, ROMA/BARI, LATERZA.
- S. LUBELLO, C. NOBILI, L'ITALIANO E LE SUE VARIETÀ, FIRENZE, CESATI, 2018
- T. DE MAURO, DIECI TESI PER UNA SCUOLA DEMOCRATICA, FIRENZE, CESATI, 2019
Altre Informazioni
PERIODO DI LEZIONE: SECONDO SEMESTRE
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2022-10-03]