NUCLEAR AND SUBNUCLEAR PHYSICS

Fisica NUCLEAR AND SUBNUCLEAR PHYSICS

0522600040
DIPARTIMENTO DI FISICA "E.R. CAIANIELLO"
CORSO DI LAUREA MAGISTRALE
FISICA
2016/2017

ANNO CORSO 1
ANNO ORDINAMENTO 2014
SECONDO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
648LEZIONE
Obiettivi
L'INSEGNAMENTO INTENDE FORNIRE, IN MODO CONCISO E ADATTO ALLE APPLICAZIONI, LA CONOSCENZA DELLE NOZIONI DI BASE E DELLE APPLICAZIONI DELLA FISICA NUCLEARE E SUBNUCLEARE.

CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE:
IL CORSO INTENDE FORNIRE UN QUADRO AMPIO ED APPROFONDITO SULLE EVIDENZE SPERIMENTALI CHE HANNO CONDOTTO ALLA FORMULAZIONE DEL MODELLO STANDARD DELLE INTERAZIONI FONDAMENTALI E SULLE PROBLEMATICHE CHE SONO ATTUALMENTE OGGETTO DI RICERCA.

CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE:
DURANTE LO SVOLGIMENTO DEL CORSO, GLI STUDENTI SONO CHIAMATI INTERATTIVAMENTE A SVOLGERE ALCUNI SEMPLICI ESERCIZI O CALCOLI SOTTO LA GUIDA DEL DOCENTE. ESSI SONO STIMOLATI A SIMULARE I MECCANISMI DI PROGETTAZIONE CONCETTUALE DEGLI ESPERIMENTI DI ALTE ENERGIE.
Prerequisiti
È RICHIESTA LA CONOSCENZA DEGLI ARGOMENTI DI BASE DI MECCANICA QUANTISTICA RELATIVISTICA E METODI MATEMATICI DELLA FISICA.
Contenuti
INTERAZIONI DELLE PARTICELLE CON LA MATERIA E RIVELATORI.
ACCELERATORI DI PARTICELLE. L'INTERAZIONE ELETTROMAGNETICA. L'INTERAZIONE NUCLEARE E I MODELLI DEL NUCLEO. INTERAZIONI DI ADRONI AD ALTA ENERGIA.
INTERAZIONI DEBOLI E NEUTRINI. INTERAZIONE ELETTRODEBOLE. IL MODELLO STANDARD.
Metodi Didattici
L'INSEGNAMENTO PREVEDE LEZIONI DI CARATTERE TEORICO/PRATICO FINALIZZATE ALL’APPRENDIMENTO DEI CONCETTI DELLA FISICA DELLE INTERAZIONI FONDAMENTALI.
Verifica dell'apprendimento
PROVA ORALE FINALIZZATA ALLA VERIFICA DEL RAGGIUNGIMENTO DA PARTE DELLO STUDENTE DEGLI OBIETTIVI PREFISSATI
Testi
S.BRAIBANT, G. GIACOMELLI, M. SPURIO, "PARTICLES AND FUNDAMENTAL INTERACTIONS. AN INTRODUCTION TO PARTICLE PHYSICS", SPINGER
Altre Informazioni
INDIRIZZO E-MAIL DEL DOCENTE: GGRELLA@UNISA.IT
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2019-03-11]