ELETTRONICA DEI SISTEMI ANALOGICI

Ingegneria Elettronica ELETTRONICA DEI SISTEMI ANALOGICI

0622400041
DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA INDUSTRIALE
CORSO DI LAUREA MAGISTRALE
INGEGNERIA ELETTRONICA
2016/2017

OBBLIGATORIO
ANNO CORSO 1
ANNO ORDINAMENTO 2016
PRIMO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
660LEZIONE
Obiettivi
L’INSEGNAMENTO MIRA A FORNIRE GLI STRUMENTI PER L’ANALISI ED IL DIMENSIONAMENTO DI CIRCUITI IMPIEGATI PER LA GENERAZIONE ED ELABORAZIONE DEI SEGNALI ANALOGICI. VIENE STUDIATA L’ELETTRONICA DI FRONT-END PER LA RICEZIONE DI SEGNALI RADIO, LE DIVERSE TECNICHE DI FILTRAGGIO E I CIRCUITI OSCILLATORI.
AL TERMINE DELL’INSEGNAMENTO LO STUDENTE DOVRÀ DIMOSTRARE DI AVER RAGGIUNTO I SEGUENTI OBIETTIVI.
1)CONOSCENZE E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE.
LO STUDENTE SARÀ IN GRADO DI COMPRENDERE IL FUNZIONAMENTO DELL’ELETTRONICA IMPIEGATA PER LA GENERAZIONE E LA RICEZIONE DI SEGNALI A RADIOFREQUENZA.
2)CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE APPLICATE
LO STUDENTE SARÀ IN GRADO DI IDENTIFICARE, DIMENSIONARE E RISOLVERE:
•L’ARCHITETTURA DI UN CIRCUITO RICEVITORE PER COLLEGAMENTI RADIO;
•LE CARATTERISTICHE DI STABILITÀ DEI CIRCUITI ELETTRONICI;
•CIRCUITI PER LA MODULAZIONE, DEMODULAZIONE E FILTRAGGIO DEI SEGNALI;
3)AUTONOMIA DI GIUDIZIO
LO STUDENTE SARÀ IN GRADO DI:
•INDIVIDUARE DISPOSITIVI, ARCHITETTURE E METODOLOGIE PER LA SINTESI DI CIRCUITI ANALOGICI DI ELEVATA COMPLESSITÀ E VALUTARE L’EFFETTO DELLE DIVERSE SOLUZIONI SULLE PRESTAZIONI;
•INDIVIDUARE I METODI PIÙ APPROPRIATI PER L’ANALISI E SINTESI DI CIRCUITI;
4)ABILITÀ COMUNICATIVE.
I CONTENUTI TECNICI DELL’INSEGNAMENTO RICHIEDONO NECESSARIAMENTE L’ACQUISIZIONE DA PARTE DELLO STUDENTE DI UN LINGUAGGIO TECNICO NELLA ESPOSIZIONE SCRITTA E ORALE.
5)CAPACITÀ DI APPRENDERE.
PER L’ESIGENZA, PERSEGUITA DAL INSEGNAMENTO, DI TRASMETTERE ALLO STUDENTE UNA CAPACITÀ DI ANALIZZARE GLI EFFETTI DELLA CRESCENTE INTEGRAZIONE DEI DISPOSITIVI SULLE PRESTAZIONI CIRCUITALI, EGLI AVRÀ CONSAPEVOLEZZA DELLA CONTINUA EVOLUZIONE DELL'’ELETTRONICA E DELLA NECESSITÀ DI UN APPRENDIMENTO AUTONOMO.

Prerequisiti
PER IL PROFICUO RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI PREFISSATI SI RICHIEDE CHE LO STUDENTE SIA IN POSSESSO:
- DEI FONDAMENTI DI ELETTRONICA ANALOGICA INTEGRATA;
- DELLE TECNICHE DI MODULAZIONE ANALOGICA E DIGITALE;
- DELLA TRASFORMATA DI LAPLACE;
- DEI METODI DI ANALISI DELLA STABILITÀ (LUOGO DELLE RADICI, NYQUIST);
Contenuti
1.FILTRI ANALOGICI: [35H]
OFILTRI DI BUTTERWORTH E DI CHEBYSHEV; RISUONATORE LRC; CIRCUITO DI ANTONIOU; FILTRI BIQUADRATICI; FILTRI SAB; FILTRI A CAPACITÀ COMMUTATE.
2.CIRCUITI A RADIOFREQUENZA: [25H]
OMIXER, OSCILLATORI LC, OSCILLATORI AD ANELLO, GENERATORI DI SEGNALI ARBITRARI, PLL, VCO, COMPARATORI, SENSORI PIEZOELETTRICI.
Metodi Didattici
L’INSEGNAMENTO SI COMPONE DI LEZIONI TEORICHE, ESERCITAZIONI IN AULA IN CUI GLI STUDENTI SVOLGERANNO ESERCIZI NUMERICI SU ARGOMENTI DEL CORSO, ED ATTIVITÀ DI LABORATORIO FINALIZZATE ALLA REALIZZAZIONE DI UN CIRCUITO CON PRESTAZIONI ASSEGNATE.
Verifica dell'apprendimento
LA VALUTAZIONE AVVIENE CON PROVE DI VERIFICA DISTRIBUITE LUNGO LE ORE DI INSEGNAMENTO. LE PROVE GENERANO UNA PROPOSTA DI VOTO CHE POTRÀ ESSERE ACCETTATA DALLO O MIGLIORATO ATTRAVERSO UNA PROVA ORALE.
Testi
1. ADEL SEDRA AND KENNETH C. SMITH “MICROELECTRONICS CIRCUITS” OXFORD UNIVERSITY PRESS, 2004

2. DISPENSE DISTRIBUITE A CURA DEL DOCENTE

Altre Informazioni
C
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2019-03-11]