CHIMICA BIORGANICA

Farmacia CHIMICA BIORGANICA

0760100056
DIPARTIMENTO DI FARMACIA
CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO DI 5 ANNI
FARMACIA
2020/2021

ANNO ORDINAMENTO 2016
PRIMO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
540LEZIONE
Obiettivi
L’ insegnamento è volto alla acquisizione delle conoscenze e alla comprensione dei meccanismi molecolari che governano le interazioni e le reazioni nei sistemi biologici, delle reazioni in cui sono coinvolti enzimi, co-enzimi e vitamine, della catalisi e dell’inibizione enzimatica.
Lo studente, applicando le competenze acquisite, dovrà essere in grado di elaborare i principi chimico-fisici per l’analisi delle interazioni molecolari nei sistemi biologici
Prerequisiti
E’ RICHIESTA L’ACQUISIZIONE DEGLI OBIETTIVI RELATIVI ALLE SEGUENTI DISCIPLINE: FISICA, CHIMICA GENERALE ED INORGANICA, CHIMICA ORGANICA, BIOCHIMICA.
Contenuti
INTRODUZIONE AL CORSO CON RICHIAMI SPECIFICI SU: CARATTERISTICHE CHIMICHE DEI GRUPPI FUNZIONALI DI INTERESSE BIOLOGICO; POLARITÀ DELLE MOLECOLE E FORZE INTERMOLECOLARI; EFFETTI DI PROSSIMITÀ NELLE REAZIONI ORGANICHE; FENOMENI DI ADATTAMENTO MOLECOLARE; RICONOSCIMENTO A LIVELLO SUPRAMOLECOLARE.
CHIMICA DEL LEGAME PEPTIDICO. CHIMICA E RUOLO BIOLOGICO DEI GRUPPI FOSFATO.
PRINCIPI GENERALI DI CATALISI ENZIMATICA E STUDIO DI ALCUNI SPECIFICI MECCANISMI DI AZIONE.
MECCANISMO DI AZIONE DEI CO-ENZIMI: NAD E NADP, FAD, ACIDO ASCORBICO, PIRIDOSSAL FOSFATO, BIOTINA, TIAMINA PIROFOSFATO, ACIDO FOLICO, VIT B12, VIT D, VIT A.
MECCANISMO D’AZIONE ENZIMATICA: SERIN PROTEASI, LISOZIMA, ASPARTICO PROTEASI, GSSG REDATTASI, HDAC, ALCOL DEIDROGENASI, CARBOSSIPEPTIDASI
INIBITORI ENZIMATICI.USO DEGLI ENZIMI NELLA SINTESI ORGANICA.
Metodi Didattici
IL METODO DIDATTICO È FONDATO SULLA LEZIONE FRONTALE E SI AVVALE DEL CONTRIBUTO DI SLIDES PROIETTATE A GUIDA DEL PERCORSO FORMATIVO E DELL'ADOZIONE DI TESTI DEDICATI ALL'APPROFONDIMENTO DEI TEMI.
COME DA REGOLAMENTO DIDATTICO, LA FREQUENZA ALL’INSEGNAMENTO DEVE INTENDERSI OBBLIGATORIA, LE MODALITÀ DI VERIFICA DELLA FREQUENZA VERRANNO COMUNICATE AGLI STUDENTI DAI DOCENTI; EVENTUALI ASSENZE CHE POSSANO PREGIUDICARE L’ACQUISIZIONE DEGLI OBIETTIVI FORMATIVI INDICATI POTRANNO ESSERE COLMATE MEDIANTE ATTIVITÀ PERSONALIZZATE PREDISPOSTE DAI TITOLARI DELL’INSEGNAMENTO. AGEVOLAZIONI SONO CONCESSE AGLI STUDENTI LAVORATORI SECONDO IL REGOLAMENTO DIDATTICO.
Verifica dell'apprendimento
L'ESAME SI ARTICOLA IN UNA PROVA SCRITTA E IN UNA PROVA ORALE.

LA PROVA SCRITTA CONSISTE NELLA SOMMINISTRAZIONE DI UN QUESTIONARIO CHE RIGUARDA GLI ARGOMENTI DEL PROGRAMMA E DOVRÀ ESSERE COMPILATO ENTRO 120 MINUTI. IL QUESTIONARIO SI COMPONE DI TRE DOMANDE A RISPOSTA APERTA IN CUI E' NECESSARIO DESCRIVERE GLI ARGOMENTI E LE STRUTTURE DELLE MOLECOLE IN OGGETTO CON ADEGUATA PREPARAZIONE. LA PROVA ORALE AVRÀ COME OGGETTO L’INTERO PROGRAMMA DI STUDIO E CONSISTERÀ' IN DOMANDE DIVERSE DALLA PROVA SCRITTA. PER SUPERARE L'ESAME E' NECESSARIA LA CONOSCENZA DELLE STRUTTURE MOLECOLARI DEI COMPOSTI VITAMINICI E DELLE REAZIONI ENZIMATICHE NEL DETTAGLIO.

LE PROVE SCRITTE E ORALE CONSENTONO DI VERIFICARE IL LIVELLO DI APPRENDIMENTO DELLE CONOSCENZE, DELLA TERMINOLOGIA CORRETTA, DELLA CAPACITÀ DI ANALISI, CHE DOVREBBERO COSTITUIRE IL SAPERE ACQUISITO. LA VALUTAZIONE TIENE CONTO COMPLESSIVAMENTE DI: LIVELLO DI CONOSCENZA ACQUISITO; CAPACITÀ DI SINTESI E DI ESPOSIZIONE, APPROPRIATEZZA DI LINGUAGGIO; CAPACITÀ DI ANALISI. LE MODALITÀ DI VERIFICA SI REPUTANO ADEGUATE IN RELAZIONE AGLI OBIETTIVI DELL'INSEGNAMENTO, E ANCHE ALLE CONOSCENZE E ABILITÀ ATTESE. IL PUNTEGGIO FINALE SI COMPONE DELLA MEDIA DEI PUNTEGGI INTERMEDI OTTENUTI NELLA PROVA/E SCRITTE, DEL VOTO DELL'ORALE, TENUTO ANCHE CONTO DEI PROGRESSI NELL'APPRENDIMENTO EVENTUALMENTE REGISTRATI DALLO STUDENTE.
Testi
APPUNTI DALLE LEZIONI.
R. H. GARRETT, C. M. GRISHAM, BIOCHIMICA: CON ASPETTI MOLECOLARI DELLA BIOLOGIA CELLULARE, ZANICHELLI

Altre Informazioni
LINGUA DI INSEGNAMENTO: ITALIANO
MODALITÀ DI FREQUENZA: OBBLIGATORIA
SEDE: DIPARTIMENTO DI FARMACIA
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2022-05-23]