INFERMIERISTICA DELLE DISABILITÀ

Infermieristica (abilitante alla prof. sanit. di Infermiere) INFERMIERISTICA DELLE DISABILITÀ

1012100025
DIPARTIMENTO DI MEDICINA, CHIRURGIA E ODONTOIATRIA "SCUOLA MEDICA SALERNITANA"
CORSO DI LAUREA
INFERMIERISTICA (ABILITANTE ALLA PROF. SANIT. DI INFERMIERE)
2022/2023

OBBLIGATORIO
ANNO CORSO 3
ANNO ORDINAMENTO 2013
PRIMO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
1INFERMIERISTICA DELLE DISABILITÀ - MOD. MALATTIE DELL'APPARATO LOCOMOTORE
112LEZIONE
2INFERMIERISTICA DELLE DISABILITÀ - MOD. SCIENZE INFERMIERISTICHE GENERALI
224LEZIONE
3INFERMIERISTICA DELLE DISABILITÀ - MOD. MEDICINA FISICA RIABILITATIVA
112LEZIONE
4INFERMIERISTICA DELLE DISABILITÀ - MOD. NEUROLOGIA
112LEZIONE
5INFERMIERISTICA DELLE DISABILITÀ - MOD. PSICHIATRIA
112LEZIONE
6INFERMIERISTICA DELLE DISABILITÀ - MOD. NEURORADIOLOGIA
112LEZIONE


Obiettivi
OBIETTIVI DELL’INSEGNAMENTO SONO: CONOSCERE LE CARATTERISTICHE DEMOGRAFICHE, EPIDEMIOLOGICHE E SOCIO-ECONOMICHE CORRELATE ALL'INVECCHIAMENTO DELLA POPOLAZIONE, E LE MODALITÀ DI VALUTAZIONE E DI INTERVENTO RIABILITATIVO; RICONOSCERE LA IMPORTANZA DEL RUOLO DELL'INFERMIERE PER IL MANTENIMENTO DELLO STATO DI SALUTE E DI INDIPENDENZA DELL'ANZIANO E LE VARIE MODALITÀ DI INTERVENTO INFERMIERISTICO SUL TERRITORIO.
L’INSEGNAMENTO SI PROPONE DI FORNIRE GLI ELEMENTI FONDAMENTALI DEI MODULI DI CUI L'INSEGNAMENTO E' COMPOSTO. OBIETTIVI FORMATIVI SPECIFICI INCLUDERANNO L’ACQUISIZIONE DA PARTE DELLO STUDENTE DI: 1)CONOSCENZE GENERALI SULL’EVOLUZIONE CULTURALE, STORICA, SCIENTIFICA E NORMATIVA DELL’ASSISTENZA PSICHIATRICA, SULLA NOSOGRAFIA DEI DISTURBI PSICHICI, DEI LORO MODELLI EZIO-PATOGENETICI, E DELLA LORO EPIDEMIOLOGIA; 2) CONOSCENZA DEI PRINCIPALI QUADRI CLINICI PSICHIATRICI E DELLE DISABILTA’ AD ESSI CORRELATE SIA NELLE RELAZIONI INTERPERSONALI SIA NEL FUNZIONAMENTO LAVORATIVO; 3) CONOSCENZA DEI PRINCIPI GENERALI DELLA RELAZIONE INFERMIERE-PAZIENTE PSICHIATRICO; 4) ACQUIZIONE DEIL METODO CLINICO E DI INDAGINE E DEI PRINCIPI PER RICONOSCERE, DIAGNOSTICARE E TRATTARE LE MALATTIE/COMPLICANZE NEUROLOGICHE DI PIÙ COMUNE RISCONTRO IN MEDICINA; 5) INTERPRETAZIONE DEGLI ELEMENTI BASILARI DELLA DIAGNOSTICA PER IMMAGINI FINALIZZATA ALL’INDIVIDUAZIONE DELLE MALATTIE DI CUI SOPRA; 6) ACQUISIZIONE DEGLI GLI ELEMENTI FONDAMENTALI DI SEMIOLOGIA, DIAGNOSTICA E TERAPIA DELLE MALATTIE DELL’APPARATO LOCOMOTORE.
CONOSCENZE E COMPRENSIONE
ALLA FINE DEL CORSO LO STUDENTE SARÀ IN GRADO DI
•CONOSCERE I PRINCIPALI QUADRI CLINICI DI INTERESSE NEUROLOGICO, PSICHIATRICO E ORTOPEDICO E COMPRENDERE LA LORO EVOLUZIONE;
•CONOSCERE LE POSSIBILI CONSEGUENZE SULLE ABILITÀ FUNZIONALI DELLE PERSONE DELLE PRINCIPALI MALATTIE PSICHIATRICHE, NEUROLOGICHE, O ORTOPEDICHE E COMPRENDERE IL LORO ESITO A LUNGO TERMINE
.CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE
•CAPACITÀ DI APPLICARE LE CONOSCENZE ACQUISITE ALLA DEFINIZIONE DEI RAPPORTI CON I PAZIENTI
•CAPACITÀ DI APPLICARE LE CONOSCENZE ACQUISITE ALLA PRATICA INFERMIERISTICA
Prerequisiti
SONO NECESSARIE LE SEGUENTI CONOSCENZE PROPEDEUTICHE: ANATOMIA E FISIOLOGIA DEL SISTEMA NERVOSO, PATOLOGIA E FISIOPATOLOGIA GENERALE, ANATOMIA E FISIOLOGIA DELL'APPARATO LOCOMOTORE

L'INSEGNAMENTO DI INFERMIERISTICA MEDICO-CHIRURGICA E' PROPEDEUTICO PER INFERMIERISTICA DELLE DISABILITA'
Contenuti
L'INSEGNAMENTO È DIVISO IN 5 MODULI, DENOMINATI PSICHIATRIA; NEUROLOGIA; NEURORADIOLOGIA; MEDICINA FISICA E RIABILITATIVA; SCIENZE INFERMIERISTICHE GENERALI; MALATTIE DELL’APPARATO LOCOMOTORE.
PSICHIATRIA- 12 ORE: PSICOPATOLOGIA GENERALE. SCHIZOFRENIA E SINDROMI SCHIZOFRENO-SIMILI. DEPRESSIONE RICORRENTE, DISTURBO BIPOLARE, CICLOTIMIA, DISTIMIA. DISTURBI D’ANSIA. DISTURBO OSSESSIVO-COMPULSIVO. SINDROMI DA STRESS E DISTURBI D’ADATTAMENTO. DISTURBI DA CONVERSIONE. DISTURBI DISSOCIATIVI. DISTURBI DA SOMATIZZAZIONE E DEL CONTROLLO DEGLI IMPULSI. INSONNIA. DISTURBI DEL COMPORTAMENTO ALIMENTARE. EMERGENZE IN PSICHIATRIA. ORGANIZZAZIONE DEI SERVIZI PSICHIATRICI. ELEMENTI DI LEGISLAZIONE PSICHIATRICA.
NEUROLOGIA – 12 ORE: ANATOMIA FUNZIONALE DEL SISTEMA NERVOSO, CEFALEE, ALGIE TIPICHE ED ATIPICHE, EPILESSIA, SINCOPE, STATI DI COSCIENZA COMA, TGA, DISTURBI DEL SONNO, COGNITIVITÀ E DEMENZE, FISIOPATOLOGIA DEI DISORDINI COGNITIVI, DAT, DEMENZE NON-ALZHEIMER, MALATTIA CEREBROVASCOLARE ACUTA E CRONICA, FISIOPATOLOGIA DEL MOVIMENTO, SINDROMI IPOCINETICHE, SINDROMI IPERCINETICHE, MALATTIE IMMUNOMEDIATE DEL SISTEMA NERVOSO: SCLEROSI MULTIPLA, MALATTIE AUTOIMMUNI PIÙ COMUNI. ENCEFALITI, MIELITI, MENINGITI. NEUROPATIE PERIFERICHE. MIOPATIE, DISTURBI DELLA GIUNZIONE NEUROMUSCOLARE, MALATTIE DEL M. SCHELETRICO, ENCEFALO-NEURO-MIOPATIE TOSSICHE E DISMETABOLICHE.
NEURORADIOLOGIA – 12 ORE: STUDIO DELLE IMMAGINI RX E TC DEL RACHIDE. LESIONI DEL RACHIDE CON STUDIO RX, TC E RMN. ANATOMIA E STUDIO DELL’ENCEFALO. VISIONE DI TC ED RMN DI VARIE LESIONI ENCEFALICHE.
MEDICINA FISICA E RIABILITATIVA – 12 ORE: PRINCIPALI MODALITÀ DI VALUTAZIONE DELLA EFFICIENZA FISICA E LE PROCEDURE DI INTERVENTO RIABILITATIVO GENERALE, SPECIALISTICO, DELLA VECCHIAIA E DELLA DISABILITÀ.
MALATTIE DELL’APPARATO LOCOMOTORE – 12 ORE: PRINCIPALI PATOLOGIE DI INTERESSE DELLE MALATTIE DELL'APPARATO LOCOMOTORE CON SPECIFICI CAMPI DI COMPETENZA NELLA SEMEIOTICA FUNZIONALE E STRUMENTALE, DELL’INVECCHIAMENTO E DELLA DISABILITÀ. TRAUMI E FRATTURE.
SCIENZE INFERMIERISTICHE GENERALI- 24 ORE: L’ANZIANO, DIVERSITÀ DELLA MEDICINA GERIATRICA, DIFFERENZE DEI PROBLEMI MEDICO–SOCIALI TRA PAZIENTI GIOVANI E ANZIANI, LA FRAGILITÀ DELL’ANZIANO. SINDROME DA IMMOBILIZZAZIONE, MODELLO CONCETTUALE DELLA IMMOBILITÀ, CAUSE E CONSEGUENZE DELLA IMMOBILIZZAZIONE, VALUTAZIONE DELLO STATO FUNZIONALE E MODALITÀ DI SOMMINISTRAZIONE DELLE SCHEDE. CADUTE, FATTORI PREDISPONENTI LEGATI ALL’ETÀ, CAUSE ED ELEMENTI DI RISCHIO. PREVENZIONE DELLE CADUTE, RIABILITAZIONE INFERMIERISTICA E MEDICINA RIABILITATIVA, IL TEAM INTERPROFESSIONALE, USO DELLA CARTELLA, INTEGRATA. PROCESSI RIABILITATIVI F.O. - DEMENZE, EPIDEMIOLOGIA, PRINCIPALI DEFICIT COGNITIVI E FUNZIONALI, PRINCIPALI CAUSE DI DEMENZA, MALATTIA DI ALZHEIMER, EPIDEMIOLOGIA E STORIA, DEMENZE VASCOLARI, TRATTAMENTO, PREVENZIONI DELLE COMPLICANZE, INTERVENTI SOCIO ASSISTENZIALI, ASSISTENZA AL PZ. CON DEMENZA PREVENZIONE DELLE COMPLICANZE NELLA DEMENZA GRAVE, PREVENZIONE DELLE COMPLICANZE NELLA DEMENZA GRAVE, ASSISTENZA AL MALATO SCLEROSI MULTIPLA, DEMIELINIZZAZIONE, SCLEROSI MULTIPLA A DECORSO RECIDIVANTEREMITTENTE, PRIMARIAMENTE PROGRESSIVA, SECONDARIAMENTE PROGRESSIVA, PERCORSO DIAGNOSTICO, RACHICENTESI, PROCEDURA E MATERIALE OCCORRENTE, RMN, POTENZIALI EVOCATI. PES, PEV, PEM, TERAPIA FARMACOLOGICA E SPERIMENTALE, BISOGNI ED INTERVENTI ASSISTENZIALI, MALNUTRIZIONE OSPEDALIERA, STATO NUTRIZIONALE, FISIOPATOLOGIA, CAUSE E CLASSIFICAZIONE DELLA MALNUTRIZIONE. SARCOPENIA. CONSEGUENZE E CAUSE, PRINCIPALI MANIFESTAZIONI CLINICHE DI MALNUTRIZIONE, VALUTAZIONE DELLO STATO NUTRIZIONALE: ITER E FINALITA’, VALUTAZIONI ANTOPOMETRICHE MALNUTRIZIONE OSPEDALIERA, RIABILITAZIONE ALIMENTARE IN PAZIENTI NEUROLOGICI
Metodi Didattici
LEZIONI FRONTALI ED ESERCITAZIONI (84 ORE)


Verifica dell'apprendimento
L'ESAME PREVEDE LO SVOLGIMENTO DI UNA PROVA ORALE.
LA PROVA ORALE È TESA AD APPROFONDIRE IL LIVELLO DELLE CONOSCENZE TEORICHE, L’AUTONOMIA DI ANALISI E GIUDIZIO, NONCHÉ LE CAPACITÀ ESPOSITIVE DELL’ALLIEVO. IL LIVELLO DI VALUTAZIONE DELLE PROVE TIENE CONTO DELLA COMPLETEZZA ED ESATTEZZA DELLE RISPOSTE, NONCHÉ DELLA CHIAREZZA NELLA PRESENTAZIONE. VIENE IN PARTICOLARE VALUTATA LA CAPACITÀ DELLO STUDENTE DI ORIENTARSI IN UN PERCORSO DIAGNOSTICO-TERAPEUTICO DI FRONTE ALLA PRESENTAZIONE DI CASI CLINICI.



Testi
AA.VV. (2012) SISTEMA NERVOSO: NEUROLOGIA-NEUROCHIRURGIA-NEURORADIOLOGIA. IDELSON GNOCCHI
CASSANO G.B. PSICOPATOLOGIA E CLINICA PSICHIATRICA, UTET, 2005.
FASSINO S., ABBATE DAGA G., LEOMBRUNI P. MANUALE DI PSICHIATRIA BIOPSICOSOCIALE. CENTRO SCIENTIFICO EDITORE, 2007

KAPLAN & SADOCK'S. SINOSSI DI PSICHIATRIA
B. J. SADOCK, V. A. SADOCK, P. RUIZ
PICCIN-NUOVA LIBRARIA2018
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2022-11-30]