OBBLIGO FORMATIVO AGGIUNTIVO

Discipline delle Arti Visive, della Musica e dello Spettacolo OBBLIGO FORMATIVO AGGIUNTIVO

OFA4312401
DIPARTIMENTO DI SCIENZE DEL PATRIMONIO CULTURALE
CORSO DI LAUREA
DISCIPLINE DELLE ARTI VISIVE, DELLA MUSICA E DELLO SPETTACOLO
2021/2022

ANNO CORSO
ANNO ORDINAMENTO 2020
PRIMO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
030LEZIONE
Obiettivi
OBIETTIVO GENERALE:
IL CORSO INTENDE RAFFORZARE LE COMPETENZE DEGLI STUDENTI IN AMBITO LOGICO, LINGUISTICO, GRAMMATICALE, FORNENDO STRUMENTI UTILI PER AVVICINARSI CON MAGGIOR CONSAPEVOLEZZA E COMPETENZA ALLA PRATICA DELLA SCRITTURA, ABITUANDOSI ALL'IDEA DELLA PRODUZIONE TESTUALE COME PROCESSO.

CONOSCENZA E COMPRENSIONE:
LA STUDENTESSA / LO STUDENTE
- RIDURRÀ SIGNIFICATIVAMENTE LE PROPRIE CARENZE LINGUISTICO-GRAMMATICALI;
- SI AVVICINERÀ CON MAGGIOR CONSAPEVOLEZZA E COMPETENZA ALLA PRATICA DELLA SCRITTURA;
- AFFRONTERÀ DIVERSE TIPOLOGIE TESTUALI RIFLETTENDO SULLA LORO NATURA E SULLA LORO ORGANIZZAZIONE.

CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE:
ATTRAVERSO IL CORSO LA STUDENTESSA / LO STUDENTE SARÀ IN GRADO DI
- IRROBUSTIRE LA PROPRIA CONOSCENZA DEGLI STRUMENTI LINGUISTICI E COMUNICATIVI DELLA LINGUA ITALIANA;
- AMPLIARE LA PADRONANZA DEL LESSICO, IMPARANDO AD ADEGUARNE LA SCELTA AL CONTESTO E ALLE FINALITÀ COMUNICATIVE;
- ANALIZZARE CON MAGGIORE CONSAPEVOLEZZA TESTI DI NATURA DIVERSA E RIFLETTERE SUGLI ASPETTI GRAMMATICALI E LESSICALI DI MAGGIOR RILIEVO;
- MIGLIORARE LE CAPACITÀ DI COMPRENSIONE DEL TESTO ATTRAVERSO APPROPRIATE TECNICHE DI LETTURA E DI RIFORMULAZIONE;
- IDENTIFICARE LE PROCEDURE PER UNA GERARCHIZZAZIONE DEI BLOCCHI INFORMATIVI DEL TESTO.

AUTONOMIA DI GIUDIZIO:
ATTRAVERSO LA FREQUENZA DELLE LEZIONI E L'ELABORAZIONE DI QUANTO APPRESO TRAMITE LO STUDIO INDIVIDUALE, LA STUDENTESSA / LO STUDENTE SARÀ IN GRADO DI MATURARE UNA BUONA AUTONOMIA DI GIUDIZIO CIRCA LA QUALITÀ (GRAMMATICALE, LOGICO-SINTATTICA, LESSICALE) DELLA PROPRIA PRODUZIONE TESTUALE.

ABILITÀ COMUNICATIVE:
ATTRAVERSO IL CORSO LA STUDENTESSA / LO STUDENTE MIGLIORERÀ LA PROPRIA PADRONANZA, SIA SCRITTA SIA ORALE, DELLA LINGUA ITALIANA, RAFFORZANDO LA PROPRIA CAPACITÀ DI COMUNICARE IN MODO EFFICACE, PERTINENTE E COERENTE DA UN PUNTO DI VISTA LOGICO-ARGOMENTATIVO, IMPLEMENTANDO LE PROPRIE DOTI DI SINTESI E ACCURATEZZA.

CAPACITÀ DI APPRENDIMENTO:
ATTRAVERSO IL CORSO LA STUDENTESSA / LO STUDENTE POTENZIERÀ I RIFERIMENTI, GLI STRUMENTI E LE CAPACITÀ DI APPRENDIMENTO NECESSARI PER SVILUPPARE ULTERIORMENTE LE COMPETENZE GRAMMATICALI E LINGUISTICHE E PER APPLICARE TALI COMPETENZE ANCHE AD ALTRI INSEGNAMENTI DEL CORSO DI STUDIO.
Prerequisiti
IL CORSO RICHIEDE LE COMPETENZE GRAMMATICALI PREVISTE DAI PROGRAMMI SCOLASTICI DELLE SCUOLE SECONDARIE DI SECONDO GRADO IN ITALIA; IN PARTICOLARE, LA CAPACITÀ DI DISTINGUERE LE DIVERSE CATEGORIE LESSICALI (NOMI, VERBI, AGGETTIVI, PREPOSIZIONI ECC.), LE DIVERSE FUNZIONI LOGICHE (SOGGETTO, PREDICATO ECC.) E LA CAPACITÀ DI COMPRENDERE E DESCRIVERE LA STRUTTURA SINTATTICA DI UN PERIODO.
Contenuti
LA FORMA-BASE DELLA LEZIONE SI STRUTTURA A PARTIRE DA UN'OFFERTA DI LETTURA: OGNI TESTO-STIMOLO ESEMPLIFICA UNA SPECIFICA ABILITÀ E FA SCATTARE LA MOTIVAZIONE ALLA SCRITTURA.
I TESTI PRODOTTI VENGONO QUINDI SOCIALIZZATI, INTEGRATI E MIGLIORATI, MENTRE L'INSEGNANTE FOCALIZZA LE COMPETENZE CHE IL TESTO INTENDEVA ATTIVARE, OVVERO LA SOLUZIONE DI UNO SPECIFICO PROBLEMA (AD ESEMPIO IL CONTROLLO DELLE STRUTTURE LOGICO-SINTATTICHE, L'ORDINE ESPOSITIVO NELLA NARRAZIONE O NELLA DESCRIZIONE, LE TECNICHE DI COSTRUZIONE DI UNA DEFINIZIONE, LA RIFORMULAZIONE E/O SINTESI DEL TESTO, LA PUNTEGGIATURA E LA PARAGRAFAZIONE, L'USO DEI CONNETTIVI MORFO-SINTATTICI, LA VARIETÀ DEL LESSICO DENOTATIVO E CONNOTATIVO, ED ALTRO ANCORA). TUTTO QUESTO SARÀ NATURALMENTE INTEGRATO DA PUNTUALI NOZIONI DI ORDINE GRAMMATICALE, SINTATTICO, LESSICALE.
Metodi Didattici
IL CORSO CONSTA DI 30 ORE DI INSEGNAMENTO FRONTALE. IL MOMENTO TEORICO-ESPLICATIVO SARÀ SEGUITO DA ESERCITAZIONI PRATICHE SULLE DIVERSE TIPOLOGIE DI SCRITTURA E DALLA DISCUSSIONE SUGLI ELABORATI. FONDAMENTALE È IL LAVORO DI REVISIONE SUI TESTI, IN QUANTO È INDUBBIO CHE SI IMPARA A SCRIVERE SCRIVENDO, VERIFICANDO LA PERFETTIBILITÀ DEL TESTO PRODOTTO. OGNI INCONTRO PREVEDERÀ UNA DISCUSSIONE E UN CONFRONTO CON GLI STUDENTI, CHE SARANNO INCORAGGIATI A PARTECIPARE ATTIVAMENTE AL CORSO.
Verifica dell'apprendimento
LA PROVA D’ESAME CONSISTERÀ IN UNA PROVA SCRITTA DI NATURA COMPOSITA COSÌ DA VERIFICARE LE VARIE COMPETENZE ACQUISITE.
Testi
G. BASILE, A. R. GUERRIERO, S. LUBELLO, COMPETENZE LINGUISTICHE PER L'ACCESSO ALL'UNIVERSITÀ, ROMA, CAROCCI, 2012, RELATIVAMENTE AI CAP. 3 (“LE PAROLE DELL'ITALIANO”), 4 (“IL TESTO”) E 5 (“L'ELABORAZIONE SCRITTA DEL TESTO”).

SI RACCOMANDA POI L'USO COSTANTE DEL VOCABOLARIO E DI UNA GRAMMATICA ITALIANA; SI CONSIGLIA QUELLA A CURA DI MAURIZIO DARDANO E PIETRO TRIFONE, BOLOGNA, ZANICHELLI, 1995 E SUCCESSIVE RISTAMPE. PER IL VOCABOLARIO SI SEGNALA IL TRECCANI ONLINE: HTTPS://WWW.TRECCANI.IT/VOCABOLARIO/

UTILE IL RIFERIMENTO AI SEGUENTI VOLUMI:
RONCORONI F., MANUALE DI SCRITTURA NON CREATIVA, ROMA, BUR, 2010.
BRUNI F., ALFIERI G., FORNASIERO S. TAMIOZZO GOLDMANN S., MANUALE DI SCRITTURA E COMUNICAZIONE, ZANICHELLI, BOLOGNA 1997.
PALLOTTI G. (A CURA DI), SCRIVERE PER COMUNICARE, BOMPIANI, MILANO 1999.
CARRADA L., STRUTTA E SINTASSI. CHIARE E TRASCINANTI, COME L'ACQUA CHE SCORRE, BOLOGNA, ZANICHELLI, 2017.
CARRADA L., GUIDA DI STILE. SCRIVERE E RISCRIVERE CON CONSAPEVOLEZZA, BOLOGNA, ZANICHELLI, 2017.
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2022-07-21]