STORIA DEL CINEMA

Discipline delle Arti Visive, della Musica e dello Spettacolo STORIA DEL CINEMA

4312400039
DIPARTIMENTO DI SCIENZE DEL PATRIMONIO CULTURALE
CORSO DI LAUREA
DISCIPLINE DELLE ARTI VISIVE, DELLA MUSICA E DELLO SPETTACOLO
2021/2022

OBBLIGATORIO
ANNO CORSO 1
ANNO ORDINAMENTO 2020
SECONDO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
945LEZIONE
Obiettivi
OBIETTIVO GENERALE:
IL CORSO MIRA A FORNIRE ALLO STUDENTE GLI ELEMENTI DI BASE DELLA DISCIPLINA, ATTRAVERSO L'ANALISI DELLE VICENDE STORICHE DEL CINEMA DALLE ORIGINI AI NOSTRI GIORNI, NEI LORO CONTENUTI TECNICI, SPETTACOLARI E SOCIALI. LA FORMA CINEMATOGRAFICA - IN RIFERIMENTO ANCHE AI VARI 'GENERI' FILMICI - È POSTA IN RELAZIONE E A CONFRONTO CON LE ALTRE ARTI, CON L'OBIETTIVO DI TRASMETTERE UN'AMPIA COMPRENSIONE DEL CINEMA COME 'ARTE NUOVA', MA ANCHE COME ELEMENTO DI INCROCIO CON LE VARIE ESPRESSIONI ARTISTICHE E CULTURALI.

CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE:
CONOSCENZA DELL'UNIVERSO CINEMATOGRAFICO E COMPRENSIONE DEL RAPPORTO CHE LE IMMAGINI IN MOVIMENTO HANNO STABILITO CON IL MONDO DELLO SPETTACOLO E DELLA SOCIETÀ CONTEMPORANEA. L'INSEGNAMENTO INTENDE FAR ACQUISIRE ALLO STUDENTE CONOSCENZA DELLA STORIA E DELL'EVOLUZIONE DELLA FORMA CINEMATOGRAFICA - DALLE ORIGINI AGLI ANNI CONCLUSIVI DEL NOVECENTO - CON ATTENZIONE ANCHE ALLE TEORIE SVILUPPATESI NEL CORSO DEL XX SECOLO PER L'ANALISI CRITICA DEL FILM.

CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE:
CAPACITÀ DI APPLICARE CONCRETAMENTE QUANTO APPRESO DURANTE LE LEZIONI AL FINE DI COSTRUIRE UNA PROPRIA VISIONE CRITICA DELL'UNIVERSO CINEMATOGRAFICO IN RAPPORTO ALLA SOCIETÀ E ALLE FORME DELLE ARTI CONTEMPORANEE.

AUTONOMIA DI GIUDIZIO:
LO STUDENTE SVILUPPERÀ STRUMENTI CONCETTUALI E CAPACITÀ CRITICHE UTILI PER VALUTARE AUTONOMAMENTE QUESTIONI METODOLOGICO-STORICHE, FONTI, MATERIALI E LINGUAGGI DI VARIE DISCIPLINE ARTISTICHE.

ABILITÀ COMUNICATIVE:
LO STUDENTE SAPRÀ COMUNICARE LE SUE CONOSCENZE A DIFFERENTI LIVELLI (SIA AD UN PUBBLICO DI ESPERTI CHE AD UNO DI NON SPECIALISTI), ESPRIMENDOLE CON PROPRIETÀ DI LINGUAGGIO E CON LE COMPETENZE LESSICALI SPECIFICHE, E UTILIZZANDO IL REGISTRO PIÙ ADEGUATO A CIASCUNA CIRCOSTANZA.

CAPACITÀ DI APPRENDIMENTO:
LO STUDENTE SARÀ IN GRADO DI COMPRENDERE E INTERPRETARE TESTI COMPLESSI E UTILIZZARE GLI STRUMENTI BIBLIOGRAFICI, SIA TRADIZIONALI CHE INFORMATICI, PER INDIVIDUARE E SELEZIONARE LA LETTERATURA SCIENTIFICA UTILE ALL'ACCRESCIMENTO DELLE PROPRIE CONOSCENZE.
Prerequisiti
NESSUNO PERCHÉ CORSO DI I ANNO DELLA LAUREA TRIENNALE.
Contenuti
IL CORSO ATTRAVERSA LA STORIA DEL CINEMA, DALLE ORIGINI A TEMPI RECENTI E ANCHE CONTEMPORANEI. LA PARTE PREPONDERANTE SARÀ DEDICATA A PERIODI PASSATI PERCHÉ FONDAMENTALI PER LA CONOSCENZA DI BASE DELL'ARGOMENTO, MA SI FARANNO RIFERIMENTI ANCHE A PERIODI PIÙ RECENTI.
LO SCHEMA DI BASE DEL CORSO SARÀ IL SEGUENTE:
- NASCITA DEL CINEMA E CINEMA DELLE ORIGINI
- IL LUNGO PERIODO DEL CINEMA MUTO (1895-1930)
- IL CINEMA SONORO E PARLATO: CINEMATOGRAFIE RILEVANTI, SOPRATTUTTO FRANCIA, ITALIA, STATI UNITI.
- GENERI
- REGISTI E FILM
- SVILUPPI PROGRESSIVI FINO A TEMPI PIÙ RECENTI.
Metodi Didattici
IL METODO PRINCIPALE SARÀ QUELLO DELLA RICOSTRUZIONE DELLE VICENDE - SOPRATTUTTO QUELLE PRINCIPALI - DELLA STORIA DEL CINEMA. LA MESSA IN RILIEVO DI OPERE E AUTORI, L'ANALISI DELLE OPERE ATTRAVERSO ESEMPI DA MOSTRARE E COMMENTARE A LEZIONE. LA COMPARAZIONE FRA OPERE E REGISTI.
Verifica dell'apprendimento
LA MODALITÀ SARÀ ORALE, OSSIA L'ESAME SARÀ UN COLLOQUIO ORALE TRA IL DOCENTE E GLI STUDENTI.
Testi
K. THOMPSON-D. BORDWELL, STORIA DEL CINEMA. UN'INTRODUZIONE, EDIZIONE ITALIANA, MAC GRAW HILL.

VOCI (SOPRATTUTTO SU REGISTI E CINEMATOGRAFIE NAZIONALI) DALLA ENCICLOPEDIA DEL CINEMA - TRECCANI CHE SARANNO INDICATE ALL'INIZIO DEL CORSO.
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2022-07-21]