TEORIE DEL CINEMA

Discipline delle Arti Visive, della Musica e dello Spettacolo TEORIE DEL CINEMA

4312400050
DIPARTIMENTO DI SCIENZE DEL PATRIMONIO CULTURALE
CORSO DI LAUREA
DISCIPLINE DELLE ARTI VISIVE, DELLA MUSICA E DELLO SPETTACOLO
2021/2022

ANNO CORSO 3
ANNO ORDINAMENTO 2017
PRIMO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
630LEZIONE
Obiettivi
OBIETTIVO GENERALE
IL CORSO INTENDE FORNIRE AGLI STUDENTI LE CONOSCENZE DI BASE DELLE PIÙ IMPORTANTI TEORIE ESPRESSE, SOPRATTUTTO NEL CORSO DEL NOVECENTO, SULLA FORMA CINEMATOGRAFICA (MONTAGGIO, SEQUENZE, NARRAZIONE, INQUADRATURE). I PRINCIPALI RIFERIMENTI SARANNO A TESTI DI BALAZS, EJZENSTEJN, ARNHEIM, BAZIN, CANUDO E LUCIANI. L'IMPIANTO TEORICO E ESTETICO DEI TESTI SARÀ MESSO IN RELAZIONE CON BRANI TRATTI DA VARIE E DIVERSE OPERE DELLA STORIA DEL CINEMA.

CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE
SI PREVEDE LA CONOSCENZA DI ALCUNE FONDAMENTALI QUESTIONI CHE, IN QUANTO DI TIPO TEORICO, SONO STRETTAMENTE LEGATE A QUELLA CHE È STATA DENOMINATA 'ESTETICA DEL CINEMA', OSSIA UNA DELLE DECLINAZIONI - IN QUANTO ESTETICA DELLE ARTI - DELLA PIÙ GENERALE RIFLESSIONE FILOSOFICA. SARÀ COSÌ POSSIBILE FAR COMPRENDERE AGLI STUDENTI UN ALTRO ASPETTO DELLA PIÙ GENERALE STORIA DEL CINEMA E DELLA SUA FORMA, CHE SI È SEMPRE RIVOLTO A RISPONDERE ALLA DOMANDA 'CHE COSA È IL CINEMA?'.

CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE
LO STUDENTE DOVRÀ ESSERE CAPACE SOPRATTUTTO DI APPLICARE LE CONOSCENZE ACQUISITE DA QUESTO CORSO CON QUELLE DEGLI ALTRI INSEGNAMENTI RELATIVI ALL'AREA DI STUDI SUL CINEMA E METTERLE IN VIRTUOSA RELAZIONE FRA DI LORO.

AUTONOMIA DI GIUDIZIO
LO STUDENTE SVILUPPERÀ STRUMENTI CONCETTUALI E CAPACITÀ CRITICHE UTILI PER VALUTARE AUTONOMAMENTE QUESTIONI METODOLOGICO-STORICHE, FONTI, MATERIALI E LINGUAGGI DI VARIE DISCIPLINE ARTISTICHE.

ABILITÀ COMUNICATIVE
LO STUDENTE SAPRÀ COMUNICARE LE SUE CONOSCENZE A DIFFERENTI LIVELLI (SIA AD UN PUBBLICO DI ESPERTI CHE AD UNO DI NON SPECIALISTI), ESPRIMENDOLE CON PROPRIETÀ DI LINGUAGGIO E CON LE COMPETENZE LESSICALI SPECIFICHE, E UTILIZZANDO IL REGISTRO PIÙ ADEGUATO A CIASCUNA CIRCOSTANZA.

CAPACITÀ DI APPRENDIMENTO
LO STUDENTE SARÀ IN GRADO DI COMPRENDERE E INTERPRETARE TESTI COMPLESSI E UTILIZZARE GLI STRUMENTI BIBLIOGRAFICI, SIA TRADIZIONALI CHE INFORMATICI, PER INDIVIDUARE E SELEZIONARE LA LETTERATURA SCIENTIFICA UTILE ALL'ACCRESCIMENTO DELLE PROPRIE CONOSCENZE.
Prerequisiti
CONOSCENZA PRELIMINARE E DI BASE DELLA STORIA DEL CINEMA. IL CORSO INFATTI È DESTINATO A STUDENTI DEL TERZO ANNO DI LAUREA TRIENNALE.
Contenuti
I CONTENUTI SONO CITATI FRA GLI OBIETTIVI FORMATIVI.
Metodi Didattici
LETTURA E COMMENTO DEI TESTI, SOPRATTUTTO. IL METODO DI RIFERIMENTO È DI TIPO STORICO-CULTURALE E ESTETICO-FILOSOFICO.
Verifica dell'apprendimento
ESAME ORALE, OSSIA COLLOQUIO TRA IL DOCENTE E GLI STUDENTI.
Testi
A. BARBERA-R. TURIGLIATTO, A CURA DI, TEORIE DEL CINEMA, MONDADORI, 1978.
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2022-07-21]