METODI MATEMATICI PER L'INFORMATICA

Informatica METODI MATEMATICI PER L'INFORMATICA

0512100041
DIPARTIMENTO DI INFORMATICA
CORSO DI LAUREA
INFORMATICA
2015/2016



OBBLIGATORIO
ANNO CORSO 1
ANNO ORDINAMENTO 2015
SECONDO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
648LEZIONE


Obiettivi
CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE:
IL CORSO SI PREFIGGE DI CONSENTIRE LA COMPRENSIONE, DA PARTE DELLO STUDENTE, DI CONCETTI E DI TECNICHE MATEMATICHE E LOGICHE; DI FARE PROPRIO IL RAGIONAMENTO MATEMATICO CHE È ALLA BASE DELLE PIÙ COMUNI TECNICHE DI DIMOSTRAZIONE; DI DARE GLI STRUMENTI PER COMPRENDERE L’UTILIZZO DELL’ ITERAZIONE, DELL’ INDUZIONE E DELLA RICORSIONE.
L’UTILIZZO DI ESEMPI PER ILLUSTRARE I CONCETTI, RELAZIONARE ARGOMENTI DIFFERENTI E INTRODURRE APPLICAZIONI SARÀ LO STRUMENTO MEDIANTE IL QUALE SI RITIENE CHE POSSANO ESSERE RAGGIUNTI TALI OBIETTIVI.

CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE:
IL CORSO HA COME OBIETTIVO QUELLO DI RENDERE LO STUDENTE CAPACE DI:
1) FORMALIZZARE IN MANIERA RIGOROSA I PROBLEMI UTILIZZANDO CONCETTI E TECNICHE DEL RAGIONAMENTO MATEMATICO E LOGICO;
2) UTILIZZARE TECNICHE DI DIMOSTRAZIONE PIÙ COMUNI IN CONTESTI DI INTERESSE INFORMATICO;
3) PADRONEGGIARE ITERAZIONE, INDUZIONE E RICORSIONE;

ABILITÀ COMUNICATIVE:
LO STUDENTE SARÀ STIMOLATO A PROPORRE L'UTILIZZO DEI METODI FORMALI APPRESI IN VARI CONTESTI DI INTERESSE INFORMATICO. SARÀ INVITATO AD UTILIZZARE LE TECNICHE DIMOSTRATIVE ACQUISITE ED A CONFRONTARSI IN MANIERA COSTRUTTIVA CON COLLEGHI E DOCENTI.

AUTONOMIA DI GIUDIZIO:
GLI STUDENTI SONO SPRONATI AD ARRICCHIRE LA LORO CONOSCENZA CON CRITICITÀ E RESPONSABILITÀ, MEDIANTE L’AUSILIO DI EVENTUALE MATERIALE DIDATTICO FORNITO E/O TESTI SUGGERITI DAL DOCENTE.

Prerequisiti
LO STUDENTE DOVREBBE AVERE BUONA PREPARAZIONE LINGUISTICA E CONOSCENZE MATEMATICHE DELLA SCUOLA SUPERIORE.
Contenuti
CENNI SU INSIEMI, OPERAZIONI SU INSIEMI, FUNZIONI, CARDINALITÀ.
ELEMENTI DI LOGICA: LOGICA PROPOSIZIONALE E SUE APPLICAZIONI, EQUIVALENZE PROPOSIZIONALI, PREDICATI E QUANTIFICATORI, METODI E STRATEGIE DI DIMOSTRAZIONE.
INDUZIONE E RICORSIONE: INDUZIONE, DEFINIZIONI RICORSIVE, INDUZIONE STRUTTURALE, ALGORITMI RICORSIVI.
Metodi Didattici
LEZIONI FRONTALI COMPRENSIVE DI ESERCITAZIONI
Verifica dell'apprendimento
PROVA SCRITTA ED ESAME ORALE.
Testi
KENNETH D. ROSEN, DISCRETE MATHEMATICS AND ITS APPLICATIONS, SEVENTH EDITION, MCGRAW-HILL, 2012.
KEITH DEVLIN, INTRODUCTION TO MATHEMATICAL THINKING, 2012.
Altre Informazioni
PER IL PROGRAMMA DETTAGLIATO E ULTERIORI INFORMAZIONI SI VEDA ALL'URL HTTP://WWW.UNISA.IT/DIPARTIMENTI/DIP_INFORMATICA/DIDATTICA/DOCENTI/DEFELICE/INDEX
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2016-09-30]