CALCOLO DELLE PROBABILITA' E STATISTICA MATEMATICA

Informatica CALCOLO DELLE PROBABILITA' E STATISTICA MATEMATICA

0512100009
DIPARTIMENTO DI INFORMATICA
CORSO DI LAUREA
INFORMATICA
2022/2023

OBBLIGATORIO
ANNO CORSO 2
ANNO ORDINAMENTO 2017
SECONDO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
648LEZIONE


Obiettivi
CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE

CONOSCENZA DEGLI ARGOMENTI DI BASE DEL CALCOLO DELLE PROBABILITÀ E DELLA STATISTICA MATEMATICA. CAPACITÀ DI INDIVIDUARE UN MODELLO PROBABILISTICO E DI COMPRENDERNE LE PRINCIPALI CARATTERISTICHE.

CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE

CAPACITÀ DI RAGIONAMENTO INDUTTIVO E DEDUTTIVO NELL’AFFRONTARE PROBLEMI, SOPRATTUTTO DI NATURA INFORMATICA, COINVOLGENTI FENOMENI CASUALI. CAPACITÀ DI SCHEMATIZZARE UN FENOMENO ALEATORIO IN TERMINI RIGOROSI, DI IMPOSTARE UN PROBLEMA E DI RISOLVERLO UTILIZZANDO OPPORTUNI STRUMENTI DELLA PROBABILITÀ E DELLA STATISTICA MATEMATICA, CON PARTICOLARE RIFERIMENTO ALLA PROBABILITÀ DISCRETA, ALLE SUE BASI DEL CALCOLO COMBINATORIO, ALLE VARIABILI ALEATORIE (COMPRESE LE PRINCIPALI CARATTERISTICHE), AI TEOREMI LIMITE E ALLE LORO APPLICAZIONI STATISTICHE.
Prerequisiti
LO STUDENTE DEVE AVERE ACQUISITO CONOSCENZE DI BASE IN AMBITO MATEMATICO, COME ELEMENTI DI TEORIA DEGLI INSIEMI, STUDIO DI FUNZIONI, DERIVATE, INTEGRALI.
Contenuti
I PARTE (20 ORE DI CUI 12 DI LEZIONI FRONTALI RIGUARDANTI SVILUPPO DI ARGOMENTI TEORICI E 8 DI ESERCITAZIONE): ESPERIMENTI ALEATORI. SPAZIO CAMPIONARIO. PROBABILITÀ. SPAZIO DI PROBABILITÀ. PROBABILITÀ CONDIZIONATA. INDIPENDENZA. ELEMENTI DI CALCOLO COMBINATORIO.

II PARTE (16 ORE DI CUI 12 DI LEZIONI FRONTALI RIGUARDANTI SVILUPPO DI ARGOMENTI TEORICI E 4 DI ESERCITAZIONE): VARIABILE ALEATORIA. FUNZIONE DI DISTRIBUZIONE. MEDIA, DEVIAZIONE STANDARD E VARIANZA. PRINCIPALI VARIABILI ALEATORIE DISCRETE E CONTINUE.

III PARTE (8 ORE DI CUI 5 DI LEZIONI FRONTALI RIGUARDANTI SVILUPPO DI ARGOMENTI TEORICI E 3 DI ESERCITAZIONE): VARIABILI ALEATORIE DOPPIE DISCRETE. FUNZIONI DI PROBABILITÀ MARGINALI. FUNZIONI DI PROBABILITÀ CONDIZIONATE. INDIPENDENZA. COVARIANZA E CORRELAZIONE. VARIABILI ALEATORIE MULTIPLE. MOMENTI. DISUGUAGLIANZA DI MARKOV E CHEBYSHEV. LEGGE DEI GRANDI NUMERI. TEOREMA DI BERNOULLI. TEOREMA DEL LIMITE CENTRALE.

IV PARTE (4 ORE DI CUI 3 DI LEZIONI FRONTALI RIGUARDANTI SVILUPPO DI ARGOMENTI TEORICI E 1 DI ESERCITAZIONE): CAMPIONAMENTO. POPOLAZIONE E CAMPIONE. INFERENZA STATISTICA. STIMA DEI PARAMETRI. STATISTICHE CAMPIONARIE. MEDIA E VARIANZA CAMPIONARIE. DISTRIBUZIONE CAMPIONARIA DELLA MEDIA. ORGANIZZAZIONE E DESCRIZIONE DEI DATI. TABELLE. GRAFICI DI FREQUENZE. ISTOGRAMMI. PERCENTILI CAMPIONARI. DATI BIVARIATI. COEFFICIENTE DI CORRELAZIONE CAMPIONARIO.
Metodi Didattici
LEZIONI PER 48 ORE/6 CFU, RIPARTITE TRA LEZIONI FRONTALI PER 32 ORE/4 CFU (DEDICATE A SVILUPPO DI ARGOMENTI TEORICI, ANCHE CON RIFERIMENTO A PROBLEMI CONCRETI DI NATURA INFORMATICA) ED ESERCITAZIONI PER 16 ORE/2 CFU (DEDICATE AD ILLUSTRAZIONE DI PROBLEMI ED ESERCIZI RELATIVI AGLI ARGOMENTI AFFRONTATI NELLE LEZIONI FRONTALI).
PER LA NATURA DELLA DISCIPLINA, CHE RICHIEDE CONTINUA INTERAZIONE TRA PRINCIPI TEORICI, ESEMPI ED APPLICAZIONI A PROBLEMI REALI, LE ATTIVITA' RIFERITE A LEZIONI FRONTALI ED ESERCITAZIONI SI SVOLGONO IN MODO INTEGRATO, ANCHE ALL'INTERNO DELLA STESSA ORA DI LEZIONE.
Verifica dell'apprendimento
LA PROVA DI ESAME È FINALIZZATA A VALUTARE NEL SUO COMPLESSO LE CONOSCENZE E LE CAPACITÀ DI COMPRENSIONE DEI CONCETTI PRESENTATI A LEZIONE, NONCHÉ LA CAPACITÀ DI APPLICARE TALI CONOSCENZE NELLA DESCRIZIONE DI DATI TRATTI DA FENOMENI ALEATORI, NELLA SCHEMATIZZAZIONE DI PROBLEMI SOGGETTI A CASUALITÀ, E NELLA RISOLUZIONE DI TALI PROBLEMI MEDIANTE STRUMENTI DI NATURA STATISTICA/PROBABILISTICA.

LA PROVA D’ESAME CONSISTE IN UN COLLOQUIO ORALE (CON VOTO IN TRENTESIMI) FINALIZZATO A VALUTARE LE CONOSCENZE ACQUISITE SIA NEGLI ASPETTI TEORICI DELLA DISCIPLINA SIA NELLA CAPACITÀ DI RISOLVERE PROBLEMI.

SONO PREVISTE DUE PROVE SCRITTE D’ESONERO NEL PERIODO DI SVOLGIMENTO DELLE LEZIONI.

I CRITERI DI PARTECIPAZIONE ALLE PROVE D'ESONERO SONO STABILITE DAI DOCENTI DEL CORSO ALL'INIZIO DELLE LEZIONI.
Testi
- ROSS S.M. (2013) CALCOLO DELLE PROBABILITÀ. III EDIZIONE. APOGEO.
- JOHNSON R.A. (2007) PROBABILITÀ E STATISTICA PER INGEGNERIA E SCIENZE. PEARSON.

TESTI DI CONSULTAZIONE E APPROFONDIMENTO:
- DI CRESCENZO A., GIORNO V., NOBILE A.G. E RICCIARDI L.M. (2009) UN PRIMO CORSO IN PROBABILITÀ. PER SCIENZE PURE E APPLICATE. LIGUORI.
- RICCIARDI L.M. E RINALDI S. (1994) ESERCIZI DI CALCOLO DELLE PROBABILITÀ. LIGUORI.
Altre Informazioni
MATERIALE DIDATTICO È RESO DISPONIBILE DAL DOCENTE DEL CORSO, ANCHE ATTRAVERSO PIATTAFORME E-LEARNING.

LA FREQUENZA DELLE LEZIONI E LO STUDIO REGOLARE NEL PERIODO DELLO SVOLGIMENTO DELLE LEZIONI SONO CONSIGLIATI.
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2022-08-05]