MATEMATICA E FISICA

Gestione e Valorizzazione delle Risorse Agrarie e delle Aree Protette MATEMATICA E FISICA

0712200047
DIPARTIMENTO DI FARMACIA
CORSO DI LAUREA
GESTIONE E VALORIZZAZIONE DELLE RISORSE AGRARIE E DELLE AREE PROTETTE
2021/2022

OBBLIGATORIO
ANNO CORSO 1
ANNO ORDINAMENTO 2016
PRIMO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
1ELEMENTI DI MATEMATICA MODULO DI MATEMATICA E FISICA
321LEZIONE
2FISICA MODULO DI MATEMATICA E FISICA
642LEZIONE
Obiettivi
IL PRIMO MODULO DEL CORSO (ELEMENTI DI MATEMATICA) SI PROPONE DI FORNIRE L'ACQUISIZIONE DI STRUMENTI FONDAMENTALI DELL'ANALISI MATEMATICA E DELLA GEOMETRIA CHE CONSENTANO L'ELABORAZIONE DI PROBLEMI MATEMATICI E LO STUDIO DI MODELLI APPLICATIVI BASATI SU STRUTTURE MATEMATICHE.
IL SECONDO MODULO (FISICA) HA COME OBIETTIVO LA CONOSCENZA DEI PRINCIPALI MODELLI TEORICI DI FISICA E LE IPOTESI SU CUI TALI MODELLI SONO FONDATI E CAPACITÀ DI APPLICAZIONE DI TALI MODELLI A CASI REALI RILEVANTI IN AGRICOLTURA.

LE PRINCIPALI CONOSCENZE ACQUISITE SARANNO:
- ELEMENTI DI BASE DI GEOMETRICA E DELL’ANALISI MATEMATICA
- CONOSCENZE DI BASE DEI PRINCIPALI MODELLI TEORICI DI FISICA CLASSICA E LE IPOTESI SU CUI TALI MODELLI SONO FONDATI;

LE PRINCIPALI ABILITÀ SARANNO:
- AFFRONTARE UN PROBLEMA MATEMATICO IDENTIFICANDO GLI STRUMENTI OPPORTUNI;
- CAPACITÀ APPLICARE I MODELLI DI BASE AI CASI REALI
- CAPACITÀ DI VALUTARE L’ATTENDIBILITÀ DEI RISULTATI OTTENUTI IN CONNESSIONE AGLI ERRORI DI MISURA;
- CAPACITÀ DI RIELABORARE I CONCETTI CON PAROLE PROPRIE RIFORMULANDOLI CON ESEMPI PRATICI, ANCHE IN CONTESTI DIVERSI.
Prerequisiti
È RICHIESTA LA CONOSCENZA DI CONCETTI DI BASE DELLA MATEMATICA PREVISTI DAI PROGRAMMI DELLE SCUOLE MEDIE SUPERIORI.
Contenuti
MODULO 1 - MATEMATICA (3CFU, 21 ore))
CALCOLO COMBINATORIO. NUMERI REALI. FUNZIONI ELEMENTARI. CAMPO DI ESISTENZA E GRAFICI VARIABILE REALE. LE FUNZIONI POTENZA N-MA, RADICE N-MA, POTENZA CON ESPONENTE REALE, ESPONENZIALE, LOGARITMICA, TRIGONOMETRICHE (SENO, COSENO, TANGENTE E COTANGENTE). OPERAZIONI SUI LIMITI E LORO PROPRIETÀ. PROPRIETÀ SULLE FUNZIONI CONTINUE. DISCONTINUITÀ. FUNZIONI CRESCENTI E DECRESCENTI. DERIVATE E DIFFERENZIALI DELLE FUNZIONI DI UNA VARIABILE. DERIVATA DELLE FUNZIONI ELEMENTARI. DERIVATE DELLE FUNZIONI COMPOSTE. FORMULE E REGOLE DI DERIVAZIONE. TEOREMA DI ROLLE, DI LAGRANGE, DI DE L’HOSPITAL. ASINTOTI. MASSIMI, MINIMI E FLESSI. STUDIO DEL GRAFICO DI UNA FUNZIONE. TEOREMI, REGOLE E PROPRIETÀ DI INTEGRAZIONE. INTEGRALI INDEFINITI IMMEDIATI.

MODULO 2 - FISICA (6CFU 42 ore)
INTRODUZIONE ALLO STUDIO DELLA FISICA: GRANDEZZE FISICHE, SISTEMI DI UNITÀ DI MISURA, ERRORI DI MISURA, CALCOLO VETTORIALE. VELOCITÀ ED ACCELERAZIONE. STUDIO DEL MOTO RETTILINEO. STUDIO DEI MOTI BIDIMENSIONALI. VARIABILI ANGOLARI, MOTO CIRCOLARE. MOTO VARIO. PRINCIPI DELLE DINAMICA. CONCETTO DI FORZA E SUE APPLICAZIONI. LAVORO, ENERGIA MECCANICA E SUA CONSERVAZIONE. QUANTITÀ DI MOTO E SUA CONSERVAZIONE. DINAMICA DEI SISTEMI DI PARTICELLE. CENNI DI DINAMICA ROTAZIONALE. (2,5CFU)
DEFINIZIONE DI PRESSIONE. STATICA E DINAMICA DEI FLUIDI IDEALI: LEGGE DI STEVINO, LEGGE DI ARCHIMEDE, PRINCIPIO DI PASCAL, EQUAZIONE DI CONTINUITÀ E TEOREMA DI BERNOULLI. VISCOSITÀ E FLUIDI REALI. SEDIMENTAZIONE E CENTRIFUGAZIONE. TENSIONE SUPERFICIALE, LEGGE DI LAPLACE, BAGNABILITÀ, FENOMENI CAPILLARI. FENOMENI DI DIFFUSIONE ED OSMOSI. (2CFU)
TEMPERATURA E CALORE. TRASMISSIONE DEL CALORE. PRINCIPI DELLA TERMODINAMICA E LORO APPLICAZIONI AI GAS IDEALI. FORZA DI COULOMB, CAMPO ELETTRICO. DIELETTRICI E POLARIZZAZIONE. POTENZIALE ELETTRICO, CORRENTE ELETTRICA, LEGGE DI OHM. CAMPO MAGNETICO, FORZA DI LORENTZ, LA MAGNETIZZAZIONE. FENOMENI INDUZIONE. INTERPRETAZIONE DELLE LEGGI DI MAXWELL, LO SPETTRO ELETTROMAGNETICO. (1,5CFU)
Metodi Didattici
L’INSEGNAMENTO PREVEDE 63 ORE DI DIDATTICA (9 CFU) DI CUI LE PRIME 21 DEDICATE AL MODULO DI ELEMENTI DI MATEMATICA (3 CFU) E LE RESTANTI 42 AL MODULO DI FISICA (6 CFU).
ENTRAMBI I MODULI PREVEDONO:
- LEZIONI FRONTALI, SVOLTE IN AULA SUGLI ARGOMENTI TEORICI DEL PROGRAMMA;
- ESERCITAZIONI IN AULA: SVOLGIMENTO DI ESERCIZI CHE CONSENTONO DI APPROFONDIRE I TEMI AFFRONTATI DURANTE LE LEZIONI TEORICHE E SONO INOLTRE PREPARATORIE PER LE PROVE SCRITTE DI ESAME.
Verifica dell'apprendimento
IL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI DELL’INSEGNAMENTO È CERTIFICATO MEDIANTE IL SUPERAMENTO DI UN ESAME CON VALUTAZIONE IN TRENTESIMI (MINIMO 18/30) TENUTO NEGLI APPELLI STABILITI DAL CALENDARIO, COSTITUITA DA:
1) UNA PROVA SCRITTA COMPRENSIVA DEI DUE MODULI, COSTITUITA DA 18 QUESITI A RISPOSTA MULTIPLA COSI' SUDDIVISI:
- 6 QUESITI DI MATEMATICA (CALCOLO VETTORIALE, CALCOLO COMBINATORIO, ELEMENTI DI GEOMETRIA, STUDIO DI FUNZIONE, CALCOLO INTEGRALE).
- 12 QUESITI DI FISICA (CINEMATICA E DINAMICA DEL PUNTO MATERIALE, FLUIDODINAMICA E TERMODINAMICA).
LO STUDENTE DOVRA' RISPONDERE AD ALMENO TRE QUESITI DELLA PRIMA PARTE ED ALMENO A 6 QUESITI DELLA SECONDA PARTE, SARA' ATTRIBUITO UN PUNTEGGIO DI 2 PUNTI PER OGNI RISPOSTA ESATTA ED UNA PENALIZZAZIONE DI -0.5 PER OGNI RISPOSTA SBAGLIATA.
SI È AMMESSI ALLA PROVA ORALE SE SI È RIPORTATO UN PUNTEGGIO ALMENO PARI A 18/30 NELLE PROVA SCRITTA.
DURANTE LE PROVE SCRITTE È AMMESSO SOLO L’USO DELLA CALCOLATRICE SCIENTIFICA.
IL MODULO DI MATEMATICA PREVEDE UNA PROVA SCRITTA ALLA FINE DEL MODULO. QUALORA LO STUDENTE ABBIA SUPERATO LA PROVA DI FINE CORSO DI MATEMATICA, È ESONERATO DALLO SVOLGERE I CORRISPONDENTI QUESITI PRESENTI NELLA PROVA SCRITTA DI ESAME.
2) UNA PROVA ORALE RELATIVA AL MODULO DI FISICA, COSTITUITA DA ALMENO QUATTRO DOMANDE.

IL VOTO FINALE È DEFINITO CONSIDERANDO IL VOTO CONSEGUITO ALLA PROVA SCRITTA ED ALLA VALUTAZIONE OTTENUTA ALLA PROVA ORALE. LA LODE SARÀ ATTRIBUITA ALLO STUDENTE CHE, AVENDO OTTENUTO UNA VALUTAZIONE DI 30/30, HA MOSTRATO CAPACITÀ DI APPRENDERE E DI ELABORARE SOLUZIONI IN AUTONOMIA DI GIUDIZIO.
Testi
MODULO 1:
V.VILLANI, MATEMATICA PER DISCIPLINE BIOMEDICHE, 2007, MCGRAWHILL
MODULO 2:
KESTEN-TAUK, FONDAMENTI DI FISICA, ZANICHELLI; E. RAGOZZINO, PRINCIPI DI FISICA, EDISES;

ALTRO MATERIALE DIDATTICO: IL DOCENTE FORNIRÀ DISPENSE E MATERIALE DIDATTICO INTEGRATIVO (SLIDES).
Altre Informazioni
MODALITÀ DI FREQUENZA: OBBLIGATORIA
LINGUA DI INSEGNAMENTO: ITALIANO

DOCENTE:
FAUSTO ACERNESE
HTTPS://DOCENTI.UNISA.IT/FAUSTO.ACERNESE

  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2021-11-30]