TECNICHE OMICHE

Biologia TECNICHE OMICHE

0522100022
DIPARTIMENTO DI CHIMICA E BIOLOGIA "ADOLFO ZAMBELLI"
CORSO DI LAUREA MAGISTRALE
BIOLOGIA
2016/2017

OBBLIGATORIO
ANNO CORSO 2
ANNO ORDINAMENTO 2009
PRIMO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
648LEZIONE
Obiettivi
IL CORSO È FINALIZZATO A FORNIRE CONOSCENZE E COMPRENSIONE DELLE NUOVE TECNOLOGIE UTILIZZATE NELL’AMBITO DELLE SCIENZE OMICHE. IN PARTICOLARE, LO STUDENTE CONOSCERÀ E SARÀ IN GRADO DI APPLICARE LE CONOSCENZE ACQUISITE SULLE NUOVE TECNICHE DI SEQUENZIAMENTO DEL DNA (NEXT GENERATION SEQUENCING E TERZA GENERAZIONE), LE DIVERSE POSSIBILITÀ DI APPLICAZIONE E I PRINCIPALI PROGETTI INTERNAZIONALI IN CUI VENGONO LARGAMENTE UTILIZZATE. INOLTRE, VENGONO AFFRONTATE LE TEMATICHE DELLA PROTEOMICA (SISTEMATICA, DIFFERENZIALE, FUNZIONALE, STRUTTURALE) E LE TECNOLOGIE UTILIZZATE NELLE ALTRE APPLICAZIONI "OMICHE" PER LA COMPRENSIONE DI PROCESSI BIOLOGICI.
Prerequisiti
PRINCIPI E TECNICHE CLASSICHE DI LABORATORIO IN BIOCHIMICA E BIOLOGIA MOLECOLARE
Contenuti
INTRODUZIONE ALLE TECNICHE OMICHE - L’INTUIZIONE DEL “PROGETTO GENOMA UMANO” E LA VISIONE “OMICA”. LE PRIME APPLICAZIONI E LE ORIGINI DELLE DISCIPLINE OMICHE.
SEQUENZIAMENTO DEL DNA - METODO DI MAXAM-GILBERT, METODO DI SANGER, SEQUENZIAMENTO AUTOMATICO. NEXT-GENERATION SEQUENCING (NGS): 454-ROCHE; SOLEXA-ILLUMINA; SOLID-APPIED BIOSYSTEMS; POLONATOR; ION-TORRENT; NANOPORE SEQUENCING. COMPARAZIONE DEI METODI E APPLICAZIONI.
TRASCRITTOMICA: BASI MOLECOLARI, METODOLOGIE, APPLICAZIONI. I MICROARRAYS. PREPARAZIONE DEI CAMPIONI, TIPOLOGIE DI PIATTAFORME, ANALISI DEI DATI. SINGLE NUCLEOTIDE POLYMORPHISMS. RNASEQ. ALTRI METODI PER LO STUDIO DELLA TRASCRITTOMICA.
RNA INTERFERENCE - STRUTTURA, GENOMICA, BIOSINTESI, FUNZIONE DEI MICRORNA. APPLICAZIONI.
PROTEOMICA - PROTEOMICA DIFFERENZIALE, PROTEOMICA FUNZIONALE, PROTEOMICA STRUTTURALE. SPETTROMETRIA DI MASSA. INTERAZIONI PROTEINA-PROTEINA. METODI SPERIMENTALI E BIOINFORMATICI PER LA DETERMINAZIONE DELLA STRUTTURA DELLE PROTEINE. INTERAZIONE DNA-PROTEINE.
BIOLOGIA DEI SISTEMI - INTRODUZIONE ALLA BIOLOGIA DEI SISTEMI: PROPRIETÀ EMERGENTI, RETI, MODELLI STATICI E MODELLI DINAMICI. ESEMPIO APPLICATIVI.
BIOINFORMATICA PER LE SCIENZE OMICHE - ANALISI ED INTERPRETAZIONE DEI DATI SPERIMENTALI DA APPROCCI “OMICI”. GENE ONTOLOGY. STRUMENTI DELLA BIOINFORMATICA PER L’INTEGRAZIONE DELLE INFORMAZIONI DA STUDI DI GENOMICA, TRASCRITTOMICA, PROTEOMICA.
Metodi Didattici
IL CORSO SI SVOLGE MEDIANTE LEZIONI FRONTALI E DIMOSTRAZIONI PRATICHE MEDIANTE SIMULAZIONI AL COMPUTER DI ANALISI DATI, CONSULTAZIONE DI ARCHIVI ONLINE E USO DI STRUMENTI BIOINFORMATICI MEDIANTE WEB SERVER.
Verifica dell'apprendimento
LA PROVA D’ESAME SI SVOLGE IN FORMA DI PROVA ORALE, MEDIANTE UN COLLOQUIO MIRATO A VERIFICARE IL GRADO DI CONOSCENZA E COMPRENSIONE DEI CONTENUTI DELL'INSEGNAMENTO. IL COLLOQUIO VERTE SU ALCUNI ARGOMENTI DEL PROGRAMMA, SU CUI LO STUDENTE E' CHIAMATO A DIMOSTRARE SIA LA COMPRENSIONE DELLE TECNICHE, SIA DELLE APPLICAZIONI POSSIBILI.
Testi
MATERIALE DISTRIBUITO AL TERMINE DELLE LEZIONI (DIAPOSITIVE DELLE LEZIONI, ARTICOLI SCIENTIFICI, VIDEO DISPONIBILI ONLINE).
Altre Informazioni
NON CI SONO ALTRE INFORMAZIONI
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2019-03-11]