DIDATTICA DELLA CHIMICA

Chimica DIDATTICA DELLA CHIMICA

0522300060
DIPARTIMENTO DI CHIMICA E BIOLOGIA "ADOLFO ZAMBELLI"
CORSO DI LAUREA MAGISTRALE
CHIMICA
2022/2023



ANNO CORSO 2
ANNO ORDINAMENTO 2016
SECONDO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
1DIDATTICA DELLA CHIMICA
315LEZIONE
2DIDATTICA DELLA CHIMICA
315LEZIONE
AppelloData
DIDATTICA DELLA CHIMICA10/02/2023 - 10:00
Obiettivi
IL CORSO, COMPOSTO DA LEZIONI FRONTALI DA SVOLGERE IN AULA, INTENDE FORNIRE I PRINCIPALI STRUMENTI E METODOLOGIE SVILUPPATI PER L’INSEGNAMENTO DELLA CHIMICA NELLA SCUOLA SECONDARIA.

LE PRINCIPALI CONOSCENZE ACQUISITE DALLO STUDENTE RIGUARDERANNO: CONOSCENZA DEGLI ATTUALI PROGRAMMI MINISTERIALI PER LE SCUOLE SECONDARIE DI SECONDO GRADO. APPLICAZIONE DEI PIÙ MODERNI STRUMENTI PER L’INSEGNAMENTO DELLA CHIMICA NELLE SCUOLE SECONDARIE, CON L’AUSILIO DI SOFTWARE, ANIMAZIONI E VIDEO, DIMOSTRAZIONI PRATICHE IN CLASSE, CON PARTICOLARE RIFERIMENTO AD ARGOMENTI DI PARTICOLARE DIFFICOLTÀ CONCETTUALE. COSTRUZIONE DI MAPPE CONCETTUALI.

LE PRINCIPALI ABILITÀ SVILUPPATE DALLO STUDENTE SARANNO: PADRONANZA NELL’UTILIZZO DI MODERNI STRUMENTI PER L’INSEGNAMENTO DELLA CHIMICA QUALI ESERCITAZIONI LUDICHE, MODELLI MOLECOLARI, SOFTWARE PER LA VISUALIZZAZIONE TRIDIMENSIONALE DI CRISTALLI E MOLECOLE, PROIEZIONE DI VIDEO ED ANIMAZIONI. CAPACITÀ DI COSTRUIRE ED IMPIEGARE MAPPE CONCETTUALI.
Prerequisiti
FONDAMENTI DELLA CHIMICA GENERALE E ORGANICA ACQUISITI A LIVELLO DI SCUOLA SECONDARIA.
Contenuti
MODULO A (15H):
IL RUOLO DEL LINGUAGGIO DELLA CHIMICA NELL'INSEGNAMENTO (1H). COMUNICARE LA CHIMICA IN MANIERA EFFICACE AI DIVERSI PUBBLICI; COMUNICAZIONE FORMALE, INFORMALE E PUBBLICA (1H). ORGANIZZAZIONE DI UNA PRESENTAZIONE SCIENTIFICA CON ESEMPI PRATICI (1H).
ORGANIZZAZIONE DELLE CONOSCENZE CHIMICHE, COSTRUZIONE DI MAPPE CONCETTUALI E MENTALI (1H). ESERCITAZIONE IN AULA SULLA COSTRUZIONE DI MAPPE (1H). STRUMENTI TECNOLOGICI E INSEGNAMENTO DELLA CHIMICA, L'USO DI INTERNET E APPLICAZIONI DI CHIMICA PER SMARTPHONE E TABLET (1H).
L'INSEGNAMENTO DELLA CHIMICA A SCUOLA, MODELLI DI PROGETTAZIONE DIDATTICA (1H). ESEMPI PRATICI DI COME ORGANIZZARE UNA LEZIONE DI CHIMICA E IMPORTANZA DEGLI ASPETTI GRAFICI (1H). ESERCITAZIONE IN AULA SULLA COSTRUZIONE DI UNA LEZIONE, INTRODUZIONE DELLA TEORIA ACIDO-BASE (1H).
MISCONCETTI E PRECONCETTI NELLA CHIMICA, ESEMPI PRATICI, IL CHIMICO NELL'IMMAGINARIO COLLETTIVO E CHEMOFOBIA (1H). MIGLIORARE L'IMMAGINE DELLA CHIMICA: IL RUOLO DELL'INSEGNAMENTO (1H). IL RUOLO DELLA CHIMICA NELLA VITA DI OGNI GIORNO (1H).
STRATEGIE ATTIVE PER L'INSEGNAMENTO DELLA CHIMICA: IL METODO DELLA 'FLIPPED CLASSROOM' (1H). VALUTAZIONE E DEFINIZIONE DELLE COMPETENZE, OBIETTIVI PER UNA CORRETTA VALUTAZIONE (1H). STRUMENTI PER LA VERIFICA DELL'APPRENDIMENTO (1H).

MODULO B (15 H):
L’INSEGNAMENTO DELLA CHIMICA NEL SECONDO CICLO DI ISTRUZIONE: CLASSI DI CONCORSO ACCESSIBILI AI CHIMICI, INDICAZIONI NAZIONALI E PROBLEMI ATTUALI. CENNI DI EPISTEMOLOGIA, INDAGINE CRITICA INTORNO ALLA NATURA E EVOLUZIONE DELLA SCIENZA E DELLA CHIMICA: LE RIVOLUZIONI SCIENTIFICHE E LE TEORIE DI POPPER E KUHN (1.5H). CONCETTI FONDAMENTALI DELLA CHIMICA E SUE RELAZIONI CON LE ALTRE DISCIPLINE SCIENTIFICHE. NODI CONCETTUALI DELLA CHIMICA RILEVANTI PER L’INSEGNAMENTO. LA STRUTTURA LOGICA DELLA CHIMICA, MODELLI DELLA CHIMICA UTILI PER L’INSEGNAMENTO: MODELLO TRIANGOLARE E TETRAEDRICO (JOHNSTON, MAHAFFY, SJSTRM). IMPLICAZIONI DIDATTICHE DEI LIVELLI MACROSCOPICO, MICROSCOPICO, SIMBOLICO E DELL’ELEMENTO UMANO NELLA DIDATTICA DELLA CHIMICA. APPROCCIO UMANISTICO/STORICO NELL’INSEGNAMENTO DELLA CHIMICA (1.5 H).
LA SCALA DIMENSIONALE DELLA CHIMICA. USO DEI MODELLI E DELLA MODELLIZZAZIONE NELLA DIDATTICA DELLA CHIMICA E PROBLEMI CORRELATI (1H). ESEMPI DI PERCORSI DIDATTICI PENSATI PER SVILUPPARE TEMI FONDAMENTALI DELLA CHIMICA MEDIANTE L’INTRODUZIONE E L’USO DI MODELLI SPECIFICI (2 H).
INQUADRAMENTO TEORICO, PSICO-PEDAGOGICO, IN CUI SI INSERISCONO LE PRINCIPALI METODOLOGIE DIDATTICHE DELLA CHIMICA. CENNI ALLE PRINCIPALI TEORIE DELL’APPRENDIMENTO: ATTIVISMO PEDAGOGICO, COMPORTAMENTISMO, COGNITIVISMO, COSTRUTTIVISMO, TEORIA DELLE INTELLIGENZE MULTIPLE, TEORIA DEGLI STILI DI APPRENDIMENTO INDIVIDUALI. IMPLICAZIONI DELLE TEORIE DELL’APPRENDIMENTO NELL’INSEGNAMENTO DELLA CHIMICA (2H). LA PROGETTAZIONE DIDATTICA NELL’INSEGNAMENTO DELLA CHIMICA. METODI, STRATEGIE DIDATTICHE E PRATICHE PER L’INSEGNAMENTO DELLA CHIMICA. METODOLOGIE DIDATTICHE LEGATE ALLA NECESSITÀ DI ORGANIZZARE LE CONOSCENZE (PATTERN RECOGNITION) (1H).
LA DIDATTICA LABORATORIALE (EFFICACIA, PROBLEMATICHE, OBIETTIVI E TIPOLOGIE DI LABORATORIO DIDATTICO). (1H). CRITERI E METODOLOGIE PER LA REALIZZAZIONE DI CONTESTI DI INSEGNAMENTO/APPRENDIMENTO AUTENTICO CHE IMPLICANO UN RUOLO ATTIVO DELLO STUDENTE. METODOLOGIE ATTIVE PER L’INSEGNAMENTO DELLA CHIMICA (PROBLEM BASED LEARNING – PROBLEM SOLVING, COOPERATIVE LEARNING, INSEGNAMENTO ALLA PARI PEER-EDUCATION). (2H) ESEMPI DI PERCORSI DIDATTICI MISTI CHE COMBINANO VARIE METODOLOGIE DI INSEGNAMENTO E LA DIDATTICA LABORATORIALE. (3H)
Metodi Didattici
LEZIONI FRONTALI SVOLTE IN AULA CON L’AUSILIO DI PROIEZIONI, ANIMAZIONI E SOFTWARE PER LA CREAZIONE E LA VISUALIZZAZIONE MODELLI TRIDIMENSIONALI DI MOLECOLE.
Verifica dell'apprendimento
VERIFICA ORALE (UNICA PER ENTRAMBI I MODULI) MEDIANTE L’ESPOSIZIONE, DA PARTE DEL CANDIDATO, DI UNA LEZIONE, DELLA DURATA DI 20 MINUTI E CON L’AUSILIO DI UNA PRESENTAZIONE POWER POINT, PENSATA PER UNA CLASSE DI SCUOLA SECONDARIA E RIGUARDANTE UNO DEGLI ARGOMENTI OGGETTO DEL PROGRAMMA DI CHIMICA DI QUELLA SCUOLA, DA CONCORDARE PREVENTIVAMENTE CON I DOCENTI DEL CORSO (SI RACCOMANDA DI CONTATTARE I DOCENTI ALMENO UNA SETTIMANA PRIMA DI SVOLGERE LA PROVA), DA SVOLGERE AL TERMINE DEL CORSO. L’ATTIVITÀ DIDATTICA PROGETTATA DEVE ESPLICITARE: IL TARGET, I PREREQUISITI E LE COMPETENZE NECESSARIE PER AFFRONTARE L’ATTIVITÀ DIDATTICA, LE COMPETENZE ATTESE E GLI OBIETTIVI (COGNITIVI E METACOGNITIVI) CHE SI PREFIGGE DI RAGGIUNGERE AL TERMINE DELL’ATTIVITÀ DIDATTICA, LE METODOLOGIE E LE STRATEGIE DIDATTICHE UTILIZZATE NEL PERCORSO DIDATTICO DA REALIZZARE IN CLASSE, LE TEMPISTICHE DI REALIZZAZIONE, LE MODALITÀ DI VALUTAZIONE DELLE COMPETENZE ACQUISITE. DIMOSTRAZIONE DI ESPERIMENTI PRATICI È FORTEMENTE CONSIGLIATA.
LA VALUTAZIONE DELLA PROVA SI BASERÀ SULL’ESATTEZZA DEI CONTENUTI, SULLA CHIAREZZA ESPOSITIVA E ORGANIZZATIVA E SULLE CAPACITÀ DIDATTICHE DEL CANDIDATO.
Testi
VALENTINI DOMINICI – INSEGNARE E APPRENDERE CHIMICA – MONDADORI
LAURA CIPOLLA – METODI E STRUMENTI PER L’INSEGNAMENTO E L’APPRENDIMENTO DELLA CHIMICA – EDISES.
G. VALITUTTI, A. TIFI, A. GENTILE – LA CHIMICA DELLA NATURA – ZANICHELLI
G. VALITUTTI, M. FALASCA, A. TIFI, A. GENTILE – CHIMICA, CONCETTI E MODELLI. BLU – ZANICHELLI
MATERIALE DIDATTICO DEI DOCENTI SCARICABILE DALLA PIATTAFORMA E-LEARNING ALL’INDIRIZZO HTTP://PAPAO.DIA.UNISA.IT/ELEARNING/COURSE/VIEW.PHP?ID=30.
Altre Informazioni
PER L'ANNO ACCADEMICO 22/23 I DOCENTI TITOLARI DEL CORSO SONO:
MARIA STRIANESE MSTRIANE@UNISA.IT
SARA MENINNO SMENINNO@UNISA.IT
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2023-01-23]