DIRITTO PRIVATO

Economia e Management DIRITTO PRIVATO

0212700001
DIPARTIMENTO DI SCIENZE AZIENDALI - MANAGEMENT & INNOVATION SYSTEMS
CORSO DI LAUREA
ECONOMIA E MANAGEMENT
2017/2018



OBBLIGATORIO
ANNO CORSO 1
ANNO ORDINAMENTO 2014
SECONDO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
1060LEZIONE


Obiettivi
CONOSCENZE E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE: GLI STUDENTI DOVRANNO MATURARE, ATTRAVERSO UNA INFORMAZIONE CASISTICA E GIURISPRUDENZIALE, LA CONOSCENZA COMPIUTA DI PRINCIPI E REGOLE FONDAMENTALI DEI RAPPORTI PRIVATISTICI, ACQUISENDO GLI STRUMENTI CONCETTUALI FUNZIONALI ALL’APPRENDIMENTO ANCHE DI TALUNI PROFILI INERENTI ALL’IMPRESA ED ALLE SOCIETÀ.
CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE: GLI STUDENTI MATURERANNO LA CAPACITÀ DI APPLICARE LE CONOSCENZE APPRESE IN LINEA TEORICA A SITUAZIONI CONCRETE E SARANNO IN GRADO DI COMBINARLE ALLE ULTERIORI CONOSCENZE SPECIFICHE CHE ACQUISIRANNO NEL PROSIEGUO DEGLI STUDI.
Prerequisiti
NESSUNO
Contenuti
ORDINAMENTO NAZIONALE E SOVRANAZIONALE: ANALISI DELLA PLURALITÀ DELLE FONTI E LORO INTERPRETAZIONE. FATTO ED EFFETTO GIURIDICO. SITUAZIONI SOGGETTIVE E RAPPORTO GIURIDICO. PERSONE FISICHE E PERSONE GIURIDICHE. PROPRIETA' E SITUAZIONI REALI DI GODIMENTO SU COSA ALTRUI. SITUAZIONI POSSESSORIE. AZIONI PETITORIE E POSSESSORIE. DISCIPLINA DELLE OBBLIGAZIONI E DELLE GARANZIE. PRESCRIZIONE E DECADENZA. DISCIPLINA DEL CONTRATTO IN GENERALE. SINGOLI CONTRATTI (COMPRAVENDITA, MUTUO, LOCAZIONE, APPALTO, MANDATO). PROMESSE UNILATERALI. RESPONSABILITÀ DA FATTO ILLECITO. FAMIGLIA E RAPPORTI PARENTALI (NOZIONI GENERALI; MATRIMONIO; RAPPORTI PATRIMONIALI TRA CONIUGI). SUCCESSIONI PER CAUSA DI MORTE (NOZIONI GENERALI; ACQUISTO E PERDITA DELL’EREDITÀ; RINUNZIA ALL’EREDITÀ; SUCCESSIONE DEI LEGITTIMARI; SUCCESSIONE LEGITTIMA; SUCCESSIONE TESTAMENTARIA).
Metodi Didattici
L’INSEGNAMENTO PREVEDE LEZIONI FRONTALI DELLA DURATA DI 60 ORE COMPLESSIVE (10 CFU), INTEGRATO DA EVENTUALI SEMINARI DI APPROFONDIMENTO TENUTI ANCHE DA DOCENTI DI UNIVERSITÀ STRANIERE E DA OPERATORI PRATICI DEL DIRITTO, NONCHE’ DA DISCUSSIONI IN AULA DI CASI PRATICI. LA FREQUENZA È OBBLIGATORIA SOLTANTO PER POTER SOSTENERE, A FINE CORSO, LA PROVA ORALE PARZIALE DI VERIFICA RISERVATA AI CORSISTI E DEVE ESSERE PARI AI 2/3 DELLE LEZIONI.
Verifica dell'apprendimento
IL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI DELL’INSEGNAMENTO È CERTIFICATO MEDIANTE IL SUPERAMENTO DI UN ESAME CON VALUTAZIONE IN TRENTESIMI.
PER I FREQUENTANTI: PROVA ORALE PARZIALE DI VERIFICA ALLA FINE DELLE LEZIONI ED ESAME FINALE ORALE SULLA RESTANTE PARTE DEL PROGRAMMA.
PER I NON FREQUENTANTI: UN UNICO ESAME ORALE SULL'INTERO PROGRAMMA.
I RISULTATI DI APPRENDIMENTO CHE VERRANNO VERIFICATI SONO: CONOSCENZA DELLA DISCIPLINA DEGLI ISTITUTI DEL DIRITTO PRIVATO, ACQUISIZIONE DI UNA ADEGUATA PADRONANZA LINGUISTICA TECNICO-GIURIDICA, CAPACITÀ DI DECLINARE IN ESEMPI PRATICI LE NOZIONI TEORICHE ACQUISITE.
Testi
- P. PERLINGIERI, MANUALE DI DIRITTO CIVILE, NAPOLI, ULT. ED., LIMITATAMENTE ALLE SEGUENTI PARTI:
(PARTE I: SEZ. A, B, D, E); (PARTE II); (PARTE III: SEZ. B, C, D, E, F); [PARTE IV: SEZ. A, C (I CINQUE CONTRATTI INDICATI), D. LETT. A]; (PARTE V: LETT. A); (PARTE VII: A, B, D); [PARTE VIII: A, C (§§ 10-11), D, E, F (§§ 20-21-24)].
- CODICE CIVILE AGGIORNATO

IN ALTERNATIVA È POSSIBILE ADOTTARE UNO DEI SEGUENTI TESTI:
C.M. BIANCA, ISTITUZIONI DI DIRITTO PRIVATO, MILANO, ULT. ED.; GRISI, GLI ISTITUTI DEL DIRITTO PRIVATO, T. I-II, NAPOLI, ULT. ED.; IUDICA-ZATTI, LINGUAGGIO E REGOLE NEL DIRITTO PRIVATO, PADOVA, ULT. ED.; NIVARRA-SCOGNAMIGLIO-RICCIUTO, MANUALE DI DIRITTO PRIVATO, TORINO, ULT. ED.; PARADISO, CORSO DI ISTITUZIONI DI DIRITTO PRIVATO, TORINO, ULT. ED.

TESTI DI CONSULTAZIONE E APPROFONDIMENTO:
M. PENNASILICO, CONTRATTO E INTERPRETAZIONE, TORINO, 2015.
Altre Informazioni
ULTERIORE MATERIALE DIDATTICO SARA' DISTRIBUITO DAL DOCENTE DURANTE LE LEZIONI: SENTENZE, SLIDES, MODELLI CONTRATTUALI, TESTI NORMATIVI.
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2019-05-14]