GESTIONE E CONTROLLO DELLA QUALITÀ

Economia e Management GESTIONE E CONTROLLO DELLA QUALITÀ

0212700012
DIPARTIMENTO DI SCIENZE AZIENDALI - MANAGEMENT & INNOVATION SYSTEMS
CORSO DI LAUREA
ECONOMIA E MANAGEMENT
2017/2018

OBBLIGATORIO
ANNO CORSO 3
ANNO ORDINAMENTO 2014
PRIMO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
1060LEZIONE
Obiettivi
CONOSCENZE E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE:
I DISCENTI AL TERMINE DEL CORSO AVRANNO ACQUISITO COMPETENZE E CONOSCENZE, SIA CONCETTUALI, SIA PIÙ SPICCATAMENTE OPERATIVE, PER L’IMPLEMENTAZIONE DEI DIFFERENTI SISTEMI DI GESTIONE PER LA QUALITÀ.
CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE:
GLI STUDENTI DOVRANNO ACQUISIRE LE INDISPENSABILI CONOSCENZE PER IMPLEMENTARE I SISTEMI E GLI STRUMENTI DI NATURA STRATEGICA ED OPERATIVA UTILI ALLA PROMOZIONE DELLA POLITICA DELLA QUALITÀ PRESSO LE ORGANIZZAZIONI (IMPRESE, ISTITUZIONI PUBBLICHE, ORGANIZZAZIONI NON PROFIT).
AUTONOMIA DI GIUDIZIO:
GLI STUDENTI AVRANNO ACQUISITO LA CAPACITÀ DI INDIVIDUARE E VALUTARE IN MANIERA AUTONOMA L’ADOZIONE DEGLI STRUMENTI PIÙ APPROPRIATI PER L'IMPLEMENTAZIONE, NELLE DIVERSE TIPOLOGIE DI ORGANIZZAZIONI, DI PERCORSI VOLTI ALL’ADOZIONE DI SISTEMI DI GESTIONE PER LA QUALITÀ.
ABILITÀ COMUNICATIVE:
GLI STUDENTI ACQUISIRANNO COMPETENZE SPECIFICHE AL FINE DI INTERPRETARE E COMUNICARE, SIA ALL'INTERNO CHE ALL'ESTERNO DELLE ORGANIZZAZIONI, LE PERFORMANCE GESTIONALI IN UN'OTTICA DI MIGLIORAMENTO CONTINUO.
CAPACITÀ DI APPRENDIMENTO:
GLI STUDENTI AVRANNO CONSEGUITO GLI STRUMENTI CONCETTUALI E LE CAPACITÀ OPERATIVE IDONEE AD AFFRONTARE IN AUTONOMIA LE MOLTEPLICI TECNICHE DI GESTIONE DELLA QUALITÀ DELLE ORGANIZZAZIONI ED I RELATIVI MODELLI PER LA VALUTAZIONE DEI RISULTATI CONSEGUITI.
Prerequisiti
NESSUNO
Contenuti
LA QUALITÀ: QUADRO CONCETTUALE E DINAMICHE EVOLUTIVE. DAL “CONTROLLO” ALLA “GESTIONE” DELLA QUALITÀ: MODELLI E STRUMENTI A CONFRONTO. I MOLTEPLICI APPROCCI ALLA QUALITÀ. LA SFIDA DELLA QUALITÀ: DAL “CONTROLLO” ALLA “GESTIONE”. PRINCIPALI MODELLI E STRUMENTI PER LA QUALITÀ. NORMAZIONE E CERTIFICAZIONE DELLA QUALITÀ. LA NORMAZIONE E GLI ORGANISMI DI RIFERIMENTO. IL PROCESSO DI CERTIFICAZIONE. L’IMPORTANZA DELL’AUDITING. I SISTEMI DI GESTIONE PER LA QUALITÀ. SISTEMI DI GESTIONE PER LA QUALITÀ AZIENDALE. SISTEMI DI GESTIONE PER LA QUALITÀ AMBIENTALE. SISTEMI DI GESTIONE PER LA SALUTE E SICUREZZA SUI LUOGHI DI LAVORO. SISTEMI E STRUMENTI PER LA RESPONSABILITÀ D’IMPRESA. VERSO I SISTEMI DI GESTIONE INTEGRATI. L’APPROCCIO ALLA QUALITÀ NEL SETTORE AGROALIMENTARE ITALIANO. IL PERCORSO DELLA SICUREZZA ALIMENTARE, QUALITÀ E RINTRACCIABILITÀ.
LA CERTIFICAZIONE DELLA QUALITÀ NEL SETTORE AGROALIMENTARE. LE PRODUZIONI ALIMENTARI DI QUALITÀ DIFFERENZIATA IN ITALIA.
Metodi Didattici
LEZIONI FRONTALI, SEMINARI, TESTIMONIANZE, GRUPPI DI STUDIO O DI LAVORO, ESERCITAZIONI, PROJECT WORK, INTERAZIONE CON IL DOCENTE E CON STUDIOSI ED ESPERTI DEL SETTORE.
Verifica dell'apprendimento
LA VERIFICA DELL'APPRENDIMENTO SARÀ EFFETTUATA ATTRAVERSO PROVE ORALI FINALI TESE A VALUTARE LE CONOSCENZE ACQUISITE. NEL CORSO DI TALI PROVE SARANNO FORMULATE ALMENO DUE QUESITI E LA VALUTAZIONE SARÀ ESPRESSO IN TRENTESIMI.
Testi
MARIA PROTO, ORNELLA MALANDRINO, STEFANIA SUPINO, SISTEMI E STRUMENTI DI GESTIONE PER LA QUALITÀ. PERCORSI EVOLUTIVI E APPROCCI MANAGERIALI, G. GIAPPICHELLI EDITORE, TORINO, 2010.
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2019-05-14]