MATEMATICA PER L'ECONOMIA

Economia e Management MATEMATICA PER L'ECONOMIA

0212700117
DIPARTIMENTO DI SCIENZE AZIENDALI - MANAGEMENT & INNOVATION SYSTEMS
CORSO DI LAUREA
ECONOMIA E MANAGEMENT
2017/2018



OBBLIGATORIO
ANNO CORSO 1
ANNO ORDINAMENTO 2014
PRIMO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
1060LEZIONE


Obiettivi
CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE:
IL LAUREATO DISPORRÀ DEGLI STRUMENTI MATEMATICI FONDAMENTALI PER LO STUDIO QUANTITATIVO DELLE TEMATICHE DI CARATTERE ECONOMICO CHE CONTRADDISTINGUONO IL CORSO DI STUDIO (ALGEBRA LINEARE, CALCOLO DIFFERENZIALE E INTEGRALE, OTTIMIZZAZIONE). AVRÀ INOLTRE ACQUISITO I FONDAMENTI DELLA MATEMATICA PER L’ECONOMIA, E CONOSCERÀ I MODELLI QUANTITATIVI PIÙ UTILIZZATI AI FINI DELL’ANALISI DELLE PROBLEMATICHE PIÙ FREQUENTI NEI CONTESTI REALI.
CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE:
IL LAUREATO DOVRÀ ESSERE IN GRADO DI UTILIZZARE GLI STRUMENTI MATEMATICI APPRESI PER COMPRENDERE E RISOLVERE PROBLEMI DI CARATTERE ECONOMICO-FINANZIARIO.
Prerequisiti
ELEMENTI DI TEORIA DEGLI INSIEMI. INCLUSIONE TRA INSIEMI. UNIONE, INTERSEZIONE,DIFFERENZA DI INSIEMI. COMPLEMENTARE DI UN INSIEME.
CENNI DI LOGICA. SIGNIFICATO DEI TERMINI: IMPLICAZIONE, ASSIOMA, TEOREMA, IPOTESI,TESI, DIMOSTRAZIONE.
CENNI SUI NUMERI REALI. ORDINAMENTO, OPERAZIONI E LORO PROPRIETÀ. NUMERI INTERI NATURALI, INTERI RELATIVI, RAZIONALI. CENNI SULLA RAPPRESENTAZIONE DECIMALE DI UN NUMERO REALE. RAPPRESENTAZIONE DI NUMERI REALI SU UNA RETTA ORIENTATA. VALORE ASSOLUTO DI UN NUMERO REALE.
COPPIE ORDINATE DI NUMERI REALI, PIANO CARTESIANO. LUOGHI GEOMETRICI. EQUAZIONE DI UNA RETTA, DI UNA CIRCONFERENZA, DI UNA PARABOLA.
CONCETTO DI FUNZIONE. ESEMPI DI FUNZIONI E LORO GRAFICI: FUNZIONI LINEARI, POTENZE, FUNZIONE VALORE ASSOLUTO, POLINOMI. FUNZIONI CRESCENTI E DECRESCENTI.
POLINOMI, OPERAZIONI TRA POLINOMI, DIVISIONE TRA POLINOMI, METODO DI RUFFINI, FATTORIZZAZIONE DI UN POLINOMIO, EQUAZIONI E DISEQUAZIONI DI ORDINE SUPERIORE AL SECONDO, QUANDO SIANO NOTE ALCUNE RADICI.
EQUAZIONI E DISEQUAZIONI DI PRIMO E SECONDO GRADO. EQUAZIONI E DISEQUAZIONI FRATTE. EQUAZIONI E DISEQUAZIONI CON IL VALORE ASSOLUTO. SISTEMI DI DUE EQUAZIONI LINEARI IN DUE INCOGNITE.
RADICE N-ESIMA DI UN NUMERO REALE. EQUAZIONI E DISEQUAZIONI IRRAZIONALI.
Contenuti
NOZIONI ELEMENTARI INTRODUTTIVE . ELEMENTI DI TEORIA DEGLI INSIEMI. ELEMENTI DI CALCOLO COMBINATORIO . INSIEMI NUMERICI. RELAZIONI E PREFERENZE. FUNZIONI REALI DI VARIABILE REALE. LIMITI E CONTINUITÀ DI FUNZIONI REALI. SUCCESSIONI E SERIE NUMERICHE. ELEMENTI DI ALGEBRA LINEARE: VETTORI, MATRICI E SISTEMI LINEARI. ELEMENTI DI CALCOLO DIFFERENZIALE. ELEMENTI DI TEORIA DELL'INTEGRAZIONE. FUNZIONI DI PIÙ VARIABILI: DERIVATE PARZIALI, FUNZIONI DIFFERENZIABILI, MASSIMI E MINIMI (LIBERI E VINCOLATI).
Metodi Didattici
LEZIONI FRONTALI, GRUPPI DI STUDIO O DI LAVORO, ESERCITAZIONI, DISCUSSIONI IN AULA, INTERAZIONE CON IL DOCENTE MEDIANTE POSTA ELETTRONICA.
Verifica dell'apprendimento
IL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI DELL’INSEGNAMENTO È CERTIFICATO MEDIANTE IL SUPERAMENTO DI UN ESAME CON VALUTAZIONE IN TRENTESIMI. L’ESAME PREVEDE UNA PROVA SCRITTA ED UNA PROVA ORALE CHE POSSONO AVER LUOGO IN GIORNI DIVERSI. LA PROVA SCRITTA È PROPEDEUTICA ALLA PROVA ORALE. CIASCUNA PROVA È VALUTATA IN TRENTESIMI E SI INTENDE SUPERATA CON UN VOTO MINIMO DI 18/30. IL VOTO FINALE È DATO DALLA MEDIA DEI VOTI RIPORTATI IN CIASCUNA PROVA.
LA PROVA SCRITTA È FINALIZZATA AD ACCERTARE IL LIVELLO DI CONOSCENZA E LA CAPACITÀ DI COMPRENSIONE DEGLI ARGOMENTI INDICATI NEL PROGRAMMA, LA PADRONANZA DEGLI STRUMENTI ANALITICI E LA CAPACITÀ DI APPLICARE LE CONOSCENZE TEORICHE ACQUISITE.
LA PROVA È STRUTTURATA IN ALCUNI ESERCIZI, A CUI È ASSEGNATO UN PUNTEGGIO CHE VARIA A SECONDA DELLA COMPLESSITÀ DEI CALCOLI RICHIESTI E CHE È RESO NOTO ALLO STUDENTE SULLA TRACCIA DI ESAME. LA PROVA SCRITTA SI INTENDE SUPERATA SE LO STUDENTE HA RISPOSTO IN MODO CORRETTO AI QUESITI PROPOSTI CON VOTO TOTALE NON INFERIORE A 18.
DURANTE LA PROVA SCRITTA NON È CONSENTITO CONSULTARE TESTI, UTILIZZARE PC E TELEFONI CELLULARI; È CONSENTITO IL SOLO USO DELLA CALCOLATRICE.
LA PROVA ORALE CONSISTE IN UN COLLOQUIO, CON DOMANDE E DISCUSSIONE SUI CONTENUTI TEORICI E METODOLOGICI E SULLA DIMOSTRAZIONE DI ALCUNI TEOREMI INDICATI NEL PROGRAMMA, IN MODO DA ACCERTARE NON SOLO IL LIVELLO DI CONOSCENZA E LA CAPACITÀ DI COMPRENSIONE RAGGIUNTI DALLO STUDENTE, MA ANCHE LA CAPACITÀ DI ESPOSIZIONE DEGLI ARGOMENTI CON LA TERMINOLOGIA APPROPRIATA.
Testi
MATEMATICA-MYLAB COPERTINA FLESSIBILE – 11 SET 2014
DI ANGELO GUERRAGGIO
Altre Informazioni
DISPENSE ED ESERCIZI A CURA DEL DOCENTE
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2019-05-14]