MATEMATICA PER L'ECONOMIA

Economia e Management MATEMATICA PER L'ECONOMIA

0212700117
DIPARTIMENTO DI SCIENZE AZIENDALI - MANAGEMENT & INNOVATION SYSTEMS
CORSO DI LAUREA
ECONOMIA E MANAGEMENT
2017/2018



OBBLIGATORIO
ANNO CORSO 1
ANNO ORDINAMENTO 2014
PRIMO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
1060LEZIONE


Obiettivi
CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE:
IL LAUREATO DISPORRÀ DEGLI STRUMENTI MATEMATICI FONDAMENTALI PER LO STUDIO QUANTITATIVO DELLE TEMATICHE DI CARATTERE ECONOMICO CHE CONTRADDISTINGUONO IL CORSO DI STUDIO (ALGEBRA LINEARE, CALCOLO DIFFERENZIALE E INTEGRALE, OTTIMIZZAZIONE). AVRÀ INOLTRE ACQUISITO I FONDAMENTI DELLA MATEMATICA PER L’ECONOMIA, E CONOSCERÀ I MODELLI QUANTITATIVI PIÙ UTILIZZATI AI FINI DELL’ANALISI DELLE PROBLEMATICHE PIÙ FREQUENTI NEI CONTESTI REALI.
CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE:
IL LAUREATO DOVRÀ ESSERE IN GRADO DI UTILIZZARE GLI STRUMENTI MATEMATICI APPRESI PER COMPRENDERE E RISOLVERE PROBLEMI DI CARATTERE ECONOMICO-FINANZIARIO.
Prerequisiti
PREREQUISITI:
NOZIONI ELEMENTARI INTRODUTTIVE, EQUAZIONI E DISEQUAZIONI DI PRIMO E SECONDO GRADO,
INTERE E FRAZIONARIE, ESPONENZIALI E LOGARITMICHE.
PROPEDEUTICITA’:
NESSUNA
Contenuti
NOZIONI ELEMENTARI INTRODUTTIVE. FUNZIONI REALI DI VARIABILE REALE. LIMITI E CONTINUITÀ DI FUNZIONI REALI. ELEMENTI DI CALCOLO DIFFERENZIALE. ELEMENTI DI TEORIA DELL'INTEGRAZIONE. FUNZIONI DI PIÙ VARIABILI. ELEMENTI DI ALGEBRA LINEARE.
Metodi Didattici
LEZIONI FRONTALI, GRUPPI DI STUDIO, ESERCITAZIONI, INTERAZIONE CON IL DOCENTE IN AULA E MEDIANTE POSTA ELETTRONICA
Verifica dell'apprendimento
LA PROVA DI ESAME È FINALIZZATA A VALUTARE:
•LA CONOSCENZA E LA COMPRENSIONE DEI CONCETTI PRESENTATI DURANTE LE LEZIONI;
•LA PADRONANZA DEL LINGUAGGIO MATEMATICO NELLA PROVA SCRITTA ED ORALE;
•LA CAPACITÀ DI DIMOSTRARE TEOREMI;
•LA CAPACITÀ DI RISOLVERE ESERCIZI;
•LA CAPACITÀ DI INDIVIDUARE ED APPLICARE I METODI PIÙ APPROPRIATI ED EFFICIENTI NELLA RISOLUZIONE DI UN ESERCIZIO;
•LA CAPACITÀ DI APPLICARE LE CONOSCENZE ACQUISITE NELLA RISOLUZIONE DI ESERCIZI NON PRESENTATI DURANTE L’INSEGNAMENTO.
LA VALUTAZIONE PREVEDE UNA PROVA SCRITTA E UNA PROVA ORALE.
PROVA SCRITTA: LA PROVA SCRITTA CONSISTE NELLA RISOLUZIONE DI ESERCIZI TIPICI PRESENTATI ALLE LEZIONI. NEL CASO DI SUPERAMENTO DELLA PROVA SCRITTA, AD ESSA È ATTRIBUITA UNA VALUTAZIONE IN FASCE. LA DURATA DELLA PROVA È DI 3 ORE.
PROVA ORALE: TALE PROVA È PREVALENTEMENTE TESA AD ACCERTARE IL GRADO DI CONOSCENZA DI TUTTI GLI ARGOMENTI OGGETTO DELL’INSEGNAMENTO, E VERTE SU DEFINIZIONI, ENUNCIATI E DIMOSTRAZIONE DI TEOREMI, RISOLUZIONE DI ESERCIZI.
VOTAZIONE FINALE: IL VOTO FINALE, ESPRESSO IN TRENTESIMI CON EVENTUALE LODE, È DETERMINATO PARTENDO DA QUELLO CONSEGUITO NELLA PROVA SCRITTA MODULANDOLO (NELLA NORMA) IN ECCESSO O IN DIFETTO, SULLA BASE DELLA PROVA ORALE.
Testi
C. D’APICE, R. MANZO, VERSO L’ESAME DI MATEMATICA I, MAGGIOLI (2015).
C. D’APICE, R. MANZO, VERSO L’ESAME DI MATEMATICA II, MAGGIOLI (2015).
P.MARCELLINI-C.SBORDONE, ELEMENTI DI ANALISI MATEMATICA, ED. LIGUORI.
P.MARCELLINI-C.SBORDONE, ESERCITAZIONI DI MATEMATICA, ED. LIGUORI.
Altre Informazioni
DISPENSE ED ESERCIZI A CURA DEL DOCENTE
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2019-05-14]