Presentazione del Corso

Economia e Politiche dei Mercati e delle Imprese Presentazione del Corso

Coordinatore

prof.ssa Alessandra Amendola

Obiettivi formativi

Il Dottorato in Economia e Politiche dei mercati e delle imprese ha come obiettivo principale di formare highly skilled professionals capaci di sperimentare nuove modalità di ricerca, e di coniugare competenze di tipo economico, giuridico, statistico e aziendale. La struttura dei curricula è articolata in modo da soddisfare questo obiettivo.

Gli obiettivi intermedi sono:

  • rendere congruenti agli scopi del Dottorato le basi di partenza scientifiche dei dottorandi;
  • incentivare la capacità di interagire con la comunità di ricerca nazionale e internazionale, e con istituzioni coinvolte nello sviluppo locale (anche mediante la preparazione e il monitoraggio di progetti di ricerca);
  • indurre appropriata competenza nell'utilizzazione dei supporti informatici delle tecniche di analisi teorica e quantitativa;

I curricula del Dottorato intendono formare:

  • figure capaci di coniugare elementi analitici di origini diverse alla valutazione di funzionamento e performance di politiche pubbliche, servizi e mercati;
  • competenze in discipline giuridiche tradizionalmente afferenti a settori disciplinari diversi, capaci di interagire efficacemente con economisti e statistici;
  • profili capaci di utilizzare le più moderne tecniche analitiche e quantitative ai fini di valutare il funzionamento e la performance di imprese, servizi, mercati;
  • profili a elevata qualificazione, dotati di competenze specialistiche nell'ambito del marketing utili per il management di imprese e di organizzazioni non profit.

Sbocchi occupazionali e professionali previsti

L'attività di ricerca dei membri del Collegio dei docenti e il loro inserimento in networks di ricerca nazionali e internazionali sono cresciuti di pari passo negli anni più recenti.

Articolare l'analisi della valutazione e della gestione negli ambiti di politiche, mercati, servizi e imprese permette di formare esperti nella valutazione di politiche pubbliche, ma anche di utilities pubbliche e private e di funzionamento e performance dei mercati.

Entrambe le caratteristiche qui sopra illustrate sono foriere di concrete possibilità di inserimento professionale, anche per ciò che riguarda strutture di ricerca nell'ambito di istituzioni non eminentemente votate alla ricerca (ministeri, associazioni di categoria, ...).

Particolare attenzione è dedicata alla formazione di:

  • esperti di performance dei mercati del lavoro e finanziari, nonché dei servizi a essi relativi;
  • profili capaci di utilizzare le più moderne tecniche statistiche per l'analisi di sistemi complessi;
  • competenze in discipline giuridiche tradizionalmente afferenti a settori economico-disciplinari diversi, e che pertanto abbiano la potenzialità di inserirsi anche nel mercato del lavoro con maggiore flessibilità;
  • esperti dell'analisi dei fenomeni di governo e di gestione d'impresa, con particolare riferimento alle attività di audit (interno ed esterno) di marketing e di comunicazione.