INTERMEDIARI FINANZIARI E REGOLAMENTAZIONE BANCARIA

Economia INTERMEDIARI FINANZIARI E REGOLAMENTAZIONE BANCARIA

0222200041
DIPARTIMENTO DI SCIENZE ECONOMICHE E STATISTICHE
CORSO DI LAUREA MAGISTRALE
ECONOMIA
2017/2018

ANNO CORSO 1
ANNO ORDINAMENTO 2016
PRIMO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
1060LEZIONE
Obiettivi
CONOSCENZA DETTAGLIATA DEI MERCATI E DELLE ISTITUZIONI FINANZIARIE CON FOCUS SU REGOLAMENTAZIONE

DESCRITTORI DI DUBLINO
======================

CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE
CONOSCENZA DEI MERCATI FINANZIARI, DELLE LORO ISTITUZIONI, DEI REGOLAMENTI E DEI MODELLI QUANTITATIVI CHE LI GOVERNANO.

CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE APPLICATE
VALUTAZIONE DEL PROFILO RISCHIO-RENDIMENTO DEGLI STRUMENTI DI MERCATO E COMPRENSIONE DELLA MICROSTRUTTURA E DELLE CARATTERISTICHE DEI MARKET CENTRE.
APPLICAZIONE DI MODELLI TEORICI A SPECIFICI MERCATI E STRUMENTI FINANZIARI.

AUTONOMIA DI GIUDIZIO
COMPRENSIONE DELLE CARATTERISTICHE DISTINTIVE DEI SINGOLI STRUMENTI FINANZIARI E INDIVIDUAZIONE DELLE OPPORTUNITÀ DI ARBITRAGGIO INDOTTE DALLA REGOLAMENTAZIONE O DALLA MICROSTRUTTURA DEL MERCATO.

ABILITÀ COMUNICATIVE
GLI STUDENTI SARANNO IN GRADO DI COMUNICARE LE DIVERSE CARATTERISTICHE DI MERCATI E CONTRATTI FINANZIARI A UN PUBBLICO PROFESSIONALE E NON PROFESSIONALE. INOLTRE, SARANNO IN GRADO DI ILLUSTRARE CARATTERISTICHE DEI MODELLI D'ANALISI A UN'UTENZA PROFESSIONALE.

CAPACITÀ DI APPRENDERE
CAPACITÀ DI APPROCCIARE STRUMENTI E MERCATI REALI, PROPONENDO SOLUZIONI DI INVESTIMENTO E CRITERI DI SELEZIONE TRA MODELLI DI RISK MANAGEMENT ALTERNATIVI.
Prerequisiti
STATISTICA E CALCOLO
Contenuti
SISTEMA FINANZIARIO E REGOLAMENTAZIONE
MERCATI FINANZIARI
ISTITUZIONI FINANZIARIE
STRUMENTI FINANZIARI
MODELLI DI ASSET PRICING
STRUMENTI DERIVATI
OTTIMIZZAZIONE DI PORTAFOGLIO
APPLICAZIONI FINANZIARIE IN R
Metodi Didattici
LEZIONI E LABORATORIO
Verifica dell'apprendimento

GLI ESAMI CONSISTONO IN UNA PROVA SCRITTA. IL TEMPO PER COMPLETARE LA PROVA È DI UN'ORA. IL TEST È COSTITUITO DA DOMANDE A SCELTA MULTIPLA, CHE COMPRENDONO ANCHE LA LETTURA ATTIVA DI BREVI PASSAGGI FORNITI DAL DOCENTE.

I RISULTATI DEL TEST VENGONO DISCUSSI CON IL DOCENTE LO STESSO GIORNO, SE IL TEMPO LO CONSENTE. AD OGNI RISPOSTA VIENE ATTRIBUITO UN PUNTEGGIO (SCORE). LO SCORE COMPLESSIVO DELLO STUDENTE VIENE POI MAPPATO IN UN VOTO. LA PROCEDURA DI MAPPATURA TIENE CONTO DEL QUANTILE OVE SI COLLOCA LO SCORE E DELLA POSSIBILE PARTECIPAZIONE AI PROGETTI DI CLASSE. GLI STUDENTI POSSONO SCEGLIERE LE DOMANDE TRA UN SET VARIABILE DA 10 A 20.

LA METODOLOGIA DI MAPPATURA È ILLUSTRATA IL PRIMO GIORNO DELLA SECONDA SETTIMANA DI CORSO ED È INOLTRE DISPONIBILE NEI DETTAGLI SUL SITO WEB DEL CORSO.
Testi
PER TESTI E MATERIALE DIDATTICO SI CONSULTI:
HTTP://ANTONIOFASANO.WORDPRESS.COM/COURSES/

IL TESTO DI RIFERIMENTO PER LA PARTE ISTITUZIONALE È SAUNDERS, CORNETT - FINANCIAL INSTITUTIONS MANAGEMENT: A RISK MANAGEMENT APPROACH - MCGRAW-HILL.

PER LE APPLICAZIONI È:
BERLINGER ET AL. - INTRODUCTION TO R FOR QUANTITATIVE FINANCE - PACKT PUBLISHING
Altre Informazioni
SI RICHIEDE DI CONSULTARE LA PAGINA WEB DEL CORSO DISPONIBILE ALL'INDIRIZZO:
HTTP://ANTONIOFASANO.WORDPRESS.COM/COURSES/
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2019-05-14]