VALUTAZIONE ECONOMICA E FINANZIARIA DEGLI INVESTIMENTI

Economia VALUTAZIONE ECONOMICA E FINANZIARIA DEGLI INVESTIMENTI

0222210024
DIPARTIMENTO DI SCIENZE ECONOMICHE E STATISTICHE
CORSO DI LAUREA MAGISTRALE
ECONOMIA
2022/2023

OBBLIGATORIO
ANNO CORSO 2
ANNO ORDINAMENTO 2018
PRIMO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
1VALUTAZIONE ECONOMICA E FINANZIARIA DEGLI INVESTIMENTI MOD. 1
530LEZIONE
2VALUTAZIONE ECONOMICA E FINANZIARIA DEGLI INVESTIMENTI MOD. 2
530LEZIONE
AppelloData
VALUTAZIONE ECONOMICA E FINANZIARIA DEGL09/01/2023 - 09:30
VALUTAZIONE ECONOMICA E FINANZIARIA DEGL09/01/2023 - 09:30
VALUTAZIONE ECONOMICA E FINANZIARIA DEGL30/01/2023 - 09:30
VALUTAZIONE ECONOMICA E FINANZIARIA DEGL30/01/2023 - 09:30
VALUTAZIONE ECONOMICA E FINANZIARIA DEGL14/02/2023 - 09:30
VALUTAZIONE ECONOMICA E FINANZIARIA DEGL14/02/2023 - 09:30
Obiettivi
CONOSCENZE E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE

IL CORSO ANALIZZA MODELLI DI COMPORTAMENTO ECONOMICO DEGLI AGENTI CHE OPERANO NEI MERCATI FINANZIARI APPROFONDENDO LE MODALITÀ DI FUNZIONAMENTO DEI MERCATI E DI DETERMINAZIONE DEI PREZZI DELLE ATTIVITA’ FINANZIARIE.

CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE

AGLI STUDENTI SARA’ RICHIESTO DI INTERPRETARE, ALLA LUCE DI MODELLI ECONOMICI STUDIATI, I PRINCIPALI FENOMENI FINANZIARI, DI DESCRIVERE CRITICAMENTE LE DETERMINANTI DEI PREZZI DELLE ATTIVITA’ FINANZIARIE, DI VALUTARE STRATEGIE DI PORTAFOGLIO ALTERNATIVE.

AUTONOMIA DI GIUDIZIO

GLI STUDENTI ACQUISIRANNO PIENA CAPACITÀ DI FORMULARE E COSTRUIRE UN QUADRO DI ANALISI E VALUTAZIONE CRITICA RELATIVO AL FUNZIONAMENTO DEI MERCATI FINANZIARI E ALL’ANDAMENTO DEI PREZZI DEI TITOLI IN ESSI SCAMBIATI.

ABILITÀ COMUNICATIVE

DURANTE IL CORSO, AGLI STUDENTI SARA’ RICHIESTO DI INTERPRETARE I PRINCIPALI FATTI FINANZIARI, SPIEGARE IL COMPORTAMENTO DEGLI OPERATORI FINANZIARI E DESCRIVERE E VALUTARE DECISIONI DI INVESTIMENTO ALTERNATIVE.

CAPACITÀ DI APPRENDIMENTO

LO STUDENTE SARÀ IN GRADO DI ANALIZZARE E DI RAPPRESENTARE IN MANIERA SINTETICA ED ESAURIENTE PROBLEMI FINANZIARI NUOVI E DIVERSI RISPETTO A QUELLI TRATTATI NEL CORSO. GLI STUDENTI AVRANNO LA CAPACITÀ DI SVILUPPARE E APPROFONDIRE LE LORO COMPETENZE TRAMITE LA CONSULTAZIONE DI TESTI E PUBBLICAZIONI IN TEMA FINANZIARIO, NONCHE’ ATTRAVERSO L’ANALISI E L’ELABORAZIONE DEI DATI FINANZIARI REALI.

Prerequisiti
UTIILI: CONOSCENZE DI ELEMENTI DI ANALISI MATEMATICA (E.G. CALCOLO DIFFERENZIALE), MICROECONOMIA (E.G. ANALISI DELLE PREFERENZE, STRUTTURE DI MERCATO).
Contenuti
PARTE PRIMA: FONDAMENTI DI VBA
CAPITOLO 1 (D'ARCANGELIS ET AL.) INTRODUZIONE AL VBA EDITOR E FONDAMENTI DI VBA
CAPITOLO 2 (D'ARCANGELIS ET AL.) ALGORITMI E METODI DI CALCOLO NUMERICO
CAPITOLO 3 (D'ARCANGELIS ET AL.) FONDAMENTI QUANTITATIVI PER LA FINANZA
CAPITOLO 35 (BENNINGA) LA CREAZIONE DI FUNZIONI DEFINITE DALL’UTENTE CON VBA
CAPITOLO 36 (BENNINGA) I TIPI E I CICLI IN VBA
CAPITOLO 37 (BENNINGA) LE MACRO IN VBA
CAPITOLO 38 (BENNINGA) GLI ARRAY IN VBA
CAPITOLO 39 (BENNINGA) GLI OGGETTI E I COMPONENTI AGGIUNTIVI

PARTE SECONDA: APPLICAZIONI PER LA FINANZA
1) VALUTAZIONE INVESTIMENTI FINANZIARI: VAN VS. TIR VS. PAYBACK PERIOD
2) ANALISI COSTI-BENEFICI PER I PROGETTI DI INVESTIMENTO PUBBLICI
3) VALUTAZIONE TITOLI PRIVI DI RISCHIO: TIME TO MATURITY (TTM), YIELD TO MATURITY (YTM), DURATION, MODIFIED DURATION
4) VALUTAZIONE TITOLI RISCHIOSI: ANALISI RENDIMENTO-RISCHIO, MATRICE V-CV, INDICI ASIMMETRIA, APPROSSIMAZIONE NORMALE, DOWNSIDE RISK, VALUE AT RISK
5) DIVERSIFICAZIONE DEL RISCHIO: FRONTIERA EFFICIENTE, MINIMUM VARIANCE PORTFOLIO, SHORTFALL PROBABILITY
6) PRICING DELLE OPZIONI: NOZIONI E MODELLO BINOMIALE
Metodi Didattici
LEZIONI FRONTALI, SEMINARI, ESERCITAZIONI CON SIMULATORI DEI PRINCIPALI MODELLI OGGETTO DI STUDIO. L’INSEGNAMENTO PREVEDE 60 ORE DI DIDATTICA (10 CFU). IN PARTICOLARE, SONO PREVISTE 50 ORE DI LEZIONE IN AULA SU TUTTI GLI ARGOMENTI DEL CORSO E 10 ORE DI SEMINARI ED ESERCITAZIONI DI APPROFONDIMENTO SU SPECIFICI ARGOMENTI.
Verifica dell'apprendimento
LA VERIFICA PREVEDE UNA PROVA SCRITTA SUPERATA LA QUALE LO STUDENTE POTRÀ SOSTENERE LA PROVA ORALE.
LA PROVA SCRITTA, DELLA DURATA DI 60 MINUTI, CONSISTE IN TRE (3) ESERCIZI RIGUARDANTI GLI ARGOMENTI DEL CORSO. LA PROVA HA LO SCOPO DI VERIFICARE: LA CAPACITÀ DI COMPRENSIONE DELLE PROBLEMATICHE PROPOSTE DURANTE IL CORSO, LA CAPACITÀ DI APPLICARE CORRETTAMENTE LE CONOSCENZE TEORICHE, L'ABILITÀ DI FORMULARE L'APPROCCIO APPROPRIATO PER LA SOLUZIONE DEI PROBLEMI PROPOSTI, L'ABILITÀ DI COMUNICARE IN MODO EFFICACE E PERTINENTE IN FORMA SCRITTA. DURANTE LA PROVA NON È CONSENTITO CONSULTARE TESTI O UTILIZZARE PC O SMART PHONE; È CONSENTITO UTILIZZARE LA CALCOLATRICE. GLI STUDENTI CHE OTTENGONO NELLA PROVA UN PUNTEGGIO DI ALMENO 18/30 SONO AMMESSI ALL'ORALE. LA PROVA ORALE È FINALIZZATA AD ACCERTARE: IL LIVELLO DI CONOSCENZA DEI CONTENUTI TEORICI E APPLICATIVI, IL LIVELLO DI COMPETENZA RAGGIUNTA NELLA ESPOSIZIONE. IL VOTO FINALE È LA MEDIA ARITMETICA DELLE DUE PROVE. IL VOTO MINIMO PER IL SUPERAMENTO DELL’ESAME È 18/30.
Testi
1) BENNINGA, S., MODELLI FINANZIARI. LA FINANZA CON EXCEL. 2/ED, MCGRAW-HILL, 2010;

2) D'ARCANGELIS, A.M., PATACCHINI, S., BRUNO, F., VBA PER LA FINANZA. 1/ED, APOGEO EDUCATION/MAGGIOLI EDITORE, 2018;

3) APPUNTI DELLE LEZIONI.
Altre Informazioni
INFORMAZIONI AGGIORNATE RELATIVE AL CORSO SONO PUBBLICATE SULLA PAGINA WEB DEL DOCENTE.
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2022-11-30]