CHIMICA GENERALE ED INORGANICA

Farmacia CHIMICA GENERALE ED INORGANICA

0760100006
DIPARTIMENTO DI FARMACIA
CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO DI 5 ANNI
FARMACIA
2014/2015

OBBLIGATORIO
ANNO CORSO 1
ANNO ORDINAMENTO 2010
SECONDO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
1296LEZIONE
Obiettivi
CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE: CONOSCERE LE LEGGI FONDAMENTALI CHE GOVERNANO I PRINCIPALI PROCESSI CHIMICI E CHIMICO-FISICI
CONOSCENZE E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE APPLICATE: ESSERE IN GRADO DI APPLICARE LE NOZIONI TEORICHE ACQUISITE A CASI REALI
AUTONOMIA DI GIUDIZIO: RISOLVERE SITUAZIONI REALI E VALUTARE L’ATTENDIBILITÀ DEL RISULTATI
ABILITA’ COMUNICATIVE: ELABORARE E TRASMETTERE LE CONOSCENZE ACQUISITE IN MODO AUTONOMO
CAPACITÀ DI APPRENDERE: APPROFONDIRE GLI ARGOMENTI IN CONTESTI DIVERSI ED IN MODO AUTONOMO
Prerequisiti
ACQUISIZIONE DEGLI OBIETTIVI RELATIVI AI MODULI DI MATEMATICA E DI FISICA
Contenuti
1. I FONDAMENTI DELLA CHIMICA. UNITÀ DI MISURA. ANALISI DIMENSIONALE
-DEFINIRE I DIVERSI STATI DELLA MATERIA, LE PROPRIETÀ E LE TRASFORMAZIONI CHIMICHE E FISICHE.
-CONOSCERE LE UNITÀ DI MISURA FONDAMENTALI DEL SISTEMA METRICO DECIMALE E IL METODO DELL’ANALISI DIMENSIONALE PER LE CONVERSIONI IN ALTRE UNITÀ DI MISURA.
-CONOSCERE L’USO DEI DATI NUMERICI: CIFRE SIGNIFICATIVE; ARROTONDAMENTO; PERCENTUALE.

2. FORMULE CHIMICHE E COMPOSIZIONE STECHIOMETRICA.
-ATOMI E MOLECOLE, FORMULE CHIMICHE, IONI E COMPOSTI IONICI.
-PESI ATOMICI. PESI MOLECOLARI. MOLE.
-DETERMINARE LA FORMULA EMPIRICA DALLA COMPOSIZIONE PERCENTUALE IN PESO.

3. EQUAZIONI CHIMICHE E STECHIOMETRIA DELLE REAZIONI.
-CLASSIFICAZIONE DELLE REAZIONI CHIMICHE E I METODI PER BILANCIARLE.
-DETERMINARE LA QUANTITÀ STECHIOMETRICA DI UN REAGENTE O PRODOTTO CONOSCENDO LA QUANTITÀ DI UN ALTRO REAGENTE O PRODOTTO.
-DEFINIRE LA CONCENTRAZIONE DELLE SOLUZIONI, LA DILUIZIONE E L’UTILIZZO DELLE SOLUZIONI NELLE REAZIONI CHIMICHE.

4. LA STRUTTURA DEGLI ATOMI. TEORIA DEI QUANTI. CONFIGURAZIONE ELETTRONICA.
-CONOSCERE LE PARTICELLE SUBATOMICHE, DEFINIRE GLI ISOTOPI, LE MOLECOLE, GLI IONI, GLI ANIONI, I CATIONI E LE FORME ALLOTROPICHE.
-DESCRIVERE GLI ELEMENTI E LA LORO CLASSIFICAZIONE IN PERIODI E GRUPPI.
-STRUTTURA ELETTRONICA DEGLI ATOMI. CONOSCERE LE CARATTERISTICHE DELLE ONDE ELETTROMAGNETICHE.
-DESCRIVERE LE INSUFFICIENZE DELLA FISICA CLASSICA E LO SVILUPPO DELLA TEORIA DEI QUANTI.

5. IL LEGAME CHIMICO. LEGAME IONICO. LEGAME COVALENTE. TEORIA DELLE BANDE.
-DESCRIVERE I DIVERSI TIPI DI LEGAME CHIMICO E LE PROPRIETÀ GEOMETRICHE DELLE MOLECOLE.
-DESCRIVERE LA NATURA E LA CLASSIFICAZIONE DELLE INTERAZIONI INTERMOLECOLARI. LEGAMI POLARI, LEGAMI DEBOLI.
-CONOSCERE I FONDAMENTI DELLE TEORIE DEL LEGAME COVALENTE PER PREDIRE LA GEOMETRIA MOLECOLARE.

6. GAS. TEORIA CINETICA. SOLIDI. LIQUIDI.
-DESCRIVERE LE TRASFORMAZIONI DI STATO E LE CARATTERISTICHE DEI DIAGRAMMI DI FASE.
-CONOSCERE LA TEORIA CINETICO-MOLECOLARE DEI GAS E L’USO DELLA LEGGE DEI GAS IDEALI.
-LO STATO SOLIDO. DESCRIVERE LE PROPRIETÀ DEI SOLIDI IN RELAZIONE ALLA LORO CLASSIFICAZIONE.

7. SOLUZIONI. SOLUBILITÀ. CONCENTRAZIONI. PROPRIETÀ COLLIGATIVE.
-CONOSCERE I METODI PER ESPRIMERE I RAPPORTI RELATIVI NELLE SOLUZIONI: MOLARITÀ; NORMALITÀ; FRAZIONE MOLARE; MOLALITÀ; PERCENTUALI.
-DESCRIVERE I FENOMENI DI SOLUBILIZZAZIONE.
-PROPRIETÀ COLLIGATIVE E LE LORO LEGGI.

8. TERMODINAMICA CHIMICA. CINETICA CHIMICA.
-SPONTANEITÀ DELLE TRASFORMAZIONI FISICHE E CHIMICHE.
-VELOCITÀ DI REAZIONE E I FATTORI CHE LA INFLUENZANO. DEFINIRE GLI STADI ELEMENTARI, I MECCANISMI E L’ENERGIA DI ATTIVAZIONE

9. EQUILIBRIO CHIMICO. PRINCIPIO DI LE CHATELIER. COSTANTE DI EQUILIBRIO.
-DESCRIVERE LA NATURA E LE CARATTERISTICHE DELLO STATO DI EQUILIBRIO.
-APPLICARE IL PRINCIPIO DI LE CHATELIER PER PREVEDERE L’EFFETTO DI UNA PERTURBAZIONE.
-CONOSCERE L’ESPRESSIONE DELLA COSTANTE DI EQUILIBRIO.

10. EQUILIBRI IONICI. PROPRIETÀ DEGLI ACIDI E DELLE BASI. EQUILIBRI ACIDO-BASE. CURVE DI TITOLAZIONI. EQUILIBRI DI SOLUBILITÀ.
-DEFINIZIONI DI ACIDI E BASI: ARRHENIUS; BRØNSTED E LOWRY; LEWIS.
-CALCOLO DEL PH DI UNA SOLUZIONE DI ACIDI E BASI FORTI
-DESCRIVERE LE PROPRIETÀ ACIDO-BASE DEI SALI E DETERMINARE IL PH DI ACIDI E BASI DEBOLI.
-SOLUZIONI TAMPONE.
-REAZIONI DI PRECIPITAZIONE E L’ESPRESSIONE DEL PRODOTTO DI SOLUBILITÀ.

11. ELETTROCHIMICA. CELLE VOLTAICHE. ELETTROLISI.
-CELLE VOLTAICHE.
-POTENZIALI DI ELETTRODO STANDARD E ASPETTI GENERALI DELLA LEGGE DI NERNST.

12. CHIMICA DEGLI ELEMENTI DEI GRUPPI PRINCIPALI E DEI METALLI DI TRANSIZIONE.
-DESCRIVERE IL COMPORTAMENTO GENERALE DEGLI ELEMENTI: SOMIGLIANZE E DIFFERENZE DEGLI ELEMENTI DI UN GRUPPO.
Metodi Didattici
LA FREQUENZA AL CORSO È OBBLIGATORIA. IL CORSO PREVEDE LEZIONI DI TEORIA ED ESERCITAZIONI NUMERICHE.
DURANTE IL CORSO SARANNO SVOLTE PROVE DI AUTO-VALUTAZIONE.
Verifica dell'apprendimento
DURANTE IL CORSO SARANNO SVOLTE PROVE DI AUTO-VALUTAZIONE.
L'ACCERTAMENTO FINALE CONSISTERÀ IN UNA PROVA SCRITTA (QUESITI A RISPOSTA SINGOLA O TRATTAZIONE SINTETICA DI ARGOMENTI) DI ACCESSO AD UN COLLOQUIO ORALE.
Testi
KOTZ, TREICHEL, TOWNSEND, CHIMICA, EDISES, NAPOLI.
OXTOBY, GILLIS, NACHTRIEB, CHIMICA MODERNA, EDISES, NAPOLI.
P. GIANNOCCARO, S. DORONZO, ELEMENTI DI STECHIOMETRIA, EDISES, NAPOLI.
GIOMINI; BALESTRIERI; GIUSTIZI, FONDAMENTI DI STECHIOMETRIA, EDISES, NAPOLI.
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2016-09-30]