PALEOGRAFIA LATINA

Filologia, Letterature e Storia dell'Antichità PALEOGRAFIA LATINA

0322200064
DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI
CORSO DI LAUREA MAGISTRALE
FILOLOGIA, LETTERATURE E STORIA DELL'ANTICHITÀ
2022/2023

ANNO CORSO 1
ANNO ORDINAMENTO 2017
SECONDO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
630LEZIONE
AppelloData
APPELLO FEBBRAIO21/02/2023 - 11:00
APPELLO MAGGIO30/05/2023 - 11:00
APPELLO GIUGNO27/06/2023 - 11:00
APPELLO LUGLIO20/07/2023 - 11:00
APPELLO SETTEMBRE19/09/2023 - 11:00
APPELLO DICEMBRE14/12/2023 - 09:30
Obiettivi
OBIETTIVO GENERALE: L’INSEGNAMENTO SI PROPONE DI APPROFONDIRE ALCUNI ASPETTI E PROBLEMI DELLA STORIA DELLA SCRITTURA LATINA E DI FORNIRE STRUMENTI METODOLOGICI PER LO STUDIO CRITICO DEL LIBRO E DEL DOCUMENTO MANOSCRITTO E DELLA LORO TRADIZIONE E PER UNA CORRETTA DESCRIZIONE CATALOGRAFICO-INVENTARIALE.

CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE
LO STUDENTE CONOSCERÀ
-LE PRINCIPALI SCRITTURE E MANI ATTESTATE NEI PRODOTTI TANTO LIBRARI QUANTO DOCUMENTARI;
-I PRINCIPALI SISTEMI DI DESCRIZIONE CATALOGRAFICO-INVENTARIALE DI UNITÀ MANOSCRITTE;
-I CONTESTI STORICI DI PRODUZIONE E DI USO DI TESTIMONIANZE MANOSCRITTE.
LO STUDENTE COMPRENDERÀ LE MODALITÀ CRITICO-INTERPRETATIVE PER L’ANALISI DELLE TESTIMONIANZE MANOSCRITTE E LE RELATIVE STRATEGIE DI VALORIZZAZIONE.

CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE
LO STUDENTE SAPRÀ
-RICONOSCERE, LEGGERE CORRETTAMENTE, DATARE, ANALIZZARE, CONTESTUALIZZARE E DESCRIVERE, NELLA TERMINOLOGIA PROPRIA DELLA DISCIPLINA, VARIE TIPOLOGIE MANOSCRITTE.
-INTERPRETARE E VALUTARE CRITICAMENTE TIPOLOGIE E FUNZIONI DEI MANUFATTI LIBRARI E DOCUMENTARI PRODOTTI NEI PERIODI CONSIDERATI.
LO STUDENTE POTRÀ APPLICARE LA STRUMENTAZIONE PALEOGRAFICA NEL CAMPO DELLA CONSERVAZIONE, DELLA RICERCA E DELLA VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO LIBRARIO MANOSCRITTO.

AUTONOMIA DI GIUDIZIO
LO STUDENTE SARÀ IN GRADO DI
INTERPRETARE CRITICAMENTE LE TESTIMONIANZE MANOSCRITTE, AVVALENDOSI DELLA STRUMENTAZIONE ACQUISITA.

ABILITÀ COMUNICATIVE
LO STUDENTE SARÀ IN GRADO DI RAPPRESENTARE E COMUNICARE CORRETTAMENTE, UTILIZZANDO LE CATEGORIE CONCETTUALI PROPRIE DELLA DISCIPLINA, I RISULTATI DELLE ATTIVITÀ DI LETTURA E INTERPRETAZIONE DELLE TESTIMONIANZE ESAMINATE.

CAPACITÀ DI APPRENDIMENTO
LO STUDENTE SARÀ IN GRADO DI:
-UTILIZZARE REPERTORI DI FONTI MANOSCRITTE, STRUMENTI BIBLIOGRAFICI E RISORSE INFORMATICHE
-PROCEDERE ALL’AGGIORNAMENTO CONTINUO DELLE PROPRIE CONOSCENZE, UTILIZZANDO LA LETTERATURA TECNICA E SCIENTIFICA DEDICATA.
Prerequisiti
SI RICHIEDE UNA CONOSCENZA DEGLI ELEMENTI FONDAMENTALI DELLA PALEOGRAFIA.
Contenuti
SCRITTURE LIBRARIE ANTICHE E TARDO-ANTICHE CON PARTICOLARE RIGUARDO AI CENTRI DI PRODUZIONE DI AREA ITALO-MERIDIONALE. LE SCRITTURE DEL PARTICOLARISMO GRAFICO E LA NUOVA SCRITTURA COMUNE; LE FORME GRAFICHE E LE FUNZIONI DEL LIBRO TRA TRECENTO E QUATTROCENTO; LIBRI E DOCUMENTI MANOSCRITTI IN ETÀ MODERNA.
ELEMENTI GENERALI SULLA DESCRIZIONE DEI PRODOTTI MANOSCRITTI.
Metodi Didattici
LE LEZIONI COMPRENDONO UNA PARTE TEORICA, DI INQUADRAMENTO DEI FENOMENI GRAFICI, E UNA PARTE PRATICA CON DESCRIZIONE DI ESEMPI DI SCRITTURE LIBRARIE. GLI STUDENTI SONO INVITATI A RIFLETTERE CRITICAMENTE SULLE TESTIMONIANZE SCRITTE E SULLE DINAMICHE DEI PROCESSI EVOLUTIVI.
SONO PREVISTE VISITE GUIDATE E WORKSHOP IN BIBLIOTECHE E ARCHIVI, IN CUI I PARTECIPANTI POTRANNO PRENDERE VISIONE DI MANOSCRITTI ORIGINALI E APPLICARE LE TEMATICHE TRATTATE A ESEMPI CONCRETI.
Verifica dell'apprendimento
ESAME ORALE: LO STUDENTE DOVRÀ DIMOSTRARE LA CAPACITÀ DI IDENTIFICARE, CONTESTUALIZZARE E INTERPRETARE CRITICAMENTE I TESTI LIBRARI E DOCUMENTARI CHE GLI VERRANNO PRESENTATI IN FORMA FACSIMILARE. DOVRÀ SAPER ESPORRE CON CHIAREZZA USANDO UN LINGUAGGIO TECNICO DI BUON LIVELLO, ARGOMENTARE E INQUADRARE I FENOMENI GRAFICI NEL CONTESTO STORICO-CULTURALE DI CUI SONO ESPRESSIONE.
Testi
- S. AMMIRATI, SUL LIBRO LATINO ANTICO. RICERCHE BIBLIOLOGICHE E PALEOGRAFICHE, FABRIZIO SERRA EDITORE, PISA-ROMA, 2015, PP. 21-25, 32-36. 42-44. 78-85, 100-111.
- A. BARTOLI LANGELI, SCRITTURE E LIBRI DA ALCUINO A GUTENBERG, IN STORIA D'EUROPA, III. IL MEDIOEVO. SECOLI V-XV, A CURA DI G. ORTALLI, EINAUDI, TORINO 1994, PP. 935-983.
- A. PETRUCCI, PER UNO STUDIO GRAFICO E MATERIALE DELLA COMUNICAZIONE SCRITTA IN «ARCHIVIO PER LA STORIA POSTALE», VI
(2005), NN. 19-21, PP. 11-26 (ANCHE IN A. PETRUCCI, SCRITTURA, DOCUMENTAZIONE, MEMORIA. DIECI SCRITTI E UN INEDITO 1963-2009, CON UNA PREMESSA DI ATTILIO BARTOLI LANGELI, [ROMA, ANAI, 2018] (IL MONDO DEGLI ARCHIVI, I QUADERNI (NUMERO SPECIALE, D. 2018), PP. 155-173.
>>> ULTERIORI SEGNALAZIONI BIBLIOGRAFICHE SARANNO FORNITE DURANTE IL CORSO.
PER UN INQUADRAMENTO STORICO GENERALE SI CONSIGLIA LA LETTURA DI UN BUON MANUALE DI PALEOGRAFIA LATINA, AD ESEMPIO: P. CHERUBINI - A. PRATESI, PALEOGRAFIA LATINA. L'AVVENTURA GRAFICA DEL MONDO OCCIDENTALE, CITTÀ DEL VATICANO, SCUOLA VATICANA DI PALEOGRAFIA, DIPLOMATICA E ARCHIVISTICA, 2010 [LITTERA ANTIQUA, 16]).
Altre Informazioni
DURANTE IL CORSO VERRANNO CONSULTATI LIBRI E DOCUMENTI MANOSCRITTI DIGITALIZZATI DA CATALOGHI E REPERTORI ON LINE E DISTRIBUITE RIPRODUZIONI DI SCRITTURE LIBRARIE.
SI TERRANNO VISITE GUIDATE E WOKSHOP IN BIBLIOTECHE E ARCHIVI, IN CUI I PARTECIPANTI POTRANNO PRENDERE VISIONE DI MANOSCRITTI ORIGINALI E APPLICARE LE TEMATICHE TRATTATE A ESEMPI CONCRETI.

SI CONSIGLIA LA FREQUENZA.
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2023-01-23]