LABORATORIO DI INFORMATICA UMANISTICA

Filologia Moderna LABORATORIO DI INFORMATICA UMANISTICA

0322100067
DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI
CORSO DI LAUREA MAGISTRALE
FILOLOGIA MODERNA
2022/2023

OBBLIGATORIO
ANNO CORSO 1
ANNO ORDINAMENTO 2019
SECONDO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
550LABORATORIO
Obiettivi
IL LABORATORIO HA L’OBIETTIVO DI PRESENTARE AGLI ALLIEVI I PRINCIPALI APPLICATIVI PER LA PROGETTAZIONE, TRATTAMENTO E CONSERVAZIONE DEI DATI NONCHÉ SPERIMENTARE QUELLE METODOLOGIE SOFTWARE IN GRADO DI FORNIRE UN VALORE AGGIUNTO AI PROCESSI CHE CARATTERIZZANO I NORMALI FLUSSI DI LAVORO PRESENTI IN AMBITO UMANISTICO. IN PARTICOLARE, VERRANNO RAPPRESENTATI I DIVERSI APPROCCI PROPRI DEL TRATTAMENTO DEL LINGUAGGIO NATURALE IN GRADO DI PERMETTERE L’AUTOMATIZZAZIONE DI PROCESSI QUALI CLASSIFICAZIONE AUTOMATICA DI TESTI, COSTRUZIONE DI LESSICI ANNOTATI, SUPPORTO ALLA TRADUZIONE AUTOMATICA DI CONTENUTI TESTUALI E L’ESTRAZIONE DI INFORMAZIONE SEMANTICA DA CONTENUTI SINTATTICI

CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE
LO STUDENTE SARÀ IN GRADO DI :
-CONOSCERE LE PRINCIPALI METODOLOGIE E TECNICHE AVANZATE PER LA RACCOLTA, L’ANALISI E LA GESTIONE DEI DATI LINGUISTICI, CON PARTICOLARE ATTENZIONE ALLE BASI DI DATI;
-CONOSCERE L’UTILIZZO DI STRUMENTAZIONE INFORMATICA E MULTIMEDIALE, OLTRE CHE DI FONTI DOCUMENTARIE, PER IL TRASFERIMENTO DELLE CONOSCENZE;
-CONOSCERE GLI AMBIENTI INFORMATICI UTILIZZATI NELLA PRODUZIONE DI DOCUMENTAZIONE DIGITALE NATIVA E/O CONVERTITA DA ANALOGICO A DIGITALE;

CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE
LO STUDENTE SARÀ IN GRADO DI:
-UTILIZZARE I PRINCIPALI STRUMENTI INFORMATICI NEGLI AMBITI SPECIFICI DI COMPETENZA;
-UTILIZZARE I PIÙ DIFFUSI E COMUNI SISTEMI DI ETICHETTATURA DELLE UNITÀ LINGUISTICHE A TUTTI I LIVELLI DI ANALISI E GLI STRUMENTI INFORMATICI AD ESSI DEDICATI;
-GESTIRE E INTERROGARE DATABASE LINGUISTICI, DIZIONARI ELETTRONICI, LESSICI DI FREQUENZA, E RICAVARE DA ESSI DATI PER ANALISI QUANTITATIVE E PER CONFRONTI INTERLINGUISTICI;

AUTONOMIA DI GIUDIZIO
LO STUDENTE SARÀ IN GRADO DI:
-FILTRARE E VAGLIARE I DATI IN SUO POSSESSO E DI ELABORARE RIFLESSIONI E CONSIDERAZIONI CRITICHE NEI DIVERSI SETTORI DI SUA COMPETENZA;
-FORMULARE UNA PROPRIA VALUTAZIONE E/O GIUDIZIO SULLA BASE DELLA INTERPRETAZIONE DELLE INFORMAZIONI DISPONIBILI NELL'AMBITO DELLA INFORMATICA E DEI CALCOLATORI ELETTRONICI

ABILITÀ COMUNICATIVE
LO STUDENTE SARÀ IN GRADO DI:
-APPLICARE LE NUOVE METODOLOGIE INFORMATICHE RELATIVE AI SISTEMI DI ARCHIVIAZIONE E DIGITALIZZAZIONE DEI DOCUMENTI, SIA NELL’AMBITO DEI BENI CULTURALI SIA NELL’AMBITO AZIENDALE

CAPACITÀ DI APPRENDIMENTO
LO STUDENTE SARÀ IN GRADO DI:
-UTILIZZARE I PRINCIPALI STRUMENTI INFORMATICI NEGLI AMBITI SPECIFICI DI COMPETENZA (ABILITÀ RELATIVE AI NUOVI LINGUAGGI DELLA COMUNICAZIONE E DELL'INFORMAZIONE).
Prerequisiti
INFORMATICA UMANISTICA
Contenuti
1.DIGITAL STORY TELLING:
1.1.RAPPRESENTAZIONE DIGITALE DELL’INFORMAZIONE: SEGNALI CONTINUI E DISCRETI
1.2.RAPPRESENTAZIONE DIGITALE DELL’AUDIO, DELLE IMMAGINI E DEL VIDEO
1.3.STRUMENTI DI NARRAZIONE DIGITALE PER ORGANIZZARE E PRESENTARE CONTENUTI MULTIMEDIALI
2.BASI DI DATI E PRINCIPI APPLICATIVI:
2.1.BASI DI DATI: CONCETTI GENERALI E PRINCIPALI DBMS
2.2.PROGETTARE ED IMPLEMENTARE UNA BASE DATI: IL MODELLO ENTITÀ-RELAZIONE ED ESEMPI DI SOFTWARE (OPEN SOURCE E PROPRIETARI)
2.3.INTERROGARE UNA BASE DATI ATTRAVERSO QUERY IN LINGUAGGIO SQL
3.INTRODUZIONE AL LINGUAGGIO DI PROGRAMMAZIONE R PER L'ANALISI STATISTICA DEI DATI:
3.1.IL CONCETTO DI ALGORITMO E DI PROGRAMMA;
3.2.CARATTERISTICHE DEL LINGUAGGIO R E RELATIVO AMBIENTE DI SVILUPPO: WORKSPACE E SESSIONE DI LAVORO;
3.3.VARIABILI, OPERATORI, COMANDI, ISTRUZIONI E FUNZIONI AVANZATE;
3.4.APPLICAZIONI DEDICATE ALLA MANIPOLAZIONE DEI TESTI ATTRAVERSO NLP;
3.5.SENTIMENT ANALYSIS COME SISTEMA AVANZATA PER L'IDENTIFICAZIONE ED ESTRAZIONE DI OPINIONI DA TESTI;
Metodi Didattici
L'INSEGNAMENTO PREVEDE LEZIONI TEORICHE ED ESERCITAZIONI IN AULA. DURANTE LE ESERCITAZIONI ASSISTITE IN AULA GLI ALLIEVI SARANNO CHIAMATI A SVILUPPARE, IN AUTONOMIA O IN PICCOLI GRUPPI ESERCIZI RIEPILOGATIVI SUGLI ARGOMENTATI TEORICI PRECEDENTEMENTE INTRODOTTI.

IL METODO DI RISOLUZIONE CONSISTE NELLA COMPRENSIONE DEL PROBLEMA, NELLA PIANIFICAZIONE DELLA SOLUZIONE, E INFINE NELLA RISOLUZIONE. QUEST’ULTIMA FASE PROMUOVE L’ABILITÀ A VALUTARE LA RAGIONEVOLEZZA DELLA RISPOSTA E A VERIFICARE LA COERENZA CON I PRINCIPI FONDAMENTALI DELLA INFORMATICA.
Verifica dell'apprendimento
LA VALUTAZIONE DEGLI ALLIEVI SARÀ DECLINATA ATTRAVERSO LE SEGUENTI FASI:
•VALUTAZIONE DELLA CAPACITÀ DA PARTE DELL’ALLIEVO DI SAPER PROGETTARE ED IMPLEMENTARE BASI DI DATI E/O FUNZIONI SOFTWARE PER NLP: GLI ALLIEVI SARANNO DIVISI IN GRUPPI DI LAVORO, COMPOSTI AL PIÙ DA TRE PERSONE, E DOVRANNO DOCUMENTARE E SVILUPPARE, IN TUTTE LE SUE FASI, LA PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DI UN ARTEFATTO.
•VALUTAZIONE DELL’ACQUISIZIONE DA PARTE DELL’ALLIEVO DEGLI ARGOMENTI TEORICI: L’ALLIEVO, A VALLE DELLA CONSEGNA DEL PROGETTO, DOVRÀ MOSTRARE DI AVER ACQUISITO COMPETENZE SUGLI ARGOMENTI TEORICI ATTRAVERSO UNA PROVA SCRITTA COMPOSTA DA DOMANDE CHIUSE A RISPOSTA MULTIPLA E UNA PROVA ORALE IN CUI VERRÀ DISCUSSO IL PROGETTO SVILUPPATO.

SI TERRÀ CONTO:
-DELLA QUALITÀ DELL’ESPOSIZIONE, IN TERMINI DI UTILIZZO DI LINGUAGGIO SCIENTIFICO APPROPRIATO
-DELLA CAPACITÀ DI CORRELAZIONE TRASVERSALE TRA I DIVERSI ARGOMENTI DEL CORSO E, OVE POSSIBILE, CON ALTRE DISCIPLINE
-DELL’AUTONOMIA DI GIUDIZIO DIMOSTRATA
LA VALUTAZIONE COMPLESSIVA SI OTTIENE, DI NORMA, COME MEDIA DELLA PROVA SCRITTA E DELLA PROVA ORALE
Testi
IN ALTERNATIVA:
1)M. DE SANTO, F. COLACE, P. NAPOLETANO: APPLICAZIONI INFORMATICHE PER LE ARTI VISIVE, LA MUSICA E LO SPETTACOLO (MCGRAW-HILL)
2)DENNIS P. CURTIN, KIM FOLEY, KUNAL SEN, CATHLEEN MORIN: INFORMATICA DI BASE (MCGRAW-HILL)
3)MARCO LAZZARI: INFORMATICA UMANISTICA (MCGRAW-HILL)
Altre Informazioni
IL MATERIALE PER LE ESERCITAZIONI, SIA PUR PRESENTE NEI TESTI CONSIGLIATI, VERRÀ INTEGRATO DURANTE IL CORSO DAL DOCENTE.
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2022-11-21]