ESTETICA B

Filosofia ESTETICA B

0312500022
DIPARTIMENTO DI SCIENZE DEL PATRIMONIO CULTURALE
CORSO DI LAUREA
FILOSOFIA
2021/2022

ANNO ORDINAMENTO 2016
PRIMO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
630LEZIONE
Obiettivi
Obiettivo generale:
L’insegnamento si propone di fornire i termini del dibattito contemporaneo interno all’estetica e agli intrecci di questa con altre discipline. Particolare attenzione è accordata all’analisi della forma contemporanea dell’aisthesis, ossia all’affermarsi e agire di questa come estetico tecnicizzato

Conoscenza e capacità di comprensione:
Appropriarsi di adeguati strumenti critici atti a comprendere il dibattito teorico interno alla disciplina sapendo cogliere, e opportunamente valutare, il ruolo giocato dalle nuove tecnologie nella ridefinizione di questioni essenziali per la disciplina

Capacità di applicare conoscenza e comprensione:
Capacità di investire le conoscenze acquisite in innovativi profili di ricerca allo scopo di potenziare quest’ultima e dar vita a figure professionali complesse e dotate di competenze multiple

Autonomia di giudizio:
Lo studente svilupperà strumenti concettuali e capacità critiche utili per valutare, analizzare e interpretare autonomamente le fonti e le questioni metodologiche specifiche di questa, come di altre discipline estetiche e filosofiche.

Abilità comunicative:
Lo studente saprà comunicare le sue conoscenze e le sue capacità di elaborazione concettuale a differenti livelli (sia ad un pubblico di esperti che ad uno di non-specialisti), esprimendole con proprietà di linguaggio e con le competenze lessicali specifiche, e utilizzando il registro più adeguato a ciascuna circostanza.

Capacità di apprendimento:
Lo studente sarà in grado di comprendere e interpretare testi complessi e utilizzare gli strumenti bibliografici, sia tradizionali che informatici, per individuare e selezionare la letteratura scientifica utile all’accrescimento delle proprie conoscenze.
Prerequisiti
IL CORSO PRESUPPONE UNA ADEGUATA COMPRENSIONE DEL LESSICO FILOSOFICO DI BASE.
Contenuti
L’ OBBLIGO A DIRE
MUOVENDO DALLA POESIA DI PAUL CELAN, IL CORSO SI PROPONE DI MOSTRARE COME LA PAROLA POETICA OSTINATAMENTE DICA LADDOVE VIOLENZA E ORRORE LA INDURREBBERO AL SILENZIO E DICA FACENDOSI URLO E BALBETTIO, FRANTUMANDOSI E RINUNCIANDO A OGNI INCANTAMENTO. A FARE DA SFONDO A TALE QUESTIONE È IL PROFONDO MUTAMENTO CHE INVESTE L’IDEA DI BELLEZZA: DA CATEGORIA ESTETICA A CATEGORIA POLITICA. SARÀ, INFATTI, IN NOME DI UNA BELLEZZA INTESA COME ARMONIA, SIMMETRIA, PERFEZIONE CHE SARÀ CONDANNATA OGNI FORMA DI DIVERSITÀ E LEGITTIMATO IL RICORSO ALLA VIOLENZA PER SANARNE L’ANOMALIA.

LE ATTIVITÀ DEL CORSO VERRANNO INTEGRATE DA ESERCITAZIONI PRESSO IL LABORATORIO DI FILOSOFIA E LINGUAGGI DELL’IMMAGINE.

DURANTE IL CORSO SONO PREVISTI MOMENTI DI APPROFONDIMENTO SUI TEMI TRATTATI TENUTI DALLE DOTT.SSE DANIELA LIGUORI E SARA MATETICH.


Metodi Didattici
ANALISI E DISCUSSIONE DEI TESTI. ATTIVITÀ SEMINARIALI DI APPROFONDIMENTO SU QUESTIONI INERENTI AI TEMI AFFRONTATI.
Verifica dell'apprendimento
LA PROVA CONSISTE IN UN ESAME ORALE VOLTO A VERIFICARE LA PREPARAZIONE DELLO STUDENTE E L’IDONEITÀ AD UTILIZZARE LE CONOSCENZE SPECIFICHE DELLA MATERIA NEL CAMPO DELL'ESTETICA. NEL CORSO DEL COLLOQUIO VERRÀ VALUTATA LA CAPACITÀ DI SAPER COMUNICARE IN MODO CHIARO E UNIVOCO LE CONOSCENZE CONTENUTISTICHE E METODOLOGICHE ACQUISITE.

Testi
•P. Celan, La verità della poesia, a cura di G. Bevilacqua, Einaudi, Torino 1993
•P. Celan, Microliti, a cura di D. Borso, ZANDONAI, Rovereto 2010
•F. Spotts, Hitler e il potere dell’estetica, trad. it. E. Borgese, Johan & Levi, Milano 2012

Una scelta delle poesie di Celan sarà indicata durante il corso

A CHOICE OF CELAN'S POEMS WILL BE INDICATED DURING THE COURSE

  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2021-09-16]