STORIA DELLE DOTTRINE ESTETICHE B

Filosofia STORIA DELLE DOTTRINE ESTETICHE B

0312500203
DIPARTIMENTO DI SCIENZE DEL PATRIMONIO CULTURALE
CORSO DI LAUREA
FILOSOFIA
2021/2022

ANNO ORDINAMENTO 2016
PRIMO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
630LEZIONE
Obiettivi
OBIETTIVO GENERALE
IL CORSO HA L’OBIETTIVO DI APPROFONDIRE UN TEMA, O UN AUTORE, O UN’OPERA DELLA STORIA DELLA RIFLESSIONE ESTETICA INTESA QUALE RICERCA VOLTA ALLA COMPRENSIONE DELLA DIMENSIONE SENSIBILE DELL’ESPERIENZA E DEL FENOMENO ARTISTICO QUALE SUA ARTICOLAZIONE ESEMPLARE

CONOSCENZA E COMPRENSIONE
LO STUDENTE:
-CONOSCERÀ UN TEMA, O UN AUTORE, O UN’OPERA DELLA TRADIZIONE ESTETICA ATTRAVERSO LA LETTURA DI TESTI SPECIFICI CONTESTUALIZZATI ALL’INTERNO DELLA TRADIZIONE.
-COMPRENDERÀ IL RUOLO SPECIFICO DEL TEMA, DELL’AUTORE O DELL’OPERA OGGETTO DEL CORSO NELLA RIFLESSIONE FILOSOFICA GENERALE.
-COMPRENDERÀ LE RELAZIONI TRA TESTI SPECIFICI E LA PRODUZIONE TESTUALE DEL CONTESTO FILOSOFICO-CULTURALE.

CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE
LO STUDENTE SARÀ IN GRADO DI:
-INTERPRETARE I TESTI FONDAMENTALI DELLA STORIA DELL’ESTETICA NEL CONTESTO DELLA RIFLESSIONE FILOSOFICA PIÙ GENERALE
-CONFRONTARE I RISULTATI DELLA RIFLESSIONE ESTETICA NELLE DIVERSE EPOCHE
-ELABORARE AUTONOMAMENTE UN PERCORSO STORICO-CRITICO NELL’AMBITO DELLA DISCIPLINA.

AUTONOMIA DI GIUDIZIO
LO STUDENTE SARÀ IN GRADO DI :
-VALUTARE CRITICAMENTE IL CONTENUTO DI TESTI COMPLESSI.
-DISCERNERE I CONTESTI STORICO-CULTURALI CHE INFLUENZANO UNA DETERMINATA PRODUZIONE TESTUALE.
-SELEZIONARE STRUTTURE CONCETTUALI E ARGOMENTATIVE UTILI ALLA COMPRENSIONE DEL MONDO CONTEMPORANEO.
Prerequisiti
NESSUNO
Contenuti
QUESTO LIBRO CONTIENE LA SECONDA GRANDE OPERA CHE NIETZSCHE HA SCRITTO TRA IL 1872 E IL 1875 DOPO "LA NASCITA DELLA TRAGEDIA": NIETZSCHE VI DELINEA UN METODO GENEALOGICO DI INDAGINE DELLA VERITÀ E UNA TEORIA PROSPETTIVISTICA FONDATA "SULL'ESPERIENZA DEI SENSI". A PARTIRE DA QUESTO TESTO FRAMMENTARIO MA DALL'IDEAZIONE UNITARIA (ANALOGO NEL SUO DESTINO ALLA "VOLONTÀ DELLA POTENZA"), SARÀ POSSIBILE RICOSTRUIRE LA COMPLESSA "FILOSOFIA DEL LINGUAGGIO" CHE INDIVIDUA NEL RAPPORTO TRA METAFORA E CONCETTO LA "MITOLOGIA" DELL'INTERO PENSIERO OCCIDENTALE, FORMULANDO INTUIZIONI DI GRANDE RILIEVO CHE SARANNO RIPRESE (TALVOLTA INCONSAPEVOLMENTE) CON DIFFERENTI ACCEZIONI DA MACH E WITTGENSTEIN, DA FOUCAULT E DERRIDA.
Metodi Didattici
LETTURA, COMMENTO E DISCUSSIONE DEL TESTO. CONFRONTO CON LE INTERPRETAZIONI PIÙ SIGNIFICATIVE.
Verifica dell'apprendimento
LA PROVA CONSISTE IN UN ESAME ORALE VOLTO A VERIFICARE LA PREPARAZIONE DELLO STUDENTE E L’IDONEITÀ AD UTILIZZARE LE CONOSCENZE SPECIFICHE DELLA MATERIA NEL CAMPO DELLA ESTETICA. NEL CORSO DEL COLLOQUIO VERRÀ VALUTATA LA CAPACITÀ DI SAPER COMUNICARE IN MODO CHIARO E UNIVOCO LE CONOSCENZE CONTENUTISTICHE E METODOLOGICHE ACQUISITE.
Testi
F. NIETZSCHE, IL LIBRO DEL FILOSOFO, TRAD. IT. A CURA DI M. VOZZA, TORINO, ANANKE, 2007.
Altre Informazioni
DURANTE IL CORSO VERRANNO ORGANIZZATI INCONTRI E SEMINARI DI APPROFONDIMENTO CON SPECIALISTI DEL PENSIERO DI NIETZSCHE, ITALIANI E STRANIERI.
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2021-09-16]