DIPLOMATIC AND CONSULAR LAW

Global Studies and EU DIPLOMATIC AND CONSULAR LAW

1222500031
DIPARTIMENTO DI SCIENZE AZIENDALI - MANAGEMENT & INNOVATION SYSTEMS
CORSO DI LAUREA MAGISTRALE
GLOBAL STUDIES AND EU
2022/2023



OBBLIGATORIO
ANNO CORSO 2
ANNO ORDINAMENTO 2018
PRIMO SEMESTRE
CFUOREATTIVITÀ
642LEZIONE
Obiettivi
IL CORSO HA PER OGGETTO IL QUADRO GIURIDICO RELATIVO ALLO SVOLGIMENTO DELLE ATTIVITÀ E DELLE
RELAZIONI DIPLOMATICHE E CONSOLARI DEGLI STATI NEI RAPPORTI TRA LORO E PIÙ IN GENERALE NELL'AMBITO DELLE RELAZIONI INTERNAZIONALI. AL TERMINE DEL CORSO GLI STUDENTI AVRANNO ACQUISITO LA CAPACITÀ DI COMPRENDERE E UTILIZZARE LE FONTI DEL
DIRITTO DIPLOMATICO E CONSOLARE OLTRE ALLE METODOLOGIE NECESSARIE AL CORRETTO ESERCIZIO DELLE FUNZIONI DIPLOMATICHE E CONSOLARI (IVI COMPRESA LA CONDUZIONE DI UN NEGOZIATO INTERNAZIONALE) NEI SETTORI DELLE PROFESSIONI LEGALI, DELLA DIPLOMAZIA, DELLE ORGANIZZAZIONI E DEI TRIBUNALI INTERNAZIONALI E DELL’UNIONE EUROPEA.


Prerequisiti
NESSUNO
Contenuti
IL DIRITTO DIPLOMATICO: LE FONTI; LO STABILIMENTO E LE VICENDE DELLA MISSIONE DIPLOMATICA; LE FUNZIONI DIPLOMATICHE E I LORO LIMITI - L’ORGANIZZAZIONE DIPLOMATICA - LE MISSIONI SPECIALI - DIPLOMAZIA E CONFERENZE INTERNAZIONALI - DIPLOMAZIA E ORGANIZZAZIONI INTERNAZIONALI - LE IMMUNITÀ.
IL DIRITTO CONSOLARE: LE FONTI - LO STABILIMENTO E LE VICENDE DELLA MISSIONE CONSOLARE -L’UFFICIO CONSOLARE E IL CONSOLE ONORARIO - LE FUNZIONI - LE IMMUNITÀ.
IL DIRITTO DIPLOMATICO E CONSOLARE NELL’UNIONE EUROPEA: LE RELAZIONI DIPLOMATICHE DELL’UNIONE EUROPEA E NELL’UNIONE EUROPEA – CITTADINZA EUROPEA E TUTELA DIPLOMATICA E CONSOLARE
Metodi Didattici
NOI COMBINIAMO: 1) METODO TRADIZIONALE ESPOSITIVO (LEZIONI CATTEDRATICHE FRONTALI); 2) METODO ATTIVO: SVOLGIMENTO DI ATTIVITÀ INTERATTIVE (ESERCITAZIONI E SEMINARI, ESAMI DI CASI GIURISPRUDENZIALI, LEZIONI APERTE E RICAPITOLAZIONI); 3) METODI DIDATTICI INNOVATIVI: VENGONO FORNITI AGLI STUDENTI SUPPORTI DIDATTICI MULTIMEDIALI (SITI INTERNET, PROIEZIONI IN AULA DI POWERPOINT FILES; DI DOCUMENTI, FILMS RILEVANTI PER IL DIRITTO DIPLOMATICO E CONSOLARE, ETC.)
Verifica dell'apprendimento
ESAME FINALE DI PROFITTO ORALE
LA VERIFICA MIRA AD ACCERTARE LA CONOSCENZA DEGLI STRUMENTI DI BASE, TEORICI E PRATICI, PER INTERPRETARE ED APPLICARE IL DIRITTO DIPLOMATICO E CONSOLARE NEI SETTORI DELLE PROFESSIONI LEGALI, DELLA DIPLOMAZIA, DELLE ORGANIZZAZIONI E DEI TRIBUNALI INTERNAZIONALI E DELL’UNIONE EUROPEA.
I CRITERI DI VALUTAZIONE VERTONO SU:
AUTONOMIA DI GIUDIZIO: CAPACITÀ DI FORMULARE GIUDIZI IN MODO AUTONOMO CON RIGUARDO A CASI CONCRETI DEL DIRITTO DIPLOMATICO E CONSOLARE, INTERPRETANDO ED APPLICANDO CONSAPEVOLMENTE LE INFORMAZIONI ACQUISITE DURANTE IL CORSO: LE FONTI NORMATIVE, LA GIURISPRUDENZA E LE DIFFERENTI SCUOLE DI PENSIERO
ABILITÀ COMUNICATIVE: ACQUISIZIONE DEL LINGUAGGIO TECNICO-GIURIDICO E DI CAPACITÀ ARGOMENTATIVE PROPRIE DELLE PROFESSIONI GIURIDICHE E DELLA DIPLOMAZIA, DELLE ABILITÀ COMUNICATIVE CHE PERMETTANO AGLI STUDENTI DI MUOVERSI ANCHE IN AMBIENTI SOVRANNAZIONALI (ES. CORTI, TRIBUNALI ED ISTITUZIONI SIA EUROPEE CHE INTERNAZIONALI)
CAPACITÀ DI APPRENDIMENTO: CAPACITÀ DI SVILUPPARE E AGGIORNARE LE PROPRIE CONOSCENZE ATTRAVERSO LE COMPETENZE ACQUISITE QUALI, AD ESEMPIO, LA ABILITÀ DI CONSULTAZIONE ED INTERPRETAZIONE DI MATERIALE BIBLIOGRAFICO, NORMATIVO E GIURISPRUDENZIALE.
LE VALUTAZIONI SONO ESPRESSE IN TRENTESIMI.
IL LIVELLO MINIMO (18) È ASSEGNATO NEL CASO IN CUI DALLA VERIFICA EMERGA UNA CONOSCENZA SUFFICIENTE DELLE TEMATICHE CENTRALI DEL DIRITTO DIPLOMATICO E CONSOLARE.
IL LIVELLO MASSIMO (30) È ASSEGNATO LADDOVE DALLA VERIFICA EMERGA LA CONOSCENZA APPROFONDITA DELLE TEMATICHE CENTRALI DEL DIRITTO DIPLOMATICO E CONSOLARE E LA CAPACITÀ DI ANALIZZARE CRITICAMENTE LE PROBLEMATICHE AD ESSE CONNESSE.
LA LODE È ASSEGNATA NEL CASO IN CUI DALLA VERIFICA EMERGA LA CAPACITÀ DELLO STUDENTE DI FORMULARE GIUDIZI IN MODO AUTONOMO CON RIGUARDO A CASI CONCRETI E A TEMATICHE CENTRALI DEL DIRITTO DIPLOMATICO E CONSOLARE
PER GLI STUDENTI FREQUENTANTI SONO PREVISTE PROVE INTERCORSO SCRITTE (SOTTO FORMA DI TEST A RISPOSTA MULTIPLA, QUESTIONARI CON QUESITI A RISPOSTA APERTA E BREVI COMPOSIZIONI LIBERE), NEL NUMERO MINIMO DI 1 (A METÀ E A FINE CORSO) E DELLA DURATA NON SUPERIORE A 120 MINUTI CIASCUNA.
CIASCUNA PROVA SCRITTA È VALUTATA IN TRENTESIMI E SI INTENDE SUPERATA CON IL VOTO MINIMO DI 18/30.
IL VOTO FINALE È DATO DALLA MEDIA DEI VOTI RIPORTATI IN CIASCUNA PROVA.
Testi
A) PROGRAMMA ITALIANO
CARLO CURTI GIALDINO, DIRITTO DIPLOMATICO-CONSOLARE INTERNAZIONALE ED EUROPEO, QUINTA EDIZIONE, GIAPPICHELLI, TORINO, 2020 [DA CAP. IV A CAP. XI (INCLUSO); CAPP. XIV, XV, DA CAP. XVII ACAP. XXII (INCLUSO); CAPP. XXIV, XXV (INCLUSO)].
OPPURE
B) PROGRAMMA IN INGLESE
B.1.
LE SEGUENTI VOCI ENCICLOPEDICHE DISPONIBILI SUL SITO DELLA MAX PLANCK ENCYCLOPEDIA OF PUBLIC INTERNATIONAL LAW , HTTPS://OPIL.OUPLAW.COM/HOME/MPIL
DIPLOMATIC PROTOCOL, BY MARTINA WOHLAN - IMMUNITY, DIPLOMATIC, BY ROSANNE VAN ALEBEEK - PREMISES OF DIPLOMATIC MISSIONS, BY JEAN D'ASPREMONT - DIPLOMATIC PROTECTION, BY JOHN DUGARD - HEADS OF DIPLOMATIC MISSIONS, BY NICOLAS ANGELET - SPECIAL MISSIONS, BY ALI M EL-HAJ - CONSULS, BY MICHAL KOWALSKI - DIPLOMACY, BY EDUARDO JARA RONCATI - MEMBERS OF THE STAFF OF DIPLOMATIC MISSIONS, BY JEAN SALMON – HONORARY CONSULS, BY ANDREA ERNST – IMMUNITIES, SPECIAL MISSIONS, BY NADIA KALB - CREDENTIALS, BY JEAN SALMON – REPRESENTATIVES OF STATES IN INTERNATIONAL RELATIONS, BY JEAN SALMON - CONSULAR FUNCTIONS, BY PAWE CZUBIK, PIOTR SZWEDO
B.2
QUANTO ALL’UNIONE EUROPEA, V. PATRIZIA VIGNI, DIPLOMATIC AND CONSULAR PROTECTION IN EU LAW: MISLEADING COMBINATION OR CREATIVE SOLUTION? (ONLINE AT HTTPS://CADMUS.EUI.EU/HANDLE/1814/14354)

IN AGGIUNTA (SIA AL PROGRAMMA A CHE B), PER LE TEMATICHE CONNESSE ALLE IMMUNITÀ DIPLOMATICHE E CONSOLARI, SI CONSIGLIA LO STUDIO DEI SEGUENTI DOCUMENTI (WWW.TREATIES.UN.ORG)
•VIENNA CONVENTION ON DIPLOMATIC RELATIONS (1961)
•VIENNA CONVENTION ON CONSULAR RELATIONS (1963) JUDGEMENTS
E DEI SEGUENTI CASI GIURISPRUDENZIALI (WWW.ICJ.ORG)
•ARREST WARRANT OF 11 APRIL 2000 (DEMOCRATIC REPUBLIC OF THE CONGO V. BELGIUM), JUDGMENT, ICJ REPORTS (2002) 3
•AVENA AND OTHER MEXICAN NATIONALS (MEXICO V. UNITED STATES OF AMERICA), JUDGMENT, ICJ REPORTS (2004) 12
•LAGRAND (GERMANY V. UNITED STATES OF AMERICA), JUDGMENT, ICJ REPORTS (2001) 466
•UNITED STATES DIPLOMATIC AND CONSULAR STAFF IN TEHERAN (UNITED STATES OF AMERICA V. IRAN), JUDGMENT, ICJ REPORTS (1980) 3
Altre Informazioni
CIASCUNA LEZIONE FRONTALE VIENE PRECEDUTA DA UNA RICAPITOLAZIONE DELLA PRECEDENTE SVOLTA IN MODO INTERATTIVO CON GLI STUDENTI

LE LEZIONI POTRANNO ESSERE SVOLTE ANCHE IN LINGUA INGLESE, COSÌ COME LE ATTIVITÀ DI ESERCITAZIONE E DI ELABORAZIONE DEI REPORT DI RICERCA. E’ PREVISTO PERTANTO ANCHE L’UTILIZZO DI FONTI DOCUMENTALI E BIBLIOGRAFICHE IN LINGUA INGLESE.
  BETA VERSION Fonte dati ESSE3 [Ultima Sincronizzazione: 2022-09-16]